Mostre di arte moderna e contemporanea

Marco Anelli. Nel tuo sguardo - 716 ore, 3.090 occhi.
Ritratti alla presenza di Marina Abramovic

3 dicembre 2010 - 13 febbraio 2011

Forma - Centro Internazionale di Fotografia
Piazza Tito Lucrezio Caro 1, Milano
Tel. 02-58118067
Orari: 10-20, gio-ven 10-22, lunedì chiuso

Tra marzo e maggio 2010, Marina Abramovic, che è una delle più importanti e profonde artiste contemporanee, ha realizzato una performance, intitolata The Artist is Present, al MoMA di New York.
L'operazione, che faceva parte di una più ampia esposizione retrospettiva, consisteva nello stare sei giorni su sette al centro dell'atrio del museo incrociando gli occhi coi visitatori che decidevano di sedersi di fronte a lei nel più assoluto silenzio. Nessuno dei partecipanti, infatti, poteva parlare con l'artista o toccarla. L'unica cosa che poteva fare era decidere quanto tempo stare davanti a lei dando vita a un rapporto profondo e inaspettato, dai risvolti imprevedibili.

Il fotografo romano Marco Anelli ha deciso di seguire per intero la performance di Marina Abramovic, durata 75 giorni (716 ore), immortalando tutte le persone che si sono trovate faccia a faccia con l'artista negli orari di apertura del museo. Il suo compito comunque non finiva certo qui. Ogni sera, infatti, pubblicava i suoi scatti, simili a fototessere, ma decisamente più intensi e coinvolgenti, sulle pagine Flickr del sito del MoMA dando vita a una community parallela di oltre 600.000 visitatori, che seguivano la performance dalla Rete.

Un'ampia selezione di queste foto, che saranno pubblicate prossimamente in un volume apposito, intitolato 716 hours, 3.090 eyes. Portraits in the presence of Marina Abramovic, sono ora in mostra da Forma. Il pubblico ha così la possibilità di guardare una "vera e propria enciclopedia delle emozioni". Ogni ritratto, sia quello di persone famose (Lou Reed, Sharon Stone, Bjork, Patty Smith ecc.), sia quello di perfetti sconosciuti, rivela infatti, uno stato d'animo diverso, una diversa sensibilità. C'è chi piange, chi si commuove, chi non riesce a reggere lo sguardo e se ne va dopo pochi secondi, chi resta per più di 7 ore. Un periodo di tempo immenso, capace di sfiancare chiunque.
L'unica che non si vede è Marina Abramovic, la protagonista di questa performance, dove l'"artista è presente", ma resta invisibile. L'occhio di Anelli, infatti, è completamente rivolto verso il suo pubblico, uno spaccato di varia umanità, che dice molto di noi e dei nostri sentimenti.

Le immagini di Marco Anelli sono affiancata da quelle che grandi fotografi internazionali hanno dedicato a Mick Jagger, uno dei più importanti e carismatici cantanti rock.

Links ad altre pagine di Artdreamguide correlate