News: notizie di arte moderna e contemporanea

News del 2011:  avvenimenti principali

  • Arte moderna e contemporanea a Parigi

    Oggi, 6 dicembre, verrà battuto all'asta a Parigi, da Artcurial, Pomeriggio d'Autunno, un dipinto metafisico di Giorgio de Chirico, che risale al 1914. Il dipinto, che è rimasto per tanti anni nella Collection Thyssen-Bornemisza ed è stato esposto in diverse parti del mondo, è stimato tra i 2.300.000 e i 2.800.000 Euro. Tra le opere in vendita, figurano anche una scultura in bronzo di Giacometti del 1954 (Annette debout, 800.000/900.000 Euro) e una di Marino Marini del 1946 (Piccolo cavaliere, 650.000/700.000 Euro), di cui esistono 8 esemplari. Tre lotti, tra cui un acquerello di Chagall e una tela di Campigli, provengono dalla Collezione di Luciano Pavarotti.

  • Fotografia e video a 360

    Dal 30 novembre al 4 dicembre, si terrà, a Milano, la nuova edizione di "Fotografica", una manifestazione molto interessante, che Canon ha deciso di dedicare a tutto ciò che ruota attorno alle immagini fotografiche e ai video. Il programma, come sempre vastissimo, prevede tavole rotonde, seminari, workshop, incontri con gli autori, letture portfolio, mostre ecc. Per partecipare a questa bella iniziativa, che è a ingresso libero, basta recarsi a La Torneria (Via Tortona 32). Per maggiori informazioni, si può consultare il sito http://www.canon.it/For_Home/fotografica/index.aspx.

  • Arte e musica per una notte diversa e più ricca

    Il 19 novembre torna "Musei in Musica" e molti spazi espositivi statali e comunali italiani restano aperti gratuitamente dalle 20 all'1 di notte dando vita a un evento straordinario, che ha il suo punto di forza nella contaminazione tra le arti. Per sapere quali sono le istituzioni che hanno deciso di partecipare all'iniziativa, si può guardare in www.beniculturali.it. Una delle città più coinvolte è Roma, dove sono previsti davvero tanti eventi.

  • Le imprese devono imparare dagli artisti

    "Imparare il presente". È questo il titolo della nuova edizione dell'"Art for Business Forum", che si terrà alla Triennale di Milano (Viale Alemagna 6) il 18 e il 19 novembre. Gli organizzatori di questo convegno, consapevoli della velocità dei cambiamenti in atto e del fatto che ciò che è stato è troppo lontano da quello che accadrà per essere d'insegnamento, suggeriscono, infatti, alle imprese un nuovo modo di leggere la realtà e guardare al futuro, che faccia tesoro delle intuizioni degli artisti, gli unici che non stanno mai fermi e, con le loro "antenne", la loro mancanza di pregiudizi, timori o piani prestabiliti, sono capaci di interpretare i segnali della contemporaneità e anticipare quello che avverrà. Per conoscere tutti i dettagli di questa manifestazione, che prevede momenti di incontro e confronto con imprenditori e personalità del mondo della cultura e dell'arte, potete guardare in http://artforbusiness.it/forum2011.

  • Nuovo Governo, nuovi ministri

    La lista dei ministri tecnici, voluti dal nuovo Presidente del Consiglio Mario Monti, è ormai realtà. Possiamo quindi tranquillamente affermare che a dirigere il Ministero dei Beni Culturali sarà il rettore dell'Università Cattolica Lorenzo Ornaghi, che, in precedenza, era stato indicato come possibile Ministro dell'Istruzione. Nei giorni scorsi si erano fatti anche altri nomi, tra cui quelli di Salvatore Settis (sicuramene il più esperto del settore), che per tanti anni ha diretto la Normale di Pisa ed è stato Presidente del Consiglio Superiore dei Beni Culturali, e Andrea Riccardi, che è stato il fondatore della Comunità di Sant'Egidio e ha avuto comunque la sua poltrona, quella di Ministro per la Cooperazione internazionale e l'integrazione.

  • I milanesi vanno in centro e si ritrovano a MIAMI

    Dall'11 al 20 novembre, il Palazzo Giureconsulti di Milano (Piazza Mercanti 2) ospita MIAMI, una manifestazione antiquaria che strizza l'occhio al recente passato e guarda al futuro. Girando per le sale di questo edificio storico, si possono, infatti, ammirare icone russe, sculture orientali, mobili e dipinti antichi, esposti fianco a fianco con le opere di Boldini, Balla, Sironi, Martini, Marini ecc. All'ingresso sono esposti inoltre i progetti di alcuni giovani universitari. Per coinvolgere anche le nuove generazioni e instillare in loro l'amore per la bellezza, gli organizzatori hanno deciso, infatti, di indire un concorso riservato agli studenti dei corsi di design e architettura, che sono stati invitati a proporre degli spazi arredati di gusto contemporaneo capaci di valorizzare le opere d'antiquariato. Per avere maggiori informazioni su questo evento, che non esaurisce la sua portata all'interno di questo edificio, ma coinvolge altre gallerie antiquarie della città, si può guardare il sito www.miamimilano.it.

  • Qual è il futuro della fotografia ?

    Il 5 novembre prossimo si terrà, a Milano (Palazzo Lombardia, Piazza Città di Lombardia), un convegno molto interessante, intitolato "10 domande per operare nel campo della fotografia", nel corso del quale verranno affrontati argomenti di grande attualità, come il futuro dell'industria della fotografia, il copyright, la realizzazione di mostre, la produzione di libri fotografici, il collezionismo, il fundraising ecc. Per conoscere tutti i dettagli di questa giornata, che è promossa dalla Rete per la Valorizzazione della Fotografia, che è uno spazio di confronto e aggiornamento tra realtà che operano in questo settore, potete guardare www.retefotografia.it.

  • Del Corno e Valsecchi trovano posto al Famedio

    Com'è tradizione, anche il 2 novembre scorso si è tenuta la cerimonia di iscrizione dei "Grandi" di Milano nel Famedio del Cimitero Monumentale, che è il luogo destinato alla sepoltura, o alla memoria, degli uomini illustri. Tra le personalità che hanno trovato posto qui quest'anno, figurano il designer Marco Del Corno, che nel 1979 ha vinto il Compasso d'Oro, e il critico d'arte Marco Valsecchi, che ha lasciato parte della sua biblioteca al Comune. Non c'è invece, per ora, il marionettista Carlo Colla, che dovrà attendere il 2012. La sua scomparsa, infatti, è troppo recente e non è stato possibile inserirlo tra gli uomini da onorare quest'anno.

  • Mostre con lo sconto e pacchetti speciali

    Per favorire i visitatori in questo momento di crisi, la Triennale di Milano ha predisposto un biglietto unico, che consente di vedere, a 10 Euro, ben tre mostre: "Arte Povera 1967-2011", "O'Clock" e "Le fabbriche dei sogni". Il biglietto però deve essere utilizzato nello stesso giorno. Qualcosa in più ha fatto Marco Goldin che, per invogliare il pubblico a vedere la mostra "Van Gogh e il viaggio di Gauguin, che aprirà il 12 novembre al Palazzo Ducale di Genova, ha predisposto un pacchetto speciale, che comprende mostra + pranzo + citytour in pulman a 18/27 Euro a seconda della categoria a cui si appartiene (scuole, studenti universitari, minorenni, anziani ecc.) e del ristorante dove si vuole andare.

  • Rubati in Svizzera, ritrovati a Belgrado

    Sono stati ritrovati a Belgrado, nell'appartamento di un uomo d'affari serbo, i due dipinti di Picasso di proprietà dello Sprengel Museum di Hannover (Verre et pichet, 1944, e Tête de cheval, 1962), rubati nel febbraio 2008 mentre erano esposti al Centro culturale di Pfäffikon, un comune del Canton Zurigo. Il museo ha avviato le pratiche per il loro rientro in Germania.

