Museu de Arte de São Paulo (MASP), San Paolo (São Paulo)

Collezioni del MASP.
Pittura antica

Jean-Auguste-Dominique Ingres, "Angelica incatenata", 1859, Museu de Arte de São Paulo (MASP), San Paolo (São Paulo)

Jean-Auguste-Dominique Ingres
Angelica incatenata
1859
olio su tela
97 x 75 cm

La collezione di pittura antica del Museu de Arte de São Paulo potrebbe fare invidia a molti grandi musei americani.
È ricca di opere di artisti italiani, fiamminghi, olandesi, tedeschi, spagnoli, inglesi e soprattutto francesi.
Tra gli italiani ricordiamo: Bernardo Daddi, Giovanni Bellini, Andrea Mantegna, Sandro Botticelli, Raffaello, Tiziano, Tintoretto. In ambito fiammingo e olandese spiccano i nomi di Memling, Bosch, Rubens, van Dyck, Hals, Rembrandt.
Sono da ricordare, inoltre, le opere di Cranach il Vecchio, El Greco, Velázquez, Goya, Gainsborough, Constable e Turner. Tra i francesi del '700 figurano Pater, Nattier, Chardin.
Il nucleo relativo al primo '800 francese comprende molte belle tele di Ingres, Delacroix, Daumier, Courbet, Corot. Da citare, in particolare, Angelica incatenata (1859) di Jean-Auguste-Dominique Ingres e la serie delle Quattro stagioni di Eugène Delacroix.

Le sezioni principali delle collezioni