News: notizie di arte moderna e contemporanea

News del 2004:  avvenimenti principali

  • De Niro tra arte e cinema

    Quando si parla di Robert De Niro, in genere viene in mente il cinema e si ricordano film indimenticabili come Il Padrino. Parte II, Taxi Driver, Novecento, Il Cacciatore, Toro scatenato, C'era una volta in America, Mission ecc. Non viene certo in mente Peggy Guggenheim. Eppure Robert De Niro Sr., padre dell'attore, fu uno degli artisti della sua galleria newyorchese, la famosa Art of this Century. La stessa dove esposero anche Pollock, Kline, De Kooning, Motherwell, Rothko e Baziotes. Dal 12 dicembre al 6 febbraio una mostra aperta al Museo Hendrik Christian Andersen di Roma ci permette di conoscere le sue opere.

  • Premio Impresa e Cultura 2004

    Il 22 novembre scorso si è svolta a Palermo la premiazione dei vincitori del concorso Impresa e Cultura. Un'iniziativa di Bondardo Comunicazione, che dal 1997 si interessa alle aziende che investono con creatività e continuità in questo settore. A vincere il primo premio è stato il Gruppo Zegna che ha realizzato un progetto di tutela, valorizzazione e promozione di un'area montana del biellese. Tra gli altri premiati, BASF, Berloni, Abet Laminati, Banca di Credito Cooperativo di Cambiano, Castello di Ama, Montblanc Italia, TDK Marketing Europe GmbH, Aboca. Un riconoscimento è andato anche a due istituzioni culturali, l'Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles e la Fondazione Musica per Roma, Auditorium Parco della Musica. A tutti i vincitori è stata assegnata un'opera dell'artista siciliana Carla Accardi. In concomitanza con la cerimonia di premiazione, si è svolto il Forum "Impresa e arti visive. Dalla sponsorizzazione alla progettualità".

  • Riapre il Teatro alla Scala

    A tre anni dalla chiusura per restauri, riapre il Teatro alla Scala, simbolo della cultura artistica milanese...

  • dettagli
  • bbcc Expo - VIII Salone dei beni e delle attività culturali

    Tra il 26 e il 28 novembre si terrà a Venezia, presso il Terminal Passeggeri, BBCC Expo, l'VIII Salone dei beni e delle attività culturali. In mostra, tutti gli attori del variegato mondo dei beni culturali, tra cui rappresentanti della pubblica amministrazione, delle imprese, delle università. Nutrito e di grande interesse il programma dei convegni, dedicati a temi di particolare attualità, come il rapporto tra pubblico e privato, il restauro e la conservazione dei beni, il turismo culturale, l'innovazione tecnologica, le opportunità di lavoro nel settore. Per informazioni, si può consultare il sito bbcc Expo.

  • È morto Avedon, il fotografo che aveva il dono dello sguardo

    È morto il 1 ottobre a Sant'Antonio il fotografo americano Richard Avedon, classe 1923. Autodidatta, aveva cominciato a lavorare per "Harper's Bazaar" nel 1944. Grazie ai suoi scatti la moda aveva lasciato gli studi ed era uscita nelle strade, tra la gente e nei locali. Ma non aveva perso eleganza e rigore. Nel 1959 pubblicò un libro, Observations, che fece scalpore per la grafica innovativa e le immagini. Il testo era di Truman Capote. Ci ha lasciato indimenticabili ritratti di personaggi famosi (Charles Chaplin, Marilyn Monroe, Brigitte Bardot, Andy Warhol, Eisenhower, Kissinger), ma anche immagini di povera gente, braccianti e minatori del West, malati di mente, vittime del Vietnam. A Berlino, nel 1989 ha ritratto la folla felice per la caduta del Muro, ma timorosa per il futuro. Considerato un grande, ha esposto al MoMA, al Metropolitan, al Whitney. Nel 1994 ha tenuto un'importante retrospettiva al Museum Ludwig di Colonia. Prima di morire, stava lavorando per il "Newyorker", al quale collaborava dal 1992. Il servizio riguardava la campagna elettorale americana.

  • Dietro le quinte, un volto amico, quello del FAI

    Per finanziare le sue attività, il FAI (Fondo per l’Ambiente Italiano) ripropone, anche quest'anno, l'iniziativa "Dietro le quinte della città". La data fissata per la manifestazione è il 17 ottobre...

