McNay Art Museum, San Antonio

Henri Rousseau, "Landscape with Milkmaids", 1900, McNay Art Museum, San Antonio (TX)

Henri Rousseau, Landscape with Milkmaids, 1900
McNay Art Museum, San Antonio (TX)

Il McNay Art Museum di San Antonio (TX) è intitolato alla figura di Marion Koogler McNay, che ha ampiamente contribuito alla sua nascita. Il museo possiede una bella collezione di impressionismo e post-impressionismo francese, di arte moderna e arte americana. Le opere, unitamente alla bellezza della sede e all'attrattiva del paesaggio, ne fanno uno dei luoghi in assoluto più interessanti e suggestivi di tutto il Sud-Ovest degli USA.

Il McNay Art Museum di San Antonio venne istituito nel 1950, alla morte di Marion Koogler McNay. Marion infatti lasciò la sua residenza, la collezione d'arte e un consistente fondo, come dotazione per la costituzione di un museo d'arte nella città di San Antonio. Dopo alcuni lavori di ristrutturazione della sede, il museo aprì ufficialmente al pubblico nel Novembre 1954.
Gli anni successivi videro il museo potenziarsi notevolmente. Importanti collezioni private cominciarono ad integrare la collezione originaria, dando vita a nuove sezioni. Un anno dopo l'apertura (1955) perviene la collezione di Fredric G. Oppenheimer, comprendente opere e oggetti di arte medievale e gotica (sculture in legno, tavole a "fondo oro", vetri, arazzi). Nel 1973 è la volta della collezione di Mary e Sylvan Lang, che aggiunge dipinti e sculture di importanti autori europei e americani tra fine '800 e inizio '900 (Rodin, Degas, Matisse, Braque, Picasso, Moore, Calder, Hopper, Sheeler, ecc.). Dal 1984 il McNay Art Museum di San Antonio ospita The Tobin Collection of Theatre Arts, dovuta a Robert L. B. Tobin. Si tratta di una delle maggiori collezioni americane dedicate al teatro, comprendente modelli di scene, costumi, oggetti teatrali, libri sul teatro.

Il potenziamento del museo non ha riguardato solo le collezioni, ma in misura estesa anche la sede.
Il McNay Art Museum si trova all'interno di una vasta tenuta a Nord-Est di San Antonio, nei pressi di Alamo Heights, una delle zone residenziali pi&ugarve; eleganti. La villa è costituita da una serie di elementi disposti attorno ad un cortile centrale. Sul lato Ovest si diparte un'ala di costruzione più recente (1984-87). L'area verde circostante ospita sculture all'aperto.
Il nucleo fondamentale dell'edificio corrisponde alla residenza originaria di Marion Koogler McNay. Venne costruita nel 1926 nell'area di Sunset Hills dagli architetti Atlee B. e Robert M. Ayres, che si ispirarono alle ville della Spagna meridionale, in cui elementi dell'architettura europea si fondono con motivi moreschi. L'elegante costruzione comprendeva 24 stanze, alle quali dal 1971 ad oggi sono andati ad aggiungersi altri ambienti, che, integrandosi con le forme originali, hanno permesso la presentazione di gran parte della collezione permanente, l'allestimento di mostre temporanee e la realizzazione di un sostanzioso programma educativo.

Attualmente la collezione permanente del McNay Art Museum di San Antonio (TX) risulta costituito in gran parte da opere pervenute attraverso lasciti e donazioni. Comprende una sezione di arte medievale e gotica, una bella collezione di impressionismo e post-impressionismo, importanti opere di arte moderna, una notevole collezione di arte americana, un'ampia collezione di disegni e grafica prevalentemente moderna e contemporanea, The Tobin Collection of Theatre Arts, e una importante biblioteca.
La sezione di impressionismo e post-impressionismo francese è dominata dai capolavori di Marion Koogler McNay: Camille Pissarro, Paul Cézanne, Paul Gauguin (con il famoso Autoritratto con l'idolo del 1893), Vincent van Gogh, Odilon Redon, Henri Rousseau, sculture di Auguste Rodin. Attraverso donazioni e acquisti successivi, sono pervenute opere di J.B.C. Corot, Edouard Manet, Henri de Toulouse-Lautrec, Pierre Bonnard, Edouard Vuillard, e sculture di Edgar Degas.
Tra gli autori del primo '900 figurano Henri Matisse, Raoul Dufy (Golfe Juan del 1926), Aristide Maillol, Pablo Picasso (con opere di tutti i principali periodi), Georges Braque, Alexander Archipenko, Marc Chagall, Natalia Goncharova, Ernst Ludwig Kirchner (con il bellissimo Bildnis Hans Frisch del 1907), Jean Arp, Piet Mondrian (con The Tree, interessante tela pre-astrattismo del 1908).
La collezione di arte americana deriva in massima parte dalle collezioni di Marion Koogler McNay e Lang. Comprende dipinti e acquerelli di Mary Cassatt (tra cui Woman Bathing, originale incisione decisamente giapponesizzante), Winslow Homer, Childe Hassam, Maurice Prendergast, Charles Demuth, John Marin, Ben Shahn, Charles Sheeler, Andrew Wyeth, Edward Hopper (Corn Hill del 1930), Georgia O'Keeffe. Inoltre, la sezione di grafica include anche opere dei messicani Diego Rivera, David Alfaro Siqueiros, José Clemente Orozco.
Il dopoguerra è rappresentato da sculture di autori come Henry Moore, Alexander Calder, Barbara Hepworth, e da opere di autori americani, come Willem de Kooning, Jasper Johns e Robert Rauschenberg. Una delle principali attrattive è costituita dalla bellissima scultura mobile in acciaio di George Rickey Horizontal Column of Five Squares Excentric II (1994), collocata nel mezzo di uno specchio d'acqua.

Informazioni generali

Tipologia:
museo di arte antica, arti decorative, arte dell'800, arte moderna e arte americana
Titolare:
McNay Art Museum
Direttore:
William J. Chiego
Indirizzo:
6000 North New Braunfels Ave., P.O. Box 6069, San Antonio, TX 78209-0069
Telefono:
210-8245368
Apertura:
mar-ven 10-16, gio 10-21, sab 10-17, dom 12-17
Servizi:
visite guidate, attività didattica, conferenze, concerti, museumshop
Istit. annesse:
The Tobin Collection of Theatre Arts,
The Fine Arts Research Library
Sito Internet: