Cronologia avvenimenti dell'arte moderna e contemporanea

1920

cronologia > 1920 > opere

Opere

  • Giorgio Morandi dipinge la grande Natura morta, un tempo nella collezione Lamberto Vitali e oggi alla Pinacoteca di Brera di Milano, dove supera la schematicità delle nature morte metafisiche accentuando la solidità degli oggetti e la profondità dello spazio

  • Mario Sironi inizia a dipingere le prime vedute urbane, che raffigurano con colori tetri scorci di periferie, strade cittadine, fabbriche e gasometri

  • Julius Evola pubblica Arte astratta

  • Claude Monet dipinge il grande trittico Ninfee, oggi al Museum of Modern Art di New York

  • I balletti svedesi presentano Jeux di Claude Debussy con scene e costumi di Pierre Bonnard

  • Fernand Léger dipinge La Ville, capolavoro del cosiddetto "periodo meccanico", oggi al Philadelphia Museum of Art

  • Henri Hayden dipinge i Tre musicisti, grande tela cubista sintetica al Musée National d'Art Moderne di Parigi, che, secondo alcuni, sarebbe servita a Pablo Picasso come fonte d'ispirazione per i Tre musicisti

  • Louis Marcussis dipinge L'abitué, opera cubista oggi alla Collezione Peggy Guggenheim di Venezia

  • Georges Rouault dipinge Clown, oggi allo Stedelijk Museum di Amsterdam

  • Pablo Picasso dipinge Due donne sedute, capolavoro del periodo neoclassico oggi alla Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen di Düsseldorf

  • Juan Gris dipinge Chitarra e clarinetto, natura morta cubista oggi al Kunstmuseum di Basilea

  • Piet Mondrian dipinge Composizione A, oggi alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma, in cui una griglia di linee linee nere sottili delimita rettangoli a colori vivaci

  • Piet Mondrian pubblica a Parigi Le néo-plasticisme: principe général de l'equivalence plastique, che può essere considerato una sorta di manifesto del "Neo-plasticismo"

  • Bart van der Leck realizza le decorazioni murali del castello di caccia St. Hubertus, nella tenuta Hoge Veluwe

  • Paul Klee dipinge Cammello in paesaggio alberato mistico, oggi alla Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen di Düsseldorf

  • A Dornach (Basilea) viene terminata la costruzione dell'edificio del Goetheanum, realizzato in legno su progetto di Rudolf Steiner secondo i principi dell'antroposofia

  • Lovis Corinth dipinge Walchensee, oggi alla Gemäldegalerie Neue Meister di Dresda

  • Otto Mueller dipinge Ragazze in verde, oggi alla Hamburger Kunsthalle

  • Ernst Barlach scolpisce Der Flüchtling (Il fuggitivo), capolavoro della scultura espressionista, oggi al Kunsthaus di Zurigo

  • Lyonel Feininger dipinge Viadukt, oggi al Museum of Modern Art di New York

  • Max Beckmann dipinge Fastnacht (Carnevale), oggi alla Tate Modern di Londra, in cui assume il formato verticale delle ali degli altari antichi, stipando lo spazio claustrofobico di forme e figure deformate

  • Otto Dix dipinge Streichholzhändler (Venditore di fiammiferi), oggi alla Staatsgalerie Stuttgart, critica sarcastica della guerra e delle conseguenze spietate che provoca agli esseri umani

  • Georg Scholz dipinge Industriebauern (Industriali), oggi al Von der Heydt-Museum di Wuppertal, aspra e sarcastica rappresentazione dello squallore del capitalismo alle origini della Nuova Oggettività

  • Heinrich Maria Davringhausen dipinge Der Schieber, oggi al Kunstmuseum di Düsseldorf

  • Johannes Baader realizza Das Plato-Dio-Dada-Drama "Detschland Grösse und Untergang", grande assemblaggio esposto in occasione della "Dada Messe" di Berlino

  • Max Ernst dipinge Uccello-Pesce-Serpente, oggi alla Pinakothek der Moderne di Monaco

  • Katarzyna Kobro realizza Tos 75 - Struktura (Tos 75 - Struttura), considerata la sua prima scultura, una sorta di assemblaggio Cubo-futurista, oggi perduto

  • Marc Chagall dipinge i grandi pannelli murali per il Teatro Yiddish di Stato di Mosca (GOSET), oggi alla Galleria Tretjakov di Mosca. I pannelli principali sono: Danza, Dramma, Letteratura, Musica, Il banchetto e Amore in scena

  • Chaim Soutine dipinge a Céret Case con tetti aguzzi e Case, in cui denota l'influenza di Paul Cézanne

  • Wassily Kandinsky dipinge Su fondo bianco, oggi al Museo Russo di San Pietroburgo

  • Vladimir Tatlin termina il Monumento alla Terza Internazionale, che viene esposto a San Pietroburgo e a Mosca

  • El Lissitzky dipinge Senza titolo, oggi alla Collezione Peggy Guggenheim di Venezia, composizione astratta in cui elabora i principi del Suprematismo messi a punto da Kasimir Malevich

  • José Clemente Orozco riceve il primo incarico pubblico per eseguire il ciclo di pitture murali alla Escuela Nacional Preparatoria di Città del Messico