Philadelphia Museum of Art (PMA), Philadelphia

Edificio

L'entrata principale del Philadelphia Museum of Art (PMA) di Philadelphia (PA)

L'entrata principale del Philadelphia Museum of Art (PMA) di Philadelphia

Il Philadelphia Museum of Art (PMA) di Philadelphia è ospitato in un grande edificio situato al centro di Fairmount Park, su una elevazione che a Nord-Ovest guarda verso Schuylkill River.
Il vasto complesso doveva sostituire il piccolo Memorial Hall e servire ad accogliere le collezioni che a cavallo dell'800 e '900 pervenivano alla città. La sua costruzione ebbe inizio nel 1919 e terminò nel 1928 ad opera di C. Clark Zantzinger, Horace Trumbauer e Charles L. Borie, Jr.

Il museo è orientato in senso Nord-Ovest Sud-Est in modo da chiudere la prospettiva di Benjamin Franklin Parkway, l'ampia arteria che all'altra estremità termina proprio nei pressi della City Hall.
Il fatto dal punto di vista simbolico ha grande importanza. La grande istituzione doveva infatti suggellare la posizione di preminenza culturale che Philadelphia rivestiva tra la fine dell'800 e l'inizio del '900. Un progetto per il quale si erano messe in moto molte delle grandi personalità della ricchissima capitale della Pennsylvania, che intendevano farne una sorta di "Atene" moderna. Sotto questa prospettiva si comprendono anche le sembianze stesse dell'edificio, che riporta alla mente le sembianze dei templi greci.

La costruzione sorge su un'elevazione del parco cui si perviene percorrendo un'ampia scalinata, resa famosa dal film Rocky, in cui Sylvester Stallone la saliva di corsa durante i suoi allenamenti mattutini. Al suo apice la scalinata termina in uno spiazzo quadrato, delimitato su tre lati. Sul fondo si trova l'elegante mole del corpo centrale, che si allarga e si protende in avanti sui due lati, dando luogo a due ali. Sia il corpo centrale che le estremità delle due ali presentano esternamente le forme di templi greci, con bei colonnati corinzi.

Dallo spiazzo antistante si accede al corpo centrale, caratterizzato da un grande salone, con le scale che salgono al piano superiore. Enormi arazzi coprono le pareti. Da qui si passa nelle ali laterali, articolate su due piani e caratterizzate da una fitta successione di sale, soprattutto al piano superiore. Particolarmente belle le cosiddette "Period rooms", cioé le sale che ricostruiscono ambienti di epoche passate.
Nel seminterrato sono ricavati altri ambienti destinati perlopiù ai servizi ed agli uffici.