Storia dell'arte: arte moderna

Il Bauhaus.
L'architettura al Bauhaus

L'edificio del Bauhaus a Dessau, progettato da Walter Gropius con la collaborazione di insegnanti e allievi

L'edificio del Bauhaus a Dessau, progettato da Walter Gropius con la collaborazione di insegnanti e allievi

La formazione di una nuova generazione di progettisti era lo scopo della concezione funzionale del progettare. Pertanto, pur non disponendo di corsi specifici, l'architettura rappresentava il momento centrale dell'insegnamento al Bauhaus.
Negli anni di Weimar lo studio di Gropius era sempre a disposizione degli studenti. Col tempo vennero ad aggiungersi in misura sempre più consistente incarichi per la realizzazione di edifici cui erano destinati a partecipare tutti i laboratori.
Esempi importanti di questa collaborazione furono la "mostra del Bauhaus" nel 1923 e la costruzione della "casa modello" (Muster-Haus) progettata da Georg Muche (1922-23).
Ma la realizzazione più importante fu, nel 1925, il nuovo edificio del Bauhaus a Dessau. La progettazione integrata dell'edificio rappresentò l'inizio di una fase positiva in cui sempre più spesso affluirono ordinazioni dall'industria. L'edificio è tutt'oggi esistente e in ottimo stato di conservazione.
Ad esso si aggiunsero le abitazioni per gli insegnanti e, successivamente, la commissione per la costruzione dell'insediamento abitativo di Törten.

Dal 1927, al Bauhaus venne introdotto il dipartimento di architettura. Ad esso parteciparono in qualità di insegnanti Adolf Meyer (1881-1929), Ludwig Hilberseimer (1885-1967), Hannes Meyer (1889-1954) e Ludwig Mies van der Rohe (1886-1969).