News: notizie di arte moderna e contemporanea

News del 2003:  avvenimenti principali

  • Marco Goldin curerà le mostre bresciane

    Grazie all'accordo quadriennale stipulato tra il curatore Marco Goldin e Brescia Mostre, il Museo di Santa Giulia e altre istituzioni cittadine ospiteranno dal 2004 al 2007 importanti mostre d'arte. Il calendario espositivo proposto da Goldin spazierà da Monet (2004) a Gauguin e Van Gogh (2005), dalla pittura americana (2006) alle grandi avanguardie europee (2007). A questi appuntamenti di assoluto rilievo faranno da contorno due mostre l'anno tese a far conoscere figure meno note della prima metà del '900 italiano o volte ad approfondire temi particolari di artisti molto conosciuti. Ad aprire la serie saranno Gino Rossi e Renato Guttuso, cui seguiranno Mario Mafai, Filippo de Pisis e Piet Mondrian. Il programma prevede anche l'omaggio a importanti musei internazionali. Il primo sarà il Louvre, che porterà a Brescia nel 2004 alcuni dei suoi capolavori. Il progetto globale, intitolato "Brescia. Lo splendore dell'arte", sarà finanziato da Brescia Musei spa e da Linea d'ombra, la società diretta da Marco Goldin, che ha realizzato in passato numerose mostre di successo a Treviso.

  • Un'Elektra contemporanea per Kiefer

    Il 3 dicembre scorso l'Elektra di Richard Strauss ha inaugurato la stagione operistica del San Carlo di Napoli. Scenografo di eccezione l'artista tedesco Anselm Kiefer, alla sua prima prova teatrale. Per i napoletani si tratta di un primo assaggio della sua opera in attesa della mostra al Museo Archeologico, prevista per la prossima primavera.

  • Omaggio di Richard Serra per Napoli

    Dal 1995 la Piazza del Plebiscito di Napoli accoglie le opere degli artisti contemporanei. Il primo è stato Mimmo Paladino con la sua Montagna di sale. Il prossimo sarà Richard Serra con Naples. Il suo lavoro sarà esposto al pubblico a partire dal 20 dicembre. Una rassegna dello scultore statunitense, che è presente in prestigiose collezioni museali internazionali, sarà inaugurata il 23 febbraio 2004 al Museo Archeologico.

  • Roma inaugura un mini MAXXI

    Il 2 dicembre prossimo, alle 19, verrà aperto al pubblico un nuovo spazio dedicato all'arte e all'architettura contemporanee. Costituirà il primo nucleo del MAXXI, il Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo di Roma, che è affidato alle cure dell'architetto anglo-iracheno Zaha Hadid. Il nuovo centro, realizzato da Margherita Guccione e dal Servizio Architettura e Urbanistica nell'edificio D dell'ex Caserma Montello, si articolerà in diverse "suite" anticipando la conformazione definitiva del museo, che sarà suddiviso in due sezioni principali: MAXXI arte e MAXXI architettura. Il settore dedicato alle arti visive sarà inaugurato con le personali di Margherita Manzelli e Kara Walker; lo spazio riservato alle mostre di architettura ospiterà invece il lavoro multimediale MOBILITALY, corredato dai lavori di artisti che hanno operato con video, fotografie, installazioni, sculture, performances e disegni sul tema della mobilità. Uno spazio informativo, accessibile al pubblico, permetterà di seguire le fasi di avanzamento del progetto del MAXXI, che dovrebbe essere pronto per il 2005.

  • Conferiti i premi "Impresa e Cultura"

    Il 21 novembre scorso si è svolta a Firenze l'assegnazione del VII "Premio Impresa e Cultura", al quale hanno partecipato 135 candidati, suddivisi in 9 categorie. L'ambito riconoscimento, che intende premiare le imprese che investono con continuità in progetti culturali, è andato a 9 aziende: Gruppo Loccioni (Primo premio), Würth (Premio Unione Europea), Trussardi (Premio ICE), Alleanza Assicurazioni (Premio Regione Toscana), Officina Profumo-Farmaceutica (Premio Les Hénokiens), Diesel (Premio De Agostini Rizzoli Arte & Cultura), Centrica (Premio Il Sole 24 ORE), Calia Italia, De Carlo Infissi, Impresa Valore, Pastificio Ambra (Premio Vodafone), Piaggio & C. (Premio Assolombarda). I progetti che si sono distinti spaziano dall'arte contemporanea alla valorizzazione del territorio e del patrimonio, dall'istruzione al sociale. Durante la manifestazione è stato consegnato anche un riconoscimento a livello europeo, il CEREC Award, che è stato assegnato all'azienda belga Sappi Fine Paper Europe. In concomitanza con la cerimonia di premiazione si è svolto il Forum Impresa e Cultura, incentrato sul tema "Cultura e competitività. Per un nuovo agire imprenditoriale". Un argomento che è anche oggetto di una pubblicazione dell'Osservatorio Impresa e Cultura, che sottolinea l'importanza degli investimenti in cultura come fattori di crescita e sviluppo delle aziende.

  • Musei statali gratuiti per i disabili

    In occasione della XXII "Giornata Internazionale per il disabile", il 29 e il 30 novembre, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha disposto l'ingresso gratuito nei musei statali per i portatori di handicap e i loro accompagnatori. Maggiori informazioni si possono trovare sul sito del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

  • Il Design sostiene la ricerca

    Le più importanti aziende del design italiano hanno donato alcuni dei loro prodotti a favore dell'AIRC, l'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. Questi oggetti, molti dei quali hanno vinto il prestigioso Compasso d'Oro, saranno offerti al pubblico a condizioni vantaggiose dal 28 al 30 novembre nello Spazio del Progetto ADI, in Via Mecenate 84 a Milano. Il ricavato servirà a sostenere la ricerca scientifica. Per informazioni, si può contattare la Fondazione ADI per il Design Italiano, tel. 02-33100164.