  • La Cineteca di Milano trova casa alla Manifattura Tabacchi

    Dopo anni di peripezie la Fondazione Cineteca Italiana ha finalmente trovato casa. Il 6 novembre prossimo, infatti, sarà inaugurato, a Milano, il MIC, Museo Interattivo del Cinema, che sarà ospitato nell'Ex Manifattura Tabacchi di Viale Fulvio Testi 121. Gli spazi non sono molto ampi, ma questo non è un problema dato che gran parte delle attività didattiche e formative di questa istituzione, che ha una profonda vocazione educativa, saranno effettuate tramite postazioni interattive, che permetteranno di conoscere la storia e il mestiere del cinema in modo ludico e divertente. Per conoscere gli orari di visita e i programmi del nuovo museo, che avrà anche una sala cinematografica, si può guardare il sito http://mic.cinetecamilano.it/.

  • Milano ha un nuovo polo museale, quello delle Gallerie d'Italia

    Il 3 novembre, Milano farà festa per l'inaugurazione delle Gallerie di Piazza Scala, che adesso si chiamano Gallerie d'Italia. Quel giorno, infatti, il nuovo polo museale di Intesa San Paolo e Fondazione Cariplo aprirà al pubblico la prima parte della sua collezione, quella che va dal Neoclassicismo al Futurismo, con una serie di eventi che, dalle 20:30 all'1 di notte, coinvolgeranno tutta la piazza, compresa La Scala e Palazzo Marino. Per sapere cosa si può fare, si può andare in www.gallerieditalia.com.

  • Tornano le "Giornate Europee del Patrimonio"

    Il 24 e il 25 settembre prossimi tornano le "Giornate Europee del Patrimonio" (GEP), che il Consiglio d'Europa ha istituito per favorire il dialogo e lo scambio culturale tra i paesi membri, e l'Italia partecipa a questo momento di festa aprendo gratuitamente al pubblico i suoi "tesori": musei, gallerie, librerie, archivi, monumenti e aree archeologiche dello Stato. Le proposte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali non esauriscono comunque l'offerta culturale. A esse vanno aggiunte, infatti, le iniziative portate avanti da tutte quelle istituzioni pubbliche e private che, anche quest'anno, hanno deciso di aderire alla manifestazione. Per decidere dove andare, si può guardare il sito del MiBAC, dove è possibile vedere cosa è stato organizzato nelle singole regioni.

  • A Milano "Musei Aperti" anche di sera

    Per assecondare le esigenze di chi lavora e, durante la settimana, non può visitare mostre e musei, la Fondazione Rotary Club Milano per Milano e Unicredit hanno deciso di riproporre anche quest'anno, dal 20 al 22 settembre, "Musei Aperti alla Città", che offre a tutti l'ingresso gratuito, dalle 18 alle 22, in alcuni tra i più prestigiosi spazi espositivi milanesi: Museo del Novecento, Museo Diocesano, Museo Bagatti Valsecchi, Museo Poldi Pezzoli, Pinacoteca Ambrosiana e Galleria d'Arte Moderna. Per evitare che si formino delle code troppo lunghe o non si riescano a vedere bene le opere, ogni museo sarà aperto in un giorno diverso. Per sapere quale, potete consultare la nostra agenda.

  • La Lisson Gallery ha aperto una filiale a Milano

    Il 15 settembre, è stata inaugurata, a Milano, in Via Zenale 3, la sede italiana della Lisson Gallery, una delle più prestigiose gallerie londinesi, che, negli anni '80, è riuscita a lanciare molti giovani di talento, come Anish Kapoor, Richard Deacon, Julian Opie e Tony Cragg. Il nuovo spazio, che porterà in città le opere degli artisti seguiti, dal 1967 a oggi, da Nicholas Logsdail e dai suoi collaboratori, sarà diretto da Annette Hofmann. La prima mostra, dedicata al blocco creativo e al magico momento in cui nasce l'ispirazione, è stata curata da Ryan Gander, che è presente anche con una sua opera. L'unico artista italiano è Giulio Paolini, gli altri sono Gerard Byrne, Allora & Calzadilla, Cory Arcangel, Spencer Finch, Irwin Green, Haroon Mirza, Jonathan Monk, Lawrence Weiner e il gruppo Art & Language, che è stato uno dei primi a esporre alla Lisson Gallery di Londra. La decisione di aprire a Milano è stata dettata dal fatto che questa città è la capitale finanziaria d'Italia, un paese che può vantare molti collezionisti di primo piano, ha grande importanza in settori affini all'arte, come la moda e il design, ed è molto vicina ad altre città europee, con le quali la galleria può facilmente intrattenere rapporti.

  • È morto Richard Hamilton, uno dei principali esponenti della Pop Art inglese

    Nell'agosto del 1956, la Whitechapel Art Gallery di Londra inaugurò la mostra "This is Tomorrow". Sul catalogo e sulla locandina era riprodotta l'opera Just What Is It that Makes Today's Homes So Different, So Appealing? di Richard Hamilton, uno degli artisti presenti a quella storica esposizione, che avrebbe segnato l'avvio della Pop Art inglese. Ora Hamilton non c'è più. È scomparso il 13 settembre, a Londra, all'età di 89 anni. Stava preparando una grande retrospettiva dei suoi lavori che, tra il 2013 e il 2014, avrebbe dovuto portare le sue opere a Los Angeles, Filadelfia, Londra e Madrid. Tra i suoi lavori più celebri, si possono ricordare le serigrafie realizzate partendo dalla fotografia dell'arresto per droga di Mick Jagger e del gallerista Robert Frazer, che fanno parte di una serie di opere dedicate alla "Swingeing London", e la copertina del White Album (1968) dei Beatles. Il mondo della musica e dello spettacolo non è stato comunque il suo solo interesse. A partire dagli anni '80, infatti, Hamilton ha cominciato a occuparsi di problemi politici e sociali dedicando diverse opere ai conflitti in atto nell'Irlanda del Nord, e ha realizzato diversi progetti di industrial design.

  • Con "START" inizia la stagione milanese dell'arte contemporana

    Anche quest'anno le gallerie milanesi che fanno parte dell'Associazione START inaugurano la stagione espositiva restando aperte dopo i consueti orari d'apertura per offrire al pubblico un lungo week-end all'insegna dell'arte contemporanea internazionale. La manifestazione, che è giunta ormai alla sesta edizione, comincerà il 15 settembre e andrà avanti fino al 18 con un ricco programma di eventi, tra cui un convegno, intitolato "Fare impresa nell'arte contemporanea", che avrà luogo sabato 17 settembre, dalle 15:30 alle 17:30, presso la Fondazione delle Stelline (Corso Magenta 59), e una rassegna di video d'artista, "Play Start", che sarà ospitata, dal 17 al 21 settembre, al Museo Pecci di Milano (Ripa di Porta Ticinese 113). Per conoscere in dettaglio tutti gli appuntamenti di quest'interessantissima iniziativa, che ha lo scopo di avvicinare sempre più persone all'arte contemporanea, si può guardare il sito dell'Associazione o recuperare una delle guide che si trovano nelle gallerie d'arte e nei principali spazi espositivi della città.

  • Volete diventare curatori di mostre ed eventi? Il XAC vi spiega come si fa

    Sta per partire, presso la Galleria A+A di Venezia, il 18 Corso in Pratiche Curatoriali e Arti Contemporanee organizzato dal XAC, che ha lo scopo di preparare figure professionali globali, capaci di gestire le risorse artistiche e culturali di un territorio in maniera innovativa e affrontare tutti gli aspetti dell'organizzazione di mostre ed eventi. Se siete interessati e volete saperne di più, potete guardare il sito del XAC. Le iscrizioni terminano il 20 ottobre.

