Kunstmuseum Bern, Berna (Bern)

Veduta di una sala con opere astratte al Kunstmuseum Bern, Berna (Bern)

Veduta di una sala con opere astratte al Kunstmuseum Bern, Berna (Bern)

Il Kunstmuseum Bern di Berna (Bern) è il museo di arte antica, arte moderna e arte contemporanea della città di Berna.

Il Kunstmuseum Bern di Berna è nato nel 1879.
Nel corso dei primi 50 anni andò arricchendosi soprattutto di opere di artisti bernesi e svizzeri. A partire dagli anni '30 hanno fatto la loro comparsa le prime opere di grandi autori dell'800 e '900 europeo, un elemento non ancora sufficiente di per sé a smuovere la natura sostanzialmente provinciale dell'istituzione.
Alcuni importanti eventi a partire dagli anni '50 impressero una decisiva accelerazione al processo di internazionalizzazione del Kunstmuseum Bern. Nel 1952 venne infatti perfezionato l'accordo con Felix Klee, figlio di Paul Klee, che portò all'istituzione della Paul Klee-Stiftung. Da questo accordo ne conseguì il deposito presso il Kunstmuseum del suo vasto patrimonio di opere: 40 dipinti, 160 acquarelli e gouache, 2200 disegni, quaderni di schizzi, sculture, incisioni. È la più vasta e completa raccolta al mondo di questa figura chiave dell'arte moderna!
Un decennio dopo, nel 1962, avvenne il lascito al museo da parte dei coniugi Hermann e Margrit Rupf della loro magnifica collezione di arte moderna. I Rupf erano tra i clienti più fedeli di Daniel-Henry Kahnweiler a Parigi Nel corso degli anni avevano riunito un insieme di opere incentrato prevalentemente sul cubismo: tele di Pablo Picasso, Georges Braque, Juan Gris, Fernand Léger e Robert Delaunay, sculture di Henri Laurens ed altri. Opere generalmente di formato piccolo e medio, ma splendide, assolutamente storiche.
Un'altra tappa del potenziamento del Kunstmuseum Bern ha luogo nel 1981. Quello che fino ad allora era stato un deposito a lungo termine viene tramutato in lascito testamentario. Si tratta della collezione del mercante Georges F. Keller. Comprendeva tele di Pierre-Auguste Renoir, Paul Cézanne, Henri Matisse, Pablo Picasso, Amedeo Modigliani, Maurice Utrillo, Chaim Soutine, Salvador Dalí.
Sempre negli anni '80 è pervenuta al Kunstmuseum di Berna la vasta collezione di arte contemporanea del gallerista Toni Gerber.

Oggi il palazzone ottocentesco del Kunstmuseum Bern può ospitare una delle maggiori collezioni di arte moderna e arte contemporanea della Svizzera, seconda solo a quelle del Kunstmuseum di Basilea e del Kunsthaus di Zurigo.
Tralasciamo la sezione di arte antica.
La sezione di arte dell'800 risulta dominato dagli autori di area svizzera e tedesca. Molte le opere di Albert Anker, Frank Buchser, Cuno Amiet, Augusto e Giovanni Giacometti, Adolf Wölfli. Numerosi anche i paesaggi e le composizioni simboliste di Ferdinand Hodler. In ambito francese figurano quasi tutti i maggiori interpreti del realismo e dell'impressionismo: Gustave Courbet, Edouard Manet, Camille Pissarro, Claude Monet, Auguste Renoir, Alfred Sisley, Paul Cézanne, Vincent van Gogh, Pierre Bonnard, Edouard Vuillard.
Nella sezione di arte del primo '900 spicca, come si è detto, il nucleo cubista dei coniugi Rupf, tra cui vari esempi del cubismo analitico di Pablo Picasso e Georges Braque, insieme a opere di Juan Gris, Robert Delaunay e Fernand Léger. Ma al loro fianco si dispiega una ragguardevole parata di opere significative di grandi esponenti di altre correnti: Henri Matisse, Aristide Maillol, Maurice Utrillo, Amedeo Modigliani, Chaim Soutine, Marc Chagall, Wassily Kandinsky, Johannes Itten, Jean Arp (Hans Arp), Sophie Täuber-Arp, André Masson, Salvador Dalí, Alberto Giacometti e Sonia Delaunay. Tra le opere di artisti tedeschi come Franz Marc e August Macke, giganteggia l'enorme tela del 1918-24 di Ernst Ludwig Kirchner Alpsonntag. Szene am Brunnen.
La sezione di arte del dopoguerra si spalanca con l'espressionismo astratto americano (Mark Rothko, Jackson Pollock, Lee Krasner, Mark Tobey) affiancato da molti dei principali colleghi europei, tra cui anche Lucio Fontana e Piero Manzoni. Josef Albers, Victor Vasarely, Max Bill, Richard-Paul Lohse, Camille Graeser rappresentano il versante astratto-geometrico.
Numerose le opere di arte contemporanea svizzera: Urs Lüthi, Markus Raetz, Helmut Federle, Rolf Iseli, Anselm Stalder, John Armleder, Fischli & Weiss, fino a Pipilotti Rist. Nella collezione di Toni Gerber spiccano le numerose opere su carta degli anni '60 e '70 di Sigmar Polke.
Se tutto questo non dovesse bastare a stuzzicare la voglia di fare tappa al Kunstmuseum di Berna, ci pensa senz'altro la mirabile parata di opere di Paul Klee, un vero tuffo rigenerante nell'affascinante universo di uno degli artisti più stimolanti di tutta la storia dell'arte.

Informazioni generali

Tipologia:
museo di arte antica, arte moderna e arte contemporanea
Titolare:
cantone di Berna
Direttore:
Matthias Frehner
Indirizzo:
Hodlerstrasse 8-12, 3000 Bern 7
Telefono:
031-3110944
Fax:
031-3117263
Apertura:
mar 10-21, mer-dom 10-17
Servizi:
visite guidate, attività didattico-pedagogica, caffetteria, museumshop, conferenze
Istit. annesse:
Paul Klee-Stiftung,
Adolf Wölfli-Stiftung,
Bernische Stiftung für Fotografie, Film und Video
Arnold Böcklin, "Meerestille", 1886-87, Kunstmuseum Bern, Berna (Bern)

Arnold Böcklin, Meerestille, 1886-87, Kunstmuseum Bern, Berna (Bern)