  • I Musei Lombardi si interrogano sul loro futuro

    Il 26 novembre 2003 si terrà a Milano, presso il Museo della Scienza e della Tecnologia, la Seconda Conferenza Regionale dei Musei Lombardi. Durante la giornata si tratteranno temi importanti e di grande attualità, come il rapporto tra Stato ed Enti locali, il nuovo Codice dei Beni Culturali, i problemi connessi alla gestione museale, le fondazioni di partecipazione, le strategie di marketing e comunicazione, le reti museali. Il tutto nell'ottica di un miglioramento del sistema museale lombardo.

  • Zaha Hadid lascia il segno a Cincinnati

    L'architetto anglo-iracheno Zaha Hadid, impegnato in Italia nella realizzazione del MAXXI, il Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo di Roma, ha appena inaugurato un museo a Cincinnati. Si tratta del Contemporary Art Center (Cac), uno spazio dedicato all'esposizione di opere d'arte contemporanea, ma privo di una vera e propria collezione permanente. Costruito in vetro, cemento e metallo, è costato all'incirca 17 milioni di Euro.

  • Lavori in vista per lo Stedelijk Museum di Amsterdam

    Partiranno a gennaio i lavori di ampliamento dello Stedelijk Museum di Amsterdam, uno dei più prestigiosi musei internazionali dedicati all'arte moderna e contemporanea...

  • dettagli
  • Cultura: calano i finanziamenti delle Fondazioni bancarie

    Secondo i dati rilasciati dall'Acri, nel 2002 le Fondazioni bancarie hanno ridotto i finanziamenti alla cultura investendo in questo settore soltanto il 28,9% dei fondi a loro disposizione, che ammontavano a 1.043,8 milioni di Euro. Un netto passo indietro rispetto al 2001, quando avevano destinato alle attività artistiche e culturali il 34,1% (331 milioni di Euro). Ne ha beneficiato il settore dell'istruzione, passato dal 12,8% al 16,4%. Dei fondi destinati alla cultura, il 41,3% è stato utilizzato per la conservazione e valorizzazione dei beni culturali, il 15% per le iniziative di produzione artistica, l'11,5% per il sostegno alle attività museali. Una delle cause della disaffezione potrebbe essere legata all'incertezza normativa causata dalla Finanziaria 2002, che ha cercato di introdurre delle modifiche nell'autonomia statutaria e gestionale di queste istituzioni e indirizzare le loro attività in settori predeterminati. La Sentenza della Corte Costituzionale del 29 settembre scorso, che ha dato ragione alle Fondazioni e ha ribadito la loro autonomia, potrebbe migliorare la situazione, anche se Tremonti è di nuovo sul piede di guerra e sta cercando di coinvolgere (stavolta volontariamente) le Fondazioni nelle attività della Cassa Depositi e Prestiti.

  • Mario Merz ci ha lasciato più "poveri"

    È morto improvvisamente, il 9 novembre scorso, Mario Merz, uno dei principali esponenti dell'Arte Povera. Nato a Milano nel 1925, aveva 79 anni, ma era ancora pieno di interessi e progetti...

  • dettagli
  • Qualità del Web per la cultura

    Si terrà a Parma il 20 e 21 novembre prossimi, all'Auditorium Paganini, il convegno "Qualità del Web per la cultura. Il patrimonio in rete per la ricerca, per la didattica, per il turismo culturale". Un appuntamento importante per quanti operano nel settore e sono attenti alla qualità dell'informazione e alle esigenze dei propri utenti...

  • dettagli
  • A Berlino le fotografie di Helmut Newton

    Helmut Newton, uno dei più acclamati fotografi internazionali, che ha firmato importanti servizi di moda per "Vogue", "Elle", "Marie Claire", ma ha lavorato anche per "Time", "Stern" e "Life", ha deciso di donare alla città di Berlino, dove è nato nel 1920, la sua produzione artistica. La collezione, che raccoglie più di mille fotografie originali dell'artista, i celebri nudi, ma anche ritratti e paesaggi, sarà esposta al pubblico la prossima estate in un nuovo museo, che troverà posto in un'ex biblioteca restaurata.

  • La Finanziaria allarma le Sovrintendenze

    L'art. 27 del decreto-legge collegato alla Finanziaria, approvato dopo molte polemiche grazie al voto di fiducia, pone in serio pericolo il patrimonio culturale italiano. Prevede infatti l'alienabilità dei beni immobili di proprietà dello Stato salvo che non intervenga, entro 120 giorni, un parere contrario e motivato delle Sovrintendenze, che dichiarino quel bene non cedibile perché di particolare interesse dal punto di vista artistico e culturale. Se le Sovrintendenze non riescono a pronunciarsi per tempo, prevale la logica del silenzio/assenso, che potrebbe rivelarsi davvero disastrosa, ma anche la più probabile. Molte Sovrintendenze, infatti, soprattutto quelle del Nord, sono sotto organico e non esiste, salvo in rare isole felici, un elenco completo dei beni da considerare inalienabili.

  • Palermo: Mediterraneo contemporaneo

    Stanno per partire i lavori di realizzazione del Museo Euromediterraneo per le arti contemporanee della Zisa, a Palermo. Gli interventi di restauro, che dovrebbero terminare nel 2005, riguarderanno due padiglioni della vecchia fabbrica di Mobili Ducrot...

  • dettagli
  • Apre a Rivoli il Museo della pubblicità

    Come abbiamo già accennato lo scorso aprile, il Castello di Rivoli ospiterà al suo interno il primo museo italiano della pubblicità. L'inaugurazione avrà luogo il prossimo 6 novembre con la mostra "Nel paese della pubblicità", che propone una selezione di oltre 300 spot televisivi, realizzati dagli anni '50 a oggi in tutto il mondo.

