News: notizie di arte moderna e contemporanea

Paesaggi della Biodiversità

(ARCHIVIO 2003) Sulla terra si nascondono centinaia di specie tra mammiferi, uccelli e piante, milioni di insetti, un numero infinito di batteri. Molti sono ancora sconosciuti, ma rappresentano la straordinaria ricchezza biologica del nostro pianeta.
Noi non ci rendiamo conto della loro presenza, della loro importanza, del lavoro silenzioso che svolgono a nostro favore e spesso contribuiamo alla loro distruzione. Secondo alcuni calcoli, ogni giorno si perdono da 50 a 100 specie, un vero disastro per il nostro ecosistema e per la nostra sopravvivenza.

"Paesaggi della Biodiversità" è il concorso indetto dalla Fondazione Italiana per la Fotografia di Torino e dal mensile "Focus" per promuovere il talento dei giovani nel campo delle arti visive e diffondere con fotografie e testi la conoscenza della biodiversità, sia naturale sia agricola. Solo così, infatti, sarà possibile rallentare o fermare la distruzione di queste forme di vita sconosciute ai più, ma di fondamentale importanza.

Il bando di concorso prevede due tipi di competizioni a seconda dei partecipanti, che possono essere:

- i giovani
- le scuole

Nella prima categoria rientrano laureati/laureandi, diplomati/diplomandi delle Accademie di Belle Arti, istituti superiori, scuole di fotografia, politecnici, facoltà di architettura, comunicazione visiva, laureati/laureandi in qualsiasi disciplina scientifica e fotoamatori residenti in italia che abbiano meno di 35 anni. È possibile partecipare in gruppo.

La seconda categoria si riferisce alle scuole medie inferiori e superiori. In questo caso, non è necessario che il gruppo corrisponda a una singola classe.

I progetti possono seguire due diverse linee di sviluppo (o occuparsi di entrambe allo stesso tempo) interessandosi di:
- paesaggi della biodiversità ecologica
- paesaggi della biodiversità agraria.

Per approfondire la tematica della "biodiversità", gli ideatori del concorso consigliano la lettura di alcuni testi, redatti da un gruppo di esperti proprio per la mostra:

- Carlo Blasi, Conoscere la biodiversità;
- Lucina Caravaggi, Paesaggi della biodiversità;
- Isabella Dalla Ragione, Che sapore ha la pera cannella?;
- Alessandra Ferretti, Cacciatori di immagini e interpreti della natura;
- Massimo Morasso, Come si legge il libro della Natura?;
- Mario Tozzi, La Memoria dentro le pietre.

I partecipanti potranno comunque avere come consulenti istituzioni, ecomusei, musei della scienza, sovrintendenze.

Il criterio di selezione terrà conto, oltre che della bellezza delle immagini, anche di tutto il percorso di ricerca e dell’interesse del progetto nel suo insieme.

I primi 20 progetti classificati (dieci per categoria) parteciperanno a una mostra itinerante, che partirà dalla sede torinese della Fondazione. I primi 3 saranno anche pubblicati sul mensile "Focus".

Per avere ulteriori informazioni sull'iniziativa e sul materiale da produrre, si può: leggere il bando di concorso
Il modulo di partecipazione si può scaricare on line.

La scheda di iscrizione deve pervenire entro il 31 gennaio 2004 a:

Fondazione Italiana per la Fotografia
Via Avogadro 4
10121 Torino

La consegna del materiale dovrà essere fatta tassativamente entro il 31 maggio 2004 al seguente indirizzo:

Concorso I Paesaggi della biodiversità
Fondazione italiana per la Fotografia
Via Avogadro 4
10121 Torino

Farà fede il timbro postale.

Per avere chiarimenti, si può contattare la Segreteria organizzativa della Fondazione italiana per la Fotografia
Tel. 011-544132
Fax 011-548963
e-mail Fondazione Italiana per la Fotografia