Itinerario in Germania: Colonia, Düsseldorf e città della Ruhr

Sesto giorno
Sesto giorno:
Düsseldorf, Neuss
Andreas Achenbach, "Die alte Akademie in Düsseldorf", 1831, Kunstmuseum Düsseldorf

Andreas Achenbach, Die alte Akademie in Düsseldorf, 1831
Kunstmuseum Düsseldorf

La sesta giornata è dedicata alla visita del Clemens-Sels-Museum di Neuss e di alcune importanti mete a Düsseldorf.
Neuss è una città di 150.000 abitanti, situata sulla sponda sinistra del Reno, quasi dirimpetto a Düsseldorf (un po' a Sud-Ovest). È famosa per la splendida chiesa romanica di St. Quirin. Poco distante dalla chiesa si trovano i resti della antica cerchia muraria, e qui sorge l'antica Obertor. Collegato alla Obertor è l'edificio del Clemens-Sels-Museum.
Dalla stazione centrale (Hauptbahnhof) di Düsseldorf, Neuss si raggiunge in 15' con i treni della S-Bahn (indicati da una "S"). La stazione è a 5' di strada a piedi dal museo.
Ritornati a Düsseldorf, si visitano il Kunstmuseum e del Kunstpalast. Il complesso sorge su un'area all'estremità Nord-Ovest di Hofgarten, che si affaccia sul Reno in corrispondenza du Hofgartenufer. Dalla stazione risulta piuttosto distante a piedi, per cui conviene prendere un mezzo che porti in direzione della Tonhalle e dello Oberkasselerbrücke. Il Kuntmuseum si trova un po' più a Nord.
Il tempo rimanente può venire impiegato per andare a scoprire qualche interessante opera d'arte collocata in spazi pubblici.

Piante delle città interessate

Gli obiettivi del sesto giorno

Clemens-Sels-Museum / Neuss

Indirizzo: Am Obertor, 41460 Neuss
Telefono: 02131-904131
Orario di apertura: mer-dom 11-17

Il Clemens-Sels-Museum di Neuss è un museo piccolo, se confrontato con i colossi che sorgono nelle città vicine. Ma visitarlo vale la pena, se non altro per rendersi conto quanto diffuso e variegato possa essere il tessuto culturale e artistico di tutta la regione.
Il Clemens-Sels-Museum ha 2 motivi d'interesse per l'appassionato d'arte recente. Uno dei suoi vanti principali è la collezione di arte simbolista, dove figurano tele, pastelli, disegni e stampe dei principali autori di fine '800: Redon, Moreau, Chasseriau, ecc. Più singolare, e per molti versi più importante, è la collezione di arte naif. Ne fanno parte tutti i principali interpreti di ambito tedesco, francese, ebreo, jugoslavo e polacco.

Kunstmuseum Düsseldorf / Düsseldorf

Indirizzo: Ehrenhof 5, 40479 Düsseldorf
Telefono: 0211-8992460
Orario di apertura: mar-dom 11-18

Il Kunstmuseum Düsseldorf è il museo d'arte della città di Düsseldorf. Non va confuso con la Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen, che dipende dal Land e si trova presso il polo di Grabbeplatz.
È un museo molto grande e composito. Risulta costituito infatti da una collezione di antichità, pittura antica e arti decorative. Comprende però anche una bella collezione di arte tedesca dell'800 e un piccolo nucleo di arte del primo '900.
Sorvolando su tutto quanto non ha a che fare con l'argomento dell'itinerario, risultano interessanti le opere degli autori della cosiddetta "Düsseldorfer Schule": von Schadow, Lessing, Achenbach, Hasenklever, Schirmer, Hildebrand. Piuttosto ricco anche il gruppo di opere di von Marées, Feuerbach e Böcklin.
La sezione del '900 è costituita da quanto è sopravvissuto alla falcidie operata dai nazisti, e quanto si è aggiunto nel dopoguerra. Interessanti soprattutto le opere di Beckmann, Marc, Davringhausen e il ciclo sulla Passione di Otto Pankok.
Vale veramente la pena dare un'occhiata alla sezione di vetri, dove spicca un gruppo meraviglioso di vetri Art Nouveau e Jugendstil: Lötz, Tiffany, Gallé, Daum, LeGros, Lalique.
Considerata l'importanza del museo, appena buono il museum-shop.

