Artdreamguide.com
Newsletter del 11 Luglio 2002
sommario
A giudicare dai progetti messi in campo da varie istituzioni museali di New York, si direbbe che gli effetti dell'11 Settembre 2001 siano già stati metabolizzati. Il Guggenheim ha avviato la realizzazione del nuovo edificio di Frank O. Gehry. Il Whitney Museum sta vagliando la possibilità di aprire una sede staccata a Miami. Il Dia Center sta completando il nuovo complesso di Beacon, fuori New York City.
A polarizzare l'attenzione in questi giorni è soprattutto la chiusura del Museum of Modern Art, e il suo recente trasferimento nella struttura di MoMA QNS.
L'operazione si è resa necessaria per dare inizio ai lavori di ampliamento, che termineranno nel 2005. Alla fine il nuovo MoMA disporrà di una struttura più grande, capace di esporre più opere della collezione, organizzare più mostre e dedicare più spazio all'arte contemporanea. Ne dovrebbe uscire, insomma, un MoMA svecchiato, meno "cattedrale" del moderno.
Il Museum of Modern Art ha chiuso i battenti nel Maggio 2002 e ha trasferito le sue principali attività nel Queens, dove resterà fino al 2005.
Il 29 Giugno è stato ufficialmente inaugurato MoMA QNS.

Su Artdreamguide puoi trovare un breve resoconto dell'avvenimento.
Il Museum of Modern Art di New York viene considerato il più importante museo d'arte moderna e contemporanea al mondo. La sua nascita avventurosa. La sua collezione portentosa. Mostre divenute leggendarie. Cataloghi e pubblicazioni divenute pietre miliari della letteratura artistica.

Per conoscerlo più a fondo, visita la pagina di presentazione del Museum of Modern Art, con tutte le sue caratteristiche principali.
La collezione del MoMA contiene grandi capolavori a non finire. Molti di questi sono diventati autentiche "icone" dell'arte moderna.

Ti presentiamo le immagini di alcune opere del tardo '800 e primo '900 facenti parte della collezione del MoMA.
Il MoMA, come tutti i musei americani, è stato uno dei primi a dotarsi di un proprio sito Web.
L'architettura e la grafica del sito hanno subito costanti modifiche. Quella attuale si caratterizza per l'enfasi sulle attività in programma nella nuova struttura di MoMA QNS.

Per il programma delle mostre, i comunicati stampa e ogni informazioni di carattere logistico e tecnico puoi visitare MoMA.org, il sito ufficiale del Museum of Modern Art.
Quanti sognano di realizzare una vera opera d'arte, magari a quattro mani con un grande artista?

Nel 1997, in occasione della mostra "New Concepts in Printmaking 1", Peter Halley progettò "Exploding Cell". Il Web project, realizzato in collaborazione col MoMA, si caratterizza per una spiccata interattività e semplicità.
L'utente ha a disposizione diversi modelli di immagine e diverse soluzioni cromatiche. Scelta l'immagine, deve selezionare le combinazioni di colori preferite tra quelle disponibili. Alla fine, ha la possibilità di stampare l'immagine creata e di firmarla, accanto alla firma di Halley. Non male...

Per creare le tue opere in collaborazione con Peter Halley, visita il sito di "Exploding Cell".
Ma ricordati di tenere accesa la stampante...
Mentre il MoMA si preparava al grande trasloco, al Whitney era di scena la Biennale e la collezione permanente ha dovuto fare posto all'importante avvenimento. Ciò ha offerto l'occasione per mostrare una selezione delle opere in Italia.
Fino a metà Settembre è aperta a Palazzo Reale di Milano "New York Renaissance", bella panoramica sull'arte americana degli ultimi 50 anni. In mostra, opere di Hopper, Calder, Pollock, de Kooning, Rothko, Johns, Rauschenberg, Warhol, Lichtenstein, Haring, Basquiat ecc.

Su Artdreamguide puoi trovare una presentazione della mostra.
Negli ultimi anni diversi musei, soprattutto americani, hanno venduto alcune opere d'arte della loro collezione. Tra essi figura anche il MoMA.
Ti sembra giusto?

Per esprimere un tuo giudizio, partecipa al nostro sondaggio.
- La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo apre a Torino un nuovo spazio espositivo, che verrà inaugurato a Settembre.

- 2.139.900 Euro è il nuovo record d'asta di Lucio Fontana per una tela del 1961, Concetto spaziale. Il cielo di Venezia, venduta da Sotheby's di Londra il 26 Giugno.

- Liam Gillick, Keith Tyson, Catherine Jass e Fiona Banner sono i 4 artisti finalisti che si disputeranno l'ambito Turner Prize.
note
Per iscriverti, vai alla pagina di iscrizione

Se hai problemi o suggerimenti, scrivici