  • Sta per arrivare il "Milano Film Festival"

    Anche quest'anno il capoluogo lombardo ospita il "Milano Film Festival", che porta in città le opere prime e i lungometraggi di alcuni giovani registi internazionali. Per conoscere tutti i dettagli di questa manifestazione, che si apre il 9 settembre e termina il 18 settembre con tante sorprese e curiosità, tra cui una rassegna riservata alle intersezioni tra cinema e videoarte, un focus sul cinema d'animazione, una sezione dedicata alle "Colpe di Stato", una retrospettiva su Jonathan Demme e un'area specifica per i bambini, si può guardare il sito www.milanofilmfestival.it.

  • Il FAI ti aiuta a conoscere i i "Maestri d'Italia"

    Il 5 ottobre riprendono le lezioni di Storia dell'Arte del FAI, che, per ricordare l'anniversario dell'Unità, hanno come argomento i "Maestri d'Italia. Sperimentazioni e ritorni all'ordine nella modernità. Lo sviluppo di un linguaggio figurativo nazionale". Per conoscere i programmi e le modalità del corso, che terminerà nel dicembre 2012 e si terrà presso l'Università degli Studi di Milano, potete guardare il sito del FAI. Le iscrizioni aprono il 20 settembre.

  • Il sistema espositivo romano riunisce le forze

    19 istituzioni culturali romane, pubbliche e private, tra cui figurano MAXXI, MACRO, GNAM, Chiostro del Bramante e Scuderie del Quirinale, hanno deciso di fare rete, armonizzare la programmazione e promuovere congiuntamente le proprie attività. Per ora hanno in comune soltanto il logo, "RomAexhibit", ma presto arriveranno un sito internet, un servizio navetta per collegare le sedi espositive e un biglietto integrato a prezzo di favore.

  • Preso il ladro della Tête de femme di Picasso

    È stato arrestato in pochi giorni il ladro che, il 5 luglio, con grande facilità e destrezza, ha rubato un disegno di Picasso, raffigurante una testa di donna, alla Weinstein Gallery di San Francisco. A rendere possibile una così rapida soluzione del caso sono state le telecamere di sorveglianza di un ristorante della via, che hanno offerto alla polizia un ritratto abbastanza fedele dell'uomo mentre passeggia col quadro sottobraccio prima di allontanarsi in taxi. L'opera, che risale al 1965 e ha un valore di circa 200.000 dollari, è stata riconsegnata alla galleria.

  • Milano ricorda il solstizio d'estate

    Per festeggiare l'arrivo dell'estate, che cade il 21 giugno, le gallerie di Brera hanno deciso di posticipare l'orario di apertura fino alle 23. Un'altra iniziativa interessante è quella proposta dalla Galleria d'Arte Moderna, che propone, alle 20, un concerto all'aperto con musiche di Mozart e Brahms. L'ingresso è libero, ma è meglio prenotare telefonando al 3351257347.

  • La Milanesiana cerca di far luce su "bugie e verità"

    "Bugie e verità", questo il tema della XII edizione della Milanesiana, che ritorna anche quest'anno, dal 26 giugno al 12 luglio 2011, col suo ricco programma di incontri, letture, dibattiti, concerti, spettacoli teatrali, proiezioni di film, performance e anche videogame, che sono la vera novità di quest'anno al pari della collaborazione della città di Torino, che è stata coinvolta in una serata speciale, dedicata all'Africa, e in due mostre, che permettono di ammirare i disegni di Tahar Ben Jelloun e le fotografie di Gao Xinjian. A curare questa manifestazione, che mette insieme letteratura, musica, cinema, scienza, arte, filosofia e videogiochi, è ancora una volta Elisabetta Sgarbi, che, come al solito, è riuscita a coinvolgere nella sua iniziativa personaggi di grande spessore e cultura, italiani e stranieri. Gli incontri, alcuni gratuiti, altri a pagamento, si tengono alle Cartiere Vannucci (Via Vannucci 16), alla Fondazione Corriere della Sera (Via Balzan 3), allo Spazio Oberdan (Piazza Oberdan), al Teatro Dal Verme (Via San Giovanni sul Muro 2) e al Teatro di Verdura (Via Senato 14), dove l'8 luglio prende il via una sezione del Festival interamente dedicata alla filosofia. Non poteva mancare, ovviamente, un omaggio ai 150 anni dell'Unità d'Italia, che si è concretizzato in un itinerario alla scoperta di Milano e dintorni. Per sapere cosa vedere e conoscere gli orari degli appuntamenti, si può consultare il sito della Provincia.

  • Un sabato diverso per i musei di Roma

    Per rendere l'estate ancora più piacevole, tutti i sabati, dal 25 giugno al 3 settembre, gli spazi museali di Roma resteranno aperti al pubblico fino all'1 di notte. L'offerta è resa ancora più allettante dal fatto che, in alcune istituzioni, i visitatori potranno assistere anche a degli spettacoli, realizzati in collaborazione con "Roma in scena". Per conoscere tutti i dettagli dell'iniziativa, si può guardare il sito www.museincomuneroma.it.

  • Grazie a Intesa San Paolo e Fondazione Cariplo, Milano avrà presto uno straordinario polo museale

    Il 22 giugno scorso è stato presentato, a Milano, il progetto di un nuovo polo museale, che troverà spazio in pieno centro, tra Piazza Scala e Via Manzoni, coinvolgendo 4 edifici storici: Palazzo Anguissola, Palazzo Canonica, Palazzo Brentani e Palazzo Beltrami. La decisione di dare vita a questo importante centro culturale, dotato di tutti i servizi necessari a uno spazio museale efficiente e moderno, è stata presa da Intesa San Paolo, che ha coinvolto nel suo progetto anche la Fondazione Cariplo...

  • dettagli
  • Non c'è pace per Brera

    Dopo l'incontro del luglio scorso tra il sindaco Moratti e i ministri Bondi, Gelmini e La Russa, che aveva sancito l'avvio del progetto della "Grande Brera", pare che tutto sia nuovamente in forse. Mancano, infatti, i fondi necessari alla sistemazione della Pinacoteca e alla realizzazione di Brera 2, la nuova Accademia. Una cifra, che il Commissario straordinario Mario Resca valuta intorno ai 150 milioni di Euro. Per far partire i lavori e sperare di completare l'opera entro il 2015 ci vorrebbero subito 20/30 milioni di Euro, ma finora lo Stato, a cui fa capo la Pinacoteca, ha fatto orecchie da mercante. In attesa che ci ripensi e capisca l'importanza dell'ampliamento di questo museo in vista dell'Expo, non resta che sperare in un aiuto del Comune o di qualche mecenate.

  • Chagall in asta a New York

    Il 17 giugno sarà messo all'asta da Sotheby's, a New York, un quaderno di schizzi che l'artista russo Marc Chagall ha realizzato tra gli anni '40 e '60 del '900. L'album, che contiene 85 pagine di disegni e acquerelli, ha una stima compresa tra 600.000 e 900.000 Dollari, ma potrebbe spuntare molto di più.

  • L'arte libera la notte veneziana

    Anche Venezia ha deciso di cimentarsi nella sua prima "notte bianca", che, il 18 giugno, coinvolgerà i principali luoghi d'arte della città. Tra questi, figura anche la Collezione Peggy Guggenheim, che festeggia l'evento offrendo a tutti l'ingresso gratuito al museo e alla mostra "Ileana Sonnabend. Un ritratto italiano" dalle 18 alle 24. Per sapere qualcosa di più su questa manifestazione, si può guardare il sito http://virgo.unive.it/artnightvenezia/.

