Cronologia avvenimenti dell'arte moderna e contemporanea

1888

cronologia > 1888 > personaggi

Personaggi

  • Telemaco Signorini trascorre un periodo di soggiorno sull'Isola d'Elba

  • Claude Monet trascorre un lungo soggiorno ad Antibes (Costa Azzurra), dove dipinge un importante ciclo di vedute

  • Claude Monet decide di lasciare la galleria di Paul Durand-Ruel e firma un contratto con Theo van Gogh, per conto di Boussod e Valadon

  • Pierre-Auguste Renoir soffre di una nevralgia, a causa della quale fatica a dipingere

  • Pierre-Auguste Renoir abbandona lo stile pittorico basato sul disegno di linee nette, abbracciato nel 1887

  • Gustave Caillebotte lascia Parigi e si stabilisce definitivamente nella casa a Le Petit-Gennevilliers

  • Armand Guillaumin sposa la cugina Joséphine Charreton

  • Gerges Seurat si reca a dipingere sulla costa a Port-en-Bessin

  • Su la "Revue Indépendant", Félix Fénéon pubblica una serie di articoli in cui espone le teorie di Charles Henry sui colori e le linee, che servono a Georges Seurat per la realizzazione di Parade

  • Henri-Edmond Cross espone alla quinta mostra di "Les XX" (Les Vingt) a Bruxelles

  • Maximilien Luce entra in contatto con Georges Seurat, Paul Signac e Camille Pissarro, e attraverso di loro aderisce al "Neo-impressionismo"

  • Per ragioni di salute, Paul Gauguin è costretto a tornare dalla Martinica, senza soldi ma con nuove idee

  • Paul Gauguin ritorna a Pont-Aven, in Bretagna e si stabilisce all'Hotel Gloanec. Qui inizia a sviluppare il suo concetto di "sintesi"

  • Su insistenza di Theo van Gogh, Paul Gauguin raggiunge Vincent van Gogh ad Arles e va a vivere con lui

  • Durante la permanenza di Paul Gauguin ad Arles, Vincent van Gogh viene colto da un esaurimento nervoso, a causa del quale tenta di assalire Gauguin e si taglia un orecchio. In seguito all'evento Paul Gauguin lo lascia, dandone notizia al fratello Theo

  • A Saint-Briac, durante l'estate, Emile Bernard stringe amicizio con Albert Aurier, giovane scrittore simbolista e critico d'arte

  • Edouard Dujardin pubblica sulla "Revue Indépendante" l'articolo Le Cloisonnisme, in cui descrive la nuova tecnica pittorica sviluppata da Emile Bernard e Louis Anquetin, attribuendo però tutto il merito ad Anquetin

  • Henri Moret si stabilisce a Pont-Aven, in Bretagna, presso l'Hotel Gloanec, dove incontra Paul Gauguin, Emile Bernard, Emile Jourdan e altri artisti che lavorano nella zona

  • Gustave Loiseau comincia a frequentare l'Ecole des Beaux-Arts di Parigi

  • Paul Ranson e Paul Sérusier si incontrano alla Académie Julian

  • Paul Sérusier si stabilisce a Pont-Aven, dove entra in contatto con Paul Gauguin e viene influenzato dalla sua svolta sintetista

  • Maurice Denis frequenta prima l'Ecole des Beaux-Arts di Parigi e poi anche l'Académie Julian, dove conosce Paul Sérusier, Paul Ranson e Pierre Bonnard

  • Pierre Bonnard inizia a studiare pittura all'Ecole des Beaux-Arts di Parigi. Nello stesso anno comincia a seguire anche i corsi all'Académie Julian, dove conosce Paul Ranson, Paul Sérusier e Maurice Denis

  • Edouard Vuillard e Ker Xavier Roussel cominciano a studiare all'Académie Julian, dove conoscono anche i fondatori del gruppo dei "Nabis": Pierre Bonnard, Paul Ranson, Paul Sérusier e Maurice Denis

  • Dario de Regoyos Valdes si indirizza verso il "Neo-impressionismo" e sperimenta la tecnica "puntinista"

  • James Guthrie inizia a dedicarsi ai ritratti, di cui diventerà specialista

  • Walter Richard Sickert diventa membro del "New English Art Club" (NEAC), di cui sarà uno degli esponenti di maggior spicco. In seguito al suo ingresso, nel gruppo si distinguerà in modo netto una linea realista e una linea impressionista

  • James Ensor presenta L'entrata di Cristo a Bruxelles al gruppo "Les XX" (Les Vingt), per la prevista mostra a Bruxelles. L'enorme tela viene, però, respinta a causa della sua sgradevolezza

  • Henry van de Velde si dedica alla pittura "puntinista"

  • Vincent van Gogh lascia Parigi e si stabilisce ad Arles, in Provenza, dove inizia a dipingere in modo febbrile

