Cronologia avvenimenti dell'arte moderna e contemporanea

1911

cronologia > 1911 > avvenimenti

Avvenimenti

  • Filippo Tommaso Marinetti pubblica il Manifesto dei drammaturghi futuristi

  • Francesco Balilla Pratella pubblica il Musica futurista Manifesto tecnico

  • A Roma viene inaugurato il Monumento a Vittorio Emanuele II (Vittoriano), progettato da Giuseppe Sacconi nel 1883, capolavoro di eclettismo e di bruttezza

  • Al Padiglione Ricordi di Milano i futuristi espongono per la prima volta, violentemente stroncati da Ardengo Soffici su "La Voce"

  • Ardengo Soffici pubblica su "La Voce" un importante articolo su Picasso e Braque

  • Il "Salon des Indépendants" di Parigi ospita nella sala 41 una mostra cubista con opere di Alexander Archipenko, Robert Delaunay, Marcel Duchamp, Albert Gleizes, Marie Laurencin, Henri Le Fauconnier, Roger de la Fresnaye, Fernand Léger, Jean Metzinger, Francis Picabia ecc

  • Il "Salon d'Automne" di Parigi ospita una sala con opere cubiste di Albert Gleizes, Henri Le Fauconnier, Roger de la Fresnaye, Fernand Léger, Jean Metzinger, Marcel Duchamp, Francis Picabia, Frantisek Kupka, André Lothe, Jacquea Villon, ecc. Tra gli italiani espongono Giorgio de Chirico, Gino Rossi, Amedeo Modigliani e Arturo Martini

  • Georges Braque e Pablo Picasso cominciano a introdurre lettere e numeri nelle composizioni cubiste

  • André Salmon pubblica su "Paris-Journal" diversi articoli dedicati al lavoro di Pablo Picasso, georges Braque e dei cubisti in genere

  • A Parigi si costituisce il gruppo cubista "La Section d'Or", ad opera di Albert Gleizes, Fernand Léger, Marcel Duchamp, Jacques Villon, Raymond Duchamp-Villon, Henri Le Fauconnier, Alexander Archipenko

  • Guillaume Apollinaire pubblica l'articolo Peintres futuristes su "Le Mercure de France"

  • Il conte Isaac de Camondo lascia allo stato francese la sua grande collezione di opere impressioniste e post-impressioniste

  • A Londra nasce il "Camden Town Group" per iniziativa degli artisti del "Fitzroy Street Group", come associazione espositiva. Ad esso fanno capo tutti gli artisti britannici aperti alle correnti moderniste: Walther Richard Sickert, Spencer Gore, Harold Gilman, Charles Ginner, Malcolm Drummond, Vanessa Bell, Duncan Grant

  • Al Musée d'art moderne di Bruxelles si inaugura la prima mostra sul Cubismo al di fuori della Francia, con la presentazione di Guillaume Apollinaire

  • Ad Amsterdam apre il Moderne Kunst Kring, centro espositivo d'arte contemporanea, cui collaborano anche Piet Mondrian, Jan Slujters e Jan Toorop. L'impatto delle opere cubiste di Picasso e Braque imprime una svolta su tutto l'ambiente artistico e culturale olandese

  • A Vienna si inaugura la "Hagenbund Ausstellung", mostra annuale dell'associazione artistica Hagenbund. Per la prima volta vi partecipa anche Oskar Kokoschka, che suscita reazioni contrastanti per la brutalità dei dipinti

  • A Monaco si costituisce "Der Blaue Reiter", gruppo artistico-editoriale fondato da Wassily Kandinsky e Franz Marc

  • Alla Galerie Tannhauser di Monaco si inaugura "Der Blaue Reiter", mostra organizzata dai membri dell'omonimo gruppo artistico-editoriale, con 50 opere di 15 artisti, tra cui Wassily Kandinsky, Franz Marc, August Macke e Robert Delaunay

  • In contemporanea a "Der Blaue Reiter", alla Galerie Tannhauser di Monaco si inaugura "Neue Künstlervereinigung München" (NKVM), mostra dell'omonima organizzazione, con opere di Alexej Jawlensky, Adolf Erbslöh, Alexander Kanoldt, Alfred Kubin, Marianne von Werefkin, ecc

  • Gli artisti del gruppo "Die Brücke" si trasferiscono da Dresda a Berlino, fino allo scioglimento del gruppo (1913)

  • Gustav Pauli, direttore della Kunsthalle di Brema, viene accusato dall'opinione pubblica tedesca di acquistare troppa arte francese, trascurando l'arte tedesca. In sua difesa si schierano Max Liebermann, Lovis Corinth, Max Slevogt e altri artisti di ambito impressionista

  • Il direttore della Kunsthalle di Mannheim, Fritz Wichert, organizza presso il suo museo la "Akademie für Jedermann" (accademia per tutti), primo tentativo organico di attività didattica pedagogica nel museo d'arte rivolta a tutti i cittadini

  • A Berlino nasce la rivista di critica d'arte e letteraria "Die Aktion", diretta da Franz Pfemfert. Fino al 1933 sarà un centro di diffusione dell'Espressionismo e della cultura anti-nazionalista e anti-militarista

  • In Svezia nasce il gruppo espressionista svedese "De Atta" (Gli otto), tra cui Isaac Grünewald, Nils von Dardel, Sigrid Hjerten

  • A Praga nasce "Skupina vytvarnych umelcu (Gruppo degli artisti plastici)", gruppo che riunisce gli artisti cechi d'ispirazione cubista, promosso da Vincene Benes, Emil Filla, Otto Gutfreund, ecc

  • A Praga si inaugura la prima mostra di "Skupina vytvarnych umelcu" (Gruppo degli artisti plastici)

  • A San Pietroburgo si inaugura la seconda mostra della "Sojuz molodezi" (Unione dei giovani), dove pare che Michail Larionov abbia esposto un primo esperimento di opera "raggista"

  • A San Pietroburgo si tiene il congresso degli artisti russi, dove Nikolaj Kul'bin legge Uber das Geistige in der Kunst di Kandinsky

  • A San Pietroburgo, attorno al poeta Igor Severjanin si costituisce lo "Egofuturismo"

  • Alla Gallery 291 di New York si inaugura una mostra di 83 disegni e acquerelli di Pablo Picasso. Il primo contatto del pubblico americano con le nuove avanguardie europee

  • A Greenwich, Connecticut, si costituisce la Greenwich Society of Artists, organizzazione nata per iniziativa degli artisti facenti parte della locale "Cos Cob Art Colony"

  • A Minneapolis inizia la costruzione del nuovo edificio del Minneapolis Institute of Arts, progettato in stile neoclassico dagli architetti Charles Follen McKim, Mead e White, ispirandosi alla Glyptothek di Monaco

  • A San Marino, California, viene terminata la villa di Henry E. Huntington, progettata in stile palladiano da Myron Hunt ed Elmer Grey, per ospitare la Huntington Art Gallery

  • A Buenos Aires si svolge la prima edizione del Salon Nacional de Artes Visuales