  • dettagli
  • Dopo la Farnesina e il Vaticano, Arnaldo Pomodoro lascia un segno all'Eur

    Il 9 ottobre prossimo, verrà inaugurata a Roma, di fronte al Palasport dell'Eur, una scultura in bronzo di Arnaldo Pomodoro, uno dei più importanti artisti italiani contemporanei. L'opera, alta 21 metri e larga 7, ha la forma di un "obelisco" ed è circondata da un ampio specchio d'acqua. Si intitola Novecento in omaggio a "un secolo terribile, ma bellissimo".

  • Munch ancora nel mirino dei ladri

    A 10 anni dal furto del Grido di Edvard Munch della Nasjonalgalleriet di Oslo, poi ritrovato, ora è la volta di un'altra versione del celebre capolavoro, quella del Munch Museet, rubata il 22 agosto scorso in pieno giorno e a museo aperto sotto gli occhi dei turisti. Il dipinto di Munch, realizzato in tempera e pastello nel 1893, dovrebbe valere intorno ai 50 milioni di Euro. Del bottino fa parte anche un'altra tela dell'artista norvegese, La Madonna, valutata intorno ai 18 milioni di Euro. Nell'attesa di sapere qualcosa di più sugli autori del furto, si moltiplicano le polemiche sulle scarse misure di sicurezza adottate dal museo di Oslo.

  • De Corral, Storr, Martinez, si fanno in tre per la Biennale

    Dopo tante ipotesi e indiscrezioni, finalmente si sanno i nomi dei prossimi curatori della Biennale di Venezia. Sono tre e nessuno di loro è italiano. Per la prima volta ci sono anche due donne, entrambe spagnole: Maria de Corral e Rosa Martinez. Ad affiancarle è l'americano Robert Storr, già dato tra i favoriti. Il tempo a loro disposizione non è molto, solo 9 mesi, ma sono sicuri di farcela. Per quanto riguarda la divisione dei compiti, Maria de Corral avrà a disposizione il Padiglione Italia, dove presenterà un viaggio nella storia dell'arte seguendo gli sviluppi della Biennale. Rosa Martinez lavorerà alle Corderie e all'Arsenale, dove proporrà gli artisti delle nuove generazioni. Storr si occuperà dell'organizzazione del Simposio internazionale sul futuro della Biennale. A lui spetterà, infatti, nel 2007, la direzione della manifestazione veneziana.

  • I grandi musei francesi aprono filiali in provincia

    Per dare corso al progetto di decentramento culturale voluto dall'ex Ministro della Cultura francese, Jean-Jacques Aillagon, e confermato da Renaud Donnedieu de Vabres, oggi in carica, il Centre Pompidou di Parigi ha aperto una filiale a Metz nell'est della Francia. Il Louvre sta ancora decidendo dove andare e le candidature si sprecano. Anche se decentrata, una sede del Louvre ha sempre la sua importanza. Significa prestigio, posti di lavoro, turismo. Ecco perché sono in lizza ben sei città del nord: Amiens, Arras, Boulogne, Calais, Lens, Valenciennes. Per poter aprire il Louvre II è richiesto uno spazio espositivo di almeno 4.500 mq e un budget annuale di 74 milioni di Euro. Il Ministro della Cultura deciderà a settembre. Ma Amiens e Valenciennes partono favorite perché godono i favori del centro-destra.

  • Firenze vuole un monumento alla Resistenza

    Per celebrare il 61° anniversario della Liberazione, Firenze ha deciso di installare un monumento alla Resistenza nell'area verde di fronte alla Stazione ferroviaria di Santa Maria Novella. Per la gara sono stati convocati 5 artisti di fama internazionale: Miroslav Balka, Loris Cecchini, Maurizio Nannucci, Mimmo Paladino e Gilberto Zorio. Una giuria composta da ex partigiani, storici, tecnici ed esperti d'arte contemporanea, deciderà il vincitore in base ai bozzetti presentati.

