News: notizie di arte moderna e contemporanea

News del 2002:  avvenimenti principali

  • Rudi Fuchs lascia la direzione dello Stedelijk Museum

    Rudi Fuchs lascia, dopo 10 anni, lo Stedelijk Museum di Amsterdam. La causa potrebbe essere la mancata realizzazione del progetto di ampliamento del museo, affidato all'architetto portoghese Alvaro Siza. A partire dal 2004, con un budget quasi dimezzato, partiranno soltanto i lavori strettamente necessari.

  • Ritrovati in Germania due dipinti di Turner

    Due dipinti di Turner di proprietà della Tate Gallery di Londra, rubati nel 1994 durante un'esposizione a Francoforte, sono stati ritrovati in Germania. La notizia risale al dicembre scorso, ma in realtà uno dei lavori, Ombra e oscurità: la sera del diluvio era stato recuperato già nel 2000. Non era stato detto niente per non intralciare le indagini e il ritrovamento dell'altra tela, Luce e colore (la teoria di Goethe): il mattino dopo il diluvio. I dipinti sono in perfette condizioni, ma senza le cornici originali. Saranno esposti nuovamente a Londra in gennaio. Manca ancora all'appello un terzo dipinto, rubato nella stessa occasione, Nebelschwaden di Caspar David Friedrich della Kunsthalle di Amburgo.

  • Lutto nel mondo della fotografia e dello spettacolo

    È morto a Los Angeles il 26 dicembre 2002 il fotografo americano Herb Ritts. Nato in California nel 1952, aveva iniziato a fare fotografie per hobby. Scoperto da Richard Gere negli anni '70, diventò in breve tempo uno dei beniamini dello star-system...

  • dettagli
  • In fumo i libri di Allemandi

    È quasi sicuramente di origine dolosa l'incendio che il 23 dicembre scorso ha danneggiato la sede di San Mauro Torinese della casa editrice Allemandi. L'azienda, attiva nel campo dell'arte dal 1982, ha filiali a Londra, Venezia e New York. È nota, oltre che per i libri, per la pubblicazione di alcuni tra i principali periodici del settore: "The Art Newspaper", "Il Giornale dell'Arte" e "Il Giornale dell'Architettura", da poco in edicola.

  • Nuovo direttore al Centro Pecci di Prato

    Il Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato ha un nuovo direttore artistico. Si tratta di Daniel Soutif, che, in passato, si è occupato del Département du développement culturel del Centre Georges Pompidou di Parigi ed è stato direttore artistico delle ultime due edizioni di Artissima, la fiera dell'arte di Torino. Tra gli artisti cui si è interessato con saggi, articoli e mostre figurano Bertrand Lavier, Rebecca Horn, François Morellet, Christian Boltanski, Ettore Spalletti, Giulio Paolini, Laurie Anderson, Luciano Fabro, Giuseppe Penone, Tony Cragg, Jean Tinguely.

  • È morto Giò Pomodoro, il primo artista italiano ad aver vinto il Contemporary Sculpture Award

    Giò Pomodoro, che ha "arredato" con le sue sculture le piazze d'Italia e del mondo, è morto a Milano il 21 dicembre 2002...

  • dettagli
  • Niente alberi, ma opere di bene: questo il Natale alla Tate Britain di Londra

    Mancherà quest'anno il consueto albero natalizio, che la Tate Britain affida ogni volta a un artista diverso. Tracey Emin, scelta per celebrare il Natale 2002, ha deciso di sostituire l'albero con una tela, su cui invita i visitatori a fare un'offerta a favore dei malati di AIDS e a lasciare nominativo e recapito. Come in una lotteria, l'anno nuovo porterà al fortunato vincitore, sorteggiato tra i tanti, un'opera dell'artista. Potrà anche non piacere, ma è sicuramente un regalo prezioso, date le quotazioni della Emin sul mercato dell'arte!

  • Artisti sempre più "giovani" per Charles Saatchi

    Jodie Fraser, una bimba scozzese di 11 anni, ha vinto l'edizione juniores del Turner Prize. Il suo dipinto, intitolato 9/11, si ispira alla strage delle due torri newyorchesi. Il suo lavoro è piaciuto molto a Charles Saatchi, il collezionista inglese che ha portato al successo Damien Hirst, Tracey Emin e altri "Young British Artists". Ormai affermati e cresciuti i suoi pupilli, Saatchi sembra deciso a occuparsi delle nuove generazioni!!!

