Cronologia avvenimenti dell'arte moderna e contemporanea

1999

cronologia > 1999 > avvenimenti

Avvenimenti

  • A Venezia si inaugura la "48. Esposizione Internazionale d'Arte della Città di Venezia" ai Giardini di Castello. Presidente: Paolo Baratta. Curatore: Harald Szeemann. Giuria selezionatrice: Zdenka Badovinac, Okwui Enwezor, Ida Gianelli, Rosa Martinez. I paesi presenti sono: Italia, Argentina, Armenia, Australia, Austria, Belgio, Bolivia, Brasile, Bulgaria, Canada, Colombia, Costa Rica, Croazia, Cuba, Danimarca, Ecuador, Egitto, Estonia, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Guatemala, Haiti, Honduras, Irlanda, Islanda, Israele, Jugoslavia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Messico, Nicaragua, Norvegia, Olanda, Panama, Paraguay, Perù, Polonia, Portogallo, Rep. Ceca, Rep. di Cipro, Rep. Domenicana, Romania, Russia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Taiwan, U.S.A., Ungheria, Uruguay, Venezuela. Il tema principale, scelto dal curatore Harald Szeemann, è "dAPERTutto"

  • A Roma aprono le prime sale del nascente MACRO, Museo d'Arte Contemporanea di Roma

  • A Roma si inaugura la nona edizione della "Biennale dei Giovani Artisti dell'Europa e del Mediterraneo", aperta a giovani artisti tra 18 e 30 anni

  • A Roma apre al pubblico il Museo Hendrik Christian Andersen, museo che presenta al pubblico il fondo di opere e documenti lasciti allo stato italiano dallo scultore e urbanista Hendrik Christian Andersen

  • Il Circuito Giovani Artisti Italiani (GAI) lancia "Movin'Up", programma di sostegno economico per i giovani creativi italiani, con lo sopo di promuovere il loro lavoro in ambito internazionale attraverso reali occasioni di visibilità

  • A Rivoli viene completata la ristrutturazione della cosiddetta "Manica lunga" del Castello di Rivoli

  • A Milano chiude il Civico Museo d'Arte Contemporanea, sezione provvisoria delle Civiche Raccolte d'Arte del Comune di Milano, ospitato nel complesso del Palazzo Reale

  • A Busto Arsizio (VA) viene ufficialmente istituita la Fondazione Bandera per l'Arte, voluta da Luigi Bandera con l'intento di promuovere iniziative nel campo dell'arte e della cultura

  • Elisa Mulas, erede del collezionista Francesco Paolo Ingrao, dona alla città di Cagliari la collezione di arte dell'800 e primo '900, che viene esposta nella Galleria Comunale d'Arte di Cagliari. Spiccano le numerose opere giovanili di Giacomo Balla e Umberto Boccioni, le tele di Giorgio Morandi e di Filippo de Pisis

  • A St-Romain-au-Mont d'Or (Lione) nasce La Demeure du Chaos, vasto complesso di edifici degradati, che Thierry Ehrmann comincia a trasformare in un sito con opere d'arte e attività artistiche di ogni genere

  • A Londra nasce "Stuckism", movimento di artisti sostenitori della pittura, in opposizione all'arte cocnettuale e, soprattutto, ai cosiddetti "Young British Artists" (YBAs). Promotori sono gli artisti Charles Thomson e Billy Childish, con altri 11 artisti

  • A Gand apre lo Stedelijk Museum voor Aktuele Kunst, derivazione del Museum voor Hedendaagse Kunst

  • Ad Amsterdam apre al pubblico la nuova ala per le mostre temporanee del Van Gogh Museum, progettata dall'architetto giapponese Kisho Kurokawa

  • A Copenhagen viene lanciato "PAINTBOX", progetto incentrato sulla pittura concettuale, che prevede mostre di 6 artisti danesi

  • Maja Oeri dona alla città di Basilea l'edificio della Banca Nazionale Svizzera, adiacente al Kunstmuseum, con lo scopo di garantire un'espansione del museo e delle istituzioni culturali in esso contenute

  • A Karlsruhe apre al pubblico il Museum für Neue Kunst, parte del Zentrum für Kunst und Medientechnologie (ZKM). Inizia la collaborazione con importanti collezioni private della regione: Sammlung FER, Frieder Burda, Froehlich, Grässlin, Siegfried Weishaupt

  • Al Zentrum für Kunst und Medientechnologie (ZKM) di Karlsruhe si inaugura "net_condition", mostra-evento curata da Peter Weibel e costituita da progetti di Net Art, che si propone di documentare l'interazione tra tecnologia digitale e società (le due "condition"). L'evento diventa anche la verifica della possibilità di esporre la cosiddetta "arte digitale" in un ambito museale. Tra gli artisti e le organizzazioni invitate figurano: Vuk Cosic, Critical Art Ensemble, Ken Feingold, Jodi, Mark Napier, rhizome.org, Wolfgang Staehle, Jody Zellen

  • A Berlino riapre Kunst-Werke Berlin dopo i lavori di ristrutturazione, che ne hanno aumentato notevolmente lo spazio

  • A Berlino viene inaugurato lo Jüdisches Museum, ospitato nello straordinario edificio in metallo progettato da Daniel Libeskind

  • La Kunstsammlung Daimler (Collezione d'arte Daimler) viene allestita a Berlino, nello storico edificio di Haus Huth (l'unico edificio sopravvissuto da prima della seconda guerra mondiale)

  • A Duisburg apre il MKM - Museum Küppersmühle für Moderne Kunst, museo d'arte tedesca del dopoguerra, allestito in un edificio industriale ristrutturato da Herzog & de Meuron. All'interno viene allestita la collezione di Sylvia e Ulrich Ströher

  • Il Museum of Modern Art di New York si fonde amministrativamente e organizzativamente con il P.S.1 Contemporary Art Center, di Long Island City

  • Al Brooklyn Museum di New York si inaugura "Sensation", storica mostra di lavori degli "Young British Artists (YBAs)" dalla collezione di Charles Saatchi. La mostra è la prosecuzione di quella svoltasi alla Royal Academy of Art di Londra nel 1997. La presenza in mostra di The Holy Virgin Mary di Chris Ofili suscita violente proteste per blasfemia, che portano al ritiro dell'opera

  • Al P.S.1 Contemporary Art Center di New York si inaugura "Minimalia: An Italian Vision in 20th Century Art" curata da Achille Bonito Oliva, mostra che propone opere di artisti italiani di carattere minimalista

  • Il Dia Center for the Arts di New York porta avanti il programma di progetti artistici sul web con il sito web "Stadium". Tra gli artisti invitati vi sono Tony Oursler, Komar and Melamid, Tracey Moffatt, Jessica Stockholder, Cheryl Donegan, Arturo Herrera, Diller+Scofidio, Susan Hiller

  • Nell'edificio del 69th Regiment Armory di New York, sede della storica "Armory Show", si inaugura la prima edizione di "The Armory Show", fiera internazionale d'arte contemporanea, derivazione della "Gramercy International Art Fair"

  • Al Museu de Arte Contemporanea (MAC) de Sao Paulo si inaugura "Il tocco rivelatore: la poetica delle forme", mostra con percorso tattile per persone con handicap visivo