  • Scoperto su una bancarella un dipinto attribuito ad Alberto Burri

    Andare per mercatini è piacevole, divertente, a volte addirittura fruttuoso. Può capitare, infatti, di trovare, in mezzo a tante cianfrusaglie, anche qualcosa di valore. È successo a Silvio Troiani, che, rovistando nelle bancarelle del mercatino dell'antiquariato di Albano, nei pressi di Roma, ha acquistato per 50 Euro quella che ritiene sia un'opera di Alberto Burri, uno dei principali artisti italiani del dopoguerra. Confermerebbero la sua ipotesi, la sigla "B.1" apposta in basso a sinistra del quadro, che il Prof. Guido Angeloni, esperto di grafologia, ritiene scritta dall'artista umbro e l'uso di alcuni materiali, come catrame, pomice e vinavil, utilizzati spesso nelle sue opere. Se la Fondazione Burri di Città di Castello dovesse confermare quanto sostiene Troiani, potrebbe trattarsi del primo lavoro materico di Burri databile intorno al 1947.

  • Milano si rinnova

    Dopo anni di inazione, Milano sta ritrovando la voglia di fare. E i progetti in gestazione sono davvero tanti. Tra questi: la Scala, la Città della Moda, la trasformazione della Fiera, l'ampliamento di Brera, la realizzazione dei Musei del Novecento e del Presente. Forse non si riuscirà a fare tutto, ma qualcosa si sta già facendo. Alla Scala il cantiere è avviato da tempo e mancano circa 3 mesi all'inaugurazione dell'edificio progettato da Mario Botta, autore dell'acclamatissimo Museo di Rovereto. I plastici della Città della Moda e della nuova area Fiera si possono vedere in Galleria Vittorio Emanuele. Prevedono aree culturali, spazi verdi, zone residenziali. I progetti sono firmati da architetti di fama internazionale. Cesar Pelli per l'area Garibaldi; Zaha Hadid, Daniel Libeskind, Arata Isozaki, Pierpaolo Maggiora per la Fiera. Della Grande Brera si parla dagli anni '80, ma questa volta forse si fa sul serio. E, se tutto andrà come previsto, entro il 2007 la Pinacoteca potrà disporre di oltre 8.000 mq di spazio, circa il doppio di quello attuale. Il 2007 è anche l'ultimo termine fissato per il Museo del Novecento, al quale sta lavorando da tempo l'architetto Italo Rota, ma che procede a rilento. Sicuramente il più indietro è il Museo del Presente alla Bovisa, di cui si sono perse le tracce e di cui si preferisce tacere.

  • A Bologna per ammirare i libri d'arte

    Si terrà a Bologna, dal 17 al 19 settembre prossimi la prima edizione di "Artelibro - Festival del Libro d'Arte". La sede prescelta per la manifestazione è Palazzo Re Enzo e del Podestà. L'iniziativa, che vede tra gli espositori case editrici di qualità, italiane e straniere, che si occupano di arte, cultura, turismo e grafica, sarà accompagnato da conferenze, dibattiti, mostre e laboratori. Tra i convegni per gli addetti ai lavori, vanno ricordati quello dell'Aie sull'uso delle immagini d'arte di proprietà dei musei e quello su libri, turismo e sviluppo economico, organizzato dall'Università di Bologna. Uno spazio apposito sarà dedicato alle edizioni degli Istituti bancari. Con questo progetto, la città emiliana, già sede della principale fiera d'arte moderna e contemporanea italiana, conferma il suo interesse per un settore, quello artistico, che sta riscuotendo grande interesse presso il pubblico. Per maggiori informazioni sul festival, si può consultare il sito www.artelibro.it.

  • Ludovico Pratesi porta le mostre in TV

    Il critico d'arte Ludovico Pratesi, da sempre impegnato nella promozione dell'arte contemporanea in Italia e all'estero, curerà una rubrica dedicata alle "Grandi Mostre" su CulturalwebTv, il magazine TV di Culturalweb.it, il quotidiano online del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Oltre che su Internet, i suoi servizi si potranno vedere su 120 emittenti terrestri regionali, sui canali satellitari Planet e Made in Italy Channel e su Tv Zone, la Tv delle Autostrade italiane.

  • Un Euro per restaurare un'opera d'arte

    La Fondazione CittàItalia, la RAI e altri partner pubblici e privati hanno dato il via a una nuovo progetto a favore dell'arte: le "Giornate di raccolta fondi a favore dei beni culturali"...

