Itinerario in Svizzera: Basilea, Berna, Lucerna e città vicine

Terzo giorno
Terzo giorno:
Basilea (Basel)
Fontana di Jean Tinguely, di fronte alla Kunsthalle Basel, Basilea (Basel)

Fontana di Jean Tinguely, di fronte alla Kunsthalle Basel, Basilea (Basel)

Nella terza giornata dell'itinerario (la seconda a Basilea) è dedicata alla visita di musei e centri espositivi, ma soprattutto alla scoperta delle principali Opere d'arte in spazi pubblici della città. Si tratta di una giornata piuttosto varia e "mobile", che trae beneficio da condizioni metereologiche favorevoli. Quindi, se all'arrivo a Basilea il tempo dovesse essere bello, meglio aprofittarne e invertire l'ordine delle due giornate di visita.

Basilea (Basel) è di per sé molto ricca di musei. Ogni anno, però, si aggiunge qualcosa di nuovo.
Acquisizione recente è lo spettacolare Museum Jean Tinguely, dedicato alla figura del grande artista, e sede di importanti mostre temporanee. Il museo si trova all'estremità Est di Solitudepark. Il parco risulta adagiato sulla sponda destra del Reno, nei pressi di Schwarzwaldbrücke, il primo dei 5 ponti. L'ingresso del museo è in Grenzacherstrasse.

La famosa Kunsthalle Basel si trova in posizione centralissima, adiacente al teatro e nelle vicinanze della nevralgica Barfüßerplatz. Lo spiazzo e la scalinata che la separano dal teatro sono occupati da straordinarie opere d'arte. Le principali sono la famosa Fastnachtsbrunnen di Jean Tinguely, e la gigantesca struttura in ferro di Richard Serra.
Ausstellungsraum Klingental si trova nella parte nuova della città, nei pressi di Mittlerebrücke. Attraversato il ponte, si prende la prima strada a sinistra (Rheingasse), fino a Kasernenstr. Ausstellungsraum Klingental è quasi all'inizio. Ma attenzione all'orario di apertura e al programma.
Informazioni e opuscoli sulle mostre e i musei si possono trovare presso il Verkehrsverein, Schiffläande 5, nei pressi di Mittlerebrücke.

Piante delle città interessate

Gli obiettivi del terzo giorno

Opere d'arte in spazi pubblici a Basilea (Basel)

Spesso si sottolinea l'importanza di non pensare all'arte moderna e contemporanea come a qualcosa da ghettizzare nei musei, nelle gallerie d'arte o nelle collezioni private. L'arte, cioé, è fatta per comunicare, e quindi deve uscire allo scoperto.
Basilea è una esempio flagrante di questa idea. La città è ricca di musei, ma nel contempo può essere definita un vero e proprio museo d'arte contemporanea all'aperto.
Il merito principale di questa situazione spetta ad un progetto meritorio, varato nel lontano 1919 dal Kunstkredit Basel-Stadt, apposito dipartimento dell'amministrazione pubblica di Basilea. L'iniziativa è stata denominata Kunst für Basel (arte per Basilea). Nell'arco di oltre 80 anni di attività, sono stati commissionati ca 200 lavori ad artisti svizzeri, destinati ad essere collocati in vari luoghi della città. Si tratta di lavori di ogni tipo, realizzati con svariate tecniche e materiali: sculture, rilievi, pitture murali, mosaici, vetrate, fontane, installazioni luminose, ecc. I lavori si trovano in corrispondenza di giardini, parchi, piazze, edifici amministrativi o di culto, ospedali, scuole, ecc. Una apposita pubblicazione documenta lo stato degli interventi all'anno 1984, nonché la rispettiva collocazione. Si può acquistarla presso il museum-shop del Kunstmuseum Basel.
Per gli amanti dei grandi nomi, Basilea vanta, inoltre, un insieme veramente superbo di opere, collocate in alcuni punti "cruciali". Alcune sono divenute veri e propri emblemi per la città: basterebbe ricordare Homme aux bras écartés di Pablo Picasso, Hammering Man di Jonathan Borofsky, e soprattutto la famosissima Fastnachtsbrunnen di Jean Tinguely. E la schiera si ingrossa di anno in anno. Sarebbe un vero peccato trovarsi a Basilea e non vederne almeno qualcuna.
Sarebbe un peccato altrettanto grave non approfittare di una giornata di bel tempo, rimandando la visita alla giornata successiva, con il rischio di beccarsi la pioggia, o addirittura la neve...

