Museo del Novecento, Milano

In conclusione

Milano ha finalmente un museo d'arte moderna, tanto atteso e da tanto tempo promesso. Non è molto grande, ma si giova del prolungamento in altre sedi prestigiose, che ne arricchiscono il percorso espositivo.
È un museo che documenta bene l'arte italiana del '900, offrendo al pubblico la possibilità di ammirare molti capolavori. Presenterebbe lacune importanti, ma grazie ai prestiti da collezioni private sono state in gran parte colmate.
È stato allestito in un edificio particolare, l'Arengario. La scelta si è rivelata sbagliata, perché è poco capiente e inadatto allo scopo. Gli architetti Rota e Fornasari hanno fatto il possibile e ne hanno ricavato il meglio che si poteva. Oltretutto, con fondi scarsi a disposizione.
In definitiva, è un buon museo. Siamo però ben lontani dal livello dei grandi musei d'arte moderna internazionali.
Una nota finale... Il Comune di Milano ha fissato il costo del biglietto d'ingresso a 5 Euro. In tempi in cui gli enti locali hanno le casse vuote e si tende a scaricare i costi sulle tasche dell'utente, ci sembra una scelta eticamente corretta. Un modo per affermare che l'arte e la cultura non sono un passatempo per ricchi, ma un'occasione formativa per tutti.

E allora, visitiamolo tutti!

Gli altri punti