Mostre di arte moderna e contemporanea

Mostre del 2009 a Milano

  • Milano
    Settimana della Cultura
    18 aprile - 26 aprile 2009

    Diversi spazi

    L'anno scorso, la "Settimana della Cultura", ideata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali per promuovere lo straordinario patrimonio artistico italiano, si è tenuta in marzo. Quest'anno si terrà in aprile, ma la formula resterà praticamente la stessa. Tutti avranno, infatti, la possibilità di accedere gratuitamente a musei, monumenti e siti archeologici statali. La manifestazione, dedicata a chi ama l'arte e cultura, ma anche a chi vorrebbe saperne di più, è accompagnata da numerosi eventi collaterali, tra cui mostre, convegni, laboratori, visite guidate, concerti, proiezioni cinematografiche e spettacoli teatrali, realizzati in altri spazi, pubblici e privati. Alcuni a pagamento, altri a ingresso libero. Per avere maggiori informazioni su questa iniziativa, che è giunta ormai alla XI edizione e riscuote ogni anno un grande successo di pubblico, si può guardare il sito del Ministero, dove è disponibile una ricerca per regione, aggiornata in tempo reale.

  • Milano
    MiArt 09. Art Now! XIV Fiera internazionale di arte moderna e contemporanea
    17 aprile - 20 aprile 2009

    Fieramilanocity
    Ingresso Porta Teodorico
    Padiglioni 3 e 4
    Info. 02-48550489
    Orari: ven-dom 11-20, lun 11-18, 16 aprile su invito

    Il rilancio di Milano passa anche dall'arte e dalla cultura. Ecco perché, nonostante la crisi, che attanaglia buona parte del globo e si ripercuote sulla vita di milioni di persone, non si può mancare l'appuntamento con MiArt, una delle più importanti fiere italiane di arte moderna e contemporanea. Non si tratta, infatti, di una semplice operazione di mercato, ma di un importante momento culturale attorno al quale è necessario fare sistema...

  • dettagli
  • Milano
    Photoshow e Photofestival
    16 marzo - 15 aprile 2009

    Diversi spazi

    Dal 27 al 30 marzo si tiene a Milano, negli spazi di Fieramilanocity (Piazzale Carlo Magno 1), l'edizione 2009 del Photoshow, uno degli appuntamenti più attesi dagli appassionati di fotografia, che, grazie a esso, hanno la possibilità di conoscere tutte le novità della fotografia digitale e tradizionale, frequentare seminari e workshop, vedere mostre e far valutare i propri portfoli. L'iniziativa è affiancata dal Photovestival, che, per circa due mesi, coinvolge diversi spazi della città proponendo rassegne e iniziative fotografiche. Per conoscere orari e programmi di queste manifestazioni, si può guardare il sito del Photoshow, che ha anche una sezione dedicata al Photofestival.

  • Milano
    Salone Internazionale del Mobile
    22 aprile - 27 aprile 2009

    Polo fieristico di Rho-Pero e città di Milano

    Torna il consueto appuntamento col Salone del Mobile, una delle più importanti manifestazioni del settore, capace di richiamare in fiera e nel capoluogo lombardo gli addetti ai lavori di tutto il mondo. Milano si trasforma, infatti, in una grande "vetrina", dove si possono trovare tutte le novità che riguardano l'arredamento e illuminazione. Cuore dell'iniziativa, giunta ormai alla 48 edizione, è, come sempre, il Polo fieristico di Rho-Pero, che ospita il Salone Internazionale del Mobile, Euroluce, il Salone Internazionale del Complemento d'Arredo e, soprattutto, il SaloneSatellite, che rappresenta un punto di osservazione privilegiato sulla creatività giovanile ed è l'unico sempre aperto al pubblico. Negli altri spazi espositivi, infatti, i visitatori sono ammessi solo la domenica. Non hanno comunque motivo di lamentarsi dato che in tutta Milano si tengono moltissimi altri eventi, che consentono di immergersi a 360 nel mondo del design e dell'arte. Il "Fuori Salone", infatti, è una vera e propria fucina di mostre, incontri, convegni, cocktail e presentazioni, da vivere e da gustare. Per maggiori informazioni sui programmi della manifestazione, che è davvero molto articolata, si possono guardare i siti del COSMIT e del FUORI SALONE.

  • Milano
    La Milanesiana 2009. L'invisibile
    22 giugno - 7 luglio 2009

    Fondazione Corriere della Sera, Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, Spazio Oberdan, Teatro Dal Verme
    Info: 02-77406308

    Forte dei 400 mila spettatori, che hanno accompagnato i suoi primi nove anni, la Milanesiana di Elisabetta Sgarbi festeggia quest'anno l'edizione del decennale con una ricchissima tabella di marcia e un tema affascinante come quello dell'invisibile. Un argomento semplice e complesso al tempo stesso, che sarà oggetto di proiezioni cinematografiche, spettacoli teatrali, concerti, performance, letture, discussioni e dibattiti, cui parteciperanno importanti protagonisti delle diverse arti. Molti sono, infatti, gli ospiti illustri, tra cui 4 "Premi Nobel", 3 "Booker Prize", due "Premi Pulitzer", 2 vincitori della "Palma d'Oro" e 4 "David di Donatello". Gli incontri, alcuni gratuiti, altri a pagamento, sono davvero tanti e si tengono in diverse sedi e orari. Quindi, prima di decidere dove andare e cosa vedere, è meglio consultare le pagine che la Provincia ha deciso di dedicare a questa manifestazione.

  • Milano
    Made in MAD
    12 ottobre - 21 ottobre 2009

    Diversi spazi

    La città di Madrid, che è una delle più visitate dai turisti italiani, propone a Milano una serie di mostre ed eventi, volti a far conoscere le sue peculiarità ed eccellenze in diversi campi, quali danza, teatro, musica, cinema, moda, gatronomia e arte. Le iniziative, che fanno parte del progetto "Made in MAD, che ha lo scopo di promuovere la cultura madrilena in giro per il mondo, sono ospitate in diversi spazi della città. Grande rilievo viene dedicato alla fotografia. Da più di dieci anni, Madrid accoglie, infatti, tra giugno e luglio, "PHotoEspaña", che è uno dei più importanti festival internazionali del settore. Un'altra mostra, che merita di essere visitata è quella che la Fondazione Pomodoro ha deciso di dedicare alla scultrice Cristina Iglesias. Per conoscere in dettaglio tutte le proposte di "Made in MAD", si può guardare il sito della manifestazione.

  • Milano
    MINT - Milano International Antiques and Modern Art Fair. L'apparenza inganna
    12 novembre - 15 novembre 2009

    Giardini Indro Montanelli
    Via Palestro
    Info. 011-546284
    Orari: 12-21

    Ritorna l'appuntamento annuale con MINT, una delle mostre mercato più apprezzate dai collezionisti e dagli appassionati d'arte, attratti dalla qualità e varietà delle proposte delle gallerie partecipanti. Qui si possono trovare, infatti, dipinti, sculture, mobili, porcellane, argenti, gioielli, stampe, tappeti, libri, vetri, tessuti, installazioni e fotografie, spesso di diverse epoche. I confini fra le discipline e le pratiche artistiche, negli ultimi anni, infatti, si sono attenuati ed è abbastanza frequente vedere le opere d'arte antica affiancate da quelle di arte moderna e contemporanea...

  • dettagli
  • Milano
    Plaza: Oltre il limite 1989-2009. Anniversario della caduta del muro di Berlino
    9 novembre - 22 novembre 2009

    Piazza Fontana, Piazza della Scala, Via Larga, Via Dante, Piazza San Babila, Corso Vittorio Emanuele, Galleria del Corso, Palazzo Reale, Piazza Cadorna, Piazza Duca D'Aosta, Piazza Castello

    Il 9 novembre 1989 è caduto il muro che opponeva l'Est e l'Ovest del mondo. E quell'evento, che, fino a poco prima, sembrava incredibile, è diventato per tutti il simbolo della speranza e della pace. A vent'anni da quella data memorabile, Berlino si appresta a festeggiare quello storico anniversario. Ma non è la sola. Anche a Milano, infatti, sono state organizzate diverse manifestazioni...