  • Patrimonio culturale e informatica

    Si terrà a Firenze il 16 e 17 ottobre prossimi il convegno "Futuro delle memorie digitali e patrimonio culturale". Le giornate di studio, che avranno luogo a Palazzo Vecchio e al Teatro della Pergola, affronteranno il tema della conservazione a lungo termine delle memorie digitali che riguardano il patrimonio culturale. Un problema che sta diventando di grande attualità dato che è ormai evidente la deperibilità dei supporti informatici e la loro incapacità di stare dietro al cambiamento continuo di software e hardware. Il convegno è articolato in diverse sessioni, che si occuperanno rispettivamente di: conservazione del digitale nelle biblioteche, negli archivi, nei musei e nel settore delle arti e degli audiovisivi; analisi della situazione normativa, dei modelli organizzativi e delle politiche europee in materia; panoramica dello stato dell'arte in Europa per quanto riguarda tecnologie, standard e metodologie. I lavori saranno chiusi da una tavola rotonda durante la quale sarà discussa una proposta di azione comune da sottoporre ai ministri dell'Unione Europea.

  • Made in Italy all'Eur

    Sarà realizzato all'Eur di Roma il futuro museo del "made in Italy", che intende celebrare i prodotti che hanno fatto conoscere e apprezzare l'Italia nel mondo e rinforzare il valore del marchio d'origine. I settori di riferimento saranno 4: design, architettura e arredo; tessile e moda; agroalimentare; macchine. Per la realizzazione dei nuovi spazi sono già stati preventivati 20 milioni di euro. I lavori inizieranno nel 2004.

  • Dietro le quinte, un volto noto

    Per finanziare le sue attività il FAI (Fondo per l’Ambiente Italiano) ha chiesto l'aiuto di volti noti del mondo dell'arte e della politica, che domenica 26 ottobre si improvviseranno "ciceroni" e ammaestreranno la folla sui risvolti segreti di alcuni monumenti italiani sparsi per tutta la Penisola. Tra i personaggi coinvolti, Maroni a Varese, Rutelli a Roma, Piero Angela a Torino, Emanuele Luzzati a Genova, Philippe Daverio a Milano. Per partecipare all'iniziativa, realizzata in collaborazione con Telecom - Progetto Italia, è richiesta un'offerta di almeno 10 Euro. Informazioni dettagliate su "Dietro le quinte della tua città" si possono trovare sul sito del FAI. Le prenotazioni si raccolgono al numero verde 800591191.

  • Milano e Palermo insieme per l'arte

    La Triennale cambia nome, diventa "Triennale di Milano e Palermo". Aprirà, infatti, una sede nella regione siciliana in modo da diffondere anche al Sud l'interesse per la contemporaneità. Oltre a esportare mostre e iniziative, l'idea è quella di instaurare una collaborazione con le università locali. Come sede si è pensato di utilizzare Palazzo Riso in Corso Vittorio Emanuele.

  • Settis paladino del patrimonio italiano

    È andato a Salvatore Settis, storico dell'arte e direttore della Normale di Pisa, il Premio Federico Zeri per il patrimonio italiano, alla sua prima edizione. Non avrebbe potuto essere diversamente dato l'impegno profuso dallo studioso per la salvaguardia dei beni nazionali. Basti ricordare il libro Italia S.p.A., l'assalto al patrimonio culturale o i numerosi articoli scritti questa estate in un clima davvero "rovente". Per cercare di porre un freno alle manovre del Governo, si è spinto addirittura dentro la bocca del leone diventando consigliere del Ministro Urbani. Forse si devono a lui alcuni cambi di rotta nelle modifiche legislative in atto.

  • Grafiche di Burri: pronto il catalogo

    Il Catalogo generale delle opere grafiche di Alberto Burri, curato da Chiara Sarteanesi, sarà presentato il 10 ottobre prossimo presso gli spazi della Fondazione Palazzo Albizzini - Collezione Burri di Città di Castello (Pg). In contemporanea, negli ampi spazi degli ex Seccatoi del Tabacco, verrà inaugurata la mostra "Alberto Burri. Tutta la grafica", aperta fino all'11 gennaio 2004. Il volume raccoglie il corpus completo dell'opera grafica e dei multipli realizzati dall'artista umbro tra il 1950 e il 1994.

  • Pomodoro ricorda Bassani

    Sarà inaugurato il 3 ottobre prossimo, a Ferrara, nel Cimitero ebraico, il monumento funebre in bronzo che Arnaldo Pomodoro ha realizzato per ricordare lo scrittore Giorgio Bassani. L'iniziativa è partita dal Comune di Ferrara e da Ferrara Arte. All'indimenticabile autore de Il giardino dei Finzi Contini il Comune di Ferrara ha voluto dedicare anche il nuovo parco urbano, che congiunge la città con l'argine del Po.

  • Giornate italiane del Patrimonio

    L'iniziativa, che fa parte delle "Giornate Europee del Patrimonio", indette dal Consiglio d'Europa e operative in tutto il continente durante il mese di settembre, intende promuovere nei cittadini europei un generale interesse per l'arte e il patrimonio culturale e, soprattutto, dare vita a un sentimento di affezione per quello territoriale, memoria storica della collettività ed elemento di identità nazionale. Le date variano secondo gli Stati. Le "Giornate italiane del patrimonio" avranno luogo il 27 e 28 settembre e prevedono l'ingresso gratuito a musei, gallerie, monumenti e aree archeologiche dello Stato. Il ricco calendario di eventi ha come filo conduttore il tema "Frequentando il passato: luoghi, cose, segni". Ve lo proponiamo lo stesso, anche se esula dal nostro campo di intervento, perché l'amore per l'arte è contagioso e la passione per il bello non ha confini.

  • Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali cambia aspetto

    È partita la riforma del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. Scompare il Segretario generale, i Sovrintendenti regionali acquistano maggiori poteri gestionali e nascono tre nuovi dipartimenti: per le antichità, le belle arti, e il paesaggio, in cui rientrano anche archivi e biblioteche; per lo spettacolo e lo sport; per la ricerca e l'innovazione. I loro direttori risponderanno direttamente al Ministro. Tra le novità rientra anche l'apertura di sportelli provinciali per una relazione più diretta col pubblico. A giorni uscirà anche il nuovo testo Unico dei Beni Culturali.

  • Forse a Porto Marghera il distretto del restauro

    Il Parco scientifico Vega di Porto Marghera si candida a diventare, nel 2004, distretto produttivo del restauro e dei beni culturali. Ha buone probabilità di farcela anche perché al suo interno sono già presenti alcune aziende operative nel settore: Arcadia ricerche, Ducale restauro, Istituto per i beni culturali srl, Gruppo Guaraldo, Sat Survey, Virtual Geo, che hanno dato vita alla VegaBeniculturali. Il nuovo distretto dovrebbe diventare il punto di contatto tra imprese, mondo della ricerca e istituzioni trasformando un'esigenza di vita, i continui restauri di Venezia, in opportunità di sviluppo.

  • Grande successo per la Pinacoteca Agnelli

    Sono stati 100 mila, circa 400 al giorno, i visitatori della Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli, aperta un anno fa al Lingotto di Torino. Grazie a un sondaggio effettuato tra il pubblico è emerso che il 33% dei visitatori era torinese, il 16% veniva dall'estero, poco più della metà da altre località italiane. Le fasce d'età più interessate sono risultate quelle comprese tra 41 e 60 anni (39%) e tra 20 e 40 anni (35%). Le meno presenti quelle tra 5 e 20 anni (8%). Tra i programmi futuri della Pinacoteca, visite guidate e laboratori didattici per le scuole e la realizzazione di alcune mostre. Si inizierà il prossimo ottobre con "L'attimo fuggente tra fotografia e cinema. La fotografia vista da... Renzo Piano".

  • Carabinieri per l'arte

    Il 19 settembre scorso il Ministro Urbani ha inaugurato la nuova sede dei carabinieri attivi nella salvaguardia del patrimonio artistico e culturale. Si tratta della Caserma La Marmora a Trastevere, un vecchio convento del X secolo, fresco di restauri. Qui saranno ospitati il centro informatico e la banca dati dei carabinieri, ma anche un deposito blindato per le opere d'arte sequestrate e in attesa di destinazione.

  • Aggiudicato a Modì

    È davvero di Modigliani La ragazza dalle calze rosse, il dipinto ritrovato dai carabinieri in un campo nomadi di Milano agli inizi di luglio. Lo ha affermato Cristian Parisot, uno dei massimi studiosi dell'artista, che è stato interpellato sull'argomento, il 17 settembre scorso, dalla procura milanese, incaricata degli accertamenti. Dato il valore del quadro, il Ministero dei Beni Culturali francese si sta già attivando per la restituzione.

  • Mecenate 90 illumina l'arte delle città

    Un modo nuovo di scoprire l'arte è quello proposto da Mecenate 90 con l'iniziativa "Il popolo della notte illumina l'arte delle città", che avrà luogo il 19 settembre a partire dalle 21 fino a notte inoltrata in 15 località italiane: Arezzo, Bari, Caserta, Catania, L'Aquila, La Spezia, Messina, Napoli, Novara, Padova, Palermo, Prato, Reggio Calabria, Roma, Torino. Performance, concerti, spettacoli e attività culturali animeranno alcuni luoghi di grande suggestione, spazi monumentali e aree post industriali riqualificate, per avvicinare all'arte il maggior numero di persone e, soprattutto, i giovani. Le iniziative, che sono gratuite, prevedono spettacoli e visite guidate ai monumenti.

  • FAI la spesa per l'arte

    In occasione delle "Giornate Europee del Patrimonio" promosse dal Consiglio d’Europa, che in Italia si terranno dal 20 al 27 settembre, FAID Federdistribuzione ha deciso di sostenere l'attività del FAI (Fondo per l’Ambiente Italiano). Parte del ricavato delle spese effettuate in quei giorni nei supermercati e negli ipermercati, centri commerciali e grandi magazzini che aderiscono all’iniziativa (Auchan, Brico Center, Carrefour, Cityper, Comprabene, Dì per Dì, Esselunga, Gros Market Lombardini, Gs, La Rinascente, LD Market, Il Gigante, Il Pellicano, Oviesse, Sma, Upim) serviranno a finanziare i numerosi progetti del FAI, che riguardano la tutela e la salvaguardia del patrimonio artistico e naturalistico italiano. Al sostegno economico si affiancherà un'azione di promozione e divulgazione della missione del FAI presso il pubblico che, se ne avrà voglia, potrà offrire un contributo personale in denaro oppure iscriversi al FAI.

  • Museum Image 2003

    Si terrà dal 25 al 27 settembre prossimi, al Centro Affari di Arezzo, la nuova edizione di Museum Image, il salone dell'oggettistica e dei prodotti ispirati all'arte. Tre giorni pensati appositamente per gli operatori del settore, per i quali sono previsti anche convegni e workshop. Nell'ambito della manifestazione verranno presentati i risultati dell'indagine Il Museo invisibile, che analizza le motivazioni di chi non va al museo (25 settembre), e si terrà il convegno "Musei in Europa. Sette musei eccellenti a confronto" (26 settembre). Tra le novità di questa nuova edizione rientra anche il "Premio al Museo rivelazione dell'anno". Sabato 27 settembre Museum Image sarà aperto anche ai non addetti ai lavori.

  • Banche e cultura

    Secondo il presidente dell'ABI, Maurizio Sella, nel 2002 le banche hanno speso 250 milioni di euro per iniziative di tipo culturale. 150 milioni sono stati utilizzati per l'acquisto di opere d'arte e la gestione del patrimonio, 27 milioni per i progetti di mecenatismo, 55 per la sponsorizzazioni di mostre, restauri e spettacoli, 20 milioni per l'attività editoriale.

