Kunstmuseum Bonn, Bonn

L'ingresso del nuovo edificio del Kunstmuseum Bonn

L'ingresso del nuovo edificio del Kunstmuseum Bonn

Il Kunstmuseum Bonn è il museo di arte moderna e contemporanea della città. Nel campo dell'arte tedesca del dopoguerra è uno dei più importanti di tutta la Germania.

Il museo fa parte del cosiddetto Museumsmeile. Con questo nome viene indicato il complesso di quattro nuovi musei, allineati sul lato Ovest di Friedrich-Ebert-Allee, il corso che da Bonn si spinge verso Sud, in direzione di Bad Godesberg.
Il Kunstmuseum è uno dei più meridionali e lontani dal centro di Bonn. Si affaccia sul lato Nord di una piazza squadrata, fronteggiato dalla candida mole della Kunst- und Ausstellungshalle der BRD.

Il Kunstmuseum Bonn ha sede in uno splendido edificio bianco, inaugurato nel 1992. Il progetto è opera dell'architetto berlinese Axel Schultes.
L'edificio si presenta come una massa squadrata e compatta, mossa sul davanti da rientranze e colonnati. Superiormente è sovrastato da una grande tettoia piana e sporgente, che lo differenzia in modo netto dalla Kunst- und Ausstellungshalle antistante, squadrata e sovrastata da cuspidi.
L'interno è articolato su tre piani, con le sale disposte attorno a un vasto spazio centrale cilindrico.

La collezione del Kunstmuseum Bonn è specializzata nell'arte tedesca dal primo '900 a oggi.
La sezione di arte moderna classica è incentrata sul Rheinischer Expressionismus (espressionismo renano). Per quantità e qualità delle opere sono in evidenza soprattutto August Macke, Helmut Macke e Heinrich Campendonck.
Tra le tendenze del dopoguerra hanno grande rilievo l'informale tedesco e le correnti ottico-cinetiche, come il gruppo "Zero".
Il punto di forza è, però, costituito dalla vasta collezione di arte contemporanea tedesca. Qui, grazie anche al deposito della famosa collezione Grothe, dominano i grandi formati. In particolare, sono veramente impressionanti le sale dedicate a Joseph Beuys, Georg Baselitz, Gotthard Graubner, Anselm Kiefer, Gerhard Richter e Sigmar Polke.
Inoltre, spazi appositi sono dedicati alla collezione di grafica e di video d'artista.

In origine, le collezioni del Kunstmuseum Bonn facevano parte dello Städtisches Museum. Come tali erano sistemate nell'edificio di Villa Obernier, sulla Rathausgasse. La capienza degli spazi era, però, tale da consentire l'esposizione solo di una parte delle opere di August Macke e degli Espressionisti Renani. La grande collezione di arte del dopoguerra, invece, rimaneva quasi sempre riposta nei depositi.
Per mettere fine a una situazione tanto scandalosa, nel maggio 1984 l'amministrazione comunale di Bonn decise la costruzione di museo apposito per l'arte del '900 e contemporanea. Venne indetto un concorso internazionale, e nel 1988 iniziarono i lavori di costruzione dell'edificio di Axel Schultes. Il nuovo Kunstmuseum Bonn è stato inaugurato nel 1992.
Da allora, ha reso visibili al pubblico i suoi tesori e ha presentato un ottimo programma di grandi mostre, in sinergia con la vicina Kunst- und Ausstellungshalle der BRD.

Informazioni generali

Tipologia:
museo di arte moderna e contemporanea
Titolare:
Città di Bonn
Direttore:
Dieter Ronte
Indirizzo:
Friedrich-Ebert-Allee 2, 53113 Bonn
Telefono:
0228-776260
Fax:
0228-776220
Apertura:
mar-dom 11-18
Servizi:
bookshop, negozio articoli d'arte, ristorante, visite guidate, attività didattico-pedagogica, conferenze, biblioteca, proiezioni
Istit. annesse:
Videozentrum Ingrid Oppenheim,
Verein der Freunde e.V

Le altre sezioni