Glossario: termini dell'arte moderna e contemporanea

A

Art Brut

Termine inventato dall'artista francese Jean Dubuffet in contrapposizione a "Beaux-Arts" (Belle arti). Serve a designare un tipo di arte prodotta fuori dagli schemi e dagli ambiti dell'arte ufficiale. Si riferisce soprattutto all'arte dei malati di mente. In un'accezione più ampia, comprende anche l'arte dei bambini e alcune forme di cosiddetta "arte popolare".
La contrapposizione "Art Brut" - "Beaux-Arts" nasce da una valutazione delle motivazioni e della spontaneità alla base delle due categorie. Secondo Dubuffet l'arte ufficiale nasce sempre da un processo di omologazione alla cultura dominante in atto. Un elemento, questo, che condiziona la libertà espressiva personale. Al contrario, i malati di mente risultano immuni a questo processo di assimilazione alla cultura dominante, e sono quindi liberi, spontanei, genuini. Esponenti principali: Adolf Wölfli, Louis Soutter, Aloise, Gaston Chaissac, Joseph Crepin, Augustin Lesage, Robert Tatin.