  • dettagli
  • Una coppia di direttori per la Biennale di Venezia 2005

    Continuano le indiscrezioni sulla Biennale di Venezia e sul suo futuro direttore. Se inizialmente si parlava di un curatore nazionale e si facevano i nomi di Bonami, Calvesi, Colombo, Gianelli, Vettese e Bonito Oliva, adesso si parla di una duplice nomina. All'italiana Ida Gianelli, attuale direttrice del Castello di Rivoli, uno dei più importanti musei italiani dedicati al contemporaneo, pare, infatti, che sarà affiancato l'americano Robert Storr, che ha collaborato a lungo col MoMA, è professore d'Arte Moderna alla New York University e si sta occupando della Biennale di Santa Fe, prossima all'apertura. Secondo le nuove indicazioni espresse dal Presidente della Biennale, Davide Croff, la nomina non dovrebbe riguardare soltanto la prossima edizione della manifestazione, ma anche quella successiva, nell'intento di dare vita a un progetto continuativo. Qualcosa di certo si saprà soltanto a fine luglio.

  • Gemine Muse apre all'Europa

    Gemine Muse, la rassegna d'arte contemporanea promossa dal GAI (Circuito Giovani Artisti Italiani), dal CIDAC (Città d'Arte e Cultura) e dalla DARC (Direzione Generale per l'Architettura e l'Arte Contemporanee del Ministero per i Beni e le Attività Culturali), quest'anno allarga i suoi orizzonti e, complice l'Unione Europea e il Programma Cultura, coinvolge, oltre ai musei di 28 città italiane, anche i musei di 9 Paesi europei. Tra questi, il Benaki Museum di Atene, il Musée des Beaux-Arts di Lione, il Manege Exhibition Hall di San Pietroburgo, il National Museum di Praga, l'Amstelkring Museum di Amsterdam, i musei Arqueologico Nacional e Nacional Artes Decorativas di Madrid, il Roman City Museum di Roman in Romania, il Gallen-Kallelan Museum di Espoo in Finlandia e il Mestrovi Museum di Split in Croazia. Come nelle passate edizioni, la manifestazione, aperta dal 27 novembre 2004 al 30 gennaio 2005, mette a confronto tradizione e innovazione attraverso le opere di giovani artisti, che si rapportano ai capolavori del passato.

  • Sironi e Milano

    Andrea Sironi ha deciso di donare alle Civiche Raccolte d'Arte di Milano, 5.000 disegni del nonno: Mario Sironi. Si tratta di appunti, schizzi, idee per scenografie e vignette satiriche. Il lascito andrebbe ad arricchire la collezione della città, che già da ora vanta il maggior numero di opere dell'artista. Le trattative sono in corso anche perché si deve capire dove potrebbe essere collocato il fondo, che va esposto integralmente.

  • Più ricco il Turner Prize 2004

    Sotto la guida di Nicholas Serota, direttore della Tate, una giuria di esperti ha selezionato i quattro finalisti del Turner Prize 2004, uno dei più prestigiosi premi europei d'arte contemporanea, dedicato agli artisti inglesi sotto i cinquant'anni. I prescelti sono Yinka Shonibare, Kutlug Ataman, Jeremy Deller, Langslands & Bell. Le loro opere saranno esposte alla Tate Britain, a Londra, dal 23 ottobre al 23 dicembre 2004. Il 6 dicembre sarà proclamato il vincitore, che porterà a casa circa 25.000 Euro. Per la prima volta, grazie a un nuovo sponsor, la marca di Gin Gordon's, verranno premiati anche gli altri nominati, che riceveranno 5.000 Euro ciascuno.

  • Il Lotto ama l'arte e, da quest'anno, anche lo spettacolo

    Il 3 giugno scorso il Ministro Urbani ha firmato il Piano di finanziamento del Lotto per il triennio 2004-2006. La somma stanziata, determinata in base alle disposizioni della Legge 662/96, è di 465 milioni di Euro. C'è però una novità. 130 milioni di Euro verranno infatti utilizzati a favore del cinema e dello spettacolo, limitando così le somme tradizionalmente destinate al restauro e alla conservazione di beni culturali, archeologici, storici, artistici, archivistici e librari. Tra i progetti finanziati dal Lotto, ci saranno il Museo del Design a Milano, i nuovi Uffizi a Firenze, le Residenze Sbaude in Piemonte.

