Cronologia avvenimenti dell'arte moderna e contemporanea

1972

cronologia > 1972 > opere

Opere

  • Enrico Baj dipinge la grande installazione I funerali dell'anarchico Pinelli

  • Mimmo Rotella pubblica Autorotella, la sua autobiografia

  • Tommaso Trini pubblica il saggio Tesi sul lavoro di Vincenzo Agnetti

  • Al Teatro Stabile di Torino va in scena Il trasloco, recital di Vittorio Gassman, con materiali scenici di Giulio Paolini

  • Luciano Fabro realizza Ogni ordine è contemporaneo d'ogni altro ordine: quattro modi d'esaminare la facciata del SS. Redentore a Venezia (Palladio)

  • Pier Paolo Calzolari realizza la prima parte di Amore, usura, misericordia, azione - work in progress che si svolge nell'arco di due anni a Berlino e Parigi

  • Luigi Ontani realizza San Sebastiano, la riproduzione fotografica di se stesso legato a un albero nella posa di San Sebastiano tramandata dai quadri rinascimentali

  • Giuseppe Chiari realizza la serie di fotografie Pezzo per pianoforte

  • Alla "Biennale di Venezia", Franco Vaccari presenta Lascia su queste pareti una traccia fotografica del tuo passaggio. L'artista installa una cabina per fotografie istantanee nella quale gli spettatori si fotografano e lasciano la propria foto sulle pareti, vicino alle altre

  • Alla "Biennale di Venezia", Gino De Dominicis presenta La seconda possibilità di immortalità (L'universo è immobile). Nella sala sono esposti una sfera, una roccia, una coppia di gemelli e un giovane mongoloide seduto su una sedia

  • Jean Dubuffet realizza Groupe de quatre arbre, spettacolare scultura nella Manhattan Plaza di New York

  • Esce Joan Miró Lithographe I, primo volume del catalogo ragionato delle litografie di Joan Miró, a cura di Fernand Mourlot, A.C.Mazo & Cie éditeur, Paris

  • Antoni Tàpies incide Camisa, Samarreta, Pissarra, Arc blau e Mitijò, acqueforti e carborundum a colori, edite da La Poligrafa, Barcellona

  • Francis Bacon dipinge il trittico Three Studies of Figures on Beds (Tre studi di figure su letti)

  • Gilbert & George realizzano Balls or the Evening before the Morning after, grande composizione con numerose fotografie in B/N

  • Jan Dibbets realizza Land, Horizon 0º-135º, installazione fotografica, oggi allo Stedelijk Van Abbemuseum di Eindhoven

  • Fritz Wotruba scolpisce Grosse Skulptur, monumentale scultura in marmo bianco

  • Richard Sapper disegna per Artemide la lampada Tizio

  • Gerhard Richter dipinge la celebre serie 48 Portraits, oggi al Museum Ludwig di Colonia, che raffigura in maniera fotorealista 48 grandi personaggi della storia

  • Gerhard Richter dipinge le prime tele monocromatiche grigie (catalogate n.334)

  • Blinky Palermo realizza una grande opera Senza titolo, costituita da 2 elementi a parete di legno dipinti. Il primo è simile a una lunga e sottile asse verticale monocroma, affiancata dal secondo di forma pentagonale, che raffigura forme astratte

  • Georg Baselitz dipinge Fingermalerei I - Adler (Pittura con le dita I - Aquila), primo di una serie di quadri capovolti dipinti con le dita, oggi in deposito alla Neue Galerie di Kassel

  • Jörg Immendorff dipinge opere figurative di carattere politico in cui si pone anche interrogativi riguardo all'impatto sociale e politico dell'arte

  • Arthur Koepcke realizza Continue, raccolta con le testimonianze di 123 pezzi eseguiti nei concerti Fluxus

  • Michael Buthe realizza Hommage an die Sonne (Omaggio al sole), ambientazione simile a un altare della memoria in cui si combinano in forma rituale reliquie di esperienze associative personali

  • Rebecca Horn realizza Finger Gloves, appendici in legno e tela che prolungano le dita delle sue mani

  • Ulrike Rosenbach realizza il primo video-tape di una sua performance

  • Wolfgang Mattheuer dipinge Hinter den 7 Bergen (Dietro i 7 monti) e Osterspaziergang (Passeggiata all'Est), quadri di paesaggio, in cui strade trafficate conducono verso lontani orizzonti, metafore dei sogni, delle aspettative e della nostalgia che si agita negli abitanti della DDR

  • Udo Kultermann pubblica il testo teorico New Realism, che inquadra l'Iperrealismo e i suoi principali esponenti

  • Christo e Jeanne-Claude realizzano l'operazione Valley Curtain, consistente nel creare una cortina di teli arancioni che attraversano un passo nelle montagne del Colorado

  • Marc Chagall realizza il progetto dei mosaici Les Quatres Saisons per la First National Plaza di Chicago

  • David Askevold realizza il video It's No Use Crying

  • Philip Guston comincia a dipingere quadri figurativi in cui la composizione è costituita da ammassi di gambe, dita e suole di scarpe

  • Jasper Johns comincia a introdurre nei dipinti un pattern di linee scure parallele

  • Roy Lichtenstein comincia a dipingere il ciclo Still Life, nature morte in cui incorpora normali oggetti e citazioni da suoi lavori precedenti

  • Andy Warhol realizza Mao Tse-Tung, famoso set di 10 serigrafie a colori in 250 esemplari tratte da una immagine dei mass media, che raffigurano il presidente Mao Tse Tung. Ad esse si accompagna anche un grande ciclo di tele di vario formato

  • Andy Warhol dipinge il ritratto di Gianni Agnelli

  • Richard Estes realizza Urban Landscapes I, portfolio con le sue prime serigrafie a colori di genere iperrealista

  • James Turrell realizza Skyspace I, famosa ambientazione nella Villa Panza Litta a Biumo Superiore, costituita da una stanza con illuminazione colorata, completamente aperta verso il cielo

  • Alice Aycock realizza Maze, opera d'arte ambientale alla Gibney Farm (Pennsylvania), consistente in un grande labirinto di legno di 10m di diametro e alto 2m

  • Joan Jonas realizza la performance Organic Honey's Visual Telepathy, da cui ricava anche il video omonimo