  • dettagli
  • Milano
    La Casa La Vita, 47 Esposizione Antiquari Milanesi
    28 novembre - 8 dicembre 2009

    Fieramilanocity
    Padiglione 2 - Porta Scarampo
    Orari: 12-20
    Info: 02-7750288

    Parte dal sentimento dell'abitare e dall'interesse che le persone provano per l'antiquariato, la casa e il lifestyle, la 47 edizione di questa esposizione, alla quale partecipano i più prestigiosi antiquari milanesi. L'intenzione degli organizzatori, infatti, è quella di superare il concetto classico di "mostra mercato" per dar vita a un evento, che sia al tempo stesso luogo di incontro, mostra d'arte, occasione per curiosare tra gli oggetti del passato, quelli di design e le ultime novità. I pezzi storici, infatti, sono affiancati da quelli contemporanei a dimostrazione che il "bello" non ha età. Per maggiori informazioni su questa iniziativa raffinata e originale, si può guardare il sito www.antiquarimilanesi.it

  • Milano
    Festival Internazionale della Luce - Led Light Exhibition Design
    6 dicembre 2009 - 10 gennaio 2010

    Diversi spazi

    Dal centro alla periferia, Milano si illumina di design grazie agli spettacoli di luce, alle videoproiezioni e alle installazioni luminose di giovani talenti e designer ormai affermati, che, con la loro creatività, hanno deciso di rendere più accoglienti vie, piazze, parchi e monumenti. Per sapere dove vedere le opere, si può guardare il sito www.ledfestival.it/.

  • Milano
    La mano dell'architetto
    18 aprile - 10 maggio 2009

    Abitare
    Via Ventura 5
    Info. 02-210581
    Orari: lun-ven 9-19, sab-dom 10-18

    Villa Necchi Campiglio è una splendida casa museo nel cuore di Milano, progettata negli anni '30 da Piero Portaluppi. Oggi è affidata alle cure del FAI (Fondo per l'Ambiente Italiano), che si è occupato della sua ristrutturazione e, l'anno scorso, l'ha aperta al pubblico. Gestirla comunque non è semplice e i soldi necessari sono davvero tanti. È per questo che Francesca Serrazanetti e Matteo Schubert di alterstudio partners si sono fatti promotori di un'iniziativa, che ha coinvolto 110 architetti di fama internazionale, ognuno dei quali ha donato uno o più schizzi autografi. È nata così una mostra a ingresso gratuito, che consente di vedere, in questo e in altri due spazi espositivi (Villa Necchi Campiglio e Triennale Bovisa), 400 disegni, diversi per tecnica, formato, colore. Molti di loro verranno messi all'asta il 14 maggio, alle 18:30 in Via Mozart 14. Tutti comunque sono in vendita e chiunque può fare la sua offerta scaricando il modulo di interesse dal Sito del FAI. Il ricavato verrà usato a favore di Villa Necchi Campiglio.

  • Milano
    Schifano. 1934-1998. Selected works
    17 ottobre 2008 - 1 febbraio 2009

    Accademia di Brera
    Sala Napoleonica
    Via Brera 28
    Orari: mar-dom 10-19, lunedì chiuso

    Dopo il grande successo riscosso a Roma, arriva finalmente a Milano la mostra che ricorda Mario Schifano (1934-1998), uno dei principali artisti italiani del dopoguerra, scomparso esattamente 10 anni fa...

  • dettagli
  • Milano
    La Scapigliatura e Angelo Sommaruga
    26 giugno 2009 17 gennaio 2010

    Biblioteca di Via Senato
    Via Senato 14
    Tel. 02-76215323
    Orari: mar-dom 10-18, lunedì chiuso

    La Scapigliatura è stato uno dei più importanti fenomeni culturali milanesi e ha coinvolto nella sua lotta contro la tradizione e la morale borghese tutte le arti. Non bisogna tuttavia dimenticare che è nata in ambito letterario. Per questo, la Biblioteca di Via Senato ha pensato di rendere omaggio ad Angelo Sommaruga, che è stato un importante editore di libri e riviste...

  • dettagli
  • Milano
    Thomas Struth. Opere fotografiche dal ciclo "Audience 2004"
    6 aprile - 3 maggio 2009

    Castello Sforzesco
    Museo di Arta Antica
    Sala delle Asse
    Piazza Castello
    Tel. 02-88463700
    Orari: 9-19:30, gio 9-22:30, lun 14:30-19:30. Ingresso gratuito dopo le 17:30 e ven dopo le 14. 12, 13, 25 aprile e 1 maggio 9:30-19:30

    Il contemporaneo si mischia all'antico nelle splendide sale del Castello Sforzesco, dove sono esposte temporaneamente le fotografie dell'artista tedesco Thomas Struth. Realizzate alla Galleria dell'Accademia di Firenze, ritraggono il pubblico mentre osserva, estatico, il David di Michelangelo. La loro presenza costituisce il preludio a quello che è il vero evento di questa primavera milanese, ossia l'esposizione, accanto alla bellissima e struggente Pietà Rondanini, simbolo e vanto di questo museo, di un'altra splendida scultura attribuita a Michelangelo. Un piccolo crocifisso ligneo di proporzioni perfette, realizzato intorno al 1495, che il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha acquistato qualche mese fa e ora sta portando in giro per il paese. Le due opere si fronteggiano nella Sala degli Scarlioni, nella "cripta" progettata dallo Studio BBPR, testimoniando il talento e la profondità d'animo del loro artefice, chiunque esso sia. Il percorso espositivo è arricchito dalle immagini di Aurelio Amendola, che è considerato il maggior fotografo di questo grande maestro del Rinascimento italiano.

  • Milano
    That's Butterfly
    8 settembre 2009 - 28 febbraio 2010

    Castello Sforzesco
    Sale Viscontee
    Piazza Castello
    Info. 02-88463664
    Orari: mar-dom 9-17:30, lunedì chiuso

    Con questa mostra, dedicata alla Madame Butterfly di Puccini e all'Archivio Ricordi, prende il via un nuovo progetto, che, il prossimo anno, porterà alla costituzione di un museo dedicato alla lirica a Palazzo Litta. Il Ministero per i Beni Culturali e il Comune hanno pensato, infatti, che fosse necessario avvicinare a questo genere artistico un pubblico molto più vasto ed eterogeneo di quello attuale. Lo stesso intento anima la rassegna aperta al Castello Sforzesco, che accompagna il pubblico "dietro le quinte" facendogli scoprire come si è svolto il processo creativo di questa straordinaria ed emozionante tragedia giapponese...

  • dettagli
  • Milano
    La Monaca di Monza
    25 novembre 2009 - 21 marzo 2010

    Castello Sforzesco
    Cortile della Rochetta - terzo piano
    Sale Panoramiche
    Piazza Castello
    Tel. 02-88463700
    Orari: mar-dom 9-17:30, lunedì chiuso

    La Monaca di Monza è uno dei personaggi più inquieti e passionali de I Promessi Sposi. Dietro la sua storia tormentata e drammatica, che si intreccia con quella della Milano seicentesca, si nasconde, infatti, la difficile vita di Suor Virginia, al secolo Marianna de Leyva, che i lettori di Manzoni conoscono come Suor Gertrude. Una donna sola e disperata, dalle mille sfaccettature, che ha ispirato le opere di alcuni tra i più importanti artisti italiani dell'800...

  • dettagli
  • Milano
    L'Universo dentro
    15 settembre - 15 ottobre 2009

    Ex Chiesa di San Carpoforo
    Via Formentini 12
    Orari: lun-ven 10-18, sab 10-14

    L'ONU ha proclamato il 2009 Anno Internazionale dell'Astronomia e l'Accademia di Brera, che è ospitata nello stesso palazzo dove si trovano l'Osservatorio Astronomico e altri importanti istituti scientifici, non poteva restare insensibile nei confronti di questo tema, che ha suggestionato nel tempo più di un artista. È nato così il progetto di questa mostra, che presenta le opere di oltre 100 docenti e studenti e si sviluppa su diverse sedi. La maggior parte dei lavori sono esposti nell'Ex Chiesa di San Carpoforo, dove è stato allestito un suggestivo e variegato viaggio all'interno dell'"universo artistico". Altre opere si possono vedere presso l'INAF-Osservatorio Astronomico di Brera e anche all'interno di 40 negozi della zona, che hanno deciso di aderire all'iniziativa. Per rendere la rassegna ancora più interessante, lo storico dell'arte Tommaso Trini ha curato una sezione storica multimediale, che permette di conoscere i più importanti artisti del '900, che, con diversi linguaggi e stile, si sono confrontati su questo tema, che può dar luogo a infinite interpretazioni. Può riguardare, infatti, indifferentemente, il mondo esterno o la sfera interiore. La mostra, che è frutto di due anni di confronto con gli scienziati dell'INAF, è curata da Alessandra Angelini e Stefano Sandrelli.

