Cronologia avvenimenti dell'arte moderna e contemporanea

1993

cronologia > 1993 > avvenimenti

Avvenimenti

  • A Venezia si inaugura la "XL. Esposizione Internazionale d'Arte della Città di Venezia" ai Giardini di Castello. Presidente: Paolo Portoghesi. Segretario generale: Raffaello Martelli. Curatore: Achille Bonito Oliva. Giuria premiante: Luciano Anceschi, Giovanni Carandente, Julia Cristeva, Steingrim Laursen, Katharina Schimidt, Nicholas Serota. I paesi presenti sono: Italia, Australia, Austria, Belgio, Bolivia, Brasile, Bulgaria, Canada, Cile, Colombia, Costa Rica, Croazia, Cuba, Danimarca, Ecuador, Egitto, El Salvador, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Iraq, Irlanda, Islanda, Israele, Korea, Lussemburgo, Macedonia, Messico, Norvegia, Olanda, Panama, Paraguay, Perù, Polonia, Rep. Ceca, Rep. di Cipro, Romania, San Marino, Senegal, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Sudafrica, Svezia, Svizzera, Turchia, U.S.A., Ungheria, Uruguay, Venezuela. Titolo dell'edizione, a cura di Achille Bonito Olivadi, è "Dimensione futuro". Fra le mostre speciali sono: "Ambiente Berlin", "Omaggio a Chillida" e "Ubi Fluxus ibi Motus"

  • Al Museo d'Arte Contemporanea, Castello di Rivoli si inaugura "Un'avventura internazionale. Torino e le arti 1950-1970", grande mostra curata da Germano Celant, Paolo Fossati e Ida Gianelli sul ruolo centrale di Torino nell'ambito della produzione artistica italiana e internazionale

  • A Torino riapre la Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea (GAM), chiusa dalla metà degli anni '80 per lavori di ristrutturazione

  • Un attentato dinamitardo di stampo mafioso distrugge completamente ll Padiglione d'Arte Contemporanea (PAC) di Milano, facendo 5 vittime

  • Alla Galleria Il Diagramma Inga-Pin di Milano si inaugura "VB01", prima mostra personale di Vanessa Beecroft, con performance e proiezione di film

  • Alla Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea (GAMeC) di Bergamo si inaugura "Gli anni del Premio Bergamo. 1939-1942", mostra dedicata al Premio Bergamo istituito da Bottai nel 1939

  • A Bologna apre il Museo Morandi. Ospitato all'interno di Palazzo d'Accursio, comprende tele, disegni, acquerelli di Giorgio Morandi e un gruppo di oggetti da lui riprodotti nelle sue composizioni

  • Alla Fondazione Magnani-Rocca di Mamiano di Traversetolo si inaugura una mostra della collezione dell'industriale Pietro Barilla, comprendente opere di Francis Bacon, Arnold Böcklin, Umberto Boccioni, Giorgio de Chirico, James Ensor, Max Ernst, René Magritte, Henry Moore, Giorgio Morandi, Nicolas de Stael, ecc

  • A Parigi viene inaugurata la grande "Pyramide" di vetro del Musée du Louvre, progettata I.M. Pei

  • In Spagna viene siglato l'accordo per la cessione da parte del barone Hans Heinrich Thyssen-Bornemisza al governo spagnolo delle 800 opere facenti parte del Museo Thyssen-Bornemisza di Madrid

  • Alla morte del suo presidente José de Azeredo Perdigao, il Centro de Arte Moderna (CAM) di Lisbona prende il nome di Centro de Arte Moderna José de Azeredo Perdigao

  • A Londra apre White Cube, galleria privata diretta da Jay Jopling, ospitata in un piccolo spazio su Duke Street. Nel corso degli anni '90 sarà la galleria di lancio di Damien Hirst e di molti esponenti dei "Young British Artists" (YBAs)

  • Pochi mesi prima della morte, Eric Estorick istituisce a Londra la Eric and Salome Estorick Foundation, con lo scopo di conservare e valorizzare la collezione d'arte riunita a partire dal 1953

  • A St Ives (Cornovaglia) apre al pubblico la Tate St Ives, una delle 4 sedi della Tate Gallery, ospitata in un edificio su Porthmeor Beach

  • Bill Drummond e Jimmy Cauty (The KLF) fondano al "K Foundation", organizzazione che si caratterizza per azioni provocatorie, tra cui la critica feroce del "Turner Prize"

  • La rivista "Third Text" pubblica un numero speciale dedicato all'arte africana, coordinato da Olu Oguibe

  • Il Dia Center for the Arts di New York, in collaborazione con Mela Foundation, promuove al 275 Church Street di New York Dream House, complessa installazione sonora-luminosa di La Monte Young e Marian Zazeela

  • Una selezione di 83 opere della Barnes Foundation lasciano la sede di Merion Station per iniziare una mostra itinerante nei musei di Washington, Parigi, Tokyo, Fort Worth, Toronto, Monaco

  • A San Francisco apre al pubblico lo Yerba Buena Center for the Arts, centro culturale ed espositivo nell'area del Moscone Convention Center

  • Al Museo de Arte Moderno di Città del Messico si inaugura "Lesa Natura: Reflexiones Sobre Ecologia", mostra dedicata al rapporto tra arte ed ecologia

  • A Buenos Aires apre il Museo Xul Solar, museo dedicato al lavoro di Xul Solar, promosso da Micaela (Lita) Cadenas, vedova dell'artista, e Natalio J. Povarché, suo mercante, allestito in un edificio progettato da Pablo T. Beitía

  • Gilberto Chateaubriand concede in deposito in regime di comodato 4000 opere della propria collezione di arte moderna e contemporanea al Museu de Arte Moderna di Rio de Janeiro. L'operazione attenua le pesanti perdite causate dal violento incendio che ha devastato il museo nel 1978

  • Ad Amman nasce "Darat al Funun", organizzazione fondata da Khalid Shoman con lo scopo di promuovere la diffusione delle arti visive in Giordania e di sostenere gli artisti giordani e del mondo arabo in genere. Tra le sue attività vi è anche un moderno programma di "artists in residence". Nel 2001 passerà sotto l'amministrazione della nuova Khalid Shoman Foundation

  • A Sharjah, nel Golfo Persico, si inaugura la prima edizione della "Sharjah Biennial", la prima grande manifestazione periodica di arte contemporanea dei paesi arabi

  • A Sharjah viene avviata la costruzione della "Sharjah Art Area", complesso destinato all'arte contemporanea, in cui troveranno sede musei, centri espositivi e gallerie d'arte contemporanea. L'inaugurazione avverrà nel 1997

  • Al Hong Kong Arts Centre si inaugura "China's New Art, Post-1989", mostra curata da Johnson Chang che presenta la nuova generazione di artisti emersa dopo i fatti di Tien An Men

  • Ad Alice Spring (Australia) nasce Desart, associazione aborigena no-profit con l'obiettivo di sostenere e coordinare le comunità artistiche aborigene sorte nel Northwest Desert

  • Alla Queensland National Art Gallery di Brisbane si inaugura la prima edizione della "Asia-Pacific Triennial of Contemporary Art"