  • Scoprire Milano giocando

    Scoprire Milano, i suoi luoghi d'arte e cultura, le sue tradizioni, divertendosi in compagnia è quello che propongono il FAI ed Esterni, che hanno deciso di organizzare, il 18 e il 19 giugno, un'avvincente gara a squadre, che dura ben 19 ore, notte compresa. Per conoscere tutti i dettagli di questo originalissimo gioco d'assalto ambientale, che si chiama "Alla Riscossa", si può guardare il sito www.allariscossa.it.

  • Boeri conquista l'Assessorato alla Cultura di Milano

    Il nuovo sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ha fatto i nomi degli assessori che lo affiancheranno nel suo mandato. Stefano Boeri è riuscito a ottenere Cultura, Expo, Moda e Design sbaragliando gli altri pretendenti a questa poltrona: Daniela Benelli (che ha fatto un ottimo lavoro come Assessore alla cultura, culture e integrazione della Provincia) e Pierfrancesco Majorino, che hanno avuto comunque altri incarichi. La nuova giunta diventerà operativa il 21 giugno.

  • Firenze resta alzata tutta la notte "per amore del contemporaneo"

    L'11 giugno Firenze torna a essere Regina del Contemporaneo. Dalle 19 alle 24 e oltre, la città offre, infatti, a turisti e abitanti l'opportunità di assistere a miriadi di manifestazioni, tra cui concerti, spettacoli, installazioni, mostre, conferenze. Tra gli eventi speciali, va segnalata la possibilità di vedere gratuitamente, dalle 14 alle 02, For the Love of God, la contestatissima opera di Damien Hirst, esposta a Palazzo Vecchio. Per conoscere tutti i dettagli di questa "Maratona del Contemporaneo", si può guardare il sito http://news.comune.fi.it/cultura.

  • L'Unesco si interroga sul futuro del libro e dell'editoria elettronica

    Dal 6 all'8 giugno, la Villa Reale di Monza ospiterà il Forum Mondiale Unesco sulla Cultura e le Industrie Culturali, che quest'anno ruoterà attorno al tema del "futuro della scrittura". Moltissime le conferenze, che vedranno la partecipazione di autori, editori e intellettuali, provenienti da ogni parte del mondo, riuniti qui per discutere sullo sviluppo dell'editoria elettronica e sulle problematiche che porta con sé. Si parlerà di e-book, giornali online, diritto d'autore e tanto altro. Per conoscere tutti i dettagli del Forum e degli eventi correlati, si può guardare il sito della manifestazione. Chi non ha la possibilità di andare a Monza, può comunque ascoltare le conferenze in streaming andando su http://focus2011.org/it/live-streaming/.

  • Una famiglia di Botero a New York

    Un dipinto dell'artista colombiano Fernando Botero, intitolato Una famiglia (1972), è stato venduto in asta da Sotheby's, a New York, il 25 maggio scorso, per 1,398,500 dollari. Una cifra abbastanza alta, ma comunque compresa entro la stima, che era di 1,000,000-1,500,000 USD.

  • Fontana e De Chirico impreziosiscono l'asta di Christie's

    Il 24 e il 25 maggio, passeranno in asta da Christie's, a Milano (Palazzo Clerici, Via Clerici 5), i lavori di alcuni tra i più importanti artisti italiani del '900, tra cui Fontana e De Chirico, di cui viene proposto un dipinto, Ruines étranges (1932-34), stimato tra 400.000 e 600.000 Euro.

  • La "Giornata Internazionale dei Musei". Una data fatta apposta per ricordare...

    Il 18 maggio è la data che l'ICOM (International Council of Museums) ha scelto per festeggiare la "Giornata Internazionale dei Musei". Un'iniziativa che risale al 1977, ma, con gli anni, ha acquisito sempre maggiore importanza coinvolgendo quasi 30.000 musei in 100 paesi del mondo. Per conoscere tutti gli eventi che sono stati programmati in Italia per questa edizione della manifestazione, che è dedicata al rapporto tra "Musei e Memoria" e sembra fatta apposta per ricordare i 150 anni dell'Unità, si può guardare il sito dell'ICOM.

  • La Bocconi apre al pubblico la sua galleria per 3 giorni di festa

    Cancellare il debito pubblico sarebbe davvero una gran cosa, ma un po' improbabile. Soprattutto di questi tempi. Se l'economia e la finanza hanno fallito, l'operazione è riuscita però a un artista, Emilio Isgrò, che dopo aver cancellato i "Fratelli d'Italia" e la "Costituzione", ha deciso di nascondere frasi e parole di alcuni testi di Luigi Einaudi e Quintino Sella, che affrontano questo argomento. L'opera sarà presentata al pubblico il 16 maggio, alle 16:30, alla Bag, Bocconi Art Gallery di Milano (Via Sarfatti 25), che l'ha ricevuta in dono da Andrea Manzitti e Cristina Jucker. L'iniziativa fa parte di una manifestazione più ampia, che impegnerà la galleria in 3 giorni di apertura straordinaria all'insegna di arte e musica per festeggiare l'arrivo di nuove opere e nuovi artisti. Per saperne di più, si può guardare il sito www.unibocconi.it.

  • Chiude una delle più importanti gallerie di Basilea, quella di Ernst Beyeler

    La Galleria Beyeler di Basilea, da cui sono passati dipinti e sculture dei più importanti artisti del '900, personaggi del calibro di Picasso, Braque, Léger, Klee, Kandinsky, Mondrian, Miró, Giacometti, Dubuffet, Bacon, Rothko e Lichtenstein, è in procinto di chiudere. Saranno, infatti, rispettate le ultime volontà del suo proprietario, il collezionista svizzero Ernst Beyeler, morto il 25 febbraio dello scorso anno, che ha deciso di mettere in vendita le opere per garantire la sopravvivenza della sua Fondazione di Riehen, inaugurata nel 1997 e ospitata in uno splendido edificio, progettato da Renzo Piano. Le opere della galleria saranno messe all'asta il 21 e il 22 giugno da Christie's, a Londra e, data la provenienza, susciteranno sicuramente grande interesse.

  • Nella "Notte dei Musei" Milano dà il via a un nuovo progetto, volto ad avvicinare i giovani all'arte

    A partire dal 14 maggio, che è la "Notte dei Musei", i minori di 25 anni entreranno gratis nei musei civici milanesi. L'iniziativa è stata presa dall'Assessorato alla Cultura del Comune per favorire la partecipazione dei giovani alla vita culturale della città. Per sapere qualcosa di più su questa decisione e scoprire cosa offre Milano in questo giorno, si può guardare il sito del Comune. Per avere un'idea di cosa si può fare nelle altre città d'Italia, si può consultare il sito del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Una delle città più propositive comunque è senz'altro Bergamo, che ha deciso di dedicare un'intera giornata all'arte con visite guidate nei luoghi più significativi del suo territorio. Per conoscere tutti i programmi di questa "artdate", si può guardare in www.theblank.it.

  • Prezzo record per una scultura di Gauguin

    Il 3 maggio scorso, Jeune Tahitienne, una piccola scultura in legno, che Paul Gauguin ha realizzato tra il 1891 e il 1893, in occasione del suo primo viaggio ai Tropici, è passata in asta da Sotheby's, a New York, per 11.282.500 dollari. Un prezzo record, che le opere plastiche dell'artista non hanno mai raggiunto prima, ma che comunque non è riuscito a oltrepassare la base d'asta, valutata tra i 10 e i 15 milioni di dollari. Non si conosce l'identità del compratore.