Kunstpalast / Düsseldorf

Indirizzo: Ehrenhof 5, 40479 Düsseldorf
Telefono: 0211-8992460
Orario di apertura: mar-dom 11-18

Il Kunstpalast costituisce la sezione staccata del Kunstmuseum, dedicata all'arte contemporanea. È il risultato di un recente intervento di ristrutturazione del palazzo che chiude a Nord il cortile dell'Ehrenhof. L'intervento è opera di Oswald Mathias Ungers.
Le grandi sale del palazzo ospitano un'enorme collezione che parte dal dopoguerra e si spinge fino ai giorni nostri. Lo spazio maggiore è dedicato alla produzione artistica locale, che, è bene ricordare, occupa un posto cruciale nella storia dell'arte tedesca del dopoguerra. Ma sono ben rappresentate anche molte delle principali correnti dell'arte recente in Europa e Nord-America.
Alle opere di proprietà del Kunstmuseum si sono aggiunte anche quelle provenienti da importanti collezioni private, sotto forma di donazione o deposito.
Piuttosto unica nel suo genere la documentazione della produzione artistica incentrata sull'uso del mezzo fotografico e del video: Dieter Appelt, Bernd+Hilla Becher, Bernhard Blume, Klaus Rinke, Jürgen Klauke, Katharina Sieverding, Astrid Klein, Nam June Paik, Rebecca Horn, Rudolph Bonvie, Gerd Belz, Klaus vom Bruch, Ulrike Rosenbach, Marcel Odenbach, Günther Förg, Thomas Struth, Thomas Ruff, Andreas Gursky, Katharina Fritsch, ecc.
Molto spazio è destinato alle mostre temporanee, focalizzate sull'arte contemporanea. Una vera indigestione...

Opere d'arte in spazi pubblici a Düsseldorf

Düsseldorf è il cuore del Land Nordrhein-Westfalen. Oltre agli edifici amministrativi vi hanno sede i quartier generali di grandi gruppi industriali, economici e dei servizi. Si sono venuti così a creare i presupposti per la presenza di importanti opere d'arte collocate in spazi pubblici. Un sito particolarmente interessante è la Tonhalle, dove ne sono state piazzate svariate. Da non perdere le grandi sculture di Eduardo Chillida e Norbert Kricke, collocate in corrispondenza delle sedi centrali rispettivamente di Thyssen e Mannesmann.

Le principali sono:

  • Eduardo Chillida, grande scultura, Thyssen-Hochhaus
  • Max Ernst, Habakuk, scultura in bronzo, Kunsthalle
  • Erich Hauser, scultura in acciaio (1970), presso la Borsa
  • Norbert Kricke, Große Raumplastik, edificio Mannesmann
  • Heinz Mack, adattamento piazzale della Landesversicherungsanstalt (1981/82)
  • Ewald Mataré, Phönix (1949), scultura presso il Landtag
  • Günther Uecker, Hängeskulptur (1976), soffitto della Tonhalle
  • Günther Uecker, Lichtsäule (1976/81), facciata del Telefonbauamt

Links ad altre pagine di Artdreamguide correlate

Links a siti Web correlati, esterni ad Artdreamguide

  • Düsseldorf: sito ufficiale di Düsseldorf, a cura dell'amministrazione municipale.
  • neuss.de: sito ufficiale di Neuss, a cura dell'amministrazione municipale.
  • Deutsche Bahn: sito ufficiale delle Ferrovie Federali Tedesche.
  • VRR online: sito ufficiale del Verkehrsverbund Rhein-Ruhr (VRR).