Cronologia avvenimenti dell'arte moderna e contemporanea

1931

cronologia > 1931 > avvenimenti

Avvenimenti

  • Al Palazzo delle Esposizioni di Roma si inaugura la "Prima Quadriennale d'Arte Nazionale", promossa da Cipriano Efisio Oppo, con le retrospettive di Medardo Rosso e Armando Spadini, opere del Futurismo, di Novecento e dei vari gruppi in opposizione a Novecento (Mario Mafai, renato Guttuso, Osvaldo Licini e altri)

  • Alla Galleria Pesaro di Milano si inaugura "Mostra futurista di aeropittura e di scenografia", con la presenza di 41 aeropittori. Filippo Tommaso Marinetti presenta il Manifesto dell'aeropittura, che fa seguito al Manifesto dell'aeropittura futurista del 1929

  • A Roma nasce la rivista d'arte e letteratura "Fronte", diretta da Renato R. Mazzacurati

  • Alla Galleria Bardi di Roma si inaugura la mostra del "M.I.A.R., Movimento Italiano Architettura Razionale", gruppo sorto nel 1930 dall'ampliamento del "Gruppo 7". In mostra anche il cosiddetto Tavolo degli orrori, raccolta di immagini fotografiche di edifici realizzati dagli architetti neoclassicheggianti romani (tra cui Marcello Piacentini, Armando Brasini, Cesare Bazzani)

  • Alla Galleria del Milione di Milano espongono Atanasio Soldati, Lucio Fontana e Massimo Campigli

  • La Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma si arricchisce di un nucleo consistente di sculture di Medardo Rosso

  • A Piacenza apre al pubblico la Galleria Ricci Oddi, originata dalla donazione dell'industriale piacentino Giuseppe Ricci Oddi

  • Il conte Ernesto Panza di Biumo acquista la Villa Menafoglio Litta a Biumo Superiore (VA), che a partire dagli anni '60 diventerà sede della famosa collezione d'arte contemporanea di Giuseppe Panza di Biumo

  • Nasce a Parigi il gruppo "Abstraction-Création", che sotto l'etichetta di "arte non-figurativa" riunisce un'eterogeneità di stili. Da gennaio inizia la pubblicazione dell'omonima rivista, che durerà fino al 1936. Tra i suoi membri: Jean Arp, Alberto Giacometti, Jean Hélion, Auguste Herbin, Piet Mondrian, Georges Vantongerloo e Theo van Doesburg

  • Matyla Ghyka pubblica a Parigi Le nombre d'or, in cui indica l'esistenza di corrispondenze tra la natura e l'arte che si basa su formula matematiche e osserva come l'armonia dell'architettura classica derivasse dalla geometria pitagorica. Il saggio esercita la sua influenza sugli astrattisti italiani della Galleria del Milione

  • Al Bois de Vincennes di Parigi si inaugura la "Exposition coloniale internationale" (Esposizione coloniale internazionale). Per protesta i surrealisti organizzano una contro-mostra

  • Samuel Courtauld dona i fondi per la creazione a Londra del Courtauld Institute, destinato a diventare un importante centro di studi sull'arte europea

  • Dopo il distacco di Piet Mondrian, avvenuto nel 1924, con la morte di Theo van Doesburg cessa di fatto il gruppo "De Stijl"

  • A Berlino, per iniziativa di "ASSO", nasce il "Bund revoluzionärer bildender Künstler Deutschlands", associazione degli artisti rivoluzinari tedeschi

  • Con la creazione di Wuppertal dalla fusione di Elberfeld e Barmen, lo Städtisches Museum muta la denominazione in Städtisches Museum Wuppertal

  • Lo "Akademische Austausch Dienst" (Servizio di scambi accademici) si trasforma in "Deutsche Akademische Austausch Dienst (DAAD)"

  • Wladyslaw Strzeminski e Jan Brzekowski consegnano al Museo d'Arte di Lodz la Collezione d'Arte Contemporanea Internazionale, costituita da opere donate dagli artisti. Tra esse opere di Arp, Baumeister, Ernst, Hélion, Léger, Marcoussis, Picasso, Prampolini, Schwitters e di tutti i costruttivisti polacchi

  • In Croazia comincia ad affermarsi la cosiddetta "Scuola di Hlebine", gruppo di pittori naïf dediti soprattutto a scene incantate di vita contadina. Tra i principali esponenti vi sono Ivan Generalic e Josip Generalic, famosi per l'aspetto nitido e smaltato delle loro pitture su vetro

  • A Sofia nasce la "Nuova associazione artistica", associazione di artisti, in massima parte realisti, che si propongono di instaurare un legame con le tendenze artistiche internazionali. Verrà sciolta nel 1944

  • A Mosca il concorso per il Palazzo dei Soviet è vinto dal progetto monumentale di Boris Iofan. L'evento segna la sconfitta dell'architettura modernista e il cambio di rotta in atto nella politica culturale sovietica, che porterà all'avvento del Realismo socialista

  • Lillie P. Bliss lascia al Museum of Modern Art di New York la sua splendida collezione (opere di Paul Cézanne, Henri Matisse, Paul Gauguin, Pablo Picasso, Amedeo Modigliani, Edgar Degas, georges Seurat, Camille Pissarro, Odilon Redon, Pierre-Auguste Renoir) e un fondo per acquisti

  • A New York apre il Whitney Museum of American Art. La mostra inaugurale presenta la prima parte della collezione permanente

  • A New York apre la Pierre Matisse Gallery, diretta da Pierre Matisse, figlio di Henri Matisse. Tra gli artisti presentati vi saranno: Giorgio de Chirico, Pablo Picasso, André Derain, Georges Rouault, Henri Matisse, Balthus, Alberto Giacometti, Joan Miró, Alexander Calder, Marc Chagall, Jean Dubuffet, Sebastian Matta, Yves Tanguy

  • A New York apre la galleria di Julien Levy, dedicata soprattutto al Surrealismo e agli americani Arshile Gorky e Joseph Cornell

  • Al Wadsworth Atheneum di Hartford, Connecticut, si inaugura "Newer Super-Realism", organizzata da A. Everett Austin. È la prima mostra in America dedicata al Surrealismo, con opere di Salvador Dalí, Giorgio de Chirico, Pablo Picasso, Max Ernst, André Masson, Joan Miró, ecc.

  • Henry Walters dona alla città di Baltimora la propria residenza con la collezione d'arte iniziata dal padre William Walters e da lui ampliata. Il complesso andrà a costituire la Walters Art Gallery, contenente opere di arte antica, arte cinese-giapponese e pittura dell'800

  • A Murrells Inlet, South Carolina, aprono i Brookgreen Gardens, grande parco di sculture all'aperto voluto da Archer Milton Huntington e sua moglie Anna Hyatt Huntington. É il primo parco di sculture all'aperto negli Stati Uniti