  • Murale di Sol LeWitt alla Biblioteca di Reggio Emilia

    Il Comune di Reggio Emilia ha commissionato all'artista americano Sol LeWitt un grande murale per la Sala di Lettura della Biblioteca Panizzi, ospitata a Palazzo S. Giorgio. L'opera, intitolata Whirls and Twirls occuperà uno spazio di 18,84 metri per 6,48. L'iniziativa, che fa parte del progetto di committenza pubblica "Invito a", sponsorizzato da Max Mara, coinvolgerà altri importanti artisti internazionali: Luciano Fabro, Eliseo Mattiacci, Robert Morris, Richard Serra. Il lavoro di Sol LeWitt dovrebbe essere pronto per il 25 settembre, ma i curiosi possono già da ora seguire le fasi di realizzazione dell'opera.

  • Il Credito Siciliano apre al Mediterraneo

    Il Credito Siciliano inaugura i nuovi spazi espositivi di Acireale con la mostra dello scultore greco Takis, aperta al pubblico dal 23 luglio all'11 settembre 2004. Il progetto, che si inserisce nel vasto piano di promozione dell'arte contemporanea avviato dalla Fondazione Gruppo Credito Valtellinese a Milano e Sondrio, si rivolge soprattutto all'area del Mediterraneo. Dopo Acireale, le opere di Takis verranno presentate a Milano, alla Galleria del Credito Valtellinese. I Segnali Eolici, una delle installazioni in mostra, entreranno a far parte dell'esposizione permanente del giardino interno del Palazzo delle Stelline, che già conserva opere di importanti artisti contemporanei.

  • Manifesta 5, dopo Francoforte a San Sebastián

    La prossima edizione di Manifesta (11 giugno-30 settembre), la Biennale Europea d'Arte Contemporanea, si terrà nei Paesi Baschi, a San Sebastián. I curatori di questa "manifestazione itinerante", che nel 2002 ha trovato posto a Francoforte, sono Marta Kuzma, direttore artistico del Washington Project for the Arts/Corcoran del 2001, e Massimiliano Gioni, direttore artistico della Fondazione Trussardi di Milano e co-curatore della Biennale veneziana del 2003. Tra gli artisti italiani invitati a partecipare, figurano Micol Assaël, Paola Pivi e Patrick Tuttofuoco.

  • Rovereto: sconti nei musei per chi fa shopping nei negozi

    A Rovereto, domenica 30 maggio, parte la manifestazione "Negozi aperti" e anche i tre musei cittadini, il Mart, il Museo Civico di Rovereto e il Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto, partecipano all'iniziativa. Lo fanno assicurando a chi visita il Millennium Center o i negozi del centro l'ingresso museale a prezzo ridotto. Per ottenere lo sconto basta presentare nelle biglietterie dei musei la "Rovereto In-card" o i coupon che verranno distribuiti in tutti gli esercizi commerciali che aderiscono alla promozione.

  • La scomparsa di Dadamaino

    È morta a Milano, il 13 aprile scorso, Eduarda Maino, conosciuta col nome di Dadamaino. Nata nel 1935, si era interessata molto presto all'arte. Affascinata dallo spazialismo di Fontana, era entrata a far parte del gruppo Azimuth, patrocinato da Manzoni e Castellani. In seguito, aveva scelto di operare nel campo delle ricerche cinetiche e programmate accostandosi agli artisti delle "Nuove Tendenze". Le sue opere sono esposte nei principali musei europei e ha partecipato a importanti mostre internazionali. Nel 1990 la Biennale di Venezia le ha dedicato una personale. L'ultima retrospettiva l'ha tenuta in Germania, al Museo di Bochum, nel 2000.

  • Torna la "Settimana della Cultura"

    Per avvicinare il grande pubblico al mondo dell'arte e della cultura, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha deciso di riproporre anche quest'anno la "Settimana della Cultura". La manifestazione, che è molto seguita ed è giunta ormai alla VI edizione, avrà luogo in tutte le regioni d'Italia dal 24 al 30 maggio. Moltissimi gli eventi in programma, ai quali si aggiunge l'apertura gratuita di tutti i luoghi d'arte statali. Per avere maggiori informazioni sulle manifestazioni in corso, si può visitare il sito Internet del Ministero per i Beni e le attività Culturali, che dispone di un database di ricerca per regione, provincia, titolo, data, luogo ecc.

  • L'Affaire Cattelan a Milano

    Il 5 maggio scorso è stata inaugurata, a Milano, un'installazione di Maurizio Cattelan. L'opera, tre fantocci con le sembianze di bambini, impiccati a un ramo di un grosso albero, ha prodotto un vero shock sui passanti e ha scatenato polemiche e discussioni...