  • Milano
    Ethnopassion. La collezione di arte etnica di Peggy Guggenheim
    8 novembre 2008 - 22 febbraio 2009

    Fondazione Antonio Mazzotta
    Foro Bonaparte 50
    Tel. 02-878197
    Orari: 10-19:30, mar e gio 10-22:30, lunedì chiuso

    Le opere d'arte etnica, che, da qualche tempo, stanno attirando l'attenzione dei collezionisti, in origine avevano soltanto valore antropologico. Poi è arrivato il '900 e gli artisti si sono lasciati sedurre dalla "bellezza primitiva" e selvaggia di questi lavori. Alcuni di loro, come Max Ernst sono diventati anche collezionisti. Peggy Guggenheim, che ha vissuto con lui una turbolenta relazione, si è fatta contagiare da questa passione e ha acquistato diversi pezzi, in gran parte provenienti dall'Africa e dall'Oceania. Quello che resta della sua collezione è esposto alla Fondazione Mazzotta assieme ad altre opere che provengono dalle Raccolte Extraeuropee del Castello Sforzesco...

  • dettagli
  • Milano
    USA 1929-1939. Dalla Grande crisi al New Deal
    16 maggio - 4 ottobre 2009

    Fondazione Antonio Mazzotta
    Foro Bonaparte 50
    Tel. 02-878197
    Orari: mar-ven 9:30-18:30, gio 9:30-22, lunedì chiuso. Ingresso libero. Chiuso per ferie dal 17 luglio al 7 settembre

    Negli anni '20 l'America era in piena espansione e fu raggiunto un livello di benessere fino ad allora impensabile. Per celebrare quello straordinario momento di prosperità, l'Agenzia pubblicitaria Mather & Co. di Chicago decise di progettare una campagna che aveva lo scopo di promuovere l'ottimizzazione del lavoro e la competizione. L'"american dream" ebbe comunque vita breve. La crisi del '29 segnò infatti, l'inizio di uno dei periodi più neri della storia americana. Fu allora che il Governo decise di commissionare a un gruppo di fotografi dei reportage sulla drammmatica situazione del paese...

  • dettagli
  • Milano
    Arnaldo Pomodoro. Grandi opere 1972-2008
    4 ottobre 2008 - 22 marzo 2009

    Fondazione Arnaldo Pomodoro
    Via Andrea Solari 35
    Tel. 02-89075394
    Orari: mer-dom 11-18 (ingresso fino 17), gio 11-22 (ingresso fino 21), dal 24 dicembre al 2 gennnaio chiuso

    Dopo aver dedicato grande attenzione ad altri scultori italiani, la Fondazione Arnaldo Pomodoro ha deciso di dedicare una grande retrospettiva all'opera del suo fondatore, che è partito ispirandosi a Klee e Brancusi ma ha sviluppato ben presto uno stile e una poetica personali, il cui valore è fuori discussione. Molti sono stati, infatti, i premi e i riconoscimenti internazionali che Pomodoro ha ricevuto nel corso della sua carriera e moltissime le sculture che ha installato in spazi pubblici italiani e stranieri...

  • dettagli
  • Milano
    Magdalena Abakanowicz. Space to experience
    10 aprile - 26 giugno 2009

    Fondazione Arnaldo Pomodoro
    Via Andrea Solari 35
    Tel. 02-89075394
    Orari: mer-dom 11-18 (ingresso fino 17), gio 11-22 (ingresso fino 21), dal 24 dicembre al 2 gennnaio chiuso

    La Fondazione Arnaldo Pomodoro ha deciso di rendere omaggio a una grande scultrice, l'artista polacca Magdalena Abakanowicz, che in Italia non ha ancora avuto il dovuto riconoscimento ma all'estero è molto apprezzata...

  • dettagli
  • Milano
    Lucio Fontana. Le scritture del disegno
    13 maggio - 26 giugno 2009

    Fondazione Arnaldo Pomodoro
    Via Andrea Solari 35
    Tel. 02-89075394
    Orari: mer-dom 11-18 (ingresso fino 17), gio 11-22 (ingresso fino 21), dal 24 dicembre al 2 gennnaio chiuso

    Con la mostra dedicata ai disegni di Lucio Fontana comincia la collaborazione tra la Fondazione Pomodoro e lo CSAC, il Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell'Università degli Studi di Parma, creato alla fine degi anni '60 da Arturo Carlo Quintavalle. I lavori esposti, selezionati da Gloria Bianchino, sono 127 e fanno parte della donazione che Teresita Rasini, vedova di Fontana, ha voluto fare all'Università affinché gli studenti potessero avere accesso all'opera dell'artista e questa fosse da stimolo alla creatività italiana...

  • dettagli
  • Milano
    Cristina Iglesias. Il senso dello spazio
    30 settembre 2009 - 21 marzo 2010

    Fondazione Arnaldo Pomodoro
    Via Andrea Solari 35
    Tel. 02-89075394
    Orari: mer-dom 11-19 (ingresso fino 18), gio 11-22 (ingresso fino 21), dal 25 dicembre al 5 gennnaio chiuso. II domenica del mese ingresso gratuito

    La Fondazione Pomodoro, che fin dalla nascita si è proposta come un luogo aperto a tutte le manifestazioni scultoree, da quelle più tradizionali a quelle più innovative, ha deciso di dedicare la prima grande mostra della nuova stagione espositiva a Cristina Iglesias, una delle più interessanti e originali scultrici contemporanee, che ha avuto l'onore di rappresentare per ben due volte la Spagna alla Biennale di Venezia...

  • dettagli
  • Milano
    Schifano. 1934-1998. Selected works
    17 ottobre 2008 - 1 febbraio 2009

    Fondazione delle Stelline - Sala del Collezionista
    Corso Magenta 61
    Tel. 02-45462411
    Orari: mar-dom 10-19, lunedì chiuso

    Dopo il grande successo riscosso a Roma, arriva finalmente a Milano la mostra che ricorda Mario Schifano (1934-1998), uno dei principali artisti italiani del dopoguerra, scomparso esattamente 10 anni fa...

  • dettagli
  • Milano
    F. T. Marinetti fondatore del Futurismo
    12 febbraio - 12 luglio 2009

    Fondazione delle Stelline - Sala del Collezionista
    Corso Magenta 61
    Tel. 02-45462411
    Orari: mar-dom 10-20, lunedì chiuso

    Milano, che ha vissuto la nascita e lo sviluppo del Futurismo, si prepara a celebrare il centenario di questo straordinario movimento artistico con una serie di iniziative che coinvolgeranno diversi spazi della città. Del progetto complessivo, chiamato "FuturisMI", fanno parte tre importanti rassegne, tra cui questa, che, partendo dalla figura di Marinetti, aiuta a comprendere l'importanza che questo rivoluzionario fenomeno artistico e culturale ha avuto in Italia e nel mondo...

  • dettagli
  • Milano
    Alberto Ghinzani. Sculture
    20 settembre - 1 novembre 2009

    Fondazione delle Stelline - Sala del Collezionista
    Corso Magenta 61
    Tel. 02-45462411
    Orari: 10-19

    Alberto Ghinzani è nato a Valle Lomellina, ma ha vissuto a lungo a Milano e Lissone, dove ha avuto modo di approfondire alcuni aspetti della sua ricerca artistica. Ora queste due città, dove ha studiato e lavorato, hanno deciso di dedicargli due belle mostre, che documentano il suo percorso creativo dalla fine degli anni '60 a oggi. Le opere più recenti e monumentali sono esposte a Milano, nel Chiostro della Fondazione delle Stelline, ma la rassegna più corposa è sicuramente quella allestita al Museo di Lissone, dove si ha la possibilità di vedere un'accurata selezione di disegni, bozzetti e sculture, che permettono di seguire lo sviluppo del suo lavoro nel tempo. La mostra, che ha avuto una lunga gestazione, ha anche un significato sentimentale, legato al passato di questa cittadina della Brianza. Oltre a far risaltare la bravura e l'originalità di Ghinzani, riesce, infatti, a porre l'accento sul ruolo che Lissone ha avuto all'interno della sua carriera. Non si deve dimenticare, infatti, che l'artista ha partecipato, giovanissimo, al Premio Lissone, e che è stato proprio il legame coi mobilieri locali a permettergli di scoprire un materiale innovativo come la resina sintetica, che è ancora oggi molto presente nelle sue opere.

  • Milano
    Twister: Mario Airò. Loto
    3 ottobre 2009 - 31 gennaio 2010

    Fondazione delle Stelline - Sala del Collezionista
    Corso Magenta 61
    Tel. 02-45462411
    Orari: mar-dom 10-20, lunedì chiuso

  • Milano
    United Artists of Italy
    24 settembre 2009 - 31 gennaio 2010

    Fondazione delle Stelline - Sala del Collezionista
    Corso Magenta 61
    Tel. 02-45462411
    Orari: mar-dom 10-20, lunedì chiuso

    Chissà che faccia hanno Kounellis, Merz, Paolini, Pascali, Boetti e Cucchi. Oppure la Beecroft, Cattelan e Vezzoli, di cui si parla tanto! Questa mostra, inconsueta e originale, permette di dare "un volto e un corpo" alle opere che abbiamo visto in musei e gallerie, oppure sui libri e sulle riviste. Rappresenta quindi un modo diverso di avvicinarsi alla storia dell'arte. Gli artisti, infatti, osservati e interpretati da fotografi, che sono a loro volta artisti, rivelano, nei modi e negli atteggiamenti, caratteri e fragilità inaspettate. Le stesse che spesso emergono dai loro lavori...