  • Tifosi milanisti fanno la "festa" alla Montagna di sale di Mimmo Paladino

    Sabato sera 7 maggio, a Milano, in occasione della festa-scudetto del Milan, alcuni tifosi hanno danneggiato la Montagna di sale di Mimmo Paladino. La società A.C. Milan ha annunciato di voler risarcire il danno.

  • dettagli
  • Una Biennale paladina della libertà

    La Cina di oggi è un Paese molto sviluppato dal punto di vista economico, ma presenta ancora molti lati oscuri, come dimostrano la scarsa attenzione nei confronti della tutela dei lavoratori e gli interventi volti a limitare la libertà d'espressione. Tra le persone che la polizia sta cercando di mettere a tacere figura anche Ai Weiwei, uno dei più importanti artisti cinesi contemporanei, autore di opere molto impegnate dal punto di vista politico e sociale, che il 3 aprile scorso è stato arrestato dalla polizia e di cui non si sa più nulla. All'estero se ne è parlato molto, da noi abbastanza poco. Sul "Corriere della Sera" del 7 maggio scorso, però, il filosofo Sebastiano Maffettone ha lanciato una proposta interessante, quella di dedicare ad Ai Weiwei uno spazio vuoto alla Biennale di Venezia per ricordare il suo coraggio e perorare la sua causa. Un'idea che, anche noi, invitiamo a prendere in considerazione.

  • L'Unità d'Italia in un "Doodle"

    Come sarà l'Italia tra 150 anni? Questo è il tema che il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Google hanno scelto per il loro nuovo concorso, "Doodle per Google", nato per far riflettere gli studenti delle scuole elementari, medie e superiori del nostro Paese sul significato dell'Unità d'Italia. Per sapere come si fa a partecipare a questa competizione, che scade l'11 giugno, si deve guardare sul sito del MiBAC. Il logo più bello verrà esposto sulla homepage di Google il 30 settembre 2011 e gli studenti che l'hanno creato vinceranno molti premi.

  • È stato presentato ufficialmente il progetto definitivo del Museo d'Arte Contemporanea di Milano

    Il 28 aprile scorso, è stato presentato a Milano, il progetto definitivo del Museo d'Arte Contemporanea che verrà costruito nel cuore di City Life, il nuovo complesso edilizio che sta sorgendo dove un tempo si trovavano i padiglioni della Fiera Campionaria. L'edificio, che è firmato dall'architetto americano Daniel Libeskind, avrebbe dovuto essere quasi terminato, invece, se tutto andrà bene, lo sarà soltanto nel 2013...

  • dettagli
  • Un altro Klimt ritorna al legittimo proprietario

    Litzlberg on the Atterseet (1915), un dipinto di Gustav Klimt, che durante la guerra era stato confiscato dai nazisti e, in seguito, era entrato a far parte delle collezioni del Museum der Moderne di Salisburgo, sarà presto restituito al legittimo proprietario, Georges Jorisch. Questo anziano signore, che vive in Canada, infatti, è l'unico erede di Amalie Redlich, un'ebrea austriaca che, nel 1941, venne deportata e uccisa in un campo di concentramento polacco. Il dipinto, il cui valore è stimato intorno ai 27 milioni di dollari, non è l'unica opera di Klimt che viene restituita agli eredi degli ebrei uccisi dai nazisti. La stessa sorte è capitata, infatti, anche al Ritratto di Adele Bloch-Bauer I, uno dei quadri simbolo della Österreichische Galerie Belvedere di Vienna, che, nel 2006, dopo una lunga battaglia legale, è stato riconsegnato, insieme ad altri 4 dipinti dello stesso artista, a Maria Altmann, erede dei Bloch-Bauer. Queste restituzioni sono il frutto di una legge del 1998, che ha costretto l'Austria a privarsi di quasi 10.000 opere, depredate dai nazisti.

  • Non si placano i furori di Sgarbi, che comunque non lascia la Biennale

    Diventato Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Giancarlo Galan ha ereditato da Bondi il titolo, ma anche molti problemi in sospeso, tra cui quello, un po' spinoso, della nomina di Vittorio Sgarbi a Sovrintendente del Polo Museale Veneziano. A differenza del suo predecessore, però, che aveva cercato in tutti i modi di favorire Sgarbi, non si è fatto intimorire dalle dichiarazioni del critico ferrarese che aveva minacciato di dimettersi dall'incarico di curatore del Padiglione Italia della 54 edizione della Biennale di Venezia, e ha scelto la via della legalità. Per questo, consigliato dai suoi dirigenti, tra cui Antonia Pasqua Recchia, ha detto di no a Sgarbi, che difettava dei titoli richiesti per partecipare al concorso. Al suo posto è stata scelta Giovanna Damiani, che ricopriva temporaneamente la carica. Nonostante le rassicurazioni del Ministro e della nuova Sovrintendente, che hanno dichiarato che avrebbero fatto di tutto perché il progetto ideato da Sgarbi per la Biennale potesse essere realizzato, il critico ha chiesto ai suoi avvocati di presentare ricorso immediato contro la nomina della Damiani e chiedere, in un secondo tempo, un risarcimento danni di 1 milione di Euro. Una somma ingente che comunque non dovrebbe andare a suo vantaggio, ma a favore di alcuni luoghi ed edifici storici italiani, tra cui l'Ara Pacis di Roma, Piazza Santa Maria Novella di Firenze, la Piazza di Catanzaro, il Museo della Reggia di Milano ecc., che il critico giudica trascurati o mal restaurati. Per quanto riguarda la Biennale, invece, pare che abbia deciso di continuare a occuparsene. Vedremo cosa succederà nei prossimi giorni. Siamo, infatti, sicuri che le sorprese non sono certo finite.

  • Venezia si riappropria di un suo gioiellino

    Il 22 aprile scorso è stato riaperto al pubblico il Negozio Olivetti di Venezia, che era chiuso dal 1997 e versava in condizioni disastrose. A progettarlo era stato Carlo Scarpa, che, tra il 1957 e il 1958, era riuscito a trasformare un luogo angusto in uno spazio luminoso e accogliente. L'operazione di restauro è stata possibile grazie al FAI, che, nel 2011, ha avuto in concessione il bene dalle Assicurazioni Generali. All'interno si potranno ammirare alcune vecchie macchine da scrivere e da calcolo, donate dalla Fondazione Olivetti.

  • Martellate contro un'opera di Serrano

    Il 10 aprile scorso, quattro ragazzi fra i 18 e i 25 anni hanno preso a martellate l'Immersion Piss Christ dell'artista americano Andres Serrano, una foto che mostra un Crocifisso immerso nell'urina. L'opera, che era esposta alla Collection Lambert di Avignone, è stata realizzata nel 1987 ed è stata criticata più volte. Nel 2006 è stata presentata anche a Milano, al PAC, ma non ci è sembrata affatto scandalosa o irriverente. Il fatto comunque riporta alla ribalta l'annoso problema della censura, che spesso procura più vantaggi che danni a chi ne è colpito. La provocazione, infatti, ma non è questo il caso, il più delle volte serve soltanto a garantirsi una facile pubblicità.

  • Il Museo Riso apre una sede a Milano

    Il 6 aprile scorso, è stato aperto a Milano, presso i Frigoriferi Milanesi di Via Piranesi 10, un ufficio distaccato del Museo Riso di Palermo, che è il più importante museo d'arte contemporanea della Sicilia e coinvolge nelle sue attività anche altri centri come Siracusa, Catania, Castel di Tusa e Gibellina. Il nuovo spazio, che sarà aperto al pubblico e organizzerà mostre, incontri ed eventi, accoglierà al suo interno l'Archivio S.A.C.S. (Sportello per l'Arte Contemporanea Siciliana), che conserva materiale documentario su più di 70 artisti siciliani e si occupa della loro promozione in Italia e all'estero. La Galleria S.A.C.S. è stata inaugurata con la mostra "Archive Fever", curata da Giovanni Iovane, che propone i lavori di 15 artisti presenti all'interno dell'Archivio. Per maggiori informazioni, si può telefonare al numero 02-73956317.

