Mostre di arte moderna e contemporanea

William Kentridge & Milano

16 marzo - 4 aprile 2011

Palazzo Reale
Sala delle Otto Colonne
Piazza Duomo 12, Milano
Tel. 02-804062
Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio e sab 9:30-22:30

Nell'anno che Milano ha deciso di dedicare alla scoperta dell'arte e della cultura africana non poteva mancare un omaggio a William Kentridge, che è uno dei più importanti, poliedrici e impegnati artisti contemporanei sudafricani, autore di disegni e filmati indimenticabili contro l'apartheid e il duro lavoro dei minatori. Nelle sue opere, che hanno una forte connotazione etica e politica, infatti, si parla spesso di libertà e giustizia.
La mostra, che è il frutto della collaborazione tra il Comune di Milano e il Gruppo 24Ore Cultura, offre la possibilità di vedere due arrazzi dedicati a Napoli, un video sul tema del libro e tre recenti filmati, Breathe, Dissolve, Return, che l'artista ha realizzato nel 2008 per il Teatro La Fenice di Venezia. Facevano, infatti, parte di un'installazione (Repeat) From the Beginning/Da capo, che aveva per argomento il rapporto tra musica e teatro. Un mondo molto importante nella vita di Kentridge, che ha un passato di attore.
L'idea di realizzare questi video, dove le immagini e le sculture si disfano e si ricompongono senza sosta, è nata osservando un'orchestra che accordava gli strumenti, un momento di disarmonia che sarebbe sfociato in qualcosa di bello, riuscito, perfetto. In quel frangente, infatti, Kentridge si è reso conto che le fragilità, i dubbi, le incertezze, non sono affatto elementi disdicevoli e negativi, ma possono diventare i punti di partenza per un processo di trasformazione che è necessario se si vuole cambiare, crescere, andare avanti, costruire qualcosa di nuovo e più coerente.

Le opere esposte non sono molte, ma l'esposizione di Palazzo Reale rappresenta soltanto un momento dell'omaggio che Milano dedica a questo autore. L'artista, infatti, è impegnato anche in altri progetti di grande interesse, tra cui la regia e la scenografia del Flauto Magico di Mozart per il Teatro alla Scala di Milano (20 marzo-2 aprile) e la regia e l'animazione del Woyzeck on the Highveld di Büchner per il Teatro Verdi/Teatro Buratto (20-21 aprile). Uno spettacolo molto particolare, che prevede il coinvolgimento della compagnia di marionette Handspring Puppet Company, con la quale Kentridge collabora dal 1992. Una sua installazione video, What Will Come has Already Come, sarà inoltre proposta alla Triennale in occasione del "Festival del cinema africano, asiatico e latino americano", che si terrà dal 21 al 27 marzo.

Per avere un quadro ancora più completo della produzione artistica di Kentridge, si può visitare la Galleria Lia Rumma (Via Stilicone 19) che, fino all'8 maggio, ospita video, arazzi, sculture, disegni, acquerelli e mosaici di questo artista straordinario, notissimo a livello internazionale, che ha tenuto mostre nei principali musei del mondo, dal MoMA di New York, al Jeu de Paume di Parigi, dall'Albertina di Vienna al Castello di Rivoli ecc.

Links ad altre pagine di Artdreamguide correlate