News: notizie di arte moderna e contemporanea

Salviamo i "luoghi del cuore"

(ARCHIVIO 2008) "Ciò che offende gli occhi fa anche male al cuore" ed è per questo che il FAI (Fondo per l'Ambiente Italiano) ha deciso di trasformare la quarta edizione del progetto "I luoghi del cuore" in un censimento delle brutture d'Italia, che non sono soltanto i cosiddetti "ecomostri" ma anche interventi più piccoli, come la presenza di ripetitori, antenne, parabole, lampioni, insegne pubblicitarie, parcheggi ecc., che, per il contesto in cui si trovano, deturpano zone di particolare bellezza. Basta poco infatti per alterare il profilo di piazze, paesaggi e monumenti.

In attesa che si faccia strada il principio di una progettazione consapevole, che risolva il problema alla radice, il FAI invita tutti coloro che amano l'Italia a tenere gli occhi aperti e segnalare tutti gli interventi che pensano stiano arrecando danno al patrimonio artistico, monumentale e paesaggistico di questo territorio straordinario.
Questi beni rappresentano infatti una delle maggiori risorse economiche del nostro Paese e dobbiamo fare tutto ciò che è possibile per costringere politici e amministratori ad operare con maggior impegno e senso di responsabilità, che vuole dire tenere presente il contesto in cui si va ad agire e cercare di ripristinare l'integrità violata ove, in passato, siano stati fatti degli errori.

Per diventare parte attiva di questo processo virtuoso, basta segnalare i casi di incuria di cui si è a conoscenza e che si vorrebbe fossero eliminati.
Il mezzo più semplice è quello di andare sul sito www.iluoghidelcuore.it e, dopo aver consultato il regolamento, indicare quello che si vorrebbe far cancellare.
Chi vuole, può allegare anche una foto, che verrà inserita sul sito a ulteriore testimonianza dell'invasività di quell'intervento. Chi la manda però deve assicurare al FAI il libero utilizzo dell'immagine e garantire l'inesistenza di diriti di terzi.

Chi non ha la possibilità di connettersi a Internet, può fare la sua segnalazione nei Beni e nelle Delegazioni FAI, nelle filiali di Intesa Sanpaolo e di tutte le banche del Gruppo, nei punti vendita la Feltrinelli e RicordiMediaStores.

È possibile votare fino al 30 ottobre 2008. Non ci sono limiti di età o nazionalità, ma bisogna risiedere in Italia.

I risultati saranno resi pubblici a 6 mesi dalla chiusura del censimento e potranno essere consultati sul sito www.iluoghidelcuore.it, dove si trovano anche informazioni su tutti i "Luoghi del Cuore" votati nelle scorse edizioni.