  • Sotto l'influenza della pittura giapponese e l'emozione per il colore, Vincent van Gogh modifica il suo modo di dipingere, allontanandosi dall'Impressionismo. Il nuovo stile si caratterizza per le diagonali accentuate, le superfici piatte, i contorni netti e sinuosi, i colori contrastanti, stesi a trattini o puntini

  • La famiglia di Paula Becker (in seguito Paula Modersohn-Becker) si trasferisce da Dresda a Brema

  • Emil Nolde comincia a lavorare come intagliatore e falegname in una ditta di mobili

  • Nils Edvard Kreuger si stabilisce a Varberg, sulla costa Ovest della Svezia, dove dipinge all'aria aperta

  • Anders Zorn si stabilisce a Parigi, alternando frequenti spostamenti in altre località europee

  • Maurice Galbraith Cullen lascia Montreal e si stabilisce a Parigi, dove frequenta l'Académie Colarossi

  • John Singer Sargent instaura un rapporto di amicizia con Claude Monet, con il quale dipinge a Giverny

  • Williard Leroy Metcalf lascia la Francia e ritorna negli Stati Uniti dopo 5 anni trascorsi in Europa

  • Edmund Charles Tarbell lascia Parigi e ritorna negli Stati Uniti

  • John Pierpont Morgan entra a far parte del Board of Trustees del Metropolitan Museum di New York, imprimendo una forte accelerazione all'espansione del museo

  • Il 10 gennaio, a Parigi, muore Giuseppe Palizzi (n. 1812), pittore verista italiano

  • Il 2 febbraio, a Berlino, nasce Adolf Peter Rading (m. 1957), architetto razionalista tedesco

  • Il 5 febbraio, ad Arnhem (Paesi Bassi), muore Anton Mauve (Anton Rudolf Mauve) (n. 1838), pittore realista olandese, esponente della "scuola dell'Aia"

  • Il 22 febbraio, a West Chester (USA), nasce Horace Pippin (m. 1946), pittore realista americano

  • Il 24 febbraio, a Washington D.C., muore William Wilson Corcoran (n. 1798-1888), banchiere e collezionista d'arte americano, fondatore della Corcoran Gallery of Art di Washington D.C.

  • Il 19 marzo, a Milano, nasce Piero Portaluppi (m. 1967), architetto italiano

  • Il 19 marzo, a Bottrop, nasce Josef Albers (m. 1976), pittore astratto tedesco

  • Il 19 marzo, a Cajabamba, nasce José Sabogal (m. 1956), pittore peruviano, promotore del cosiddetto "indigenismo"

  • Il 6 aprile, a Berlino, nasce Hans Richter (m. 1976), pittore e regista tedesco, esponente del "Dadaismo"

  • Il 30 aprile, a Como, nasce Antonio Sant'Elia (m. 1916), architetto italiano, esponente del "Futurismo"

  • Il 18 giugno, a Siena, muore Luigi Mussini (n. 1813), pittore romantico italiano

  • Il 24 giugno, a Utrecht, nasce Gerrit Rietveld (Gerrit Thomas Rietveld) (m. 1964), architetto olandese, esponente del neoplasticismo

  • L'1 luglio, a Firenze, nasce Alberto Magnelli (m. 1971), pittore astratto italiano

  • Il 10 luglio, a Volos (Grecia), nasce Giorgio de Chirico (m. 1978), pictor optimus

  • Il 4 agosto, a Buguruslan (Russia), nasce Serge Ivanovich Charchoune (m. 1975), pittore cubista russo

  • Il 4 settembre, a Stoccarda, nasce Oskar Schlemmer (m. 1943), pittore e scultore tedesco, docente al "Bauhaus"

  • Il 5 settembre, a Monaco, nasce Toni Stadler (m. 1982), scultore tedesco

  • Il 23 settembre, a Parigi, muore Gustave Boulanger (Gustave Rodolphe Clarence Boulanger) (n. 1824), pittore accademico francese, autore di opere di soggetto storico e letterario

  • Il 16 ottobre, a Torino, muore Alessandro Antonelli (n. 1798), architetto italiano, esponente del revival gotico-rinascimentale

  • L'11 novembre, a Suedernlinden (Svizzera), nasce Johannes Itten (m. 1967), artista astratto svizzero, docente al "Bauhaus"

  • Il 24 novembre, a Milano, muore Giuseppe Bertini (n. 1825), pittore romantico italiano, autore di opere di soggetto storico

  • A Firenze, nasce Baccio Maria Bacci (m. 1974), pittore figurativo italiano, esponente del Novecento

  • A Roma, nasce Ugo Giannattasio (m. 1958), pittore futurista italiano

  • A Saturnia (GR), muore Pietro Aldi (n. 1852), pittore italiano, autore di opere di genere storico

  • A Kherson (Ucraina), nasce Vladimir Baranov-Rossine (m. 1942), pittore cubo-futurista russo