  • Ludovica Carbotta vince il Premio Ariane de Rothschild 2011

    L'artista torinese Ludovica Carbotta è la vincitrice della V edizione del Premio Ariane de Rothschild, che quest'anno si era prefisso il compito di andare "alla scoperta dei giovani artisti italiani" e offrire loro maggior visibilità...

  • dettagli
  • Adesso Artdreamguide è anche su Facebook

    Dopo averci pensato un po' su, a metà febbraio abbiamo deciso di aprire anche noi una pagina Facebook per scambiare informazioni, opinioni e pareri coi nostri lettori. Siamo ancora in fase di rodaggio ed è per questo che finora non l'abbiamo detto quasi a nessuno. Se siamo usciti allo scoperto con un po' di anticipo rispetto ai programmi, è perché abbiamo deciso di coinvolgervi in un'operazione particolare, che ha a che fare con "MiArt", la più importante fiera milanese dedicata all'arte moderna e contemporanea, che aprirà al pubblico tra pochi giorni, e, precisamente, l'8 aprile prossimo. Sarebbe, infatti, molto carino e interessante, se ognuno di voi scattasse le foto delle opere che preferisce e le inserisse all'interno della nostra pagina Facebook indicando il nome dell'autore. In questo modo, infatti, potremo capire quali sono i vostri gusti e, magari, avviare delle discussioni.

  • Cattelan ha deciso di lasciare il mondo dell'arte

    Maurizio Cattelan, autore di quel "Dito", che, in barba alla giunta e ai suoi detrattori, non è stato spostato da Piazza Affari neppure dopo la chiusura della sua mostra del 2010 al Palazzo Reale di Milano, ha deciso di sospendere l'attività artistica e dedicarsi al suo nuovo magazine, "Toilet Paper", che parla di fotografia. L'ultima mostra la farà al Guggenheim Museum di New York il prossimo ottobre. Se la sua è soltanto l'ennesima provocazione per ora non si sa. Quello che è certo è che la sua esposizione attirerà sicuramente un sacco di visitatori.

  • Goldin non bada a spese per Gauguin

    Uno dei dipinti più celebri di Gauguin, Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?, che l'artista ha dipinto a Tahiti nel 1897, sarà il pezzo forte della mostra "Van Gogh e il viaggio di Gauguin", che Marco Goldin inaugurerà a Genova il prossimo novembre. Il Museum of Fine Arts di Boston gli ha, infatti, concesso il prestito di questo dipinto straordinario, che raramente lascia gli spazi museali. Il prezzo da pagare sarà ovviamente altissimo. L'opera, infatti, dovrà essere assicurata per una cifra astronomica!

  • La Montagna di sale di Mimmo Paladino a Milano

    La Montagna di sale di Mimmo Paladino presto in mostra a Milano. La grande opera d'arte è in fase di costruzione in Piazzetta Reale, davanti all'ingresso del Palazzo Reale di Milano. Verrà inaugurata il 7 aprile 2011, in occasione della mostra "Paladino a Palazzo Reale".

  • dettagli
  • Miró riscuote grande successo a Maastricht

    Fino a qualche tempo fa, alla Tefaf di Maastricht, che è una delle più importanti fiere internazionali dedicate alle belle arti, si vendevano soltanto opere del passato. Oggi le cose sono un po' cambiate e gli espositori propongono anche opere d'arte moderna di alto livello. Uno dei pezzi più interessanti dell'ultima edizione, che si è chiusa il 27 marzo scorso, era sicuramente Oiseau lunaire, una piccola scultura in legno che l'artista spagnolo Joan Miró ha realizzato nel 1945. A proporla era la Landau Fine Art di Montréal, che l'ha venduta per 5 milioni di dollari a un collezionista privato.

  • WOW, che bella trovata!

    Dopo la poesia, anche il fumetto trova casa a Milano. Il 2 aprile, infatti, sarà inaugurato, "WOW", il nuovo spazio dedicato ai comics. Il museo, che è ospitato nella vecchia fabbrica della Motta di Viale Campania 12 e dispone di una superficie di oltre 1.000 metri quadrati, è dotato di aree espositive, biblioteca, sala lettura, caffetteria, connessione a Internet senza fili. L'idea che sta alla base di questo spazio, che sarà gestito dalla Fondazione Franco Fossati, è infatti, quella di dar vita a un luogo vivace e accogliente, dove è possibile vedere mostre, consultare libri, partecipare a incontri, seminari formativi, proiezioni di film e concerti, scambiare informazioni e conoscere persone che nutrono lo stesso interesse per questo mondo fantastico. La mostra inaugurale si intitola "Editori coraggiosi. Milano e il fumetto". Un omaggio a questa città, ai suoi imprenditori e ai suoi fantastici disegnatori. "WOW" è aperto dal martedì al venerdì dalle 15 alle 19, sabato e domenica dalle 15 alle 20. L'ingresso è libero fino all'8 maggio, poi diventerà a pagamento. Il 2, il 3, il 9 e il 10 aprile sono previste manifestazioni particolari, ancora da definire. Per maggiori informazioni, si può guardare il sito www.museowow.it.

  • Martedì sera tutti al museo. Offre il Ministero

    Dal 29 marzo, e per tutto il 2011, i principali musei d'arte statali saranno aperti al pubblico gratuitamente l'ultimo martedì del mese, dalle 19 alle 23. Per avere maggiori informazioni su quest'iniziativa, che è promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali per avvicinare un pubblico sempre più vasto al nostro straordinario patrimonio culturale, si può guardare il sito del MiBAC, dove sono indicati tutti i luoghi coinvolti nei "martedì in arte".

  • Galan si insedia al Ministero dei Beni Culturali

    L'ex Governatore del Veneto Giancarlo Galan è il nuovo Ministro dei Beni Culturali. Ha lasciato l'incarico di Ministro dell'Agricoltura per prendere il posto di Sandro Bondi, che da tempo aveva chiesto di essere sostituito. Soddisfatto della nomina, ma consapevole delle difficoltà che si troverà ad affrontare, ha subito affermato che per uscire dalla crisi servono soldi, ma soprattutto idee e progetti. Secondo lui, infatti, le iniziative interessanti sono capaci di attirare finanziamenti. Vedremo cosa riuscirà a fare. Nell'ultimo anno, infatti, a causa della crisi economica, che ha colpito duramente le imprese, oltre ai fondi pubblici, sono calati anche quelli privati.

  • Annullate le "Giornate Nazionali per la Cultura e lo Spettacolo"

    A seguito della disponibilità dimostrata dal Consiglio dei Ministri, che ha annunciato la sua intenzione di devolvere 149 milioni al FUS (Fondo unico per lo spettacolo) e destinare altri fondi alla conservazione dei Beni culturali (80 milioni) e agli Istituti culturali (7 milioni), sono state sospese le giornate di protesta dei lavoratori dello spettacolo e della cultura, che avrebbero dovuto tenersi dal 26 al 28 marzo.