  • dettagli
  • Milano
    Modigliani, una storia segreta
    30 settembre - 20 novembre 2009

    Fondazione Matalon
    Foro Buonaparte 67
    Tel. 02-878781
    Orari: mar-dom 10-19, lunedì chiuso

    La mostra ruota attorno a un dipinto a olio, Jeune femme à la guimpe blanche, che Amedeo Modigliani ha dipinto a Parigi nel 1916. Protagonista è una donna, Simone Thiroux, che ha avuto con l'artista una breve relazione e un figlio, Gérald, mai riconosciuto. Da questa triste vicenda personale prende il via una mini rassegna di taglio biografico, che pone l'accento su alcuni aspetti intimi della vita dell'artista. Accanto a questo lavoro, ad alcuni disegni e ad alcune statue d'après, realizzate cioè dal calco degli originali, si possono vedere, infatti, foto, lettere, schizzi e appunti, che ricordano diversi periodi dell'esistenza di Modigliani. La mostra, curata da Massimo Riposati, vice presidente del Modigliani Institut Archives Légales Paris-Rome, che rappresenta sotto diversi aspetti la famiglia dell'artista, è arricchita dai lavori realizzati da alcuni amici di Modigliani, tra cui Oscar Ghiglia, Max Jacob, Moïse Kisling, Pablo Picasso, Foujita, e da qella che è stata veramente la donna della sua vita, Jeanne Hébuterne.

  • Milano
    William Klein. Contacts
    4 dicembre 2008 - 11 gennaio 2009

    Forma - Centro Internazionale di Fotografia
    Piazza Tito Lucrezio Caro 1
    Tel. 02-58118067
    Orari: 11-21, gio 11-23, lunedì chiuso

    Quando si scattano delle fotografie, ce ne sono sempre tante che non vengono bene. E questo non capita soltanto ai comuni mortali, ma anche ai grandi fotografi come l'artista americano William Klein, che, per scartare i lavori meno riusciti, si basa sui provini a contatto. Un lavoro di selezione che, col tempo, si è trasformato in un progetto artistico a se stante...

  • dettagli
  • Milano
    Mario Giacomelli. La figura nera aspetta il bianco
    15 gennaio - 22 marzo 2009

    Forma - Centro Internazionale di Fotografia
    Piazza Tito Lucrezio Caro 1
    Tel. 02-58118067
    Orari: 10-20, gio-ven 10-22, lunedì chiuso

    I grandi artisti non hanno bisogno di andare lontano per trovare ispirazione per le loro opere e realizzare grandi capolavori. In ogni campo della cultura e dell'arte si possono trovare, infatti, autori straordinari, che hanno creato dal nulla e con pochi mezzi opere uniche e impareggiabili. È questo il caso di Mario Giacomelli, che è riuscito a dar vita a immagini poetiche ed emozionanti, quasi tutte ambientate a Senigallia e dintorni...

  • dettagli
  • Milano
    Una fantastica ossessione. L'archivio di Italo Zannier nella collezione della Fondazione di Venezia
    15 gennaio - 22 marzo 2009

    Forma - Centro Internazionale di Fotografia
    Piazza Tito Lucrezio Caro 1
    Tel. 02-58118067
    Orari: 10-20, gio-ven 10-22, lunedì chiuso

    Italo Zannier è stato, fino al 1976, un un grande creatore di immagini, poi ha preferito fare il critico, il giornalista, l'insegnante universitario. Svolgendo queste attività, ha raccolto un'incredibile mole di immagini e documenti, che, a più riprese, ha messo a disposizione del pubblico. La sua ultima donazione risale al 2008, quando i suoi archivi sono entrati a far parte del patrimonio della Fondazione di Venezia. Una selezione di questo materiale straordinario è esposta ora da Forma, che ha deciso di raccontare così la storia della fotografia italiana dalle origini ai giorni nostri...

  • dettagli
  • Milano
    Così è la guerra! Robert Capa al lavoro / Gerda Taro. Una retrospettiva
    26 marzo - 21 giugno 2009

    Forma - Centro Internazionale di Fotografia
    Piazza Tito Lucrezio Caro 1
    Tel. 02-58118067
    Orari: 10-20, gio-ven 10-22, lunedì chiuso

    Robert Capa è sicuramente uno dei più importanti fotografi del '900, ma pochi sanno che questo nome di sapore hollywoodiano, entrato nella leggenda, è frutto di un'abile operazione di marketing, nata dalla fantasia e dall'ingegno di due giovani ebrei, Endre Friedman e Gerta Pohorylle, che nel 1933, dopo l'ascesa di Hitler al potere, decisero di lasciare la Germania e di rifugiarsi in Francia...

  • dettagli
  • Milano
    NIPPON KB. Sguardi sul Giappone
    2 luglio - 6 settembre 2009

    Forma - Centro Internazionale di Fotografia
    Piazza Tito Lucrezio Caro 1
    Tel. 02-58118067
    Orari: 11-21, gio-ven 11-23, lunedì chiuso

    Quest'anno il Comune di Milano ha deciso di rendere omaggio al Giappone e ai suoi artisti. E il Centro Forma ha fatto suo questo programma dedicando la mostra estiva ad alcuni grandi fotografi del Sol Levante. La rassegna, che si intitola "Nippon Kobo", come uno dei primi gruppi fotografici giapponesi, è stata realizzata grazie alla collaborazione della Maison Européenne de la Photographie di Parigi, che vanta una straordinaria collezione di immagini di autori giapponesi...

  • dettagli
  • Milano
    Marco Vacca. Rifugiati
    2 luglio - 6 settembre 2009

    Forma - Centro Internazionale di Fotografia
    Piazza Tito Lucrezio Caro 1
    Tel. 02-58118067
    Orari: 11-21, gio-ven 11-23, lunedì chiuso

    Marco Vacca è un fotoreporter impegnato e sensibile, che, nel 1999, è stato premiato dalla World Press Photo per un lavoro sulla carestia in Sudan, un luogo dove è tornato più volte. "Rifugiati" propone le immagini che l'artista ha scattato in questo paese tra il 2005 e il 2008. In esse rivive la triste realtà degli abitanti del Darfur, vittime innocenti di un conflitto infernale, che colpisce soprattutto i civili spingendoli a cercare rifugio nei campi profughi di Abushouk, Kalma, Kass e Garsila o nel vicino Ciad.

  • Milano
    Daniele Dainelli. Tokyo in eclisse
    2 luglio - 6 settembre 2009

    Forma - Centro Internazionale di Fotografia
    Piazza Tito Lucrezio Caro 1
    Tel. 02-58118067
    Orari: 11-21, gio-ven 11-23, lunedì chiuso

    Daniele Dainelli è un ammiratore di Michelangelo Antonioni e, quando ha visto il suo film l'Eclisse (1962), che parla di società del benessere, ma anche di crisi esistenziale, legata alla difficoltà dei rapporti umani, ne è rimasto così affascinato che ha deciso di partire da lì per verificare come si vive oggi in una grande metropoli come Tokyo. Benché sperasse di dimostrare il contrario, le sue foto, scattate nel 2004, mostrano una città affascinante ma difficile da abitare. La gente, infatti, sembra sempre così indaffarata e indifferente nei confronti degli altri, così incapace di comunicare sensazioni e sentimenti, che i suoi comportamenti si adattano perfettamente alla freddezza e al silenzio delle sue architetture, bellissime ma poco accoglienti. Nella capitale giapponese, infatti, la vita è tutt'altro che facile e "i dettagli della realtà diventano piccole metafore di un'esistenza transitoria, di passaggio, fatta di frammentate immagini e sentimenti inespressi".

  • Milano
    Massimo Siragusa. Luoghi dell'Infinito
    18 settembre - 11 ottobre 2009

    Forma - Centro Internazionale di Fotografia
    Piazza Tito Lucrezio Caro 1
    Tel. 02-58118067
    Orari: 11-21, gio-ven 11-23, lunedì chiuso

    Massimo Siragusa è siciliano e, anche se ora vive a Roma, è rimasto molto legato a quest'isola, che in gioventù ha perlustrato a fondo ed è parte integrante della sua memoria. In queste immagini, assolate e silenziose, metafisiche e fuori dal tempo, realizzate col banco ottico, ma tradotte in digitale, ci fa conoscere un mondo inconsueto, fatto di borghi e miniere abbandonate, luoghi dell'infinito, dove il cielo si confonde con l'orizzonte e la realtà coi ricordi.

