News: notizie di arte moderna e contemporanea

News del 2009:  notizie sul mercato dell'arte

  • Il Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello organizza una giornata dedicata all'editoria fotografica

    Il Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo possiede una biblioteca ricchissima di cataloghi, libri e riviste di fotografia, formatasi grazie ad acquisti, donazioni e scambi. Per valorizzare e promuovere questo patrimonio ha deciso di organizzare, il 28 novembre prossimo, un'esposizione di fotolibri rari e da collezione. La manifestazione, che prenderà il via alle ore 11 nella Sala dei Paesaggi e nelle Sale delle Quadrerie, consentirà anche l'acquisto e lo scambio di volumi. All'iniziativa hanno aderito, infatti, alcuni importanti librai e collezionisti del settore, italiani e stranieri (If libri, LibriPrometeo.com, Agorà di Torino, Procope libri, a+m bookstore, MiCamera Bookstore, Amterdam Dirk Bakker, Silvana Editoriale), che metteranno in vendita libri di pregio. La mostra/mercato sarà affiancata, alle ore 16, da un incontro con "Martin Parr e il suo mondo di libri", durante il quale si avrà la possibilità di conoscere uno dei più famosi e originali fotografi inglesi contemporanei, autore di ironici e provocatori lavori di documentazione sociale. A partire dagli anni '70 la sua attenzione ha cominciato, infatti, a focalizzarsi sul ceto medio mettendo in luce le abitudini, gli usi, lo spreco e il cattivo gusto di questa classe sociale. La presenza di Parr, che ha pubblicato diversi libri ed è anche collezionista, offrirà lo spunto per un dibattito di approfondimento sull'editoria fotografica. L'ingresso è libero.

  • I quadri di Warhol vanno a ruba, e non solo sul mercato

    Il 3 settembre scorso, la casa di Richard L. Weisman, un importante collezionista americano, che abita a Los Angeles, è stata visitata dai ladri, che hanno focalizzato la loro attenzione su alcune opere di Andy Warhol. Pare infatti che, a parte queste tele, raffiguranti il collezionista e 10 importanti personaggi sportivi, come Muhammad Ali, Pelé e O.J. Simpson, non sia stato portato via nient'altro. Le opere, realizzate alla fine degli Anni Settanta appositamente per Weisman, fanno parte della serie degli "Atleti" e valgono diversi milioni di dollari. Una ricompensa da un milione di dollari è a disposizione di chiunque fornisca informazioni utili alla cattura dei ladri e al ritrovamento dei quadri, che, molto probabilmente, sono stati rubati su commissione.

  • START Milano. Weekend in Galleria

    Dal 18 al 20 settembre, le gallerie milanesi che fanno parte dell'Associazione START rimarranno aperte dopo la chiusura per offrire al pubblico tre giorni di immersione totale nell'arte contemporanea internazionale. Per facilitare i visitatori e permettere loro di vedere il maggior numero di mostre, sabato 19 saranno predisposte delle navette gratuite, che partiranno da Piazzale Oberdan e toccheranno i diversi spazi espositivi. L'iniziativa sarà accompagnata anche da un convegno, intitolato "Miracolo a Milano. Oltre la rete delle gallerie", al quale parteciperanno importanti protagonisti del settore, che si confronteranno sul legame esistente tra arte, collezionismo, economia, cultura e comunicazione. La conferenza, aperta a tutti, si terrà sabato 19 settembre, dalle 10 alle 15, presso l'Università Bocconi di Via Röntgen 1. Per conoscere in dettaglio i programmi di questa manifestazione, che riscuote ogni anno un successo crescente, si può guardare il sito www.startmilano.com/.

  • La "mano dell'architetto" soccorre Villa Necchi Campiglio

    Villa Necchi Campiglio è una splendida casa museo nel cuore di Milano, progettata negli anni '30 da Piero Portaluppi. Oggi è affidata alle cure del FAI (Fondo per l'Ambiente Italiano), che si è occupato della sua ristrutturazione e, l'anno scorso, l'ha aperta al pubblico. Gestirla comunque non è semplice e i soldi necessari sono davvero tanti. È per questo che Francesca Serrazanetti e Matteo Schubert di alterstudio partners si sono fatti promotori di un'iniziativa, che ha coinvolto 110 architetti di fama internazionale, ognuno dei quali ha donato uno o più schizzi autografi. È nata così una mostra a ingresso gratuito, che consente di vedere, in 3 diversi spazi espositivi (Villa Necchi Campiglio, Triennale Bovisa, sede di "Abitare"), 400 disegni, diversi per tecnica, formato, colore. Molti di loro verranno messi all'asta il 14 maggio, alle 18:30 in Via Mozart 14. Tutti comunque sono in vendita e chiunque può fare la sua offerta scaricando il modulo di interesse dal Sito del FAI. Il ricavato verrà usato a favore di Villa Necchi Campiglio.

  • Milano ha una nuova casa d'aste

    La Galleria Poleschi Arte, che ha sede a Milano, Lucca e Forte dei Marmi, ha deciso di aprire una Casa d'Aste nel capoluogo lombardo. Il primo appuntamento è fissato per il 14 maggio prossimo, alle 17:30, quando saranno messe in vendita 224 opere d'arte moderna e contemporanea, tra cui figurano lavori di Fontana, De Chirico, Burri, Afro, Schifano, Kounellis, Vedova, De Dominicis, Boetti, Beecroft ecc. Le opere potranno essere visionate dal 6 al 12 maggio in Foro Buonaparte 68, a Milano, dalle 10 alle 19:30. Chi non potesse recarsi in sede, le può vedere anche on line sul sito della Galleria Poleschi Casa d'Aste.