  • Due quadri di van Gogh hanno preso il volo

    Due dipinti del primo periodo di van Gogh (Vista della spiaggia di Scheveningen con tempo di tempesta, 1882, e La Chiesa riformata di Neunen, 1884) sono stati rubati il 7 dicembre dal van Gogh Museum di Amsterdam. I ladri, entrati quasi sicuramente dal tetto, hanno agito senza difficoltà anche perché i dipinti erano di piccole dimensioni. Il danno economico è incalcolabile. Ma quello culturale non è da meno, dato che questi due capolavori non potranno più essere ammirati dagli appassionati d'arte. Resta una sola speranza. Che, come nel 1991, i dipinti rubati possano essere ritrovati al più presto e tornare al loro posto, sotto gli occhi di tutti.

  • L'infaticabile Niemeyer ha trovato uno sponsor per un vecchio progetto mai realizzato

    La Tim ha deciso di sponsorizzare i lavori di completamento del Parco Ibirapuera di San Paolo sulla base dei disegni elaborati nel 1954 dall'architetto brasiliano Oscar Niemeyer. Vedrà quindi la luce il grande Auditorium per concerti e spettacoli, che è rimasto incompiuto. Niemeyer, nato a Rio de Janeiro nel 1907 e ancora attivo nonostante l'età, è famoso per aver progettato con Lucio Costa la città di Brasilia e, in Italia, la sede della Mondadori a Segrate. I lavori all'Auditorium di San Paolo cominceranno il prossimo gennaio e dovrebbero essere ultimati per la fine del 2003.

  • È morto Achille Castiglioni, uno dei più affermati designer italiani

    Achille Castiglioni, figura simbolo del design italiano, si è spento il 2 dicembre scorso a Milano, dove era nato e aveva lasciato tracce importanti del suo lavoro...

  • dettagli
  • Frank O. Gehry atterra a Venezia

    Sarà firmato dall'architetto Frank O. Gehry, autore del Guggenheim Museum di Bilbao, del Vitra Design Museum di Weil am Rhein e di altri straordinari edifici, il progetto del Venice Gateway. Il terminal di collegamento tra l'areoporto e il centro storico di Venezia dovrebbe essere completato in circa 3 anni.

  • Paolo Radi vince la seconda edizione del "Premio Giovane Scultura"

    È stato assegnato a Paolo Radi il "Premio Giovane Scultura 2002" indetto dall'Accademia romana di San Luca. I giurati, Carlo Lorenzetti, Eliseo Mattiacci, Giuseppe Uncini, Giuseppe Appella e Federica Pirani, hanno preferito la sua opera a quella degli altri due finalisti: Alberto Timossi e Simona Uberto. La scultura di Radi, intitolata Sospeso sarà acquistata dall'Accademia per 5.000 Euro, ma tutti e tre avranno l'onore di una mostra a San Luca.

  • Sebastián Matta ha concluso la sua "ricerca"

    È morto a Tarquinia il 24 novembre Roberto Sebastián Matta Echaurren, uno dei protagonisti dell'arte del XX secolo. Architetto e pittore, era nato a Santiago del Cile, ma aveva abitato un po' ovunque per seguire i propri interessi e la sua idea di arte, intesa come "viaggio, ricerca, crescita". Si era avvicinato al Surrealismo nel 1937, dopo che Dalí gli aveva presentato Breton...

  • dettagli
  • Padraig Timoney, "present future" dell'arte

    Nell'ambito di Artissima, la fiera dell'arte contemporanea di Torino, è stato assegnato il "Premio Illycaffè Present Future", dedicato ai giovani artisti emergenti. Il vincitore, scelto da una giuria di collezionisti internazionali, è l'inglese Padraig Timoney, presentato dalla Galleria Raucci/Santamaria di Napoli. Oltre agli onori della ribalta, gli spetta un premio di 10.000 dollari e l'opportunitą di presentare un progetto per la "illycollection" e le sue tazzine d'artista.