  • Milano
    Albert Watson. Il coniglio bianco
    18 settembre - 22 novembre 2009

    Forma - Centro Internazionale di Fotografia
    Piazza Tito Lucrezio Caro 1
    Tel. 02-58118067
    Orari: 11-21, gio-ven 11-23, lunedì chiuso

    Albert Watson è nato in Scozia nel 1942, ma negli anni '70 si è trasferito in America, dove ha cominciato a collaborare con importanti riviste. Le sue specialità erano le foto di moda e i ritratti di celebrità, ma ha realizzato anche importanti campagne pubblicitarie e cortometraggi per la TV. Con questa mostra, che, nel titolo, ricorda uno dei più famosi personaggi di Lewis Carroll, vuole farci scoprire il suo personale "mondo delle meraviglie", che consiste in una sterminata produzione di immagini seducenti, eclettiche e originali. Così originali che spesso si fa fatica a credere che siano state scattate dalla stessa persona...

  • dettagli
  • Milano
    Fotografica. La Settimana Canon della Fotografia
    26 novembre - 29 novembre 2009

    Forma - Centro Internazionale di Fotografia
    Piazza Tito Lucrezio Caro 1
    Tel. 02-58118067
    Orari: gio-ven 18-22, sab-dom 10-22

    Visto il successo delle scorse edizioni di "Fotografica", Canon ha deciso di riproporre ancora una volta questa interessantissima manifestazione, che d'ora in avanti allargherà il campo di intervento anche al settore dei video. L'iniziativa, che prevede un vasto programma di seminari, workshop, incontri con gli autori, letture portfolio, mostre, presentazione di nuovi prodotti e tendenze, è gratuita ed rivolta sia ai semplici appassionati che ai professionisti. Per conoscere in dettaglio gli orari e le sedi degli incontri, si può guardare il sito Fotografica 09. Per accogliere il maggior numero di persone, si è pensato, infatti, che fosse meglio coinvolgere, oltre a Forma, altri spazi della zona (Spazio Custodi, Viale Custodi 6, mc2gallery, Viale Col di lana 8, Istituto Tecnico Industriale Statale G. Feltrinelli, Piazza Tito Lucrezio Caro 8).

  • Milano
    La musica del caso. Omaggio a Willy Ronis
    4 dicembre 2009 - 10 gennaio 2010

    Forma - Centro Internazionale di Fotografia
    Piazza Tito Lucrezio Caro 1
    Tel. 02-58118067
    Orari: 10-20, gio-ven 10-22, lunedì chiuso

    Willy Ronis è scomparso in settembre alla veneranda età di 99 anni, 70 dei quali dedicati alla fotografia. Un'istituzione come Forma, che ha lo scopo di insegnare, promuovere e valorizzare questa forma d'arte, non poteva quindi dimenticarsi di lui. È nata così questa mostra, che ricorda l'avventura artistica di questo grande fotografo francese, amico di Robert Doisneau ed Édouard Boubat, altri due importanti rappresentanti di quella che viene definita fotografia umanista...

  • dettagli
  • Milano
    Colleziona 2010. La scena e il sogno delle fotografie - 2 x 3/ Our Friends
    4 dicembre 2009 - 10 gennaio 2010

    Forma - Centro Internazionale di Fotografia
    Piazza Tito Lucrezio Caro 1
    Tel. 02-58118067
    Orari: 10-20, gio-ven 10-22, lunedì chiuso

    Fin dalla nascita, avvenuta nel 2005, il Centro Forma si è proposto come uno spazio molto particolare, il cui scopo era quello di occuparsi di fotografia a 360 gradi. Le sue sale ospitano, infatti, mostre, incontri, corsi di formazione e anche una galleria d'arte, dove si possono comprare opere di fotografi affermati e giovani promesse. Per dare slancio a questa attività e sollecitare all'acquisto collezionisti vecchi e nuovi, Forma ha deciso di allestire una mostra-mercato, che propone "sogni fotografici" per tutti i gusti...

  • dettagli
  • Milano
    Maddalena Rossetti. L'anima in scatola
    5 febbraio - 14 febbraio 2009

    Galleria Blanchaert
    Piazza S. Ambrogio 4
    Tel. 02-86451700
    Orari: mar-sab 15-19

    L'abitudine, le piccole cose di ogni giorno, sono quelle che rendono tollerabile la vita. Avere dei punti fermi, infatti, ha la sua importanza, serve a dare stabilità. Restare chiusi nel proprio guscio, nella propria "scatola", però non fa affatto bene perché preclude la possibilità di vedere il mondo e conoscere le persone che ci circondano, di andare al di là del quotidiano e dar corpo ai sogni. Stretto tra queste due morse, l'uomo vive l'eterno dilemma tra aspirazione e rinuncia. Vorrebbe volare, partire, provare mille esperienze, ma qualcosa lo trattiene, lo lega alla terra, ai ricordi, alle cose di sempre. "Rubando al passato frammenti di carta, piccole cellule di vita vissuta", facendoli affiorare sulla superficie della "scatola", che contiene la memoria di ciò che è stato e non può più essere modificato, Maddalena Rossetti offre una nuova vita ai corpi accovacciati e inerti, alle figure tristi e rassegnate, che animano i suoi lavori. Partendo da questo nuovo presente, dona a tutti brandelli di idee e pensieri, suoi e di altri, che altrimenti correrebbero il rischio di andare perduti, sepolti dal tempo e dall'oblio. E sarebbe un vero peccato perché solo chi si riconcilia col passato può guardare al futuro. La mostra è curata da Cristina Guerra, autrice del testo in catalogo.

  • Milano
    Schifano. 1934-1998. Selected works
    17 ottobre 2008 - 1 febbraio 2009

    Galleria del Credito Valtellinese - Refettorio delle Stelline
    Corso Magenta 59
    Tel. 02-48008015
    Orari: mar-dom 10-19, lunedì chiuso

    Dopo il grande successo riscosso a Roma, arriva finalmente a Milano la mostra che ricorda Mario Schifano (1934-1998), uno dei principali artisti italiani del dopoguerra, scomparso esattamente 10 anni fa...

  • dettagli
  • Milano
    Emilio Isgrò. Fratelli d'Italia,
    20 marzo - 13 giugno 2009

    Galleria del Credito Valtellinese - Refettorio delle Stelline
    Corso Magenta 59
    Tel. 02-48008015
    Orari: mar-ven 12-19, sab-dom 10-19, lunedì chiuso

    La Fondazione Credito Valtellinese ha deciso di dedicare una bella mostra a Emilio Isgrò, che è uno dei più importanti artisti concettuali italiani. La rassegna, curata da Marco Meneguzzo, ripercorre la sua carriera dagli esordi a oggi attraverso una settantina di opere, tra cui figurano le famose "cancellature" e tre grandi installazioni...

  • dettagli
  • Milano
    (Dopo la Sicilia). A Milano
    17 settembre - 7 novembre 2009

    Galleria del Credito Valtellinese - Refettorio delle Stelline
    Corso Magenta 59
    Tel. 02-48008015
    Orari: mar-dom 10-18, lunedì chiuso

    Ogni paese ha le sue particolarità, le sue consuetudini, che spesso vengono trasformate in stereotipi, difficili da dimenticare. La Sicilia non fa eccezione. Agli occhi di tutti, infatti, si identifica come il luogo delle coppole, delle lupare, dei fichi d'india, della corruzione. Un quadro suggestivo, inquietante, drammatico, che era vero un tempo, ma ora non lo è più, o comunque solo parzialmente. Il Credito Valtellinese, che da anni svolge la sua attività in quest'isola, ha deciso di porre la parola fine a questa situazione organizzando una mostra che raccontasse la Sicilia d'oggi, dove convivono gli antichi aspetti folkloristici, ma anche nuovi e moderni modelli di vita...

  • dettagli
  • Milano
    Maurice Henry. Une poétique de l'humour
    4 dicembre 2009 - 14 marzo 2010

    Galleria del Credito Valtellinese - Refettorio delle Stelline
    Corso Magenta 59
    Tel. 02-48008015
    Orari: mar-dom 10-18, lunedì chiuso

    Maurice Henry (1907-1984) è stato un assiduo frequentatore di Milano, dove ha soggiornato più volte a partire dal 1964, segnando, con la sua presenza, la vita culturale della città. Da allora sono passati più di 40 anni e il suo nome è stato un po' dimenticato. Per questo, il Credito Valtellinese ha pensato che fosse giusto ricordare questo grande intellettuale francese, che è stato poeta, atore, pittore, scenografo e regista, con un'ampia antologica, che ripercorre la sua multiforme produzione artistica attraverso 300 opere, tra cui foto, i, cortometraggi, oggetti-sculture e dipinti su tela...

