Mostre di arte moderna e contemporanea

Da Corot a Monet. La sinfonia della natura

5 marzo - 29 giugno 2010

Complesso del Vittoriano
Via San Pietro in Carcere - Fori Imperiali, Roma
Tel. 06-69202049
Orari: 10-19, sab-dom 10-14

La rappresentazione della natura è sempre stato un soggetto ricorrente nella storia dell'arte, ma gli impressionisti, con la loro pittura "en plein air", sono riusciti a dar vita a un'interpretazione molto diversa da quella classicheggiante, tipica dei Salon parigini.
Memori della lezione della Scuola di Barbizon, che, pur rimanendo nel solco della tradizione, aveva mostrato grande attenzione per gli effetti atmosferici e luministici, decisero, infatti, di spingersi oltre scegliendo nuovi soggetti e modificando il modo di stendere la pittura. Per questo, nei loro dipinti, realizzati con macchie, tocchi, riccioli e virgole di colore, non ci sono soltanto paesaggi, ma scene di vita nella natura e l'uomo è quasi sempre presente, direttamente o attraverso quello che ha creato: fabbriche, ponti, barche, ville, luoghi di villeggiatura e di svago ecc.
Un posto particolare spetta all'acqua e ai suoi mille riflessi, che gli impressionisti non si sono mai stancati di riprodurre e ammirare. Basti pensare a Sisley, che ha dedicato diversi dipinti a fiumi, laghi, oceani e alluvioni, o a Monet, che, nell'ultima fase della sua vita, si è ritirato a Giverny, dove ha fatto costruire uno stagno delle Ninfee. Un paesaggio dell'anima, che gli ha offerto lo spunto per una miriade di capolavori.

La mostra in corso al Complesso del Vittoriano, curata da Stephen F. Eisenman in collaborazione con Richard R. Brettell, racconta come sia cambiata l'idea di natura nella pittura francese dell'800 attraverso 170 opere, tra cui dipinti, opere su carta e alcune foto d'epoca inedite per l'Italia, realizzate da Cuvelier, Le Gray, Le Secq. I lavori, che arrivano da prestigiosi musei internazionali, come l'Art Institute di Chicago, il Metropolitan Museum of Art di New York, la National Gallery di Washington, il Toledo Museum of Art, il Kimbell Art Museum, Musée Marmottan di Parigi, il Musée Fabre di Montepellier, l'Hamburger Kunsthalle ecc., sono quelli dei più noti rappresentanti della Scuola di Barbizon e dell'Impressionismo, tra cui Corot, Rousseau, Díaz de la Peña, Dupré, Daubigny, Pissarro, Renoir, Sisley e Monet.

Links ad altre pagine di Artdreamguide correlate