Mostre di arte moderna e contemporanea

Nino Migliori. La materia dei sogni

19 ottobre 2012 - 6 gennaio 2013

Fondazione Forma per la Fotografia
Piazza Tito Lucrezio Caro 1, Milano
Tel. 02-58118067
Orari: 10-20, gio-ven 10-22, lunedì chiuso

La Fondazione Forma, che ci ha sempre abituato a delle belle mostre, ci regala anche questa volta una splendida esposizione, che ci permette di conoscere un po' più a fondo il percorso artistico di uno straordinario fotografo e sperimentatore, Nino Migliori. Un uomo al quale è sempre piaciuto "lasciare la strada vecchia per la nuova" perché per lui fotografare ha sempre voluto dire scegliere e trasformare, usare materiali insoliti, cercare nuove vie e nuove modalità di espressione.

La mostra, che è curata da Alessandra Mauro e Denis Curti, che hanno avuto il difficile compito di selezionare le opere da esporre in un archivio di dimensioni stratosferiche, ripercorre tutto l'iter creativo di Migliori, dalle splendide foto realiste degli anni '40-'50 (Gente dell'Emilia, Gente del Sud), realizzate contemporaneamente alle prime sperimentazioni ("Muri", Cliché-verre, "Pirogrammi", "Fotogrammi", "Lucigrammi", "Idrogrammi", "Ossidazioni"), fino ai lavori più recenti, come le "Segnificazioni", gli "Strappi", le polaroid ritoccate, Ieri, oggi, o l'installazione fotografica Come nei cieli, che invita alla meditazione.

La scelta è stata fatta tenendo conto della bellezza delle immagini, ma anche, e soprattutto, delle procedure innovative adottate da Migliori, che sono chiaramente spiegate in mostra. Uno degli scopi di questa rassegna è infatti quello di avvicinare i giovani alla fotografia (che, per questo grande maestro, è molto più vicina al mondo della scrittura che a quello dell'arte) e spiegare loro quali orizzonti di senso e di indagine possa aprire a chi abbia voglia di mettersi in gioco e sperimentare. Un obiettivo che è stato raggiunto ampiamente visto che noi, che ragazzi non siamo più da tempo, siamo usciti dalle sale di Forma col proposito e il desiderio di riprendere in mano la macchina fotografica e provare a fare qualcosa di diverso, mai fatto prima, trasformando la visione in sogno. Il sogno di chi, come Migliori, sa guardare avanti, dare sfogo alle proprie curiosità e arrivare primo alla meta. Non per vincere, ma per provare il brivido e l'emozione della scoperta, per stupire gli altri con le proprie intuizioni e la straordinaria bellezza delle immagini, qualche volta attese, qualche volta decisamente inaspettate.

La mostra è accompagnata da un bel volume, edito da Contrasto, da un incontro con l'autore, che si terrà il 25 ottobre, e da un'installazione di immagini ritrovate, scattate da altri, che si potrà vedere fino al 4 novembre.
Dopo Milano, la rassegna verrà proposta anche a Bologna, città natale di questo grande fotografo, che, con le sue ardite sperimentazioni, ha contribuito allo sviluppo della cultura europea dell'immagine.

Links ad altre pagine di Artdreamguide correlate