Glossario: termini dell'arte moderna e contemporanea

A

Art Déco

Corrente internazionale nel campo delle arti decorative, originata in Francia negli anni '20, che influenzò anche l'architettura e le arti visive.
L'"Art Déco" fu uno stile eclettico e contradditorio. Da una parte, si caratterizzava per l'uso di forme geometriche, squadrate e spigolose, apparentemente essenziali. Dall'altra, si distingueva per la ricchezza delle decorazioni e dei materiali. I mobili, gli oggetti di arredo, i capi di abbigliamento, come pure gli edifici stessi, recano eleganti e levigati motivi a "greche", a "zigzag" o a linee parallele ondulate. Particolare era anche la scelta dei materiali, che spaziava dagli elementi in metallo (acciaio inossidabile, alluminio, ottone), ai legni intarsiati, alle laccature, ai rivestimenti in pelle (comprese anche le pelli di zebra).
Tra le decorazioni più originali vi segnalano le arcate con elementi seghettati, che simulano i raggi di sole. esempi della loro applicazione si hanno nella cuspide del celebre Chrysler Building o nella decorazione interna del Rockefeller Center di New York.
Alla base dell'eclettismo dell'"Art Déco" vi è una grande varietà di influenze. Da una parte, l'"Art Nouveau", di cui peraltro rappresenta il superamento. Dall'altra, l'elaborazione di elementi originari del "Neoclassicismo" e di culture extraeuropee (egizia, assiro-babilonese, azteca, Maya). Ma non ultima, l'influenza anche di correnti dell'arte moderna, come il "Cubismo", il "Futurismo" e il "Vorticismo".

La denominazione "Art Déco" deriva dalla "Exposition Internationale des Arts Décoratifs et Industriels Modernes", grande fiera internazionale tenutasi a Parigi nel 1925, in cui la corrente si affermò.
Centri di origine fu Parigi, dove i massimi esponenti furono i mobilieri Jacques-Emile Ruhlmann e Jean-Jacques Rateau, Edgar Brandt, Jean Dunand, gli autori di vetri artistici René Lalique e Maurice Marinot e il gioielliere Cartier. Nel campo dell'architettura, i risultati più importanti si ebbero negli Stati Uniti, con numerosi grattacieli ed edifici amministrativi in varie città. Di particolare interesse sono gli edifici di South Miami, decorati con elementi geometrici colorati.
L'"Art Déco" esaurì il suo periodo di maggior successo con la crisi del 1929. Tuttavia i suoi effetti continuarono ad avvertirsi anche nel dopoguerra.