  • dettagli
  • Milano
    Giovanni Cerri. Gomorra, l'altro Eden
    6 maggio - 7 giugno 2009

    Galleria Eroici Furori
    Via Melzo 30
    Tel. 02-37648381
    Orari: 16-19:30

    Se le periferie di Giovanni Cerri mostrano i segni della rovina e della desolazione, ma non della violenza, dai sanguinosi paesi della Campania, governati dalla Camorra, la gente vorrebbe fuggire ma non può. È costretta così a convivere con il dolore, la solitudine, l'Impero del Male e l'assenza dello Stato. La mostra in corso agli Eroici Furori prende le mosse proprio da qui, dalla sconfortante terra dell'odio, raccontata da Roberto Saviano e Matteo Garrone, che Giovanni Cerri ha interpretato col suo stile e la sua sensibilità...

  • dettagli
  • Milano
    Emilio Longoni. 2 Collezioni
    22 ottobre 2009 - 31 gennaio 2010

    GAM - Galleria d'Arte Moderna
    Via Palestro 16
    Info: 02-76340809
    Orari: mar-dom 9-13 14-17:30, lunedì chiuso. Ingresso libero

    La Galleria d'Arte Moderna è un museo ricco di capolavori, ma la gente spesso non sa neppure che esiste. Per ovviare a questa situazione, lo scorso anno, il Comune ha deciso di dar vita al progetto "Milano si racconta", che prevedeva l'organizzazione di una serie di eventi culturali a Villa Belgiojoso Bonaparte, dove si trova la sede della GAM. Dopo aver dato spazio a manifestazioni di diverso genere, l'Assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory ha pensato che fosse giusto promuovere anche una mostra su un artista presente all'interno della collezione museale. La scelta è caduta su Emilio Longoni, che è stato uno dei più grandi artisti lombardi, attivi tra '800 e '900. Ha fatto parte, infatti, della prima generazione dei pittori divisionisti, anche se ha mantenuto sempre un'impronta personale, evidente nel modo di stendere il colore...

  • dettagli
  • Milano
    La Regione dà luce all'arte. Francesco Hayez. Il Ritratto della contessa Teresa Zumali Marsili con il figlio Giuseppe
    3 dicembre 2009 - 10 gennaio 2010

    Grattacielo Pirelli
    Sede della Regione Lombardia
    Artbox - Atrio
    Via Fabio Filzi 22
    Tel. 02-45487400
    Orari: mar-ven 15-19, sab-dom 10-19, lunedì chiuso

    Il Grattacielo Pirelli, sede della Regione Lombardia, offre spazio all'arte proponendo una serie di esposizioni, che hanno lo scopo di valorizzare il ricco patrimonio artistico delle Istituzioni Ospedaliere locali, che conservano opere di Giovanni Cariani, Moretto da Brescia, Romanino, Giovanni Battista Moroni, Camillo Procaccini, Fra' Galgario ecc. Uno spazio particolare è dedicato ad alcuni capolavori di Antonello da Messina, Tiziano Vecellio, Francesco Hayez e Mario Sironi, che saranno ospitati a rotazione nell'atrio del palazzo. L'evento, realizzato in collaborazione con la Fondazione Stelline, è affiancato da un'installazione, che, dal 2 all'8 dicembre, permetterà a tutti di vedere, sulla facciata esterna dell'edificio, la proiezione di alcuni dipinti esposti all'interno.

  • Milano
    Alfredo Jaar. It is difficult
    2 ottobre 2008 - 25 gennaio 2009

    Hangar Bicocca
    Viale Sarca 336 (ingresso Via Chiese)
    Info. 02-853531764
    Orari: mar-dom 11-19, gio 14:30-22, lunedì chiuso

    La mostra che l'Hangar Bicocca ha deciso di dedicare all'artista cileno Alfredo Jaar ha una forte valenza politica e sociale. Affronta, infatti, tematiche molto impegnative, che hanno a che fare col ruolo dell'arte e della cultura come motori di riflessione e di cambiamento. La rassegna fa parte di un progetto di arte pubblica molto più ampio, che coinvolge anche lo Spazio Oberdan e la città...

  • dettagli
  • Milano
    Anthony McCall. BREATH [the vertical works]
    20 marzo - 19 giugno 2009

    Hangar Bicocca
    Viale Sarca 336 (ingresso Via Chiese 2)
    Info. 02-853531764
    Orari: mar-dom 11-19, gio 14:30-22, lunedì chiuso

    L'Hangar Bicocca, da poco trasformato in fondazione, inizia il nuovo corso con una bella mostra, dedicata alle straordinarie sculture di luce di Anthony McCall. Le opere esposte, realizzate tra il 2004 e il 2009, sono proiezioni verticali della serie dei "Solid Light Films" (Film di luce solida) e sono per lo più inedite...

  • dettagli
  • Milano
    Fuori centro
    30 settembre 2009 - 10 gennaio 2010

    Hangar Bicocca
    Via Chiese 2 (traversa di Viale Sarca)
    Info. 02-853531764
    Orari: mar-dom 11:30-19, gio 14:30-22:30, lunedì chiuso

    L'Hangar Bicocca, ormai affidato alla direzione artistica di Chiara Bertola, apre la stagione espositiva proponendo una selezione di video di artisti italiani. Le opere, realizzate a partire dal 2003, pongono l'accento sulla "vulnerabilità", una caratteristica, che è tipica dell'uomo, ma può riguardare benissimo anche luoghi, oggetti, immagini e animali, che, ovviamente, non sono consapevoli della sua importanza. Come del resto non lo sono tantissime persone, che, senza rendersene conto, compiono un grosso sbaglio. Questo modo di essere, infatti, anche se viene solitamente considerato negativo o riduttivo, può assumere un rilievo davvero insospettabile. Può suscitare, infatti, pensieri, azioni e sguardi inconsueti, che possono contribuire alla conoscenza di sé e del mondo, aprendo nuove prospettive di riflessione e di ricerca artistica...

  • dettagli
  • Milano
    Divine Atmosphere. 10 Street Artist
    Fino al 28 marzo 2010

    Hotel Hermitage
    Via Messina 10
    Info. 02-
    Orari: lun-dom 8-23

  • Milano
    L'Universo dentro
    15 settembre - 15 ottobre 2009

    INAF Osservatorio Astronomico di Brera
    Via Brera 28
    Orari: lun-ven 9-17

    L'ONU ha proclamato il 2009 Anno Internazionale dell'Astronomia e l'Accademia di Brera, che è ospitata nello stesso palazzo dove si trovano l'Osservatorio Astronomico e altri importanti istituti scientifici, non poteva restare insensibile nei confronti di questo tema, che ha suggestionato nel tempo più di un artista. È nato così il progetto di questa mostra, che presenta le opere di oltre 100 docenti e studenti e si sviluppa su diverse sedi. La maggior parte dei lavori sono esposti nell'Ex Chiesa di San Carpoforo, dove è stato allestito un suggestivo e variegato viaggio all'interno dell'"universo artistico". Altre opere si possono vedere presso l'INAF-Osservatorio Astronomico di Brera e anche all'interno di 40 negozi della zona, che hanno deciso di aderire all'iniziativa. Per rendere la rassegna ancora più interessante, lo storico dell'arte Tommaso Trini ha curato una sezione storica multimediale, che permette di conoscere i più importanti artisti del '900, che, con diversi linguaggi e stile, si sono confrontati su questo tema, che può dar luogo a infinite interpretazioni. Può riguardare, infatti, indifferentemente, il mondo esterno o la sfera interiore. La mostra, che è frutto di due anni di confronto con gli scienziati dell'INAF, è curata da Alessandra Angelini e Stefano Sandrelli.

  • Milano
    Scultura nella città - Progetti per Milano
    8 maggio - 14 giugno 2009

    Museo della Permanente
    Via Turati 34
    Tel. 02-6551445
    Orari: mar-ven 10-13 14:30-18:30, gio 10-13 14:30-22, sab-dom 10-18:30, lunedì chiuso. Ingresso libero

    Lo scorso anno, la Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente di Milano ha dato il via a un concorso di scultura, correlato al contesto urbano. Ogni artista doveva, infatti, progettare la sua opera prendendo in considerazione un determinato luogo della città, che poteva essere una piazza, un giardino, una porzione di parco ecc. La mostra in corso alla Permanente permette di osservare da vicino le proposte degli artisti che sono stati selezionati come finalisti, ma anche altro...

  • dettagli
  • Milano
    Franco Gentilini. Nel centenario della nascita
    12 novembre 2009 - 10 gennaio 2010

    Museo della Permanente
    Via Turati 34
    Tel. 02-6551445
    Orari: mar-ven 10-13 14:30-18:30, sab-dom 10-18:30, lunedì chiuso

    Il Museo della Permanente ricorda il centenario di nascita di Franco Gentilini dedicando a questo artista, che è considerato uno dei protagonisti della cultura italiana del XX secolo, una delle più ampie antologiche mai realizzate...