  • Investire in cultura come strategia d'impresa

    È in dirittura d'arrivo il "Premio Impresa e Cultura", dedicato alle aziende che investono con continuità nel campo della cultura. All'iniziativa, ideata da Michela Bondardo, hanno aderito 120 imprese, ma i finalisti sono solo 12: Aboca, Aeroporti di Roma, Alessandro Fiorentino collection, Azienda Ospedaliera Meyer di Firenze, Azienda Ospedaliera Sant'Andrea, Benetton Group, Bigio L'Oster, Coop Adriatica, Ferrero, Grafiche Antiga, Illycaffè, Italgas Società Italiana per il Gas, La stanza di carta, Liolà, Pedrollo, Strega Alberti Benevento, Terra Moretti, Umana. Tra loro, la giuria sceglierà i 7 vincitori, che saranno proclamati il 16 novembre a Napoli, nel Teatrino di Corte di Palazzo Reale. In occasione della manifestazione, si terrà anche il primo "Forum Impresa e Cultura", incentrato sulla defiscalizzazione dell'investimento culturale.

  • Alberi contro la Mafia

    94 opere d'arte, ispirate al tema dell'albero, saranno messe all'asta il 16 novembre al Centro Congressi della Regione Piemonte per finanziare la realizzazione di alcuni parchi gioco al Sud, dove la Mafia è più presente. Il progetto, nato dalla collaborazione dell'associazione "Libera", della Regione Piemonte e di Christie's, si propone di porre un freno al disagio dei giovani e dare loro nuove speranze. Il primo parco sarà realizzato a Casal del Principe, nel Casertano. Tra gli artisti che hanno aderito all'iniziativa: Chessa, Casorati, Paladino, Pistoletto e Altan.

  • Renzo Piano trasforma New York

    Approvato il progetto della sede del "New York Times" a Manhattan, Renzo Piano è ora impegnato nell'ampliamento della Morgan Library in Madison Avenue. L'edificio, realizzato nel 1906 da Charles McKIm, custodisce la raccolta di libri del finanziere J. Pierpont Morgan e sarà chiuso dalla prossima primavera al 2006 per consentire l'espletamento dei lavori. Il progetto dell'architetto italiano prevede la creazione di quattro piani interrati, collegati da scale metalliche, dove troveranno posto la collezione e un auditorium. Modifiche anche per la parte superiore, dove è prevista la creazione di tre nuovi padiglioni, che si ricongiungono in un atrio dal tetto di vetro.

  • Allemandi si dà all'architettura

    È nato "Il Giornale dell'architettura". Diretto da Carlo Olmo, preside della facoltà di Architettura di Torino, è pubblicato dalla Umberto Allemandi & C., la stessa de "Il Giornale dell'arte". Si occuperà di tutto ciò che riguarda il campo architettonico e l'edilizia. Il primo numero, da poco in edicola, è dedicato alla grande Londra.

  • Un quadro da "Guinness dei primati"

    Il dipinto più grande del mondo misura ben 3300 mq ed è frutto della creatività di oltre 1000 bambini austriaci, che si sono cimentati in questa impresa per beneficenza. Per raggiungere le attuali dimensioni, si sono dovuti incollare su tela tutti i loro disegni. Dato lo scopo dell'iniziativa, il quadro è stato già presentato in diverse sedi, tra cui l'areoporto di Salisburgo. Dal 24 al 27 ottobre, sarà inoltre esposto alla locale Fiera dell'arte. Chi vuole aderire al progetto, può acquistare un pezzetto dell'opera per 10 Euro. Il ricavato andrà all'Istituto dei Tumori dei Bambini di Salisburgo. Per maggiori informazioni, si può consultare il sito dell'iniziativa.

  • Opere d'arte contemporanea sotto la "nuvola" di Fuksas

    L'architetto Massimiliano Fuksas, impegnato nella realizzazione del Centro Congressi Italia all'Eur di Roma, ha deciso di collocare sotto la "nuvola" prevista dal suo progetto opere d'arte contemporanea di Maurizio Cattelan, Anish Kapoor e Jannis Kounellis. Per gestire il patrimonio artistico di quello che potrebbe diventare un vero e proprio museo, Fuksas ha deciso di creare una fondazione, aperta all'intervento dei privati.

