Cronologia avvenimenti dell'arte moderna e contemporanea

1901

cronologia > 1901 > avvenimenti

Avvenimenti

  • A Venezia si inaugura la "4. Esposizione Internazionale d'Arte della Città di Venezia" ai Giardini di Castello. Presidente: Filippo Grimani. Segretario generale: Antonio Fradeletto. Giuria selezionatrice: Pietro Fragiacomo, Primo Levi, Domenico Trentacoste, L. Bistolfi, G. Mentessi, E Coleman, A. Zocchi, P. Nomellini, G. Pennasilico, E. Buti, G. Previati, E. Dalbono, V. Volpe, L. Bistolfi, A. Tavernier, F. Lojacono, A. Ugo, T. Lessi, D. Sodini, C. Laurenti, E. Tito. I paesi presenti sono: Italia, Croazia, Danimarca, Francia, Germania, Inghilterra, Russia, Scozia, Svezia, U.S.A., Ungheria. Vengono allestite mostre personali di propone le mostre personali di Gaetano Previati, Auguste Rodin e Arnold Böcklin

  • Edmond Claris inizia un ciclo di interventi sulla rivista "La Nouvelle Revue" dedicato all'Impressionismo in scultura. Tra gli scultori partecipano Auguste Rodin e Medardo Rosso

  • Dopo alcuni anni di appannamento riprende importanza il "Salon des Indépendants" di Parigi, che si tiene negli ampi spazi del Grand-Palais

  • Al "Salon des Indépendants" di Parigi spicca la presenza dei Neo-impressionisti e di alcuni dei cosiddetti "allievi di Gustave Moreau": Henri Matisse, Albert Marquet

  • In occasione di una mostra di Van Gogh a Parigi, André Derain presenta Maurice de Vlaminck a Henri Matisse. Dalla loro collaborazione nel 1905 nascerà il gruppo dei "Fauves"

  • A Parigi apre la galleria Berthe Weill, dedicata all'arte giovane

  • A Nancy nasce l'Ecole de Nancy, movimento promosso da Emile Gallé che riunisce le industrie artistiche della zona e che si afferma come centro propulsore dell'"Art Nouveau"

  • Wassily Kandinsky fonda a Monaco il gruppo "Phalanx"

  • Il Kaiser Guglielmo II inaugura a Berlino il Siegesalle (Viale della vittoria) e nel discorso accusa l'arte contemporanea di parlare della "povertà" e di presentarla più grave di quello che è. L'invettiva si rivolge soprattutto ai realisti e ai membri della "Berliner Secession"

  • A Darmstadt si costituisce la "Darmstädter Künstlerkolonie", importante colonia di artisti riuniti attorno a Josef Maria Olbrich, attivi soprattutto nel campo delle arti applicate

  • Paul Cassirer e Bruno Cassirer interrompono la collaborazione e aprono a Berlino gallerie d'arte separate

  • A Gödöllö, località nei pressi di Budapest, nasce la colonia artistica di Gödöllö, costituita da artisti e artigiani che si propongono di sviluppare uno stile moderno nelle arti decorative

  • A Mosca 36 artisti appartenenti all'associazione artistica "Mir iskusstva" (Mondo dell'arte) espongono separatamente dal gruppo originale, in dissidio con l'interesse per gli stili del passato