News: notizie di arte moderna e contemporanea

News del 2003:  notizie sui musei

  • Marco Goldin curerà le mostre bresciane

    Grazie all'accordo quadriennale stipulato tra il curatore Marco Goldin e Brescia Mostre, il Museo di Santa Giulia e altre istituzioni cittadine ospiteranno dal 2004 al 2007 importanti mostre d'arte. Il calendario espositivo proposto da Goldin spazierà da Monet (2004) a Gauguin e Van Gogh (2005), dalla pittura americana (2006) alle grandi avanguardie europee (2007). A questi appuntamenti di assoluto rilievo faranno da contorno due mostre l'anno tese a far conoscere figure meno note della prima metà del '900 italiano o volte ad approfondire temi particolari di artisti molto conosciuti. Ad aprire la serie saranno Gino Rossi e Renato Guttuso, cui seguiranno Mario Mafai, Filippo de Pisis e Piet Mondrian. Il programma prevede anche l'omaggio a importanti musei internazionali. Il primo sarà il Louvre, che porterà a Brescia nel 2004 alcuni dei suoi capolavori. Il progetto globale, intitolato "Brescia. Lo splendore dell'arte", sarà finanziato da Brescia Musei spa e da Linea d'ombra, la società diretta da Marco Goldin, che ha realizzato in passato numerose mostre di successo a Treviso.

  • Al via la rete museale del grossetano

    Nell'intento di promuovere le istituzioni del territorio e ottimizzare le risorse disponibili, la Provincia di Grosseto ha dato vita a una rete museale che coinvolge 11 Comuni ed è composta da 40 spazi espositivi di diverso genere, tra cui musei, pinacoteche e centri d'arte. Ne fanno parte, tra gli altri, la Pinacoteca Civica "Amedeo Modigliani" di Follonica e il "Giardino dei Tarocchi", realizzato a Garavicchio, nei pressi di Capalbio, dall'artista francese Niki de Saint-Phalle. La promozione della rete museale sarà garantita anche attraverso un sito Internet.

  • Roma inaugura un mini MAXXI

    Il 2 dicembre prossimo, alle 19, verrà aperto al pubblico un nuovo spazio dedicato all'arte e all'architettura contemporanee. Costituirà il primo nucleo del MAXXI, il Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo di Roma, che è affidato alle cure dell'architetto anglo-iracheno Zaha Hadid. Il nuovo centro, realizzato da Margherita Guccione e dal Servizio Architettura e Urbanistica nell'edificio D dell'ex Caserma Montello, si articolerà in diverse "suite" anticipando la conformazione definitiva del museo, che sarà suddiviso in due sezioni principali: MAXXI arte e MAXXI architettura. Il settore dedicato alle arti visive sarà inaugurato con le personali di Margherita Manzelli e Kara Walker; lo spazio riservato alle mostre di architettura ospiterà invece il lavoro multimediale MOBILITALY, corredato dai lavori di artisti che hanno operato con video, fotografie, installazioni, sculture, performances e disegni sul tema della mobilità. Uno spazio informativo, accessibile al pubblico, permetterà di seguire le fasi di avanzamento del progetto del MAXXI, che dovrebbe essere pronto per il 2005.

  • Musei statali gratuiti per i disabili

    In occasione della XXII "Giornata Internazionale per il disabile", il 29 e il 30 novembre, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha disposto l'ingresso gratuito nei musei statali per i portatori di handicap e i loro accompagnatori. Maggiori informazioni si possono trovare sul sito del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

  • Zaha Hadid lascia il segno a Cincinnati

    L'architetto anglo-iracheno Zaha Hadid, impegnato in Italia nella realizzazione del MAXXI, il Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo di Roma, ha appena inaugurato un museo a Cincinnati. Si tratta del Contemporary Art Center (Cac), uno spazio dedicato all'esposizione di opere d'arte contemporanea, ma privo di una vera e propria collezione permanente. Costruito in vetro, cemento e metallo, è costato all'incirca 17 milioni di Euro.

  • Lavori in vista per lo Stedelijk Museum di Amsterdam

    Partiranno a gennaio i lavori di ampliamento dello Stedelijk Museum di Amsterdam, uno dei più prestigiosi musei internazionali dedicati all'arte moderna e contemporanea...

