Mostre di arte moderna e contemporanea

Giovanni Cerri. L'inquieto esistere

16 marzo - 3 aprile 2010

Associazione Culturale Renzo Cortina
Via Mac Mahon 14, interno 7, Milano
Tel. 02-33607236
Orari: 10-12:30 16:30-19:30, lun mattina e dom chiuso

Dopo il successo ottenuto lo scorso anno a Gazoldo degli Ippoliti e Como, Giovanni Cerri ha deciso di proporre anche a Milano, che è la sua città natale, una selezione dei lavori che ha creato a partire dal 2001.

La mostra, che ha lo stesso titolo delle precedenti, raggruppa una serie di dipinti di matrice espressionista, che l'artista ha realizzato utilizzando come supporto la carta dei quotidiani.
Queste pagine, che hanno una durata effimera, costituiscono il punto di partenza ideale per una riflessione sulle tematiche urbane e la triste realtà delle periferie, luoghi spettrali e desolati, fatiscenti e sinistri, privi ormai di qualsiasi funzione o utilità. Ad abitarli, infatti, non c'è più nessuno e la vita è rappresentata soltanto da qualche cane randagio, che passa e va, dopo aver cercato di trovare qualcosa in quei cumuli di macerie e sporcizia, unici resti di quelli che, un tempo, erano spazi operosi e vitali.
Il silenzio copre tutto, ma l'artista riesce a donare a quelle strade sporche e struggenti, a quei casermoni vuoti e abbandonati, una loro poeticità, fatta di memoria, ricordi e voci perdute. Ecco allora quei volti, quelle figure in lotta, che testimoniano un inquieto esistere...

L'esposizione, curata da Stefano Cortina, è accompagnata da un bel catalogo, edito da Cortina Arte e dalla Galleria Palmieri. Al suo interno, oltre alle immagini delle opere, si trovano anche alcuni testi critici, scritti da Stefano Cortina, Stefano Crespi, Raul Montanari e Antonio d'Amico.

Links ad altre pagine di Artdreamguide correlate