  • Ritorna "Invito a Palazzo"

    Il 20 settembre prossimo, dalle 10 alle 10, le banche italiane aderenti all'ABI (Associazione Bancaria Italiana) apriranno i loro palazzi al pubblico. Si tratta di un'occasione unica per ammirare degli splendidi edifici e le loro collezioni. Per avere informazioni sulle sedi bancarie che aderiscono all'iniziativa, si può contattare l'Ufficio Stampa ABI (tel. 06-6767302) oppure consultare il sito dell'Associazione.

  • Tra un profumo e una maglietta anche un bel Monet

    Vado da Harrods a comprare un Monet. Se poi mi viene voglia acquisto anche un Picasso. Sembra uno scherzo, ma così non è. Il grande magazzino di Knithsbridge, a Londra, si è trasformato in galleria d'arte. E non vende certo opere di poco conto. Al suo interno, nelle sale di Mohamed Al Fayed, si possono ammirare e comprare opere di Picasso, Monet, Rembrandt e Andy Warhol. I quadri, forniti dalla Halcyon Gallery, sono valutati oltre 35 milioni di sterline. Tra i più costosi: La mer vue des falaises di Monet, in vendita per 1,60 milioni di Euro. L'iniziativa, intitolata "Art of living at Harrods", durerà fino al 18 ottobre.

  • San Vittore non sarà demolito. Carla di Francesco prende posizione a favore del no

    Nonostante le recenti esternazioni del ministro dei Beni Culturali, Giuliano Urbani, e del sindaco di Milano, Gabriele Albertini, che hanno fatto del carcere di San Vittore l'emblema del "brutto", Carla di Francesco, sovrintendente regionale per i Beni architettonici, è intervenuta in favore dell'edificio, che rischia la demolizione nonostante il vincolo di tutela a causa del "disegno di legge sulla qualità architettonica". Lasciando da parte ogni giudizio estetico, la Di Francesco ha dichiarato che San Vittore va conservato per il suo valore storico, in quanto primo carcere moderno dell'Italia unita (fu inaugurato nel 1879) e importante testimonianza della vita cittadina. Mascherata sotto le false spoglie di un'operazione umanitaria, volta a far star meglio i detenuti, l'idea di demolire San Vittore sembra nascondere una vera e propria speculazione edilizia in grande stile. Il progetto del sindaco era infatti quello di realizzare un grande parco circondato da grattacieli. Contro di lui si leva la voce di quanti, dopo il trasferimento dei detenuti in un carcere più moderno e funzionale, vogliono fare di San Vittore un centro culturale per la città, conservando intatta la sua immagine.

  • Il Museo Dalí acquista un dipinto dell'artista catalano

    Il Teatre Museu Dalí di Figueras, in Catalogna, ha acquistato da un collezionista giapponese Il peccato originale (1941) di Dalí. Il pittore lo aveva dipinto in America, dove si era rifugiato a causa della guerra civile spagnola. Per il 2004 il Museo ha in programma diverse iniziative per celebrare il centenario di nascita dell'artista surrealista catalano.

  • Valentina resta sola

    È morto il 31 luglio scorso a Milano, Guido Crepax, il geniale illustratore di Valentina. Il suo stile, personalissimo, ha rivoluzionato la linearità delle strip.

  • dettagli
  • Nascerà quasi sicuramente a Milano il Museo della Moda

    Dopo tante discussioni, la Commissione Cultura della Camera ha posto temporaneamente fine alla "guerra" tra Milano, Roma e Firenze per accaparrarsi il Museo della Moda italiana. Il museo si farà quasi sicuramente a Milano, internazionalmente riconosciuta come "Capitale della moda". A Firenze andrà invece la gestione del sistema museale. Il voto definitivo sulla proposta di legge si avrà a settembre, alla riapertura delle Camere...

  • dettagli
  • Due nuove riviste per conoscere Roma e la sua offerta culturale

    Roma è una delle mete turistiche preferite dagli italiani e dagli stranieri in tutti i mesi dell'anno. Due nuove riviste volute dal Comune permetteranno al pubblico di conoscere tutto ciò che la città può offrire per vivere al meglio e divertirsi. "LiveinRoma" e "L'Evento", avranno cadenza mensile. La prima sarà distribuita gratuitamente negli alberghi della capitale, la seconda nei punti d'informazione turistica e nei luoghi di maggior afflusso.

  • L'Emilia Romagna lancia il progetto "Discoteche cultura"

    L'Emilia Romagna, conosciutissima per le sue discoteche, ma anche per il suo impegno in campo artistico, ha varato un piano per avvicinare i giovani alla cultura. Si comincia con la mostra di Camille Claudel e Auguste Rodin, aperta fino al 10 agosto a Reggio Emilia in Palazzo Magnani. Nelle discoteche aderenti all'iniziativa (Los Angeles di Quattro Castella, Ku di Baiso e Il posto delle Fragole di Correggio) saranno distribuiti opuscoli informativi sulla mostra e buoni sconto. Chi visiterà la mostra, avrà diritto a un ulteriore sconto, questa volta in discoteca, dove pagherà soltanto 5 Euro.

  • Vero o falso? Modigliani fa nuovamente discutere gli esperti

    A 19 anni dallo scherzo di alcuni studenti di Livorno che avevano dichiarato di aver trovato delle sculture di Modigliani in fondo a un canale, si torna a discutere sull'artista e sulle sue opere, tra le più falsificate al mondo. In causa, questa volta, un dipinto, La ragazza dalle calze rosse, ritrovato dai carabinieri in un campo nomadi di Milano agli inizi di luglio. Il lavoro appartiene a un miliardario monegasco, raggirato da un intermediario francese di nome Leclerc, che avrebbe dovuto occuparsi della vendita, ma ha preferito scappare col quadro e chiederne il riscatto. Molti i dubbi sulla vicenda, compresi quelli relativi all'autenticità del dipinto, che non è catalogato e di cui non si sa quasi nulla, anche se potrebbe trattarsi di una tela dipinta da Modigliani nel 1920 per ordine di alcuni nobili spagnoli. Se il quadro risultasse vero, il suo valore si aggirerebbe attorno a 3 milioni e 600 mila Euro.