  • Marco Goldin lascia Palazzo Sarcinelli

    Dopo 15 anni, Marco Goldin ha deciso di lasciare Conegliano Veneto e Palazzo Sarcinelli. Critico d'arte e amministratore unico della società Linea d'Ombra, che gestisce la Casa dei Carraresi di Treviso, Goldin ha diretto a Conegliano un'ottantina di mostre puntando sui pittori italiani del secondo '900, sull'arte locale a cavallo tra '800 e '900, su mostre di grande richiamo e respiro internazionale, come "Da Morandi a Monet" e "Da Coubert a Manet". L'esposizione attuale, intitolata "Per amore. Quindici anni di scelte a Palazzo Sarcinelli", rappresenta il suo saluto al museo e alla città. È una sorta di summa della sua attività e vede la presenza di 65 artisti italiani, che hanno esposto al museo.

  • Acquisti in vista per il Ministero dei BBCC

    Due milioni di Euro. Questa la cifra stanziata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali per l'acquisto di opere d'arte contemporanea. Secondo alcune indiscrezioni, tra gli artisti interessati figurerebbero Jannis Kounellis e Giulio Paolini. Le opere dovrebbero essere destinate a due musei della capitale, la Galleria Nazionale d'Arte Moderna e il nuovo Centro Nazionale per le Arti Contemporanee di via Guido Reni, al quale sta lavorando l'architetto Zaha Hadid.

  • Anish Kapoor invade la Tate Modern

    Una gigantesca scultura di Anish Kapoor, intitolata Marsyas, sarà esposta dal 9 ottobre nella Turbine Hall della Tate Modern di Londra. Realizzata in acciaio e pvc, misura 147 metri per 35. La sua forma richiama l'idea di un corno musicale.

  • Un premio per Dorfles

    A Gillo Dorfles, critico militante e docente di estetica, autore di importanti studi nel campo dell'arte e della cultura, è stato attribuito il premio "Imola-Vita di critico". La consegna del premio avverrà il 17 ottobre al Circolo Sersanti di Imola.

  • Milano dice addio a Emilio Tadini

    L'ambiente culturale e artistico milanese perde uno dei suoi pilastri. Emilio Tadini, scrittore, critico e artista è morto il 24 settembre dopo una lunga malattia. Il suo esordio come pittore risale alla fine degli anni '50 nel clima del Realismo esistenziale, ma presto subisce il fascino della Pop Art inglese. Negli anni '80 si dedica ai grandi cicli pittorici della "Cittą italiana", dove mette in rilievo l'angoscia della realtà urbana. Le ultime opere riflettono il suo interesse per la fiaba e il suo mondo incantato. Non a caso, uno dei suoi ultimi libri si intitola La fiaba della pittura. Nel corso della sua carriera, Tadini ha partecipato a numerose mostre in spazi pubblici e privati. Fu presente alle Biennali veneziane del 1978 e del 1982 e, nel 1995, portò in giro le sue opere in diversi musei tedeschi. Tra le mostre milanesi, vanno ricordate la personale alla Rotonda della Besana del 1986 e l'antologica a Palazzo Reale del 2001. Presidente dell'Accademia di Brera dal 1997, ha collaborato come critico d'arte con diverse testate, tra cui il Corriere della Sera.

  • Scoperti disegni inediti di Francis Bacon

    Francis Bacon ha sempre sostenuto di non aver mai fatto degli schizzi prima di realizzare i suoi dipinti. Le sue affermazioni sono ora confutate dal ritrovamento di centinaia di schizzi e bozzetti nel suo studio di Kensington. Se la paternità delle opere sarà confermata, la scoperta farà la gioia della Hugh Lane Gallery di Dublino, proprietaria dell'Atelier dopo la donazione di John Edwards, compagno ed erede di Bacon.

  • Decisi i vincitori del Premium Imperiale

    Si terrà a Tokyo il 23 ottobre prossimo la cerimonia del Premium Imperiale, uno dei più ambiti riconoscimenti giapponesi. Tra i 5 designati, Giuliano Vangi per la scultura, Sigmar Polke per la pittura, Norman Foster per l'architettura. Ognuno di loro riceverà 15 milioni di yen (circa 125 mila euro).