  • dettagli
  • A Berlino le fotografie di Helmut Newton

    Helmut Newton, uno dei più acclamati fotografi internazionali, che ha firmato importanti servizi di moda per "Vogue", "Elle", "Marie Claire", ma ha lavorato anche per "Time", "Stern" e "Life", ha deciso di donare alla città di Berlino, dove è nato nel 1920, la sua produzione artistica. La collezione, che raccoglie più di mille fotografie originali dell'artista, i celebri nudi, ma anche ritratti e paesaggi, sarà esposta al pubblico la prossima estate in un nuovo museo, che troverà posto in un'ex biblioteca restaurata.

  • Palermo: Mediterraneo contemporaneo

    Stanno per partire i lavori di realizzazione del Museo Euromediterraneo per le arti contemporanee della Zisa, a Palermo. Gli interventi di restauro, che dovrebbero terminare nel 2005, riguarderanno due padiglioni della vecchia fabbrica di Mobili Ducrot...

  • dettagli
  • Apre a Rivoli il Museo della pubblicità

    Come abbiamo già accennato lo scorso aprile, il Castello di Rivoli ospiterà al suo interno il primo museo italiano della pubblicità. L'inaugurazione avrà luogo il prossimo 6 novembre con la mostra "Nel paese della pubblicità", che propone una selezione di oltre 300 spot televisivi, realizzati dagli anni '50 a oggi in tutto il mondo.

  • Bergamo vuole riportare a casa Manzù

    Il Comune di Bergamo vuole dare vita a un museo dedicato a Giacomo Manzù, uno dei principali scultori del '900 italiano, nato proprio qui nel 1908. La sede prescelta sarebbe Sant'Agostino, che potrebbe accogliere le opere conservate all'Accademia Carrara e anche quelle della Raccolta Manzù di Ardea, che, per ora, si trovano nel museo fatto costruire dall'artista nel 1969. Uno spazio molto trascurato e fuori dalle normali rotte turistiche e culturali. Le opere della raccolta sono di proprietà statale. Si sta quindi pensando alla possibilità di un prestito gratuito di lunga durata. In cambio la Gamec di Bergamo porterebbe ad Ardea alcune delle sue mostre. Resta aperta anche la questione della salma dell'artista, che, per stare vicino alle opere, potrebbe trovare riposo a Bergamo in Santa Maria Maggiore.

  • Made in Italy all'Eur

    Sarà realizzato all'Eur di Roma il futuro museo del "made in Italy", che intende celebrare i prodotti che hanno fatto conoscere e apprezzare l'Italia nel mondo e rinforzare il valore del marchio d'origine. I settori di riferimento saranno 4: design, architettura e arredo; tessile e moda; agroalimentare; macchine. Per la realizzazione dei nuovi spazi sono già stati preventivati 20 milioni di euro. I lavori inizieranno nel 2004.

  • Milano e Palermo insieme per l'arte

    La Triennale cambia nome, diventa "Triennale di Milano e Palermo". Aprirà, infatti, una sede nella regione siciliana in modo da diffondere anche al Sud l'interesse per la contemporaneità. Oltre a esportare mostre e iniziative, l'idea è quella di instaurare una collaborazione con le università locali. Come sede si è pensato di utilizzare Palazzo Riso in Corso Vittorio Emanuele.

  • Giornate italiane del Patrimonio

    L'iniziativa, che fa parte delle "Giornate Europee del Patrimonio", indette dal Consiglio d'Europa e operative in tutto il continente durante il mese di settembre, intende promuovere nei cittadini europei un generale interesse per l'arte e il patrimonio culturale e, soprattutto, dare vita a un sentimento di affezione per quello territoriale, memoria storica della collettività ed elemento di identità nazionale. Le date variano secondo gli Stati. Le "Giornate italiane del patrimonio" avranno luogo il 27 e 28 settembre e prevedono l'ingresso gratuito a musei, gallerie, monumenti e aree archeologiche dello Stato. Il ricco calendario di eventi ha come filo conduttore il tema "Frequentando il passato: luoghi, cose, segni". Ve lo proponiamo lo stesso, anche se esula dal nostro campo di intervento, perché l'amore per l'arte è contagioso e la passione per il bello non ha confini.