  • Firenze: riapre al pubblico il Forte Belvedere

    Dopo 5 anni di chiusura, necessari per l'adeguamento degli impianti, il 6 luglio scorso è stato riaperto al pubblico il Forte Belvedere di Firenze. Per la sua inaugurazione è stata scelta la mostra "Orizzonti", curata da Achille Bonito Oliva e Sergio Risaliti...

  • dettagli
  • Ministero ed Enti locali insieme per l'arte contemporanea

    Il 10 luglio scorso, a Roma, presso la sede del MAXXI, il Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Giuliano Urbani, ha presentato il Patto per l'Arte Contemporanea. L'accordo, siglato fra Ministero ed Enti locali, ha la finalità di individuare e sostenere una rete di centri d'eccellenza atti alla promozione dell'arte contemporanea. Tra le misure previste, figura lo stanziamento annuo di un fondo di 5 milioni di Euro per la commissione e l'acquisizione di opere d'arte. Una dotazione che sarà integrata coi fondi messi a disposizione dalle amministrazioni locali e servirà a garantire una maggior presenza del contemporaneo, soprattutto italiano, nei musei statali e civici. Nei programmi è prevista anche la creazione di una rete per l'arte contemporanea di livello internazionale. Si parte col MAXXI, che sarà gemellato col Centre Pompidou di Parigi, col Museum of Contemporary Art di Chicago e con il Museum of Art di Shangai.

  • L'arte contemporanea riprende ad andare in metropolitana

    La metropolitana di Napoli si arricchisce di nuove opere d'arte. Dopo la stazione di Piazza Dante, allestita lo scorso anno, è ora la volta di quella di Materdei, progettata dallo studio di Alessandro Mendini con il coordinamento artistico di Achille Bonito Oliva. Le opere si trovano un po' dappertutto, lungo i binari, nel corridoio, alla base della scala mobile, nell'atrio e anche per terra. È inevitabile guardarle. Gli artisti coinvolti nell'iniziativa sono: Mathelda Balatresi, Anna Gili, Stefano Giovannoni, Robert Gliglorov, Denis Santachiara, Domenico Bianchi, Sol LeWitt, Luigi Ontani, Sandro Chia, Ettore Spalletti, Luigi Serafini, Lucio Del Pezzo.

  • Musei gratis per i donatori di sangue

    Dopo il successo dello scorso anno, il Comune di Roma ripropone la campagna estiva di sensibilizzazione alla donazione di sangue. E, ancora una volta, premia i donatori con l'ingresso gratuito in musei, gallerie e monumenti comunali in agosto e settembre. L'iniziativa vede impegnati l'Assessorato alle politiche culturali, il Dipartimento delle politiche sociali e la Fidas (Federazione Associazione Donatori di Sangue).

  • Decisi i vincitori del Praemium Imperiale 2003

    Il prestigioso premio giapponese, conferito dalla Japan Art Association, è giunto ormai alla quindicesima edizione. I vincitori di quest'anno, scelti per il loro contributo all'arte internazionale, sono Claudio Abbado per la musica, Ken Loach per il cinema, Bridget Riley per la pittura, Mario Merz per la scultura, Rem Koolhaas per l'architettura. La cerimonia di premiazione si terrà il 23 ottobre prossimo a Tokyo. Ognuno dei vincitori porterà a casa 15 milioni di yen.

  • Anche Mosca avrà la sua Biennale

    Ci vorrà più di un anno, ma anche Mosca avrà la sua Biennale. Lo ha annunciato a Venezia il ministro della cultura della Federazione Russa, Michael Shvydkoj, che pensa di poter realizzare il suo progetto già nell'autunno 2004 per riportare il suo Paese tra i protagonisti della scena artistica internazionale. Il modello di riferimento sarà, ovviamente, Venezia.

  • L'AMACI presenta "I Love Museums"

    I musei italiani d'arte contemporanea vogliono farsi conoscere e far sentire la loro voce. Per questo, hanno creato "I Love Museums"...

  • dettagli
  • Musei senza barriere

    Il 2003 è l'anno europeo dei disabili. E anche il Ministero per i beni e le attività culturali ha deciso di fare la sua parte curando il monitoraggio dei siti culturali statali (musei, siti archeologici ed architettonici, archivi e biblioteche) accessibili ai portatori di handicap. L'elenco, suddiviso per regione, è disponibile sul sito www.beniculturali.it. Un inventario dei musei e dei beni culturali accessibili ai disabili si può trovare anche sul sito www.angeli-onlus.net, che non si limita a quelli statali.

  • È morto Enrico Baj, maestro di satira e di ironia

    Il 16 giugno scorso, all'età di 78 anni, si è spento Enrico Baj. Era considerato uno dei maggiori esponenti dell'arte italiana del dopoguerra. All'interesse per le arti figurative (pittura, incisione, scultura e ceramica), alternava l'attività di saggista e giornalista...

  • dettagli
  • Nuova rubrica per "Il Sole 24 Ore". Tema, l'investimento culturale

    Il coinvolgimento delle imprese in progetti di tipo culturale sta crescendo, ma c'è ancora molta diffidenza e disinformazione. "Il Sole 24 Ore", da sempre attento ai cambiamenti, ha deciso di approfondire l'argomento per far capire alle aziende quanto sia importante stabilire rapporti e sinergie col mondo della cultura e come questo ripaghi dal lato dell'immagine e della competitività. Da queste riflessioni è nata l'idea di una rubrica quindicinale sul tema dell'investimento culturale. Prossimo appuntamento: lunedì 30 giugno.

