Wadsworth Atheneum, Hartford (CT)

Camille Pissarro, "Landscape with Flooded Fields", 1873, Wadsworth Atheneum, Hartford (CT)

Camille Pissarro, Landscape with Flooded Fields, 1873
Wadsworth Atheneum, Hartford (CT)

Il Wadsworth Atheneum di Hartford (CT) è un museo di arte antica, arte moderna e arte contemporanea. È in assoluto uno dei più antichi musei americani, e uno dei più importanti di tutto il New England.

Il Wadsworth Atheneum sorge su un'area al centro di Hartford, immediatamente a ridosso della City Hall. L'edificio appare piuttosto composito, essendo la risultante di aggiunte avvenute in tempi successivi. La costruzione originale, in stile neogotico, risale al 1844. All'inizio del nuovo secolo, con lo svilupparsi delle collezioni, si dovette procedere al suo ampliamento.
Oggi il complesso presenta pianta quadrata. Ma in realtà è costituito da 4 ali, che si dispiegano a delimitare un cortile centrale scoperto. L'interno è organizzato su tre piani, ma in corrispondenza delle 2 ali maggiori sono state ricavate 2 spettacolari saloni con balconata: la Morgan Great Hall e la Avery Court.
Recentemente (1994) verso Main Street è stata ricavata una nuova lobby d'ingresso, la Helen Harry Grey Court, dove sono stati allestiti due grandi disegni murali di Sol LeWitt.

Il Wadsworth Atheneum di Hartford (CT) è stato fondato nel 1842. Doveva ospitare la collezione e la biblioteca donate da Daniel Wadsworth. La collezione inizialmente consisteva soprattutto di dipinti americani: paesaggi e soggetti storici di autori come Thomas Cole, Frederic Edwin Church, John Trumbull, amici di Wadsworth.
Tra la fine dell'800 e i primi anni del '900 importanti donazioni in opere ed in denaro consentirono di allargare il raggio d'azione del museo. Si possono ricordare i nomi di Elizabeth Colt, J. Pierpont Morgan, e soprattutto quelli di Ella Gallup Sumner e Mary Catlin Sumner, cui si devono molti importanti dipinti europei e la creazione di un fondo per l'acquisto di altre opere. Figura determinante per lo sviluppo del Wadsworth Atheneum è stata quella di A. Everett Austin, Jr, direttore negli anni '30 e '40. Sotto la sua guida venne ampliata notevolmente la collezione di pittura barocca europea e vennero organizzate mostre pionieristiche nel campo dell'arte moderna, tra cui la prima mostra sul surrealismo (1931) e la prima grande retrospettiva americana di Pablo Picasso (1934).

Con gli anni '70 è iniziato un rapporto di intensa collaborazione tra il Wadsworth Atheneum e Sol LeWitt, originario proprio di Hartford. Un rapporto da cui sono scaturiti importanti risultati: il deposito (destinato a tramutarsi in donazione) della collezione personale dell'artista, comprendente opere di tutti i più famosi esponenti del minimalismo e dell'arte concettuale, ma anche, e soprattutto, la realizzazione all'interno del museo di spettacolari opere murali da parte dell'artista.

Le collezioni del Wadsworth Atheneum abbracciano un ampio arco cronologico. Comprendono antichità egizie, greche e romane. Opere di arte antica europea, specialmente barocca, e oggetti di arti decorative. Arti decorative e dipinti americani. Impressionismo e post-impressionismo francese. Arte moderna e arte contemporanea.
L'arte americana è stata l'area di specializzazione di partenza. Oggi consta di ritratti del '700 e primo '800, ma soprattutto di un ampia raccolta di paesaggi di artisti della Hudson River School: Thomas Cole, Frederick Edwin Church, William Merritt Chase, Albert Bierstadt. Il passaggio al '900 è delineato da opere di Thomas Eakins, Winslow Homer, James McNeilly Whistler, Maurice Prendergast, Andrew Wyeth. In ultimo, alcune opere di Stuart Davis, Marsden Hartley e Georgia O'Keeffe.
La collezione di impressionismo e post-impressionismo è di discreto spessore. È preceduta da alcune tele di Jacques Louis David, Eugène Delacroix e Théodore Géricault. Le opere di Edouard Manet, Claude Monet, Paul Cézanne, Henri de Toulouse-Lautrec, e soprattutto di Pierre Auguste Renoir e Camille Pissarro, sono esposte al primo piano, assieme a opere minori di Vincent van Gogh, Pierre Bonnard e Edouard Vuillard. Sono presenti anche opere di artisti inglesi, come Turner, Edward Burne-Jones e William Holman Hunt.
La collezione del primo '900 del Wadsworth Atheneum risulta piuttosto disomogenea, ma comprende alcune opere piuttosto importanti. Sono da ricordare le numerose tele di Pablo Picasso, le opere di Piet Mondrian e Alberto Giacometti, il nucleo del surrealismo, dove spiccano una tela straordinaria di Max Ernst (Europa nach dem Regen II del 1940-42) e di Salvador Dalí.
La sezione del dopoguerra appare incentrata attorno all'arte americana. Spiccano Retroactive I, importante opera del 1964 di Robert Rauschenberg, e Early coloured Jackie di Andy Warhol. Ma il nerbo è costituito in gran parte dalle opere di Sol LeWitt e da quelle minimaliste e concettuali della sua collezione.
Dal 1975 è stata creata la MATRIX Gallery, area espositiva del museo adibita a mostre di arte contemporanea. Personali di artisti emergenti, progetti artistici particolari, vengono allestiti al ritmo di circa 4 all'anno.

All'esterno del Wadsworth Atheneum sono state collocate grandi opere scultoree. Sulla destra dell'ingresso si trova una struttura metallica mobile di George Rickey. Nello spazio tra il museo e l'edificio della City Hall giace il grande Stegosaurus, gigantesco "Stabile" di Alexander Calder. Sempre nei pressi, ma dal lato opposto rispetto al Calder, è stato collocato Stone Field di Carl Andre, installazione costituita da 36 blocchi di pietra disposti secondo il tipico ordine geometrico del grande artista minimalista.

Informazioni generali

Tipologia:
museo di arti decorative, arte antica, arte moderna e arte contemporanea
Titolare:
Wadworth Atheneum
Direttore:
Willard Holmes
Indirizzo:
600 Main Str., Hartford, CT 06103
Telefono:
860-2782670
Fax:
860-5270803
Apertura:
mer-ven 11-17, sab-dom 10-17, 1º gio 11-18
Servizi:
visite guidate, attività didattica, caffetteria, museum-shop