  • dettagli
  • Un altro grande traguardo per la Hadid

    Zaha Hadid, l'architetto anglo-iracheno impegnato a Roma nel progetto del MAXXI, il Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo, è la prima donna al mondo a ricevere il Pritzker Prize, una sorta di Nobel per l'architettura. Un riconoscimento ambitissimo, vinto nelle scorse edizioni da Philip Johnson, Ieoh Ming Pei, Frank O' Gehry, Richard Meier, Alvaro Siza ecc.

  • Legge del 2%. Qualcosa si muove

    Quando si parla della Legge 717/49 (Norme per l'arte negli edifici pubblici), più conosciuta come "Legge del 2%, generalmente si lamenta la sua disapplicazione. Ogni tanto però qualcosa succede e allora l'arte contemporanea entra negli edifici e nelle piazze d'Italia. È avvenuto a Verona, dove Nicola Carrino, vincitore del concorso bandito dalla Soprintendenza PSAD Veneto, ha potuto realizzare una scultura proprio grazie ai fondi messi a disposizione da questa legge. La sua opera, Costruttivo 2003, si trova ora nel piazzale antistante la sede della Motorizzazione Civile in via Apollo 1.

  • Operativo il "Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio"

    Col 1º maggio è entrato in vigore il nuovo Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, un provvedimento che ha fatto e fa discutere...

  • dettagli
  • Maggio invita la gente ai musei

    In occasione del 1 maggio, festa dei lavoratori, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha deciso di favorire l'incontro degli italiani con l'arte sostituendo il tradizionale biglietto di ingresso con il pagamento simbolico di 1 Euro. Una cifra alla portata di tutti, grazie alla quale si potranno visitare più di 100 musei e siti archeologici statali. Non sono molte le possibilità per quanto riguarda l'arte moderna e contemporanea, ma comunque vale sempre la pena di approfittare dell'occasione per vedere alcuni interessanti luoghi d'arte. Tra questi, la Galleria Nazionale d'Arte Moderna, la Galleria Borghese, Palazzo Massimo, il Vittoriano, la Domus Aurea, Palazzo Barberini e Palazzo Altemps a Roma; il Giardino di Boboli, la Villa Medicea di Cerreto Guidi, il Museo Archeologico e Orsanmichele a Firenze; Palazzo Reale, il Museo Egizio e la Galleria Sabauda a Torino; il Museo Archeologico e la Galleria dell'Accademia a Venezia; Palazzo Reale, il Museo Archeologico, Castel S. Elmo e il Museo di Capodimonte a Napoli; la Certosa di San Lorenzo a Padula; la Reggia di Caserta ecc. Maggiori informazioni sui musei e i siti archeologici, che hanno aderito all'iniziativa, si possono avere chiamando il Call Center del Ministero al numero verde 800 99 11 99 (attivo tutti i giorni dalle 9 alle 19).

  • "I Love Museums", la rivista dei musei d'arte contemporanea italiani

    È uscito il primo numero della rivista semestrale "I Love Museums", organo di informazione dell'Associazione AMACI, che riunisce 18 tra i principali musei d'arte contemporanea italiani. Il magazine, che è bilingue (italiano e inglese), contiene rubriche e articoli dedicati alle problematiche dell'arte contemporanea, segnalazioni di premi e borse di studio per giovani artisti e curatori, la programmazione delle mostre d'arte contemporanea fino al giugno 2004. Come nel "numero zero", proseguono i forum di approfondimento sui musei d'arte contemporanea e la loro progettazione. Di scena, Olu Oguibe, artista e teorico, Barbara Steiner, Direttrice della Galerie für Zeitgenössische Künst di Leipzig, e Yuko Hasegawa, Chief Curator del 21st Century Museum of Contemporary Art. "I Love Museums" è corredato da un calendario, progettato appositamente per la rivista, illustrato coi disegni di 12 artisti italiani (Carla Accardi, Enzo Cucchi, Luciano Fabro, Jannis Kounellis, Vanessa Beecroft, Maurizio Mochetti, Luigi Ontani, Mimmo Paladino, Maurizio Cattelan, Alberto Garutti, Michelangelo Pistoletto, Ettore Spalletti), uno per mese.