  • dettagli
  • Milano
    Silvio Consadori. Manifestazioni per il centenario della nascita
    2 dicembre 2009 - 28 febbraio 2010

    Museo Diocesano
    Corso di Porta Ticinese 95
    Tel: 02-89404714
    Orari: 10-18, lunedì chiuso

    Nel corso della sua vita, Silvio Consadori (1909-1994) ha realizzato diverse opere di soggetto sacro, tra cui affreschi (Santuari di Santa Rita a Cascia e Oropa, Cappella degli Svizzeri in Vaticano, Chiesa di San Giuseppe al Trionfale in Roma), pale d'altare (Basilica delle Grazie a Milano) e mosaici. Suo è anche il ritratto del Cardinale Montini, futuro papa Paolo VI, che oggi è conservato presso l'Arcivescovado di Milano. Il Museo Diocesano ha deciso di ricordare il centenario di nascita di questo importante protagonista dell'arte figurativa italiana del '900, molto attento alle tematiche religiose, con un'antologica, che ripercorre le tappe principali della sua carriera attraverso una settantina di opere, tra cui ritratti, paesaggi, nature morte e dipinti legati alla vita di Dio e dei santi. La mostra, curata da Flaminio Gualdoni, è affiancata da un'altra rassegna, dedicata ai disegni, che resterà aperta fino al 29 gennaio 2010 presso la Biblioteca dell'Accademia di Brera, dove l'artista, originario di Brescia, ha insegnato tra il 1940 e il 1973.

  • Milano
    Il Nouveau Réalisme dal 1970 a oggi. Omaggio a Pierre Restany
    7 novembre 2008 - 1 febbraio 2009

    PAC - Padiglione d'arte Contemporanea
    Via Palestro 14
    Tel. 02-76009085
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Milano ha deciso di rendere omaggio al critico francese Pierre Restany, che ha vissuto e lavorato a lungo in città, ricordando una sue più geniali scoperte, il Nouveau Réalisme, che ebbe il battesimo proprio qui alla Galleria Apollinaire di Guido Le Noci...

  • dettagli
  • Milano
    Vanessa Beecroft. VB65
    17 marzo - 5 aprile 2009

    PAC - Padiglione d'arte Contemporanea
    Via Palestro 14
    Tel. 02-76009085
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Vanessa Beecroft è nata a Genova, ma ha studiato a Milano, all'Accademia di Brera, ed è proprio nel capoluogo lombardo, alla Galleria Inga Pin, che ha tenuto la sua prima performance. Da allora sono passati 16 anni e la Beecroft è diventata una delle poche artiste italiane di rilevanza internazionale. Fino ad ora però non aveva mai esposto in uno spazio pubblico milanese. Questa mostra rappresenta quindi un doveroso omaggio al suo talento, che l'artista ha dimostrato di apprezzare molto visto che ha deciso di donare alle collezioni civiche VB65, l'opera realizzata appositamente per questa rassegna...

  • dettagli
  • Milano
    Ballo + Ballo. Un omaggio al lavoro di Aldo Ballo e Mariarosa Toscani Ballo
    20 aprile - 7 giugno 2009

    PAC - Padiglione d'arte Contemporanea
    Via Palestro 14
    Tel. 02-76009085
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Volendo organizzare una mostra per il Salone del Mobile, il PAC non poteva scegliere un soggetto più appropriato dello Studio Fotografico Ballo. La sua storia, infatti, ha accompagnato e accompagna ancor oggi quella del design italiano e internazionale. Negli spazi di Via Tristano Calco 2 sono passati, infatti, architetti e designer famosissimi, sicuri di trovare grande professionalità, ma anche ironia, creatività e intelligenza. Quel tocco in più in grado di rendere uno scatto tecnicamente perfetto un capolavoro di bellezza, eleganza, incisività...

  • dettagli
  • Milano
    Passports. In viaggio con larte. 75 anni di pittura, scultura, fotografia
    e installazioni dalla Collezione del British Council

    14 luglio - 13 settembre 2009

    PAC - Padiglione d'arte Contemporanea
    Via Palestro 14
    Tel. 02-76009085
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Il British Council, presente in 100 paesi del mondo, è l'ente che cura le relazioni tra il Regno Unito e gli altri Stati e uno dei suoi incarichi più prestigiosi è quello di far conoscere la lingua e la cultura britannica fuori dai confini nazionali. Fondato nel 1934, ha raggiunto ormai i 75 anni e ha deciso di festeggiare questo traguardo facendo conoscere a tutti la collezione d'arte contemporanea che ha acquisito nel corso del tempo. Una raccolta straordiaria, che vanta più di 8000 opere, tra cui molti capolavori del XX e del XXI secolo...

  • dettagli
  • Milano
    ConiglioViola. Sono un pirata / Sono un signore
    3 ottobre - 13 ottobre 2009

    PAC - Padiglione d'arte Contemporanea
    Via Palestro 14
    Tel. 02-76009085
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Il Comune di Milano ha deciso di festeggiare la "Giornata del Contemporaneo" ospitando al PAC un'antologica su Brice Coniglio, che è l'ideatore del marchio "ConiglioViola", una sorta di "bottega rinascimentale dell'era digitale", animata da una visione dell'arte aperta, trasgressiva e trasversale...

  • dettagli
  • Milano
    Yayoi Kusama. I want to live forever
    27 novembre 2009 - 14 febbraio 2010

    PAC - Padiglione d'arte Contemporanea
    Via Palestro 14
    Tel. 02-76009085
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    L'universo artistico e poetico di Yayoi Kusama ruota attorno a "puntini", "pallini" e cerchi di tutti i tipi, che l'artista giapponese, molto nota a livello internazionale, distribuisce uniformemente sulle superfici più varie. Capire il significato delle sue opere non è semplice. Pare comunque che tutti questi pois le servono per esorcizzare i fatti strani e misteriosi che si sono impossessati della sua esistenza. La ripetizione continua di queste forme sembra, infatti, che riesca a donarle una senzazione di sicurezza e controllo. La mostra in corso al PAC, curata da Akira Tatehata, è focalizzata attorno ad alcune opere realizzate negli ultimi 10 anni, ma, per maggiore completezza, propone anche una selezione di disegni che risalgono agli anni '50 e '60...

  • dettagli
  • Milano
    Extreme Beauty in Vogue
    4 marzo - 10 maggio 2009

    Palazzo della Ragione
    Piazza Mercanti 7
    Tel. 02-72003358
    Orari: 9:30-19:30, lun 14:30-19:30, gio 9:30-22:30

    La moda ha sempre avuto un legame molto stretto col corpo, con l'eleganza e con la bellezza. Le foto pubblicate sulle riviste illustrate rappresentano quindi uno strumento utilissimo per capire come si sono trasformati i gusti e i costumi della gente. E a maggior ragione lo sono le immagini apparse su "Vogue", che, fin dal suo esordio, si è distinta come una delle testate più glamour e interessanti...

  • dettagli
  • Milano
    CAMERA WORK. L'opera fotografica di Stieglitz, Steichen e Strand tra Europa e America
    22 luglio - 13 settembre 2009

    Palazzo della Ragione
    Piazza dei Mercanti 1
    Info. 02-88450150
    Orari: 9:30-19:30, lun 14:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Nel 1903 Alfred Stieglitz, che è nato a Hoboken, nel New Jersey, ma ha vissuto diversi anni in Germania, dove ha frequentato i più innovativi circoli artistici e intellettuali, decide di fondare una rivista fotografica e la chiama "Camera Work". Diventerà una delle testate più prestigiose e interessanti della sua epoca e di tutti i tempi, il punto di incontro tra fotografia e arte, Europa e America...

  • dettagli
  • Milano
    Giovanni Gastel. Maschere e spettri
    23 settembre - 25 ottobre 2009

    Palazzo della Ragione
    Piazza dei Mercanti 1
    Info. 02-88450150
    Orari: 9:30-19:30, lun 14:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Quando si arriva a una certa età si comincia a pensare alla malattia, alla morte, alla fugacità della vita. Così è stato anche per Giovanni Gastel, uno dei più apprezzati fotografi di moda internazionali, che per anni e anni ha celebrato la bellezza e la gioventù con immagini glamour e accattivanti e, giunto alla soglia dei 50 anni, ha deciso che era tempo di affrontare le sue paure e indagare gli aspetti meno piacevoli della vita. Per differenziarsi dagli altri fotografi, ha scelto di non partire dalla realtà, ma proprio da quel mondo patinato e fasullo, che gli era così familiare. Non è stato facile, ma grazie alla manipolazione digitale è riuscito a trasformare donne bellissime e seducenti in creature spettrali e decadenti, immagini di una Vanitas, che affonda le radici nella storia dell'uomo e ha affascinato più di un artista.