  • Premio Impresa e Cultura 2003

    È stata presentata ieri, 16 giugno 2003, presso la sede dell'Assolombarda a Milano, la nuova edizione del Premio Impresa e Cultura. Il concorso, rivolto alle imprese che sviluppano progetti continuativi di sostegno alla cultura, è al suo settimo anno di età, ma riserva ogni volta qualche sorpresa. Tra le novità più eclatanti dell'edizione 2003 si può citare l'apertura del Premio ai Paesi dell'Unione Europea, che prevede l'assegnazione di un riconoscimento al miglior progetto realizzato in Italia da un'azienda europea. La partecipazione al Premio Impresa e Cultura è gratuita. Il termine ultimo per presentare la propria candidatura è il 25 settembre 2003. Il bando di concorso e le schede di iscrizione sono scaricabili in Internet dal sito www.impresacultura.com. In alternativa, possono essere richiesti a Bondardo Comunicazione (Tel. 02-29005700), che è l'artefice dell'iniziativa e da 15 anni si trova impegnata nella ricerca di un punto di incontro tra il mondo delle imprese e quello della cultura.

  • Inaugurata a Milano la Mediateca di Santa Teresa

    È stata aperta a Milano la biblioteca digitale interattiva di Santa Teresa. A disposizione del pubblico 120 postazioni informatiche, che consentono di accedere a Internet o visionare la ricca collezione digitale della Biblioteca Braidense...

  • dettagli
  • Conferiti i premi della Biennale

    Noti da tempo i Leoni d'oro alla carriera, assegnati a Carol Rama e Michelangelo Pistoletto, restavano da definire gli altri premi. E così è stato. Peter Fischli e David Weiss hanno ottenuto il Leone d'oro per la migliore opera esposta; Oliver Payne e Nick Relph hanno vinto il Leone d'oro per gli artisti under 35; Avish Kheberhzadeh si è aggiudicato il Premio per la giovane arte italiana; il Padiglione del Lussemburgo il Leone d'oro per la miglior partecipazione nazionale.

  • Paladino scende in piazza per Leonardo

    Mimmo Paladino ha vinto il concorso per la progettazione della piazza antistante il Museo Leonardiano a Vinci. Il suo lavoro è stato preferito a quello di altri grandi protagonisti dell'arte contemporanea: Ilya Kabakov, Anish Kapoor, Joseph Kosuth e Jannis Kounellis. I progetti di tutti i partecipanti saranno esposti al museo dal 15 giugno al 14 settembre 2003 nell'ambito della mostra "Una piazza per Leonardo", che fa parte del progetto europeo "Arte all'Arte Rinascimento-Nascimento", frutto della collaborazione di ben cinque musei: il Museo Leonardiano di Vinci, il Museum Het Domein di Sittard, lo S.M.A.K di Gent, l'Arken Museum of Modern Art di Copenhagen e il Palais de Tokyo di Parigi.

  • Lutto nel mondo della critica d'arte

    Il 29 maggio scorso è morto a Parigi il critico Pierre Restany. Negli anni '60 aveva legato il suo nome al movimento del "Nouveau Réalisme", la risposta francese alla Pop Art. Del gruppo, presentato per la prima volta a Milano nel 1960 alla Galleria Apollinaire, facevano parte Christo, Arman, Raysse, Spoerri, Hains, Dufrêne, Tinguely, Niki de Saint-Phalle, César, Yves Klein e Mimmo Rotella. Restany veniva spesso in Italia. Collaborava con "Domus" e dirigeva "D'Ars".

  • Stefania Galegati ha vinto la borsa di studio per il P.S.1 di New York

    È Stefania Galegati la vincitrice dell'Italian Studio Program 2003, sponsorizzato da Italre Group e Illycaffè, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e l'Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani. Per un anno sarà ospitata presso il P.S.1 Contemporary Art Center di New York, dove avrà modo di confrontarsi con altri artisti, curatori, critici e collezionisti in un contesto internazionale. Avrà inoltre l'opportunità di realizzare un progetto per le tazzine della Illy collection.

  • È scomparsa la "madrina" dell'Arte Povera

    È morta a Torino il 29 aprile Christian Stein, una delle più note galleriste italiane. Aveva contribuito al successo dell'Arte Povera...

  • dettagli
  • Maggio, un mese importante per la cultura

    Ritorna dal 5 all'11 maggio la "Settimana della Cultura". Moltissimi gli eventi promossi su iniziativa del Ministero per i Beni e le Attività Culturali in tutte le regioni d'Italia. L'iniziativa, che ha lo scopo di avvicinare il pubblico al mondo dell'arte e della cultura, coinvolge enti territoriali e associazioni private. Per avere maggiori informazioni sulle manifestazioni in corso, si può contattare il numero verde 800.99.11.99 (attivo tutti i giorni dalle 9 alle 19) oppure visitare il sito Internet del Ministero per i Beni e le attività Culturali, che dispone di un database di ricerca per regione, provincia, titolo, data, luogo ecc.

  • Nuove sorprese dopo l'asta Breton

    A pochi giorni dalla chiusura dell'asta della collezione di André Breton, la figlia dell'artista, Aube, ha deciso di donare allo Stato francese 16 opere, scelte tra quelle per cui era stato esercitato il diritto di prelazione. Un regalo di oltre 7,76 milioni di Euro, che è arrivato lo stesso giorno in cui è stato inaugurato al Centre Pompidou il "muro" dell'atelier Breton. Lasciato allo Stato da Elisa, la vedova di André, in pagamento dei diritti di successione.

