Cronologia avvenimenti dell'arte moderna e contemporanea

1889

cronologia > 1889 > avvenimenti

Avvenimenti

  • A Firenze nasce la "Società fotografica italiana", associazione fondata dai fratelli Giuseppe e Romualdo Alinari sull'esempio delle analoghe società fotografiche francese e britannica, con lo scopo di promuovere, diffondere e insegnare la fotografia

  • In Francia nasce il "Sintetismo", corrente pittorica elaborata da Paul Gauguin, che consiste nel trarre ispirazione dalla natura, astraendosi da essa e ricreandola. I principi formali di base si ispirano in parte all'arte giapponese e al "cloisonnisme", e sono: linee sinuose, contorni netti, stesure cromatiche piatte, colori arbitrari

  • A Parigi si inaugura la "Exposition universelle". La sezione di arti figurative, curata dal critico Roger Marx, comprende artisti ancora controversi, come Edouard Manet, Camille Pissarro, Claude Monet e Paul Cézanne

  • Attraverso una pubblica sottoscrizione, Claude Monet e altri estimatori di Edouard Manet acquistano Olympia e la donano al Musée du Louvre, impedendone la vendita all'estero

  • A Parigi nasce la "Revue blanche", rivista diretta da Paul Lecrercq e Auguste Jeunehomme. Fino alla chiusura nel 1903, sarà un punto di riferimento del Postimpressionismo e, in particolare, dei "Nabis"

  • A Parigi, in occasione della "Exposition universelle", viene terminata la costruzione della Tour Eiffel. Con i suoi 300 metri di altezza sarà per vari decenni la costruzione più alta al mondo

  • In contemporanea alla "Exposition universelle", al Café Volpini di Parigi si inaugura la "Exposition de Peintures du Groupe Impressionniste et Synthétiste" (Esposizione di opere del gruppo impressionista e sintetista". La mostra è organizzata da Emile Schuffenecker e comprende opere di Paul Gauguin, Emile Schuffenecker, Emile Bernard, Charles Laval, Louis Anquetin, Louis Roy, Léon Fauché, Daniel de Monfreid

  • Alla galleria Goupil di Parigi si inaugura una mostra dei "London Impressionists", organizzata da Walter Richard Sickert con opere di Sickert, Frederic Brown, Theodore Roussel, Wilson Steer, Sidney Starr

  • A Parigi viene battuta all'asta la collezione di Victor Choquet, amico degli impressionisti e grande estimatore soprattutto di Paul Cézanne

  • A Parigi apre il "Moulin Rouge", famoso locale da ballo in boulevard de Clichy, frequentato da Henri de Toulouse-Lautrec

  • A Londra si inaugura "London Impressionists", mostra organizzata da Walter Richard Sickert e Wilson Steer che riunisce i principali esponenti dell'Impressionismo inglese, facenti parte del "New English Art Club" (NEAC). In mostra opere soprattutto di Walter Richard Sickert, Wilson Steer e John Singer Sargent

  • A Edimburgo apre al pubblico la Scottish National Portrait Gallery, derivazione della National Gallery of Scotland

  • Al Musée Royaux des Beaux-Arts di Bruxelles si inaugura la sesta mostra di "Les XX" (Les Vingt). Tra gli invitati stranieri vi sono Camille Pissarro, Georges Seurat, Maximilien Luce, Henri-Edmond Cross, Paul Cézanne e Paul Gauguin

  • In Germania il governo tedesco decide di non partecipare alla "Exposition universelle". Max Liebermann organizza la presenza di artisti tedeschi in forma privata e senza i vincoli di una giuria

  • A Worpswede, nei pressi di Brema, si costituisce la "Worpsweder Malerkolonie" (Colonia pittorica di Worpswede), ad opera di Otto Modersohn e Fritz Mackensen, animati dalla ricerca di un'espressione più genuina in pittura e poesia. Col tempo, si aggiungeranno Hans am Ende, Bernhard Hoetger, Rainer Maria Rilke, Paula Becker, Fritz Overbeck e Heinrich Vogeler

  • All'Associazione d'Arte di Copenhagen si inaugura "Impressionisti nordici e francesi", mostra con opere della collezione di Paul Gauguin, lasciate alla moglie Mette. In mostra: Theodor Esbern Philipsen, Christian Krogh, Viggo Johansen, Erik Wereskiold, Edouard Manet, Edgar Degas, Camille Pissarro, Paul Cézanne, Alfred Sisley, ecc

  • A Praga si costituisce il "Ceského klubu fotografu amatéru (CKFA)" (Club ceco di fotografi amatori), associazione fotografica all'insegna del "pittorialismo", affiancata dalla rivista mensile "Fotografický obzor (Orizzonte fotografico)"

  • A New York nasce il "New York Watercolor Club", piccolo club di artisti appassionati della tecnica dell'acquerello

  • Il collezionista americano Erwin Davis dona al Metropolitan Museum of Art di New York Donna con pappagallo e Ragazzo con spada di Edouard Manet. Sono le prime opere dell'artista a entrare in un museo pubblico

  • La collezionista d'arte di Chicago Berthe Honoré Potter Palmer acquista un pastello di Edgar Degas. È il suo primo acquisto di arte impressionista, che dà inizio alla sua grande collezione