  • Grande successo per la Pinacoteca Agnelli

    Sono stati 100 mila, circa 400 al giorno, i visitatori della Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli, aperta un anno fa al Lingotto di Torino. Grazie a un sondaggio effettuato tra il pubblico è emerso che il 33% dei visitatori era torinese, il 16% veniva dall'estero, poco più della metà da altre località italiane. Le fasce d'età più interessate sono risultate quelle comprese tra 41 e 60 anni (39%) e tra 20 e 40 anni (35%). Le meno presenti quelle tra 5 e 20 anni (8%). Tra i programmi futuri della Pinacoteca, visite guidate e laboratori didattici per le scuole e la realizzazione di alcune mostre. Si inizierà il prossimo ottobre con "L'attimo fuggente tra fotografia e cinema. La fotografia vista da... Renzo Piano".

  • Museum Image 2003

    Si terrà dal 25 al 27 settembre prossimi, al Centro Affari di Arezzo, la nuova edizione di Museum Image, il salone dell'oggettistica e dei prodotti ispirati all'arte. Tre giorni pensati appositamente per gli operatori del settore, per i quali sono previsti anche convegni e workshop. Nell'ambito della manifestazione verranno presentati i risultati dell'indagine Il Museo invisibile, che analizza le motivazioni di chi non va al museo (25 settembre), e si terrà il convegno "Musei in Europa. Sette musei eccellenti a confronto" (26 settembre). Tra le novità di questa nuova edizione rientra anche il "Premio al Museo rivelazione dell'anno". Sabato 27 settembre Museum Image sarà aperto anche ai non addetti ai lavori.

  • Il Museo Dalí acquista un dipinto dell'artista catalano

    Il Teatre Museu Dalí di Figueras, in Catalogna, ha acquistato da un collezionista giapponese Il peccato originale (1941) di Dalí. Il pittore lo aveva dipinto in America, dove si era rifugiato a causa della guerra civile spagnola. Per il 2004 il Museo ha in programma diverse iniziative per celebrare il centenario di nascita dell'artista surrealista catalano.

  • Conferenza dei musei del Veneto alla Fondazione Querini-Stampalia

    Il 29 e 30 settembre 2003 si terrà a Venezia, presso la Fondazione Querini-Stampalia la VII Conferenza regionale dei musei del Veneto. Un appuntamento importante per tutti coloro che operano in campo museale perché ogni anno vengono trattati temi di grande attualità. L'argomento di questa edizione, "Novecento ed oltre. L'Italia dei musei e la produzione artistica contemporanea", prende spunto dal recente Patto per l'Arte Contemporanea, siglato tra il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e gli Enti Locali per favorire la creazione di una rete di centri di eccellenza per la promozione dell'arte d'oggi. La conferenza si articola in 4 sessioni tematiche: L'arte contemporanea nei musei veneti, tra sommerso e disperso; Contemporaneo "spazioso": quali luoghi e confini per l'arte; Comunità montane sul "Patto per l'arte contemporanea": significati, strategie, aspettative; Oltre la mostra: percorsi della valorizzazione e dell'attivitą didattica. Agli incontri interverranno rappresentanti delle amministrazioni pubbliche, di musei, università, istituzioni culturali e aziende private. Ma è considerata essenziale anche la partecipazione attiva del pubblico, per rendere il dibattito ancora più vivace e interessante.

  • Sta per riaprire il Museo Pecci di Prato

    Terminati i lavori di ristrutturazione e adeguamento, il Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato si avvicina sempre più al giorno della riapertura, prevista per il 25 ottobre 2003. Nutrito il programma per l'immediato futuro, che prevede un'antologica dell'artista belga Wim Delvoye, un intervento dell'artista toscano Massimo Bartolini, un'esposizione di Letizia Cariello nella Project Room e due rassegne legate alla vita del museo: "Opere storiche", sintesi delle mostre effettuate al Centro dalla nascita ai nostri giorni, e "Artisti toscani", dedicata agli artisti attivi nella regione e presenti in collezione. Si rivolge invece al futuro "Verso un nuovo Centro: idee e riflessioni sul progetto di ampliamento del Centro", che servirà da spunto per la presentazione del relativo bando di concorso.

  • Nascerà quasi sicuramente a Milano il Museo della Moda

    Dopo tante discussioni, la Commissione Cultura della Camera ha posto temporaneamente fine alla "guerra" tra Milano, Roma e Firenze per accaparrarsi il Museo della Moda italiana. Il museo si farà quasi sicuramente a Milano, internazionalmente riconosciuta come "Capitale della moda". A Firenze andrà invece la gestione del sistema museale. Il voto definitivo sulla proposta di legge si avrà a settembre, alla riapertura delle Camere...