  • Massimo Grimaldi ha vinto il Premio Querini-Stampalia-Furla per l'Arte

    La quarta edizione del Premio Querini-Stampalia-Furla per l'Arte, che ha lo scopo di promuovere l'arte italiana emergente, è stata vinta da Massimo Grimaldi. A lui andranno i 15.500 Euro in palio. Il suo lavoro è stato preferito a quello degli altri tre finalisti: Pierpaolo Campanini, Sarah Ciracì, Stefania Galegati, Domenico Mangano. Ai 4 artisti è dedicata la mostra allestita al Palazzo Querini-Stampalia di Venezia fino al 4 maggio 2003. Due di loro, Massimo Grimaldi e Stefania Galegati, sono in lizza anche per Italian Studio Program 2003.

  • Un libro per favorire l'incontro tra impresa e cultura

    Sono ormai due anni che la Legge 342/2000 prevede la defiscalizzazione delle erogazioni liberali a favore della cultura e dello spettacolo, ma ben pochi sembrano essersene accorti. Le imprese hanno speso nel 2002 solo 15 milioni di Euro per queste attività, quindi meno del 10% di quanto previsto dal Ministero delle Finanze. Una delle ragioni di questo comportamento sta nell'atavica diffidenza degli imprenditori nei confronti del Fisco, qualcosa però sta cambiando e il mondo delle imprese e quello della cultura cominciano a mostrare segni di avvicinamento. Ne fanno fede i numerosi dibattiti e convegni degli ultimi mesi e la recente pubblicazione di un libro sulla "Defiscalizzazione dell'investimento culturale", realizzato dall'Osservatorio Impresa e Cultura su progetto di Bondardo Comunicazione. Un testo chiave per capire il panorama legislativo italiano e prendere atto delle agevolazioni previste per incentivare l'investimento delle imprese in un settore così importante per l'economia e la società com'è quello culturale. Uno strumento che può essere di grande utilità non solo per le aziende, ma anche per quanti operano nel settore dei Beni Culturali e che spesso ignorano le opportunità offerte dalla Legge.

  • I collezionisti italiani sono ostinati, come l'ACACIA

    È nata a Milano, nei giorni scorsi, l'Associazione Amici Arte Contemporanea Italiana (ACACIA). Presieduta da Gemma De Angelis Testa, ha come obiettivi la diffusione e la promozione dell'arte contemporanea italiana. Un'attività che intende svolgere in collaborazione con le istituzioni pubbliche, i musei, le gallerie private, i collezionisti e quanti si interessano a questo settore...

  • dettagli
  • La Provincia di Palermo firma un accordo di collaborazione col Guggenheim Museum di New York

    È ormai ufficiale l'intesa tra la Provincia di Palermo e il Guggenheim Museum di New York. Con questo accordo, di durata triennale, il museo americano si è impegnato a esporre a Palermo le opere della sua collezione. La prima mostra di quello che è un vero e proprio contratto di esclusiva per il Meridione si terrrà sul finire della primavera a Palazzo Sant'Elia, fresco di restauri. Mancano ancora i servizi accessori (caffetteria, ristorante, bookshop), ma saranno realizzati prima dell'apertura al pubblico. Gli allestimenti saranno curati dagli architetti Mari & Pergamo su indicazione del Guggenheim Museum.

  • Si torna a parlare di Charles Saatchi

    Il collezionista inglese Charles Saatchi, cui si deve lo straordinario successo degli "Young British Artists", ha donato all'Arts Council 34 sculture, che, a partire dal prossimo giugno, saranno esposte nello Yorkshire Sculture Park, nei pressi di Wakefield. Le opere sono state stimate intorno alle 250.000 sterline (circa 375.000 Euro). Saatchi ha annunciato che, in aprile, aprirà una galleria d'arte con ingresso a pagamento non lontano dalla Tate Modern. Chi avrà più successo?

  • Daniel Libeskind ricostruirà "Ground Zero"

    Dopo mesi di dibattiti e confronti, la città di New York ha deciso che sarà Daniel Libeskind l'architetto incaricato della ricostruzione dell'area di "Ground Zero", dove un tempo svettavano le Torri Gemelle...

  • dettagli
  • Passano al Metropolitan Museum di New York le opere raccolte dal gallerista Pierre Matisse

    Sono circa un centinaio, tra dipinti, stampe, disegni e sculture, le opere d'arte moderna che la Pierre and Maria-Gaetana Matisse Foundation ha donato al Metropolitan Museum di New York...

  • dettagli
  • Bruno Corà si trasferisce a La Spezia

    Bruno Corà lascia il Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato. In sette anni era riuscito a raddoppiare il numero dei visitatori e a stringere importanti legami con istituzioni museali italiane e straniere. Agli impegni di critico e professore universitario, unirà quelli di direttore del futuro Museo d'Arte Contemporanea di La Spezia, la città che quest'anno ha dato vita, col suo aiuto, alla prima Biennale d'Arte Contemporanea.

  • Gli intellettuali francesi scendono in campo per Breton

    Problemi in vista per l'asta del patrimonio di André Breton, che si dovrebbe tenere da Drouot a Parigi in aprile. Gli intellettuali francesi, tra le cui file si contano Jacques Derrida e Michel Butor, si sono schierati contro la vendita degli oggetti e dei documenti che il teorico del Surrealismo aveva raccolto nel corso della sua vita e conservava nella casa-studio di Rue Fontaine. Hanno anche lanciato un appello su Internet per raccogliere le firme degli oppositori. La decisione di procedere all'asta è stata presa dalla figlia dell'artista, Aube, dopo aver capito di non poter trasformare lo studio del padre in museo, per mancanza di fondi e inadeguatezza degli spazi. È probabile che le istituzioni pubbliche francesi intervengano da Drouot per acquisire e preservare dalla dispersione i cimeli più importanti. Comunque vadano le cose, si salveranno sicuramente dalla vendita i manoscritti di Breton, da tempo ospitati nella biblioteca Jacques-Doucet.