Cronologia avvenimenti dell'arte moderna e contemporanea

1890

cronologia > 1890 > avvenimenti

Avvenimenti

  • Nasce la rivista di arti decorative "Arte utile" diretta da Alfredo Melani

  • In Francia comincia a diffondersi l'Art Nouveau, nuovo stile decorativo internazionale, caratterizzato da forme organiche, da linee curve e sinuose (a frusta) e da motivi vegetali o floreali, ricavati dalla rielaborazione di elementi naturali e barocchi. Il nuovo stile assume denominazioni diverse nei vari paesi europei: "Art Nouveau" in Francia, "Modern Style" in Gran Bretagna, "Liberty" in Italia, "Jugendstil" in Germania, "Secession" in Austria, "Nieuwe Kunst" in Olanda, ecc. Tra i principali interpreti si possono ricordare: Victor Horta, Henri van de Velde, Aubrey Beardsley, Walter Crane, Alfons Mucha, Josef Hoffmann, Otto Wagner, Joseph Maria Olbrich, Emile Gallé, René Lalique, Louis Majorelle, Hector Guimard, Louis Comfort Tiffany, ecc

  • William-Adolphe Bouguereau, presidente della "Société des Artistes Français" che gestisce il "Salon" di Parigi, propone che il "Salon" sia destinato solo ad artisti nuovi ed emergenti

  • A Parigi si inaugura il "Salon des Indépendants", dove gli artisti impressionisti, post-impressionisti e simbolisti cominciano a registrare notevole successo. Tra gli altri, spiccano Georges Seurat, Paul Signac, Vincent van Gogh, Henri de Toulouse-Lautrec e Henri Rousseau

  • Ernest Meissonier, Auguste Rodin e Pierre Puvis de Chavannes abbandonano la "Société des Artistes Français" e fondano la "Société Nationale des Beaux-Arts" (nota come "Nationale"), con lo scopo di organizzare a Parigi un "Salon" annuale di pittura in alternativa sia al "Salon" ufficiale, sia al "Salon des Artistes Francais" (sorto nel 1881)

  • A Parigi si svolge la prima edizione del "Salon de Champ-de-Mars", organizzato dalla "Société Nationale des Beaux-Arts"

  • All'Ecole des Beaux-Arts di Parigi si inaugura una mostra di arte giapponese che avrà grande influenza sugli artisti francesi, in particolare sull'ambiente simbolista

  • Il gruppo dei "Nabis" comincia a collaborare alla "Revue blanche" con disegni e incisioni

  • Grazie alla sottoscrizione indetta da Claude Monet, Olympia di Edourd Manet entra nelle collezioni del neonato Musée du Luxembourg di Parigi

  • Al Café Riche di Parigi si tengono con regolarità le cene di esponenti dell'Impressionismo e loro amici. Tra i partecipanti vi sono Camille Pissarro, Claude Monet, Pierre-Auguste Renoir, Alfred Sisley, Gustave Caillebotte, Théodore Duret, Georges de Bellio, Octave Nirbeau, ecc

  • Il Parlamento inglese decide l'istituzione della Tate Gallery, in seguito alla donazione da parte di Sir Henry Tate di un folto nucleo di opere allo stato britannico con lo scopo di creare un museo d'arte moderna

  • Al Musée Royaux des Beaux-Arts di Bruxelles si inaugura la settima mostra di "Les XX" (Les Vingt). Tra gli invitati stranieri vi sono Alfred Sisley, Odilon Redon, Paul Cézanne, Paul Signac, Henri de Toulouse-Lautrec, Paul Gauguin e Vincent van Gogh

  • Ad Anversa apre al pubblico il Koninklijk Museum voor Schone Kunsten, museo di pittura dell'accademia

  • A Winterthur nasce la "Gottfried-Keller-Stiftung" (Fondazione Gottfried-Keller), fondata da Lydia Welti-Escher con lo scopo di acquistare opere d'arte di artisti svizzeri e non da concedere in deposito a lungo termine ai principali musei svizzeri

  • In Germania, nei pressi di Darmstadt, si costituisce la "Willingshäuser Malerkolonie" (Colonia pittorica di Willinghaus), promotrice di una pittura all'aperto, di carattere naturalistico. I membri sono: Carl Banzer, Otto Ubbelhode e Theodor Matthei

  • La presentazione a Varsavia delle ultime opere di Jozef Pankiewicz e Wladislaw Podkowinski segna l'inizio dell'Impressionismo polacco

  • A Cos Cob, località nei pressi di Greenwich, Connecticut, si costituisce la "Cos Cob Art Colony", colonia di pittori americani, che diventerà il centro principale dell'Impressionismo americano. Tra i principali esponenti figurano John Henry Twachtman, Theodore Robinson, Julian Alden Weir, Childe Hassam ed Emil Carlsen

  • A New York viene battuta all'asta la collezione di arte americana di Thomas B. Clarke. Suscitano scalpore le cifre elevate toccate da molte opere, tra cui in particolare Crepuscolo grigio di George Inness (10,150 dollari) e Otto campane di Winslow Homer (4,500 dollari)