  • dettagli
  • Un logo per il Museo di Villa Ghirlanda

    Il Museo di Fotografia Contemporanea, che aprirà l'anno prossimo a Cinisello Balsamo negli spazi di Villa Ghirlanda, ha indetto un premio per la realizzazione del suo marchio/logotipo. Scadenza: 12 settembre 2003...

  • dettagli
  • Firenze: riapre al pubblico il Forte Belvedere

    Dopo 5 anni di chiusura, necessari per l'adeguamento degli impianti, il 6 luglio scorso è stato riaperto al pubblico il Forte Belvedere di Firenze. Per la sua inaugurazione è stata scelta la mostra "Orizzonti", curata da Achille Bonito Oliva e Sergio Risaliti...

  • dettagli
  • Ministero ed Enti locali insieme per l'arte contemporanea

    Il 10 luglio scorso, a Roma, presso la sede del MAXXI, il Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Giuliano Urbani, ha presentato il Patto per l'Arte Contemporanea. L'accordo, siglato fra Ministero ed Enti locali, ha la finalità di individuare e sostenere una rete di centri d'eccellenza atti alla promozione dell'arte contemporanea. Tra le misure previste, figura lo stanziamento annuo di un fondo di 5 milioni di Euro per la commissione e l'acquisizione di opere d'arte. Una dotazione che sarà integrata coi fondi messi a disposizione dalle amministrazioni locali e servirà a garantire una maggior presenza del contemporaneo, soprattutto italiano, nei musei statali e civici. Nei programmi è prevista anche la creazione di una rete per l'arte contemporanea di livello internazionale. Si parte col MAXXI, che sarà gemellato col Centre Pompidou di Parigi, col Museum of Contemporary Art di Chicago e con il Museum of Art di Shangai.

  • Musei gratis per i donatori di sangue

    Dopo il successo dello scorso anno, il Comune di Roma ripropone la campagna estiva di sensibilizzazione alla donazione di sangue. E, ancora una volta, premia i donatori con l'ingresso gratuito in musei, gallerie e monumenti comunali in agosto e settembre. L'iniziativa vede impegnati l'Assessorato alle politiche culturali, il Dipartimento delle politiche sociali e la Fidas (Federazione Associazione Donatori di Sangue).

  • L'AMACI presenta "I Love Museums"

    I musei italiani d'arte contemporanea vogliono farsi conoscere e far sentire la loro voce. Per questo, hanno creato "I Love Museums"...

  • dettagli
  • Musei senza barriere

    Il 2003 è l'anno europeo dei disabili. E anche il Ministero per i beni e le attività culturali ha deciso di fare la sua parte curando il monitoraggio dei siti culturali statali (musei, siti archeologici ed architettonici, archivi e biblioteche) accessibili ai portatori di handicap. L'elenco, suddiviso per regione, è disponibile sul sito www.beniculturali.it. Un inventario dei musei e dei beni culturali accessibili ai disabili si può trovare anche sul sito www.angeli-onlus.net, che non si limita a quelli statali.

  • Basilea si arricchisce di un nuovo spazio per l'arte contemporanea

    Dopo aver esposto più volte le opere della sua collezione al Kunstmuseum e al Museum für Gegenwartskunst di Basilea, l'Emanuel Hoffmann-Stiftung ha finalmente trovato una casa. La realizzazione dell'edificio, che dispone di 15 mila mq di spazio, è stata affidata a Herzog & de Meuron, che hanno dato vita a una struttura poligonale rivestita di ghiaia e cemento. Gli spazi dello Schaulager, inaugurati il 25 maggio scorso, saranno accessibili al pubblico soltanto in certi momenti dell'anno, in occasione di importanti mostre, come quella inaugurale, dedicata a Dieter Roth. Ovviamente studiosi, ricercatori studenti e appassionati d'arte potranno sempre visitare le opere su appuntamento.

