News: notizie di arte moderna e contemporanea

News del 2002:  notizie sul mercato dell'arte

  • Andy Warhol e le sue "Zuppe"

    Campbell's Soup Can: Pepper Pot, un dipinto di Andy Warhol del 1961, di proprietà della sua famiglia, è stato aggiudicato in asta da Christie's, lo scorso 13 novembre, per una cifra che supera 1.200.000 dollari. Non c'è che dire, una zuppa davvero salata!!!

  • Il "Giovanotto" di Modigliani oltrepassa la base d'asta

    Ha superato gli otto milioni e mezzo di Euro il Giovanotto dai capelli rossi (1919) di Amedeo Modigliani, messo all'asta da Sotheby's, a New York, il 5 novembre. L'opera faceva parte della collezione di Bob Guccione, l'editore di "Penthouse", che sta vivendo un momento di grave crisi economica. Della sua raccolta facevano parte anche lavori di Picasso e Léger, che non sono andati molto al di là della stima minima.

  • Boetti da record

    Le recenti aste londinesi di Sotheby's e Christie's confermano il successo crescente di Alighiero Boetti. Alla prima, Tutto, un suo arazzo del 1988-1989, ha raggiunto la considerevole cifra di 292.650 sterline (circa 450.000 Euro). Alla seconda, un altro arazzo dell'artista, A tempo in tempo col tempo, datato 1983, ha battuto il record precedente arrivando a 314.650 sterline (circa 498.000 Euro). Oltre a Boetti, Londra ha premiato con quotazioni eccezionali anche Lucio Fontana, Marino Marini, Giorgio Morandi, Giulio Paolini e Luciano Fabro.

  • L'arte italiana se ne va a Londra

    Si terrà a Londra, il prossimo 21 ottobre, una delle aste più, attese di Sotheby's, l'Italian Sale. In vendita le opere di alcuni tra gli artisti più importanti del '900 italiano, ma anche giovani talenti, come Grazia Toderi e Francesco Vezzoli. Tra i più quotati: Lucio Fontana, Giorgio Morandi, Alberto Burri, Giorgio de Chirico, Marino Marini, Piero Manzoni e Boetti. Buone le previsioni anche per Castellani, Bonalumi, Tancredi, Santomaso, Rotella, Fabro, Kounellis, Pistoletto, Pascali e Gino de Dominicis. La Transavanguardia, che sarà "celebrata" a novembre con una grande mostra al Castello di Rivoli, è presente con Mimmo Paladino ed Enzo Cucchi.

  • Conclusa con successo l'asta parigina di Alberto Giacometti

    Nonostante l'iniziale veto del Tribunale di Parigi, che avrebbe preferito una vendita giudiziaria, la filiale francese di Christie's ha portato a termine con successo la vendita all'asta di un considerevole numero di opere di Alberto Giacometti. La seduta si è svolta regolarmente, ma non senza accanimento. Le opere, che serviranno a coprire i diritti di successione della vedova dell'artista, Annette, deceduta nel 1993, sono state aspramente contese tra i presenti raggiungendo in breve tempo la somma di 8,32 milioni di euro con soli 24 pezzi. Ernst Beyeler si è aggiudicato La Cage, una delle opere più interessanti, sborsando 1,74 milioni di euro, il doppio del suo prezzo di stima. Altre sculture sono state acquistate da Ezi Nahmad, un altro grande mercante.