Cronologia avvenimenti dell'arte moderna e contemporanea

1966

cronologia > 1966 > opere

Opere

  • Renato Guttuso inizia il grande ciclo di dipinti Autobiografia

  • Alberto Burri realizza Grande Bianco Plastica B3, grande combustione su plastica, su cellotex, oggi alla Fondazione Burri di Città di Castello

  • Afro incide Per Mann, acquatinta a colori, edita da Romero

  • Mimmo Rotella comincia a dipingere ritratti di conoscenti tratti da foto Polaroid

  • Mario Schifano dipinge Il futurismo rivisitato, in cui sovrappone il titolo dell'opera a una riproduzione della famosa foto del gruppo, in occasione della mostra del 1912 a Parigi

  • Pino Pascali inizia la serie delle Finte sculture, forme di animali che risultano dalla giustapposizione di vari moduli, ottenuti tendendo tele bianche su scheletri di legno

  • Luciano Fabro realizza In cubo, azione compiuta all'interno di un cubo vuoto di tela

  • Gino De Dominicis comincia a scrivere Lettera sull'immortalità del corpo, che terminerà nel 1969

  • Vico Magistretti disegna la sedia Selene in poliestere rinforzato, pensata per essere accatastata occupando poco spazio

  • Ettore Sottsass disegna una serie di armadi a forma di obelisco in laminato di legno dipinto

  • Marcel Duchamp completa Etant donnés: 1. La Chute d'eau / 2. Le Gaz d'éclairage, oggi al Philadelphia Museum of Art

  • Henry Moore pubblica Henry Moore on sculpture (Henry Moore sulla scultura)

  • Otto Mühl realizza Test di generi alimentari, Azione 26, azione tipica nell'ambito del "Wiener Aktionismus"

  • Gerhard Richter dipinge Ema-Akt auf einer Treppe, oggi al Museum Ludwig di Colonia

  • Sigmar Polke dipinge Bunnies, in cui riproduce pittoricamente il retinato delle illustrazioni dei rotocalchi

  • Blinky Palermo realizza i primi Stoffbild (Quadro di stoffa), quadri astratti geometrici di piccole dimensioni, ottenuti giuntando strisce regolari di stoffa di coli diversi

  • Georg Baselitz dipinge Drei Streifen - Der Maler im Mantel (Tre strisce - Il pittore col mantello) e 3 Köpfe mit Schnecke (3 teste con lumaca), opere emblematiche della serie dei "Streifenbilder" (Quadri a strisce), in cui scompone la figure in strisce orizzontali

  • A Berlino, Markus Lüpertz pubblica il Dithyrambisches Manifest (Manifesto ditirambico)

  • L'artista berlinese Bernd Koberling comincia a dipingere paesaggi a "volo d'uccello", caratterizzati da una levigatezza frigida, glaciale

  • Alla Galeria Krzysztofory di Cracovia, Tadeusz Kantor esegue Linia podzialu (Linea divisoria), uno dei suoi primi "happenings"

  • Robert Motherwell esegue un grande murale per il John F. Kennedy Federal Building a Boston

  • Barnett Newman dipinge The Fourteenth Station, ultima opera del ciclo di grandi tele Stations of the Cross, iniziato nel 1958

  • Barnett Newman comincia il ciclo di grandi tele Who's Afraid of Red Yellow and Blue

  • Robert Rauschenberg realizza 9 Evenings: Theater and Engineering, evento costituito da performance, danza, proiezioni

  • Tanglewood Press Inc. pubblica 7 Objects in a Box, portfolio di 7 multipli in 75 esemplari di Allan D'Arcangelo, Jim Dine, Roy Lichtenstein, Claes Oldenburg, George Segal, Andy Warhol, Tom Wesselmann

  • Frank Stella dipinge Sanbornville III, oggi al Whitney Museum of American Art di New York, una delle prime "Shaped canvas", opere su tele sagomate, spesso tondeggianti, con bande colorate ad acrilico e alchide fluorescente

  • Per la mostra "Primary Structures", Carl Andre realizza Lever, la sua prima opera sito-specifica, costituita da una serie di mattoni bianchi, affiancati a costituire una lunga linea

  • Carl Andre realizza Equivalent I-VIII, in cui dispone a pavimento 8 forme rettangolari, ottenute affiancando numerosi mattoni chiari

  • Donald Judd comincia a realizzare vari "Stacks", cataste di scatole in ferro anodizzato fissate alla parete, sovrapposte e distanziate tra loro

  • Sol LeWitt realizza Open Modular Cube, struttura modulare cubica aperta, in alluminio verniciato, oggi alla Art Gallery of Ontario di Toronto

  • Dan Flavin realizza The nominal Three (to William of Ockham) una delle prime opere con tubi fluorescenti prefabbricati

  • La rivista "Artforum" pubblica il saggio Notes on Sculpture di Robert Morris, in cui l'artista tratta le tematiche della scultura minimalista, da punto di vista delle dimensioni e della partecipazione dell'osservatore

  • Richard Serra crea varie sculture con gomma e neon, tra cui Belts

  • Bruce Nauman realizza Neon templates of the Left Half of My Body, Taken at Teh Inches Interval e altre sculture in neon, riferite alla sua sperimentazione con il corpo

  • Al 69th Regiment Armory di New York, Robert Whitman rappresenta 9 Evenings: Theatre & Engineering, grande serie di performance e installazioni visive, che coinvolgono automobili, telecamere, televisori e proiettori

  • John Latham esegue una performance in cui mastica e sputa pagine staccate dal saggio di Clement Greenberg Art and Culture, preso a prestito dalla biblioteca del St. Martin's College. Parte del liquido prodotto viene chiuso in una fiala, oggi al Museum of Modern Art di New York

  • Joseph Kosuth inaugura la serie di opere intitolate Titled (Art as Idea as Idea), in cui propone definizioni di oggetti o concetti

  • Mel Bochner espone alla School of Visual Arts di New York l'installazione Working Drawings and Other Visible Things on Paper Not Necessarily Meant to Be Viewed as Art, costituita da 100 fotocopie di altrettanti disegni, studi e diagrammi suoi e di altri artisti

  • Sulla rivista "Artforum" Robert Smithson pubblica l'articolo Entropy and the New Monuments, in cui afferma l'idea di nuovi monumenti destinati non a resistere nel tempo, ma a deteriorarsi spontaneamente per effetto dell'entropia

  • Robert Venturi pubblica Complexity and Contradiction in Architecture (Complessità e contraddizione in architettura)

  • Jesus Rafael Soto realizza Grande panorama vibrante, enorme installazione ottica oggi alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma

  • On KawaraOn Kawara realizza i primi dipinti della serie Today, in cui su una tela nera o rossa compare la data in cui il quadro viene eseguito, scritta in bianco

  • Yayoi Kusama realizza Narcissus Garden, ambiente interattivo composto da 1500 sfere metalliche nel giardino antistante il Padiglione italiano, poste in vendita al prezzo simbolico di 1200 lire (0,60 Euro)