Galleria d'Arte Moderna, Milano

Collezioni: Galleria dell'800 italiano

Tranquillo Cremona, "Attrazione"

Tranquillo Cremona, Attrazione

La galleria della pittura dell'800 è molto sacrificata.
Solo un parte limitata delle opere risulta attualmente esposta. Addirittura alcune, tra cui una tela di Federico Zandomeneghi e una di Tranquillo Cremona, sono in deposito a lungo termine presso la Pinacoteca di Brera.

La fine del '700 è rappresentata dalle pitture neoclassiche di Martino Knoller, Giovanni Migliara, e dalle sculture di Canova, Thorvaldsen, Marchesi e Fraccaroli.
Con l'800 troviamo Andrea Appiani, Giuseppe Bossi, Francesco Hayez (Ritratto di Alessandro Manzoni) e il Piccio. Sono presenti Mosè Bianchi e Favretto coi loro quadri di genere, i paesaggi di Antonio Fontanesi, Giuseppe e Filippo Palizzi. Numerose le tele di artisti romantici, come Federico Faruffini, Gerolamo e Domenico Induno.
Uno splendido gruppo di opere di tutti gli esponenti del divisionismo costituisce il cuore della collezione. Tra tutte dominano capolavori come Il Quarto Stato (1901) di Giuseppe Pellizza da Volpedo, Le due madri (1889), L'angelo della vita (1894) e L'amore alla fonte della vita (1896) di Giovanni Segantini, cui è dedicata un'intera sala. Di Gaetano Previati troviamo Meriggio, di Angelo Morbelli La stazione di Milano. Completano la panoramica le opere di Emilio Longoni, Grubicy de Dragon, Carlo Fornara.

La scapigliatura lombarda è ben rappresentata da diverse opere di Tranquillo Cremona (High life, Attrazione), Daniele Ranzoni e Luigi Conconi.
Il nuovo allestimento ha conferito giusta evidenza alle numerose sculture in cera e in bronzo di Medardo Rosso. Disposte in teche, appaiono allineate ai lati di un suggestivo corridoio. Tra esse si ricordano: Donna Velata, Gavroche, Bookmaker, Bambina ridente, Grande rieuse, Ragazzo malato.

Le sezioni principali delle collezioni