News: notizie di arte moderna e contemporanea

Daniel Libeskind ricostruirà "Ground Zero"

(ARCHIVIO 2003) Dopo mesi di dibattiti e confronti, la città di New York ha deciso che sarà Daniel Libeskind l'architetto incaricato della ricostruzione dell'area di "Ground Zero", dove un tempo svettavano le Torri Gemelle del World Trade Center. Il suo progetto è stato preferito a quello del team Think, guidato da Shigeru Ban, Frederic Schwartz, Ken Smith, Rafael Vinoly.

Liebeskind, che è autore di altri edifici a forte carica simbolica, come il Jewish Museum di Berlino (2001) e l'Imperial War Museum di Manchester (2002), ha disegnato per Lower Manhattan un complesso di palazzi ad angolo sovrastati da una guglia (The Antenna Tower), vitale e rigogliosa perché piena di giardini. La torre è alta 1776 piedi, un numero emblematico, che richiama la data della Dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti. Coi suoi 541 metri supererà le Petronas Towers della Malaysia diventando il grattacielo più alto al mondo.

Per commemorare le vittime dell'attentato terroristico dell'11 settembre 2001, Libeskind ha previsto la creazione di un "Giardino della memoria" (The Park of Heroes), che coprirà un'area di 1,8 ettari posta al di sotto del livello stradale. Al suo interno, con valore simbolico, sarà inglobato l'unico frammento di muro sopravvissuto all'attacco.
Di grande impatto emotivo è anche l'altra idea che Libeskind ha avuto per ricordare la tragedia che ha colpito al cuore New York: riempire la piazza con un cuneo di luce (The Wedge of Light) una volta l'anno, tra l'ora dell'impatto del primo aereo e quella del crollo della seconda torre.
Un Museo della Memoria, situato al centro di "Ground Zero", aiuterà a ricordare e riflettere. Per continuare a sperare.

Il progetto di Libeskind, che prevede anche spazi per uffici e aree commerciali (hotel, ristoranti, negozi, caffè, spazi d'arte) costerà all'incirca 330 milioni di dollari. Le spese saranno parzialmente coperte dalle assicurazioni e da fondi federali.

I lavori per la realizzazione del nuovo complesso dovrebbero iniziare nel 2005, una volta messi a punto gli ultimi dettagli.