Museu de Arte de São Paulo (MASP), San Paolo (São Paulo)

Collezioni del MASP.
Arte moderna classica

Amedeo Modigliani, "Ritratto di Leopold Zborowski", 1918, Museu de Arte de São Paulo (MASP), San Paolo (São Paulo)

Amedeo Modigliani
Ritratto di
Leopold Zborowski

1918
olio su tela
100 x 66 cm

La collezione di pittura moderna del Museu de Arte de São Paulo è composta da opere di altissimo livello. Gli autori rappresentati sono prevalentemente di area francese e italiana.
Tra i protagonisti della scena artistica parigina troviamo Henri Matisse, André Derain, Maurice de Vlaminck (Paesaggio d'inverno), Albert Marquet, Marc Chagall, Chaim Soutine, Maurice Utrillo, Lasar Segall.
Di Pablo Picasso figurano diverse opere pre- e proto-cubiste (Mademoiselle B., 1904, e L'atleta, 1909) e della maturità. Sempre in ambito cubista è Fernand Léger (Fruttiera con pere, 1923). Il versante del surrealismo è rappresentato da Marcel Duchamp, Max Ernst, Salvator Dalí e Joan Miró (Composizione, 1932).
L'arte italiana è, sempre molto ben rappresentata nei musei sudamericani. Il MASP non fa eccezione. In particolare, spiccano le tele di Mario Sironi, Giorgio Morandi e Carlo Carrà.
Un discorso a parte riguarda Amedeo Modigliani. Il grande artista livornese e parigino d'adozione è infatti rappresentato da ben 6 splendide tele, tra cui Ritratto di Diego Rivera (1914) e Ritratto di Leopold Zborowski (1918).
Per quanto riguarda l'arte del dopoguerra, troviamo opere di Wols, Karel Appel e Andy Warhol (Times Five).
Da segnalare sono anche le sculture di Auguste Rodin, Constantin Brancusi, Jacques Lipschitz e Alexander Calder.

Le sezioni principali delle collezioni