  • Per un aprile all'insegna della cultura e dell'arte

    Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha deciso di riproporre anche quest'anno la "Settimana della Cultura", che ha il compito di promuovere il nostro straordinario patrimonio artistico. Grazie a questa manifestazione, che si terrà dal 9 al 17 aprile 2011, si potranno, infatti, visitare liberamente musei, monumenti, archivi, biblioteche e siti archeologici statali. Oltre all'ingresso gratuito, ci saranno comunque anche altre opportunità, tra cui quella di partecipare ad altri eventi collaterali, tra cui mostre, convegni, laboratori, visite guidate e concerti, realizzati in questi e in altri spazi, pubblici e privati, che hanno deciso di aderire, piò o meno gratuitamente, a questa iniziativa. Tra le proposte più interessanti, si segnalano quelle del FAI, che, il 13 aprile, ha deciso di offrire l'ingresso gratuito ad alcuni dei suoi gioielli: il Castello di Masino a Caravino (TO), Villa Panza (VA), l'Abbazia di San Fruttuoso a Camogli (GE), il Parco di Villa Gregoriana a Tivoli (RM), il Giardino della Kolymberta (AG). Un altro partner importante è Legambiente, che, il 9 aprile, propone una visita guidata nell'area paesaggistico-archeologica di Tuvixeddu, e, il 16 aprile, organizza un viaggio in treno da Cagliari a Isili. Per avere un'idea di tutto quello che si può fare, si può guardare il sito del Ministero, dove è possibile impostare una ricerca su base regionale.

  • Contro i tagli e il "divieto di cultura"

    I tagli alla cultura stanno mettendo in ginocchio miriadi di istituzioni. Per dire no a questa situazione, che rischia di far saltare molti enti, progetti e posti di lavoro, Federculture, AGIS, ANCI, UPI, Conferenza delle Regioni e FAI hanno organizzato le "Giornate Nazionali per la Cultura e lo Spettacolo", che prevedono la realizzazione di scioperi e proteste in tutto il paese tra il 26 e il 28 marzo. La mobilitazione si concluderà lunedì 28 al Teatro Regio di Torino con un incontro pubblico di denuncia e proposta che ha lo scopo di mettere la parola fine a questo "divieto di cultura", che potrebbe avere conseguenze molto gravi. Continuando su questa strada, infatti, si rischia di rendere più difficile, se non impossibile, la tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale, di disperdere saperi, conoscenze e professionalità acquisite, di porre un freno alla produzione artistica, che è già piuttosto penalizzata, e di inaridire l'offerta culturale delle città. Per avere maggiori informazioni sulla manifestazione, che è accompagnata dall'annullamento della "Giornata Mondiale del Teatro", che si sarebbe dovuta celebrare il 27, si può guardare il sito di Federculture.

  • Alda Merini trova una nuova casa vicino ai Navigli

    Come promesso nel 2010, in occasione dell'inaugurazione della mostra "Alda Merini Mimmo Rotella. Milano. Ultimo atto d'amore", oggi, 21 marzo, primo giorno di primavera e anniversario di nascita della Merini, l'Assessore alla Cultura, Massimiliano Finazzer Flory, inaugurerà il museo dedicato a questa importantissima poetessa milanese. Il luogo prescelto è l'ex Tabaccheria di Via Magolfa 32, che si trova vicino ai Navigli tanto amati da questa "piccola ape furibonda", che ha vissuto ogni momento della sua vita con grande passione, senza curarsi del dolore e della sofferenza che il destino le ha riservato. Il museo, oltre a ospitare memorie, libri e oggetti che sono appartenuti alla Merini, diventerà una vera e propria "casa della poesia", dove si terranno incontri, reading letterari e laboratori. Il desiderio di di chi l'ha voluto e di tutti coloro che amano la poesia è che questo spazio possa attrarre tanti giovani, affascinati dalla magia delle parole e dei versi di Alda e di tanti altri autori. La prima iniziativa, dedicata agli under 35, si intitola "Poesie della Tabaccheria", e si terrà tra il 29 marzo e il 31 maggio. Maggiori informazioni saranno presto inserite sul sito degli organizzatori.

  • La cultura si colora di bianco, rosso e verde

    Siete pronti per la "Notte tricolore"? Questa sera (16 marzo), in tutta Italia si festeggia il 150 anniversario dell'Unità e molti musei e spazi pubblici e privati sono aperti al pubblico gratuitamente o con ingresso ridotto. Un elenco approssimativo dei luoghi che hanno deciso di aderire alla manifestazione, che, in molti casi, si protrae fino a domani, lo trovate su sito www.italiaunita150.it. Altre iniziative le potete leggere sull'"agenda" di Artdreamguide. Mostre, incontri, concerti e spettacoli si susseguiranno, infatti, per tutto il corso dell'anno per ricordare a tutti questo importante momento della nostra storia.

  • Arte e Musica

    I coniugi Boschi amavano l'arte e anche la musica. Per questo, nella loro casa milanese di Via Giorgio Jan 15, aperta al pubblico nel 2003, oltre a opere straordinarie, realizzate da artisti come Casorati, Sironi, De Chirico, Campigli, Fontana, Crippa, Vedova, Turcato, Manzoni, Martini, avevano anche un pianoforte. Questo strumento ha offerto lo spunto per la realizzazione di un'iniziativa, totalmente gratuita, che consente ai visitatori di ammirare la collezione e ascoltare anche un concerto. I prossimi appuntamenti sono previsti per il 16 marzo e il 13 aprile dalle ore 15 alle 18. Chi vuole partecipare, si deve prenotare telefonando ai numeri 02-20240568 e 02-8526820.

  • XIX Giornata FAI di Primavera

    Grazie al FAI (Fondo Ambiente Italiano) e alla sua "Giornata di Primavera", sabato 26 e domenica 27 marzo, verranno aperti al pubblico centinaia e centinaia di luoghi particolari, generalmente inaccessibili. A queste proposte, dedicate a chi vuole conoscere il patrimonio artistico del nostro paese, si affiancheranno passeggiate, escursioni in bicicletta e a piedi, pensate per chi preferisce stare all'aria aperta. Come nelle scorse edizioni, verrà riproposto inoltre il progetto "Arte. Un ponte tra culture", che prevede visite guidate per gli stranieri in 36 città italiane. Per avere maggiori informazioni su questa manifestazione, che coinvolge tutte le regioni d'Italia e prevede un contributo libero a sostegno delle iniziative del FAI, si può guardare il sito www.giornatafai.it.

  • Da Peggy un esempio di amore per l'Italia

    Per festeggiare il 17 marzo, anniversario dell'Unità d'Italia, la Collezione Peggy Guggenheim ha deciso di offrire l'ingresso gratuito a tutti i cittadini italiani. Un omaggio che, per certi versi, si riconnette alla storia di chi ha dato vita a questa straordinaria raccolta d'arte. Peggy Guggenheim, infatti, dopo aver viaggiato e vissuto in diversi paesi del mondo, ha scelto di trasferirsi stabilmente in Italia, stregata da Venezia e dalla sua laguna. Ed è qui che ha deciso di aprire il suo museo condividendo con tutti i suoi capolavori.

  • A che punto è la fotografia in Italia? Se ne discute da Forma

    Sono ormai 6 anni che FORMA, il primo grande centro milanese dedicato alla fotografia, è presente in città. È stato inaugurato, infatti, nel 2005 e, da allora, non ha mai smesso di crescere e darsi da fare. Ha organizzato mostre, incontri, presentazioni di libri, corsi, vendite di cataloghi e fotografie. Quello che ancora mancava era un grande convegno che parlasse di fotografia a 360 gradi prendendo in considerazione la critica, l'informazione, l'editoria, la formazione, il restauro, la conservazione, il mercato ecc. Anche questa lacuna però verrà ben presto colmata. Dal 18 al 20 marzo gli spazi di Piazza Tito Lucrezio Caro 1, ospiteranno, infatti, il primo di una serie di incontri che intendono fare il punto sulla situazione della fotografia in Italia. Per avere maggiori informazioni su questo evento, che è stato organizzato in collaborazione con la Fondazione di Venezia e l'amichevole partecipazione del Grin (Gruppo redattori iconograficinazionale), di Giovanna Calvenzi, Cesare Colombo e Roberta Valtorta, si può guardare il sito www.formafoto.it, dove sono indicati, giorno per giorno, gli argomenti e i relatori del convegno.

