New York. Spot-light New York

Organizzazione turistica a New York

Sulla metropolitana di New YorkColoro che non conoscono New York e gli USA sarebbero indotti a ritenere che visitarla possa essere molto dispendioso. Se il cambio Euro-Dollaro risulta effettivamente alquanto svantaggioso, New York, d'altro canto, presenta un'offerta turistica piuttosto ricca e variegata, in grado di soddisfare tutte le tasche.
A differenza di molte città americane, non è affatto necessario l'uso dell'auto, nemmeno per raggiungere Manhattan da uno dei vari aeroporti di arrivo (JFK, La Guardia, Newark). Ci si sposta a piedi, in metropolitana, in autobus, e al limite in taxi.
Uno dei problemi è sempre stato quello della micro-criminalità, che in passato faceva di New York una delle città più pericolose al mondo. In questo molto è cambiato. Salvo addentrarsi nelle viscere del Bronx, o di qualche recesso smarrito di Manhattan, si può girare d'appertutto con una certa tranquillità.
Piuttosto indispensabile è il possesso di una carta di credito.
Qualcosa naturalmente è cambiato dopo gli avvenimenti dell'11 Settembre 2001. Da un lato, l'incubo di nuovi attentati terroristici impone controlli più severi e comporta alcuni ostacoli nella libertà di movimento. Dall'altro, un certo calo del flusso turistico ha determinato il ridimensionamento di alcuni prezzi.
Ma senza dubbio la differenza più rilevante è la scomparsa delle due torri...

Links ad altre pagine di Artdreamguide correlate