  • Una Fondazione per Zevi

    Per ricordare Bruno Zevi e il suo impegno in campo architettonico, è nata a Roma la Fondazione omonima, che sarà inaugurata il 29 settembre. Di tutto rispetto il comitato scientifico, in cui figurano Umberto Eco, Furio Colombo, Luciano Berio, Rita Levi Montalcini e gli architetti Frank O. Gehry, Zaha Hadid e Renzo Piano. Oltre a mettere a disposizione del pubblico la biblioteca e l'archivio di Zevi, la Fondazione collaborerà con altre istituzioni nell'organizzazione di convegni e manifestazioni culturali. In futuro è prevista la creazione del Premio Internazionale Bruno Zevi per architettura, urbanistica e paesaggistica.

  • Giovanni Albanese ha vinto l'edizione 2002 del Premio Pino Pascali

    Il Premio Pino Pascali per l'arte contemporanea, organizzato dal Comune di Polignano a Mare (BA), è stato assegnato quest'anno a Giovanni Albanese. Un artista poliedrico, che passa con disinvoltura dalla pittura alla scultura, dalle installazioni ambientali al cinema. A.A.Achille, il suo primo film da regista, sarà interpretato da Sergio Rubini. Tra i suoi impegni autunnali, una mostra antologica al Museo Pino Pascali a Polignano.

  • Inaugurato un affresco di Lichtenstein nella metropolitana di New York

    Un grande affresco di Roy Lichtenstein, l'artista pop morto nel 1997, ha trovato posto a Times Square, una delle stazioni della metropolitana più frequentate di Manhattan. Realizzato in porcellana, Times Square Mural misura 16 metri per 2. Commissionato dalla Metropolitan Transportation Authority (MTA), fu portato a termine nel 1994. Rappresenta una città del futuro e trae spunto dai celebri "Comics" americani.

  • È morto lo scultore basco Eduardo Chillida

    Eduardo Chillida si è spento il 19 agosto 2002 a San Sebastián, dove era nato nel 1924. Scultore di grande talento, aveva ricevuto importanti premi internazionali. Le sue opere si trovano nei principali musei internazionali e in importanti spazi pubblici...

  • dettagli
  • Il Ministero dei Beni Culturali apre il dialogo coi cittadini

    "Fateci sapere", questo il nome del nuovo servizio attivato dal Ministero dei Beni Culturali per parlare coi cittadini. Suggerimenti, disservizi, ma, si spera, anche ringraziamenti per il servizio svolto possono essere segnalati via e-mail all'Ufficio Relazioni col pubblico. In alternativa, si può usare il telefono (06-6723980, 06-6723990) o il fax (06-6723458) dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 14 e dalle 15 alle 18. Resta ovviamente in funzione anche il numero verde 80099119, attivo tutti i giorni dalle 9 alle 20, salvo sabato e festivi, quando il servizio si ferma alle 19.

  • È morto Larry Rivers

    È morto in agosto a Southampton Larry Rivers. Il suo vero nome era Yitzroch Loiza Grossberg e le sue origini erano ucraine anche se era nato a New York nel 1923. Pittore e scultore legato all'Action Painting e alla Pop Art, era anche un appassionato sassofonista jazz tanto è vero che studiò con Miles Davis. Le sue attività non si limitarono a questo. Nella sua vita si cimentò in diversi altri campi. Fu anche scrittore, regista, scenografo e attore.

  • Torna a San Pietroburgo il Chagall rubato a New York

    Studio per "Sopra Vitebsk" (1914), il dipinto di Marc Chagall rubato al Jewish Museum di New York durante una mostra e ritrovato a fine gennaio in un ufficio postale di Topeka, nel Kansas, è tornato a San Pietroburgo. Si è salvato perché l'indirizzo del destinatario era poco chiaro. Ai tempi del furto, il museo aveva ricevuto una lettera di riscatto, firmata Comitato Internazionale per l'Arte e la Pace, ma non aveva potuto fare nulla. I ladri, persone di cuore, volevano una cosa davvero semplice: la pace in Medioriente!

  • Si torna a discutere sull'immortalità dell'arte

    Una simile provocazione non poteva venire che da Patrice Quereel, presidente della Fondazione Duchamp, che per dare concretezza al suo pensiero ha promosso la creazione del primo cimitero mondiale dell'arte in Normandia...