  • Achille Bonito Oliva tra arte e TV

    L'arte in TV non ha mai avuto grande visibilità. Non fa audience e quindi non rientra nei palinsesti quotidiani. Ogni tanto qualcuno fa una proposta, poi tutto cade nel vuoto. Anche il discusso TG della Cultura, conteso dalle Rai di Milano, Torino e Roma, è finito in niente. Al di là dei programmi di Sgarbi e Daverio e delle fugaci notizie su qualche mostra di grande presa sul pubblico, resta davvero poco. Una volta c'era RaiSat Arte, poi anche questo canale tematico è stato soppresso. In questo sconfortante panorama, brilla ora una nuova speranza. Ogni venerdì, a partire dal 19 marzo, PrimoSKY presenterà, infatti, un nuovo programma, "A.B.O.rdo delle Arti", il Sistema dell'Arte contemporanea secondo Achille Bonito Oliva. Un viaggio in 20 puntate nel variegato mondo del contemporaneo, con interviste, visite a mostre, incontri. Se tutto andrà bene e il pubblico risponderà con interesse, alla prima serie, ne seguirà presto un'altra.

  • Ha riaperto, a Milano, la Biblioteca d'Arte del Castello Sforzesco

    A circa un anno dalla chiusura, avvenuta lo scorso febbraio, ha riaperto al pubblico la Sala di Lettura della Civica Biblioteca d'Arte del Castello Sforzesco. Ampliata e modernizzata, dotata di 5 nuove postazioni di interrogazione OPAC (catalogo unico delle biblioteche italiane), è a disposizione degli utenti dal lunedì al venerdì dalle 9:15 alle 12:30 e dalle 13:30 alle 16:30.

  • "Green island". Un progetto urbano di fotografia, architettura e design

    In occasione del "Salone del Mobile 2004", il portale di fotografia, architettura e design virtualgallery.it, propone il progetto culturale "Green island", incentrato sul concetto di "verde urbano". I disegni, i rendering e le foto, realizzati da alcuni grandi maestri del design italiano e internazionale (Ettore Sottssas, Aldo Rossi, Boris Podrecca, Toyo Ito ecc), da alcuni giovani studi di architettura (gruppo A12, Marco Romanelli, StalkAgency ecc) e da fotografi spesso coinvolti in queste tematiche (Francesco Jodice, Silvio Wolf, Luigi Ghirri ecc), saranno ingranditi e presentati all'interno della Stazione Garibaldi e in diversi spazi di via Pepe, nel quartiere Isola, una zona che è diventata punto di incontro di giovani creativi, artisti e designers. Un omaggio speciale, costituito dagli scatti di Paolo Rosselli, Maria Mulas e Francesco Radino, sarà dedicato a Giuseppe Terragni, l'architetto razionalista che ha realizzato numerosi progetti nel quartiere Garibaldi e di cui ricorre il centenario della nascita. L'inaugurazione è prevista per domenica 18 aprile dopo le 12.

  • Big Torino salta, ma diventa triennale

    La Biennale giovani di Torino, "Big Torino", si è tenuta l'ultima volta nel 2002. Ma quest'anno non ci sarà. La prossima edizione si terrà probabilmente nel novembre 2005 e sarà caratterizzata da grandi cambiamenti. Sarà aperta all'arte giovane come spirito e non per limiti d'età, coinvolgerà le realtà artistiche e culturali del territorio (musei, associazioni, fondazioni), tra cui il Castello di Rivoli e la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, e, soprattutto, dovrà cambiare nome perché non sarà più biennale ma triennale.

  • Adempimenti fiscali per le imprese che, nel 2003, hanno donato fondi per l'arte e lo spettacolo

    Sabato 31 gennaio è l'ultimo giorno che le imprese hanno a disposizione per comunicare al Ministero per i Beni e le Attività Culturali (Servizio I° - Segretariato Generale - Via del Collegio Romano, 27 - 00186 Roma) le erogazioni liberali effettuate nel 2003 per favorire la realizzazione di iniziative culturali ex art. 38 della Legge 342/2000 e successivi decreti ministeriali. Nella comunicazione vanno indicati l'ammontare delle erogazioni effettuate, le proprie generalità, comprensive dei dati fiscali, i soggetti che hanno beneficiato delle loro elargizioni. La comunicazione deve essere effettuata anche dai soggetti che hanno beneficiato delle erogazioni, che devono indicare anche le finalità o attività per le quali hanno ottenuto i fondi ovvero la loro corrispondenza alle attività istituzionali allegando copia dell'atto costitutivo o dello Statuto. Maggiori indicazioni e i moduli si possono trovare sul sito del Ministero per i Beni e le Attività culturali.