  • I capolavori del MoMA vanno a spasso

    Approfittando della chiusura per lavori di ristrutturazione, la direzione del Museum of Modern Art di New York ha deciso di portare in tournée alcuni capolavori della collezione museale, quelli che non hanno trovato collocazione nella nuova sede provvisoria a Queens. Tra le opere che, nel 2004, si potranno vedere a Tokyo, Mosca, Berlino e Francoforte: La notte stellata di Vincent van Gogh, Dance di Henri Matisse e Ragazza davanti allo specchio di Pablo Picasso.

  • Conferenza dei musei del Veneto alla Fondazione Querini-Stampalia

    Il 29 e 30 settembre 2003 si terrà a Venezia, presso la Fondazione Querini-Stampalia la VII Conferenza regionale dei musei del Veneto. Un appuntamento importante per tutti coloro che operano in campo museale perché ogni anno vengono trattati temi di grande attualità. L'argomento di questa edizione, "Novecento ed oltre. L'Italia dei musei e la produzione artistica contemporaneaè", prende spunto dal recente Patto per l'Arte Contemporanea, siglato tra il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e gli Enti Locali per favorire la creazione di una rete di centri di eccellenza per la promozione dell'arte d'oggi. La conferenza si articola in 4 sessioni tematiche: L'arte contemporanea nei musei veneti, tra sommerso e disperso; Contemporaneo "spazioso": quali luoghi e confini per l'arte; Comunità montane sul "Patto per l'arte contemporanea": significati, strategie, aspettative; Oltre la mostra: percorsi della valorizzazione e dell'attivitą didattica. Agli incontri interverranno rappresentanti delle amministrazioni pubbliche, di musei, università, istituzioni culturali e aziende private. Ma è considerata essenziale anche la partecipazione attiva del pubblico, per rendere il dibattito ancora più utile e interessante.

  • Si trasferisce a Beacon la collezione del Dia Center for the Arts

    È stato inaugurato a Beacon, nei pressi di New York, il nuovo spazio espositivo del Dia Center for the Arts. Il museo, situato sulle rive dell'Hudson, accoglierà una parte della ricca collezione d'arte contemporanea della Dia Foundation...

  • dettagli
  • Un "Guggenheim" per Rio de Janeiro

    Nonostante la crisi, la "Galassia Guggenheim" non si ferma. Thomas Krens, direttore della Solomon R. Guggenheim Foundation di New York, ha deciso di procedere alla realizzazione del nuovo museo di Rio de Janeiro. L'edificio sarà progettato dall'architetto francese Jean Nouvel, che ci sta lavorando da qualche anno. Verrà costruito nella zona del porto e costerà circa 190 milioni di dollari.

  • Il Castello di Rivoli moltiplica gli interventi nel settore didattico

    Il Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli, fiore all'occhiello del Museo, ha inaugurato i nuovi spazi per la didattica, finanziati dalla Regione Piemonte e dalla Fondazione CRT...

  • dettagli
  • Annullata la cerimonia del MAXXI

    Il Ministro per i beni e le attività culturali, Giuliano Urbani, ha annullato la cerimonia ufficiale di "inizio lavori" del Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo di Roma, che avrebbe dovuto aver luogo il 20 marzo scorso. Un gesto di sensibilità e rispetto nei confronti dell'architetto anglo-iracheno Zaha Hadid e di quanti soffrono per l'inizio della guerra in Iraq.

  • Riapre, rinnovata, l'Albertina di Vienna

    Ha riaperto il 14 marzo 2003 l'Albertina di Vienna, che conserva la più grande collezione di grafiche del mondo, con opere che vanno dal XV secolo a oggi. La ristrutturazione del museo, iniziata nel 1998 e affidata agli architetti austriaci Friedrich Mascher, Erich Steunmayr e Hans Hollein, rientra nel grande progetto di adeguamento delle strutture museali della città, che ha portato alla creazione del Museumquartier e ad altri interventi di rilievo. Tre le mostre inaugurali, dedicate rispettivamente a Munch, ai disegni di Robert Longo e alla storia della fotografia. Dal 1999 l'Albertina dispone, infatti, di una delle più prestigiose collezioni fotografiche austriache.

  • Prima pietra per il MAXXI

    Il 20 marzo 2003, Giuliano Urbani, Ministro per i beni e le attività culturali, poserà la prima pietra del Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo (MAXXI) di Roma, noto finora come Centro Nazionale per le Arti Contemporanee. I lavori del nuovo complesso museale, progettato dall'architetto anglo-iracheno Zaha Hadid, che ha vinto il concorso indetto nel 1998, sono iniziati il 19 febbraio scorso e dovrebbero concludersi nel 2005. Ciò comunque non bloccherà l'attività espositiva, già avviata nel 2002 in alcuni spazi dell'ex Caserma Montello di via Guido Reni.

