Mostre di arte moderna e contemporanea

Pepi Merisio. Ieri in Lombardia

7 ottobre - 31 dicembre 2010

Grattacielo Pirelli
Sede della Regione Lombardia
Via Fabio Filzi 22, Milano
Tel. 02-45487400
Orari: mar-ven 15-19, sab-dom 10-19, lunedì chiuso

La Lombardia è una regione ricca di tradizioni e di storia e questa mostra, curata da Giovanni Gazzaneo, ci offre uno spaccato di quello che era negli anni '60 e '70 attraverso le immagini, intense e poetiche, di Pepi Merisio, che di questa terra è stato un cantore appassionato.

Il percorso espositivo, che segue un andamento tematico, fatto di intrecci e rimandi, è diviso in tre parti, dedicate al paesaggio, alla vita di tutti i giorni, alle città. Passando da una foto all'altra, scorrono sotto gli occhi i campi e le valli di questa splendida regione, spesso velata di nebbia, le vie e le piazze dei capoluoghi e dei centri minori, che si sono lasciati ormai alle spalle le rovine della guerra e stanno pensando al futuro, i mestieri e gli svaghi della gente comune, che non assomigliano per nulla a quelli di oggi. Allora, infatti, il viaggio di nozze non si faceva alle Maldive ma all'Orrido di Bellano e si giocava con quello che si aveva a portata di mano e con la fantasia...
Uno spazio particolare è dedicato alla religione e alla fede, che, per alcuni, scandisce i principali momenti dell'esistenza, per altri, è vocazione e scelta di vita.
A rendere così vere e significative queste immagini, che invitano a riflettere sul senso del lavoro e sulla dimensione umana e religiosa della civiltà lombarda, contribuisce il fatto che non c'è quasi mai un unico protagonista, e, anche se c'è, è comunque il simbolo di una categoria o di un gruppo sociale. Merisio ci propone, infatti, un racconto corale, focalizzato sulla vita delle persone semplici, quelle che di solito non trovano posto nei libri di storia o nei giornali, ma rappresentano l'anima e la memoria del territorio.

La mostra, che è stata realizzata in collaborazione con la Fondazione Crocevia, è accompagnata da un bel catalogo, pubblicato da Lyasis Edizioni.

Links ad altre pagine di Artdreamguide correlate