  • A Venezia un convegno sulla Legge del 2% (Norme per l'arte negli edifici pubblici)

    Si terrà, a Venezia, il 6 e 7 febbraio prossimi, presso la Facoltà di Design e Arti dell'Università Iuav, un convegno intitolato "duexcento. poetiche e politiche dell'arte nell'architettura", volto a fare il punto sull'applicazione, o meglio disapplicazione, della Legge 717/49, meglio conosciuta come Legge del 2%...

  • dettagli
  • Ricambi al vertice dell'ICOM Italia

    Daniele Jallà, dirigente coordinatore dei servizi museali della Città di Torino, è stato eletto presidente del Comitato italiano dell'ICOM (International Council of Museums). Resterà in carica per tre anni. Sono cambiati anche i rappresentanti della giunta esecutiva, che si presenta ora caratterizzata da una maggioranza di esponenti delle regioni settentrionali e dall'assenza quasi totale di professionisti dei Musei Statali. Questa situazione di squilibrio non è piaciuta neppure a Jallà, che ha già assicurato di volervi porre rimedio.

  • È morto Helmut Newton, un grande maestro della fotografia

    È morto il 23 gennaio scorso, a Los Angeles, Helmut Newton, uno dei più importanti fotografi di moda a livello internazionale

  • dettagli
  • Croff probabile vertice della Biennale

    Achille Bonito Oliva non ce l'ha fatta. Secondo il Ministro Urbani il futuro presidente della Biennale di Venezia dovrebbe essere Davide Croff, ex amministratore delegato della BNL, un uomo che può giocare due carte importanti: è veneziano e ha una formazione di tipo economico, un fattore da non trascurare quando mancano fondi. Per la nomina definitiva manca solo il parere delle Camere. Sulla Gazzetta Ufficiale, intanto, è stato pubblicato il decreto che trasforma la Biennale da società di cultura in fondazione aperta all'ingresso dei privati. Si pone ora il problema della nomina del nuovo direttore della Mostra del cinema 2004. Tra i nomi citati, il produttore Marco Muller e l'attore Giancarlo Giannini. Sempre più basse le quotazioni di De Hadeln, riconfermato per tre mesi come consulente in attesa della decisione finale.

  • Venezia: spuntano altri nomi per la Biennale

    Tra i candidati alla presidenza della Biennale di Venezia, oltre al sociologo Francesco Alberoni, allo storico Pietro Melograni e all'amministratore delegato della Bnl Davide Croff, si è fatto anche il nome di Achille Bonito Oliva, il critico d'arte che, sul finire degli anni '70, ha coniato il termine Transavanguardia promuovendo un nuovo movimento artistico italiano di tendenza neoespressionista. Bonito Oliva è stato già direttore di un'edizione della Biennale di Arti Visive, quella del 1993, e oggi cura importanti rassegne internazionali a Firenze, Napoli e Padula. La decisione definitiva sarà presa dal Ministro Urbani entro la settimana. Dovrà poi essere ratificata dalle Commissioni parlamentari.

  • Bacon fa ancora scandalo

    Two figures lying on a bed with attendants è un dipinto di Francis Bacon, che risale al 1968. Fa parte della collezione del Museo di Teheran, dove è rimasto esposto dal 1977 al 1979. Cambiato il governo e allontanato lo scià Reza Pahlavi, è finito nei depositi perchè considerato scandaloso per la morale iraniana. Due anni fa, Stephen Deuchar, direttore della Tate Britain, ha saputo dell'esistenza del dipinto e ha cominciato a pensare di averlo in prestito per una mostra retrospettiva sull'artista irlandese. Se le trattative andranno in porto, quest'estate sarà possibibile vedere a Londra questo quadro inedito, che da vent'anni giace dimenticato a Teheran.

  • Documenta 2007 ha già un direttore artistico

    Roger Martin Buergel, artista, critico e curatore, sarà il direttore artistico della prossima edizione di Documenta, che si terrà a Kassel nel 2007. Si sa già anche il tema della manifestazione: "Critica del capitalismo". Ulteriore conferma dell'impegno culturale e politico di questa importante mostra internazionale, che si tiene ogni 5 anni in Germania.