  • La Provincia di Palermo firma un accordo di collaborazione col Guggenheim Museum di New York

    È ormai ufficiale l'intesa tra la Provincia di Palermo e il Guggenheim Museum di New York. Con questo accordo, di durata triennale, il museo americano si è impegnato a esporre a Palermo le opere della sua collezione. La prima mostra di quello che è un vero e proprio contratto di esclusiva per il Meridione si terrrà sul finire della primavera a Palazzo Sant'Elia, fresco di restauri. Mancano ancora i servizi accessori (caffetteria, ristorante, bookshop), ma saranno realizzati prima dell'apertura al pubblico. Gli allestimenti saranno curati dagli architetti Mari & Pergamo su indicazione del Guggenheim Museum.

  • Passano al Metropolitan Museum di New York le opere raccolte dal gallerista Pierre Matisse

    Sono circa un centinaio, tra dipinti, stampe, disegni e sculture, le opere d'arte moderna che la Pierre and Maria-Gaetana Matisse Foundation ha donato al Metropolitan Museum di New York...

  • dettagli
  • Catanzaro ha un cuore "pop"

    Sarà risistemata e aperta al pubblico a partire dal 7 ottobre 2003 la casa natale di Mimmo Rotella, situata nel centro storico di Catanzaro. Il progetto di recupero, portato avanti dalla Fondazione Rotella, istituita nel 2000, è stato affidato all'architetto Marcello Sestito dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria. Gli spazi di questa "Casa della Memoria" ospiteranno décollages, poemi fonetici, artypo, manifesti bianchi, plastiformi e sovrapitture dell'artista, che ha fatto parte del Nouveau Réalisme, il versante francese della Pop Art. Una sezione particolare sarà dedicata alle foto e ai ricordi di Rotella, e comprenderà anche alcuni cappelli, prodotti dal laboratorio della madre, che era modista. Le novità non finiscono qui. Il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, ha colto l'occasione per dichiarare che all'interno del complesso monumentale del S. Giovanni, verrà aperto un museo permanente dedicato all'artista, che ha ricevuto recentemente la medaglia d'oro del Capo dello Stato come benemerito della cultura e delle arti visive.

  • Le opere di Giorgio Morandi di nuovo a Bologna

    Conclusa la mostra di Jiulius Bissier e tornate da Lisbona le opere che erano state prestate per una grande retrospettiva su Morandi, il museo bolognese di Palazzo d'Accursio ritorna all'antica veste, anche se ci sono alcuni cambiamenti. Il percorso espositivo si arricchisce di un nuovo dipinto del 1954, Cortile di via Fondazza, dato in deposito temporaneo da un privato, e la sezione dedicata ai lavori su carta si rinnova grazie alla rotazione delle opere in collezione. Si potranno vedere anche 15 delle 37 fotografie che l'artista belga Folon ha fatto negli studi di Morandi e che, dal 1997, sono entrate a far parte della raccolta museale.

  • Si inaugura a Milano la Casa Museo Boschi-Di Stefano

    La Collezione d'arte moderna che Antonio Boschi e Marieda Di Stefano hanno donato in più riprese alle Civiche raccolte d'arte di Milano ha trovato finalmente una sede, la casa di abitazione dei due coniugi in via Jan. Le opere raccolte da questi due grandi collezionisti e amatori d'arte sono circa 2000 e sono davvero straordinarie. Il nuovo museo, che aprirà il 5 febbraio, ne accoglierà soltanto 280, ma i nomi sono quelli dei principali protagonisti del '900 italiano...

  • dettagli
  • Bruno Corà si trasferisce a La Spezia

    Bruno Corà lascia il Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato. In sette anni era riuscito a raddoppiare il numero dei visitatori e a stringere importanti legami con istituzioni museali italiane e straniere. Agli impegni di critico e professore universitario, unirà quelli di direttore del futuro Museo d'Arte Contemporanea di La Spezia, la città che quest'anno ha dato vita, col suo aiuto, alla prima Biennale d'Arte Contemporanea.