  • dettagli
  • Resterà in Italia "Il Giardiniere" di van Gogh

    Si è finalmente chiusa, con la sentenza della Corte Europea dei diritti umani di Strasburgo, la querelle che dal 1988 impegnava lo Stato italiano e il gallerista svizzero Beyler. Per tenere Il Giardiniere nel nostro paese, lo Stato verserà a Beyler 1,3 milioni di euro. Un prezzo che supera la prima offerta, che era di circa 600 milioni di lire, ma che è di molto inferiore agli accordi che Beyler stava concludendo nel 1988 con la Collezione Guggenheim. Una cifra vicina ai 14 miliardi di lire.

  • Niki de Saint-Phalle ci ha lasciato

    Nata a Neuilly-sur-Seine nel 1930, negli anni '60 si era unita al gruppo francese dei Nouveaux Réalistes. La sua fama è legata soprattutto alle "Nanas", sculture di donne giovani e prosperose vestite con colori allegri e sgargianti...

  • dettagli
  • Lara Favaretto ha vinto la borsa di studio 2002 per il PS1 Contemporary Art Center di New York

    Tra i 10 finalisti selezionati dalla giuria italiana per la borsa di studio al PS1, la commissione americana ha scelto Lara Favaretto. L'artista trevigiana non sarà la sola a festeggiare. Anche Norma Jeane, che ha vinto la passata edizione del concorso, ha qualcosa di cui rallegrarsi...

  • dettagli
  • È morto il critico Maurizio Fagiolo dell'Arco

    Uomo di vasti interessi, aveva una predilezione particolare per il Barocco, Balla e de Chirico...

  • dettagli
  • È scomparso il barone Hans Heinrich Thyssen Bornemisza, uno dei più grandi collezionisti d'arte del secolo scorso

    Del suo amore per l'arte fa fede la sua straordinaria collezione, parzialmente esposta al Museo Thyssen Bornemisza di Madrid...

  • dettagli
  • È nato "Inchiostro su carta"

    Ideato e realizzato dagli studenti del 3° anno del Corso di Comunicazione e Didattica dell'Arte dell'Accademia di Brera, ha fatto la sua comparsa un nuovo giornale. Nelle intenzioni degli autori "un foglietto leggero, manifesto per nessuno, informazione per chiunque". Diverse le voci, i caratteri, la scrittura. Uguali l'entusiasmo e la passione, quelli di chi vive le cose sulla propria pelle.

  • Giò Pomodoro vince il Contemporary Sculpture Award 2002

    Il 9 aprile 2002, Giò Pomodoro riceverà a New York l'ambitissimo Contemporary Sculpture Award. È il primo artista italiano a ricevere questo premio alla carriera...

  • dettagli
  • Napoli: l'arte contemporanea va in metropolitana

    La stazione napoletana di piazza Dante, progettata da Gae Aulenti, sarà arricchita con opere di Kosuth, Kounellis, Pistoletto, De Maria, Alfano...

  • dettagli
  • Francesco Bonami sarà il curatore della biennale veneziana del 2003

    Il critico fiorentino Francesco Bonami sarà il curatore della prossima edizione della Biennale di Venezia...

  • dettagli
  • È morto Jean-Paul Riopelle

    Jean-Paul Riopelle, uno dei più noti artisti canadesi, è morto il 13 marzo 2002...

  • dettagli
  • Le immagini del MoMA in esclusiva al Gruppo Scala

    Già leader di mercato, con questo accordo Scala Group amplia il suo campo di interessi all'arte moderna e al design...

  • dettagli
  • Sergio Risaliti lascia il Palazzo delle Papesse di Siena

    Sergio Risaliti, dal 1998 direttore del Centro delle Papesse di Siena, che ha contribuito a fondare, sarà sostituito da Marco Pierini, ex direttore del Museo Diocesano di Pienza. Pierini, che è assistente di Omar Calabrese alla Cattedra di Semiotica delle Arti a Siena, cura un seminario sulle arti del secondo '900.

  • Kenneth Armitage non è più tra noi

    È morto a Londra il 22 gennaio 2002, Kenneth Armitage, uno dei più grandi scultori inglesi del '900...

  • dettagli