  • Non c'è pace per Pomodoro

    Dopo la scoperta, a fine 2007, di una ventina di falsi di Arnaldo Pomodoro, realizzati in due fonderie clandestine, a Milano e nell'hinterland, lo scultore è nuovamente al centro di un fatto di cronaca. Piramide, una piccola scultura in bronzo (35 cm circa), che l'artista ha realizzato nel 2002, è stata sottratta, infatti, da uno stand di Miart, la fiera milanese dell'arte moderna e contemporanea, che ha chiuso i battenti il 20 aprile scorso. Ed è stato proprio quel giorno che i responsabili della Poleschi Arte si sono accorti del furto. Stando alle telecamere sembra però che il fatto sia avvenuto il 19 e che l'autrice sia una giovane donna, ora ricercata. Il valore dell'opera, di cui esistono altri 7 esemplari, si aggira intorno ai 50.000 Euro. Come tutti i lavori presenti in fiera, era coperta da polizza assicurativa.

  • C'è grande attesa per le aste londinesi di febbraio

    Le aste londinesi di Sotheby's e Christie's sono pronte al via e tutti sono curiosi di sapere cosa succederà. I loro risultati infatti permetteranno di capire che aria tira e dove sta andando il mercato dell'arte. La prima a partire è Sotheby's, che il 3 febbraio prossimo proporrà diversi pezzi, tra cui una scultura di Degas, Petite danseuse de quatorze ans, fusa in bronzo dopo la morte dell'autore, valutata tra i 9 e i 12 milioni di sterline, un dipinto di Kirchner del 1913, Strassenszene, stimato tra i 5 e i 7 milioni di sterline e un'opera di Léger del 1952-53 (4 / 6 milioni di sterline). Poi sarà la volta di Christie's, che, il 4 febbraio, metterà in vendita Dans la prairie, un'opera che Monet ha realizzato nel 1876. Il dipinto, che raffigura sua moglie che legge un libro en plein air, ha anche un valore storico. È stato esposto infatti alla terza mostra degli Impressionisti. Oltre a questo capolavoro, che, secondo gli esperti, potrebbe spuntare una cifra vicina ai 15 milioni di sterline, si potranno acquistare opere di Modigliani, Van Dongen, Vuillard (Les Couturières, 1890, stima 4,5 / 6,5 milioni di sterline), Toulouse-Lautrec (L'abandon, 1895, stima 5 / 7 milioni di sterline) ecc. Finita l'arte moderna sarà il turno di quella contemporanea, che passerà in asta il 5 febbraio da Sotheby's e l'11 da Christie's con pezzi importanti, tra cui un Concetto spaziale di Fontana della serie delle "Venezie" (stima 5 / 7 milioni di sterline) e un ritratto di Bacon , che fa parte del ciclo "Man in blue" (4 / 6 milioni di sterline).

  • Adempimenti fiscali per le imprese che, nel 2008, hanno erogato fondi destinati ai beni culturali e allo spettacolo

    Il 31 gennaio 2009 è l'ultimo giorno che le imprese (individuali e non) hanno a disposizione per comunicare al Ministero per i Beni e le Attività Culturali (Direzione generale per il bilancio e la programmazione economica, la promozione, la qualità e la standardizzazione delle procedure- Servizio II – Via del Collegio Romano, 27 - 00186 Roma) e, per via telematica, al Sistema informativo dell'Agenzia delle entrate del Ministero dell'Economia e delle Finanze, le erogazioni effettuate nel 2008 per favorire la realizzazione di iniziative culturali ex art. 38 della Legge 342/2000 e successivi decreti ministeriali. Nella comunicazione devono essere indicati i fondi messi a disposizione, le proprie generalità, comprensive dei dati fiscali, i soggetti che hanno beneficiato delle elargizioni. Una dichiarazione analoga deve essere effettuata anche dai beneficiari delle erogazioni, che, oltre a segnalare le proprie generalità e le somme ricevute, devono indicare anche le finalità o attività per le quali hanno ottenuto i fondi ovvero la loro corrispondenza alle attività istituzionali allegando copia dell'atto costitutivo o dello Statuto. Maggiori informazioni e i moduli si possono trovare sul sito del Ministero per i Beni e le Attività culturali.

  • Qualche delucidazione sul "droit de suit"

    Come abbiamo già segnalato in un precedente articolo del 2005, il "droit de suit" (diritto di seguito) prevede, in caso di vendita di un'opera d'arte in asta o tramite intermediari, una maggiorazione del prezzo per compensare gli artisti o i loro eredi dell'incremento di valore che l'opera ha registrato col passar del tempo. Molti autori però non sanno neppure di cosa si tratti e rischiano di perdere ciò che spetta loro per legge...

  • dettagli
  • Cataloghi ragionati in preparazione

    Nel campo dell'arte moderna e contemporanea non sono affatto rare le falsificazioni. Uno dei sistemi per capire se l'opera di un artista è autentica è quello di consultare il catalogo ragionato che lo riguarda. Se non esiste ancora, magari lo stanno preparando...

  • dettagli