Cronologia avvenimenti dell'arte moderna e contemporanea

1865

cronologia > 1865 > opere

Opere

  • Federico Faruffini dipinge Il sacrificio della Vergine al Nilo, oggi alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma

  • Raffaello Sernesi dipinge Il pratone alle Cascine, oggi in collezione privata

  • Telemaco Signorini dipinge La sala delle agitate nell'ospizio di San Bonifacio, oggi alla Galleria Internazionale d'Arte Moderna di Venezia

  • Giovanni Fattori dipinge Le macchiaiole, oggi in collezione privata

  • Ippolito Caffi dipinge Notturno dirimpetto alla Piazzatta San Marco con la chiesa della Salute, oggi alla Galleria Internazionale d'Arte Moderna di Venezia

  • Gustave Doré realizza le incisioni per la Bibbia

  • Jean-Jacques Henner dipinge La chaste Suzanne (La casta Susanna), oggi al Musée d'Orsay di Parigi

  • Charles-François Daubigny dipinge Bateaux sur l'Oise (Battello sull'Oise), oggi al Musée du Louvre di Parigi

  • Théodore Rousseau dipinge Route dans la foret de Fontainebleau, effet d'orage (Strada nella foresta di Fontainebleau, effetto temporale), oggi al Musée d'Orsay di Parigi

  • Jean-Baptiste Camille Corot dipinge La lettre (La lettera), oggi al Metropolitan Museum of Art di New York

  • Honoré Daumier dipinge la seconda versione di Le Wagon de troisième classe (Il vagone di terza classe), capolavoro del Realismo sociale, oggi alla National Gallery of Canada di Ottawa

  • Adolphe Monticelli dipinge Don Quichotte et Sancho Pança (Don Quichotte e Sancho Panza), oggi al Musée d'Orsay di Parigi

  • Henri Fantin-Latour dipinge Nature morte aux fleurs, fruits et vin (Natura morta con fiori, frutta e vino), oggi al Musée d'Orsay di Parigi

  • Edouard Manet finisce di dipingere Sortie du port de Boulogne (Uscita del porto di Boulogne), oggi all'Art Institute of Chicago

  • Edgar Degas dipinge Femme aux chrysanthèmes (Donna con crisantemi), oggi al Metropolitan Museum of Art di New York, opera in cui sperimentauna composizione con figura decentrata rispetto a un grande vaso di fiori

  • Edgar Degas dipinge 2 versioni del ritratto di Monsieur et Madame Edmondo Morbilli (I coniugi Morbilli), oggi al Museum of Fine Arts di Boston e alla National Gallery of Art di Washington D.C.

  • Camille Pissarro dipinge La Marne à Chennevières (La Marna a Chennevières), oggi alla National Gallery of Scotland di Edimburgo

  • Claude Monet dipinge Le pavé de Chailly (Il pavé de Chailly), oggi al Musée d'Orsay di Parigi, una delle prime opere dipinte direttamente "en plein air"

  • Claude Monet dipinge L'estuaire de la Seine à Honfleur (L'estuario della Senna a Honfleur), marina che espone al "Salon" di Parigi, ottenendo grande successo

  • Claude Monet lavora a Le déjeuner sur l'herbe (La colazione sull'erba), dipinto di grandi dimensioni, ispirato alla tela con lo stesso titolo di Edouard Manet. La tela rimane incompiuta e ne restano 2 grandi frammenti, oggi al Musée d'Orsay di Parigi. La struttura dell'opera si desume da una versione preparatoria, oggi al Museo Pushkin di Mosca

  • Frédéric Bazille dipinge La plage à Sainte-Adresse (La spiaggia di Sainte-Adresse), oggi allo High Museum of Art di Atlanta

  • Frédéric Bazille dipinge Paysage à Chailly (Paysage à Chailly), oggi all'Art Institute of Chicago

  • Frédéric Bazille dipinge Autoportrait à la palette (Autoritratto con tavolozza), oggi all'Art Institute of Chicago

  • Frédéric Bazille dipinge L'ambulance improvisée (L'ospedale da campo improvvisato), oggi al Musée d'Orsay di Parigi, che raffigura Claude Monet a letto per l'incidente a una gamba

  • A pochi mesi dalla morte esce Du principe de l'art et de sa destination sociale (Principi dell'arte e della sua utilità sociale), saggio di Pierre-Joseph Proudhon a cura di Gustave Courbet. In esso l'autore analizza le correnti artistiche della sua epoca (Romanticismo, Accademismo, Simbolismo e Realismo) ed esorta gli artisti a non rinchiudersi nei limiti di una ricerca formalista, ma ad ampliare gli orizzonti alle istanze della realtà sociale

  • Emile Zola pubblica Proudhon et Courbet, in cui critica la concezione dell'arte di Pierre-Joseph Proudhon, proponendo quella dell'arte come rappresentazione della natura e della realtà, filtrata attraverso un temperamento personale

  • Gustave Moreau dipinge Orphée (Orfeo, oggi al Musée d'Orsay di Parigi

  • Paul Durand-Ruel subentra al padre nella direzione della galleria di Parigi, che espone al pubblico le opere degli artisti della "Scuola di Barbizon"

  • Etienne Carjat realizza il ritratto fotografico di Gioachino Rossini

  • Augustus Nicholas Burke dipinge Connemara Girl (Fanciulla di Connemara), oggi alla National Gallery of Ireland di Dublino

  • Félicien Rops realizza La Buveuse d'Absinthe (La bevitrice d'assenzio)

  • Adolph von Menzel finisce di dipingere Krönung König Wilhelms I in Königsberg (Incoronazione di Guglielmo I a Königsberg), oggi al Neues Palais di Potsdam o al Niedersächsisches Landesmuseum di Hannover, esempio di pittura storica e Realismo tedesco "ante litteram"

  • Arnold Böcklin dipinge Villa am Meer II (Villa sul mare II), oggi alla Schack-Galerie di Monaco

  • Constantin Hansen finisce di dipingere Den Grundlovgivende Rigsforsamling (L'Assemblea costituente nazionale), enorme tela oggi al Frederiksborgmuseet di Copenhagen, iniziata nel 1860 e completata anche con l'ausilio di fotografie dei partecipanti al convegno

  • Jan Matejko dipinge Kazanie Skargi (Il sermone di Skarga), oggi al Castello Reale di Varsavia, con il quale partecipa al "Salon" di Parigi del 1865, vincendo una medaglia

  • James Abbott McNeill Whistler dipinge Courbet a Trouville. Armonia in blu e argento, oggi allo Isabella Stewart Gardner Museum di Boston

  • Albert Bierstadt dipinge Looking Down Yosemite Valley, California (Sguardo sulla Yosemite Valley), vasto paesaggio, oggi al Birmingham Museum of Art di Birmingham, Alabama