  • Forse il Re avrà il suo museo

    Qualche anno fa, e precisamente nel 2007, la Triennale di Milano ha dedicato una bellissima mostra a Giorgio Armani e alle sue splendide creazioni. La rassegna, curata da Germano Celant, ha avuto un successo così straordinario che si è subito pensato alla possibilità di dar vita a un museo. Poi tutto è caduto nel dimenticatoio. A rispolverare il progetto ci ha pensato l'Assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory che, in occasione della serata conclusiva della Milano Fashion Week, ha dichiarato di aver avviato dei contatti con Re Giorgio, che si è mostrato molto disponibile. Se tutto andrà come previsto, quindi, Milano avrà prestissimo, forse già in settembre, un secondo museo della moda, dedicato a quello che è sicuramente uno dei più grandi stilisti italiani e del mondo.

  • Il MiBAC festeggia la Giornata internazionale della Donna

    Visto il ruolo che le donne rivestono all'interno della società contemporanea e l'importanza che hanno, e hanno avuto, come artiste e modelle, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha deciso di festeggiare l'8 marzo organizzando mostre ed eventi che ruotano attorno a queste tematiche e offrendo al pubblico femminile l'ingresso gratuito a biblioteche, archivi, musei, monumenti e siti archeologici statali. Per avere maggiori informazioni su questa iniziativa, che in genere viene condivisa anche da altri spazi pubblici e privati, si può visitare il sito del Ministero, che contiene un elenco dei luoghi coinvolti nella manifestazione.

  • Una Borsa grande come il mondo a disposizione di turisti e operatori

    Anche se spesso ci sentiamo dire il contrario, la crisi non è certo passata, tanto è vero che gli italiani si trovano quotidianamente a fare i conti con le ristrettezze economiche. Risparmiano un po' su tutto, ma cercano comunque di salvare le vacanze, che rappresentano un momento di svago e di distacco dalle preoccupazioni di tutti i giorni. Per decidere dove andare e vagliare le diverse offerte, si può navigare in Internet, oppure visitare la Bit, la Borsa Internazionale del Turismo, che resterà aperta al Polo fieristico di Rho-Pero (MI) dal 17 al 20 febbraio (per il pubblico dal 19 al 20). Nell'iniziativa sarà coinvolta anche Milano, dove si terrà la prima edizione del Fuori Bit...

  • dettagli
  • Il Salone del Mobile sta per compiere 50 anni ma non li dimostra affatto

    Il Salone del Mobile di Milano, che è la più importante manifestazione internazionale dedicata all'arredamento e al design, sta per compiere 50 anni ma non li dimostra affatto. Si avvicina, infatti, al giorno del suo compleanno, più vivace e vitale che mai, come dimostrano i preparativi per la nuova edizione della manifestazione, che avrà luogo tra il 12 e il 17 aprile...

  • dettagli
  • A San Valentino niente è più dolce dell'arte

    L'amore, in tutte le sue declinazioni, è sempre stato uno spunto inesauribile di ispirazione per gli artisti di tutti i tempi, che ne hanno raccontato gioie e dolori con opere straordinarie. Per questo, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha deciso di festeggiare gli innamorati offrendo alle persone che si vogliono bene un biglietto omaggio per visitare musei, monumenti e siti archeologici statali il 12 e 13 febbraio. Per avere maggiori informazioni su questa iniziativa, che anticipa di qualche giorno San Valentino, per ovviare alla chiusura di molti luoghi d'arte, si può guardare il sito www.beniculturali.it.

  • Adempimenti fiscali per le imprese che, nel 2010, hanno erogato fondi destinati ai beni culturali e allo spettacolo

    Entro il 31 dicembre 2011, le imprese che, nel 2010, hanno elargito fondi per la realizzazione di progetti nei settori dei beni culturali e dello spettacolo, devono ricordarsi di comunicare all'Agenzia delle Entrate le erogazioni effettuate. Così facendo, potranno, infatti, ottenere i benefici fiscali indicati dall'art. 38 della Legge 342/2000 e dai successivi decreti ministeriali. Lo stesso termine vale anche per i beneficiari, che devono inviare un'apposita comunicazione al Ministero per i Beni e le Attività culturali...

  • dettagli
  • Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali augura buon compleanno ai cittadini italiani e dell'Unione Europea

    Passare la festa di compleanno al museo nutrendosi d'arte e bellezza può essere un'idea originale, che il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha deciso di rendere ancor più piacevole. Il primo gennaio 2011 è partito, infatti, il progetto "L'Arte ti fa gli auguri", che regala un ingresso omaggio nei luoghi di cultura statali ai cittadini italiani e dell'Unione Europea nel giorno del loro compleanno o, se questo coincide con un giorno di chiusura, nel giorno successivo. Chi ha già diritto a questa agevolazione, può ottenere invece l'ingresso omaggio per un accompagnatore. Per ricevere questo regalo si deve mostrare la carta d'identità in biglietteria. Per avere maggiori informazioni sui luoghi di cultura statali e sulle agevolazioni per l'ingresso, si può guardare il sito del Ministero.

  • L'arte del presente è "l'anima del futuro". Per questo, va nutrita e protetta

    Alla luce dei tagli alla cultura previsti dalla Finanziaria 2011, che renderanno la vita difficile, se non impossibile, a molti musei e istituzioni culturali italiane, l'AMACI (Associazione Musei d'Arte Contemporanea Italiani) ha deciso di promuovere una campagna di sensibilizzazione a sostegno dell'arte contemporanea e ha chiesto a 11 artisti italiani di fama internazionale di realizzare dei manifesti ad hoc...

  • dettagli
  • Il "New York Times" premia Mendini e il Triennale Design Museum

    Il Triennale Design Museum di Milano, inaugurato nel dicembre del 2007, ha ottenuto recentemente un importante riconoscimento. Il "New York Times" del 26 dicembre scorso, infatti, ha definito "Quali cose siamo", che è la rassegna in corso fino al 27 febbraio 2011, miglior mostra di design del 2010. Il merito va, ovviamente, ad Alessandro Mendini, che ha curato questa esposizione ponendo l'accento sulle "storie che scaturiscono dai singoli oggetti", sulle relazioni e i rimandi che si creano quando vengono posti uno accanto all'altro. Una visione di tipo antropologico, che può provocare perplessità; e spiazzamenti, ma è capace di incuriosire, sorprendere, far riflettere ed emozionare.

  • Vip Art Fair sfida la crisi andando online

    In momenti di crisi occorre inventiva e spirito di iniziativa. Due doti che sicuramente non mancano al gallerista newyorchese James Cohan, che è stato l'ideatore di questa mostra mercato assolutamente inedita, che ricalca l'aspetto di una fiera tradizionale, ma si svolge solo sul Web...

  • dettagli
  • Qualche delucidazione sul "droit de suit"

    Come abbiamo già segnalato in un precedente articolo del 2005, il "droit de suit" (diritto di seguito) prevede, in caso di vendita di un'opera d'arte in asta o tramite intermediari, una maggiorazione del prezzo per compensare gli artisti o i loro eredi dell'incremento di valore che l'opera ha registrato col passar del tempo. Molti autori però non sanno neppure di cosa si tratti e rischiano di perdere ciò che spetta loro per legge...

  • dettagli
  • Cataloghi ragionati in preparazione

    Nel campo dell'arte moderna e contemporanea non sono affatto rare le falsificazioni. Uno dei sistemi per capire se l'opera di un artista è autentica è quello di consultare il catalogo ragionato che lo riguarda. Se non esiste ancora, magari lo stanno preparando...

  • dettagli