Di seguito sono elencate le opere in spazi pubblici più famose e facilmente raggiungibili:

  • Jean Arp, Taufstein (1953), Römisch-Katholische Kirche
  • Jonathan Borofsky, Hammering Man (1989), scultura mobile, Schweizerischer Bankverein
  • Luciano Fabro, Giardino all'italiana (1994), installazione con elementi luminosi, lastre e stele in granito, Basler Versicherungs-Gruppe
  • R. Küng, Grosse Mondleiter (1980), scultura, Theaterplatz
  • Pablo Picasso, Homme aux bras écartés (1961/91), scultura, Picassoplatz
  • Richard Serra, scultura in ferro, Theaterplatz
  • Jean Tinguely, Fastnachtsbrunnen (1977), Theaterplatz

Kunsthalle Basel / Basilea (Basel)

Indirizzo: Steinenberg 7, 4051 Basel
Telefono: 061-2724833
Orario di apertura: mar-dom 11-17, mer 11-20.30

La Kunsthalle Basel è uno dei centri espositivi più famosi al mondo nel campo dell'arte contemporanea.
Non dipende dall'amministrazione comunale, ma appartiene al Basler Kunstverein. In pratica è la sede espositiva di una delle più storiche associazioni private del mondo (una pagina apposita spiega il concetto di Kunstvereine.
L'edificio che la ospita si trova su una piccola spianata che si affaccia su Theaterplatz. Lo fronteggia la scenografica Fastnachtsbrunnen di Jean Tinguely. Mentre, con i suoi fabbricati, delimita un cortile dove si trovano ristoranti e bar. Notissimo il "Restaurant Kunsthalle", uno dei principali luoghi dove mettersi in mostra nelle serate di Giugno, durante Art Basel.
Le sale al primo e secondo piano della Kunsthalle hanno visto passare molti dei grandi artisti del '900. Ma il loro massimo periodo di gloria è cominciato con gli anni '60. Da qui sono passati quasi tutti i più grandi, e la Kunsthalle ha dato il suo bel contributo alla loro notorietà.
Generalmente vengono allestite due mostre contemporaneamente. La principale nelle 7 sale del primo piano. La seconda, più piccola, al secondo piano, dove si trova una sala di grandi dimensioni, adatta ad installazioni e/o ambientazioni voluminose.
All'ingresso si può curiosare tra le pubblicazioni esposte (in vendita), alcune delle quali a prezzo di saldo.

Museum Jean Tinguely / Basilea (Basel)

Indirizzo: Grenzacherstrasse/Solitudepark, 4002 Basel
Telefono: 061-6819320
Orario di apertura: mer-dom 11-19

Il Museum Jean Tinguely è uno degli ultimi arrivati tra i musei della città. Costituisce il miglior tributo di tutta la Svizzera ad uno dei suoi più importanti e singolari artisti.
Nel realizzarlo la F. Hoffmann-La Roche AG non ha certo badato a spese. Scelto il luogo, all'estremità sud-orientale di Solitudepark, il progetto dell'edificio è stato affidato all'architetto svizzero di maggior grido: Mario Botta.
Il vasto e funzionale contenitore serve a esporre in permanenza opere di Jean Tinguely dal fondo della F. Hoffmann-La Roche AG, ma soprattutto le opere donate dalla vedova: la famosa artista Niki de Saint Phalle. La collezione documenta ogni aspetto dalla parabola creativa del grande "poeta della macchina". Sono presenti piccole sculture, come pure le gigantesche installazioni degli anni '70 e '80, ed anche esempi di lavori in collaborazione con Niki de Saint Phalle. Altre opere si trova placidamente adagiate sugli spazi erbosi spalancati verso Solitudepark.
Ad intervalli regolari vengono organizzate mostre temporanee. Le mostre riguardano aspetti del lavoro di Tinguely, o situazioni e figure artistiche a lui collegate: ad esempio, la stessa Niki de Saint Phalle.

Ausstellungsraum Klingental / Basilea (Basel)

Indirizzo: Kasernenstr. 23, 4058 Basel
Telefono: 061-6816698
Orario di apertura: lun-ven 15-18, sab-dom 11-16

La Ausstellungsraum Klingental è uno spazio espositivo gestito da un'associazione di artisti.
Prende il nome dalla strada su cui si affaccia. La sede è una specie di chiesa sconsacrata. Al suo interno sono stati ricavati atelier per artisti, spazi di uso comune e spazi espositivi ristrutturati.
Le mostre vengono allestite negli spazi appositi. Ma possono avere luogo talora anche negli atelier stessi. Avvisi affissi presso l'ingresso comunicano le mostre visitabili.

Links ad altre pagine di Artdreamguide correlate

Links a siti Web correlati, esterni ad Artdreamguide