  • Milano
    Steve McCurry. Sud-Est
    11 novembre 2009 - 21 marzo 2010

    Palazzo della Ragione
    Piazza dei Mercanti 1
    Info. 02-88450150
    Orari: 9:30-19:30, lun 14:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Il Palazzo della Ragione, che il Comune ha deciso di destinare alle esposizioni di fotografia, dedica una mostra suggestiva e poetica a uno dei più grandi maestri del nostro secolo, l'artista americano Steve McCurry, che fa parte della prestigiosa Agenzia Magnum e ha vinto più volte il World Press Photo Awards, il "Nobel" della fotografia...

  • dettagli
  • Milano
    Arte, armonia a due voci. Quadri di Anna Francesca Gutris. Sculture di Yaya Frigerio
    4 giugno - 30 giugno 2009

    Palazzo del Senato
    Via Senato 10
    Orari: lun-gio 10-18, ven-sab 10-14, domenica chiuso

    Due donne, due tecniche, due diversi modi di vedere il mondo. Anna Francesca Gutris prende in considerazione i paesaggi e gli oggetti che la colpiscono e li dipinge con grande attenzione e naturalezza. Yaya Frigerio preferisce confrontarsi col corpo umano, ma non si limita alla visione esteriore. Cerca infatti di sondare e far emergere l'anima dei suoi personaggi. A unirle è l'armonia delle forme, un modo classico di fare arte, preciso, attento, di matrice figurativa. L'astrazione fa capolino soltanto negli ultimi lavori della Gutris, che, con la Luna, realizzata negli ultimi anni, sembra voler tentare una nuova strada.

  • Milano
    Beattie Miyahara Rota. La giustizia e i suoi simboli
    24 settembre - 30 ottobre 2009

    Palazzo di Giustizia
    Ambulatorio della Corte d'Appello
    Largo Marco Biagi
    Info. 0362-570122
    Orari: lun-ven 8-17, sab 8-13

    Il Tribunale di Milano, progettato da Marcello Piacentini ed Ernesto Rapisardi negli anni '30, apre le porte all'arte contemporanea ospitando le opere di tre artisti di diversa provenienza, che Victor de Circasia ha invitato a confrontarsi sul tema della giustizia, sui simboli a essa connessi e sul rapporto emotivo che si instaura durante un processo. L'intervento di Basil Beattie, Mitsuo Miyahara e Aldo Rota all'interno di questo palazzo, dove passano ogni giorno centinaia di persone, ha permesso all'Associazione Culturale B-Art Contemporary, che ha promosso questa mostra, di concretizzare uno dei suoi progetti più interessanti, che è quello di portare l'arte tra la gente valorizzando luoghi "visti, ma mai guardati" del nostro paese. In questo caso un edificio ricco di storia e opere d'arte. Non si deve dimenticare, infatti, che nei suoi spazi sono esposti i lavori di Gino Severini, Mario Sironi, Leone Lodi, Arturo Martini, Arturo Dazzi, Romano Romanelli, Attilio Selva, Antonio Mancini ecc.

  • Milano
    Tacita Dean. Still Life - Nature morte
    12 maggio - 21 giugno 2009

    Palazzo Dugnani
    Via Manin 2
    Info. 02-8068821
    Orari: 10-20. Ingresso libero

    La Fondazione Trussardi, che sceglie ogni volta una location diversa per le sue esposizioni d'arte, ha deciso di proporre le opere di Tacita Dean nella splendida, ma un po' degradata, cornice di Palazzo Dugnani. L'artista, che ha esposto in prestigiosi musei internazionali e ha vinto anche l'Hugo Boss Prize, ha pensato di presentare in questo contesto alcuni filmati dedicati al tema dell'immobilità...

  • dettagli
  • Milano
    Scritture silenziose
    24 settembre - 31 ottobre 2009

    Palazzo Dugnani
    Via Manin 2
    Info. 02-8068821
    Orari: mar-dom 9:30-19:30, lun 14:30-19:30. Ingresso libero

    L'Isola di Pasqua è uno dei luoghi più affascinanti e suggestivi del pianeta, ma il suo patrimonio culturale, caratterizzato da enormi statue di antenati/divinità, corre gravi pericoli. Per questo, la casa di moda Louis Vuitton ha deciso di dar vita al progetto "Moai: Journey of Light", che si propone di far conoscere a tutti la bellezza di quel territorio misterioso e dar vita a una Fondazione, Rapa Nui, che si curi della sua tutela e preservazione. Il primo passo è stato la realizzazione di una mostra, "Scritture Silenziose", che ha coinvolto un gruppo di artisti contemporanei, invitandoli a dialogare con alcune enigmatiche tavolette Rongo Rongo del XVII-XVIII secolo di proprietà dei Musei Vaticani...

  • dettagli
  • Milano
    Luci d'artista: Carlo Bernardini. La luce che genera lo spazio
    18 novembre 2009 - 28 gennaio 2010

    Palazzo Litta
    Corso Magenta 24
    Tel. 02-802941
    Orari: 17-22

    Palazzo Litta, sede della Direzione dei Beni Culturali della Lombardia, apre il cortile d'onore all'arte esponendo un'installazione di Carlo Bernardini, un artista innovativo, che dal 1996 lavora con la fibra ottica. L'opera, realizzata appositamente per questo luogo, lo attraversa in lungo e in largo collegando tra loro gli spazi esterni e quelli interni. Tutto appare trasfigurato, e l'effetto di straniamento che ne consegue invita a guardare con occhi nuovi questo edificio storico, che è uno dei più significativi della città.

  • Milano
    Robert Frank. Lo straniero americano
    14 ottobre 2008 - 18 gennaio 2009

    Palazzo Reale
    Piazza Duomo 12
    Tel. 02-804062
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Dopo aver dedicato una bella retrospettiva al lavoro di Weegee, il Comune di Milano e 24 Ore Motta Cultura continuano la loro indagine sui grandi fotografi americani. La scelta è caduta su Robert Frank, che, per la verità, è nato in Svizzera, ma il motivo c'è e non è affatto di poco conto. A lui si devono, infatti, alcune tra le più straordinarie immagini dell'America che siano mai state realizzate. Fotografie che raccontano aspetti inediti di questo grande Paese e che fanno a pugni con l'idea dell'"American Dream".

  • dettagli
  • Milano
    Georges Seurat - Paul Signac e i neoimpressionisti
    10 ottobre 2008 - 25 gennaio 2009

    Palazzo Reale
    Piazza Duomo 12
    Tel. 02-804062
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Nel 1884, in occasione della mostra organizzata a Parigi dalla Société des Artistes Indépendants, Georges Seurat conosce Paul Signac e questo incontro segna l'inizio dell'avventura neoimpressionista, che porterà, nel 1885-86, alla nascita di un vero e proprio movimento, che troverà seguaci non solo in Francia, ma in tutta Europa...

  • dettagli
  • Milano
    Magritte. Il mistero della natura
    22 novembre 2008 - 29 marzo 2009

    Palazzo Reale
    Piazza Duomo 12
    Tel. 02-804062
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    L'artista belga René Magritte è così famoso che le sue immagini, concettuali e surreali al tempo stesso, hanno finito per diventare delle vere e proprie icone del XX secolo. Il pubblico le conosce, le apprezza, ma spesso non si rende conto del pensiero rivoluzionario di questo autore, che ha deciso di interrogarsi sul rapporto esistente tra immagini e parole, segni e simboli, realtà e mistero, partendo da cose semplici e banali, che sono sotto gli occhi di tutti...

  • dettagli
  • Milano
    Anima dell'acqua
    28 novembre 2008 - 13 aprile 2009

    Palazzo Reale
    Piazza Duomo 12
    Tel. 02-804062
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Milano, che in passato ha basato sull'acqua buona parte del suo sviluppo, ha deciso di dedicare una rassegna a questo elemento prezioso e vitale, che ha ispirato gli artisti di tutte le epoche e culture. Il percorso espositivo, ricco di spunti e curiosità, propone reperti archeologici, dipinti di arte antica, ma anche opere d'arte moderna e contemporanea...

  • dettagli
  • Milano
    Futurismo 1909-2009. Velocità + Arte + Azione
    6 febbraio - 7 giugno 2009

    Palazzo Reale
    Piazza Duomo 12
    Tel. 02-804062
    Orari: lun 14:30-20, mar-dom 9:30-20, gio 9:30-22:30

    Milano, che ha vissuto la nascita e lo sviluppo del Futurismo, si prepara a celebrare il centenario di questo straordinario movimento artistico con una serie di iniziative che coinvolgeranno diversi spazi della città ribadendo il carattere multidisciplinare di questa avanguardia. Del progetto complessivo, chiamato "FuturisMI", fanno parte tre importanti rassegne, tra cui "Futurismo 1909-2009. Velocità + Arte + Azione", che apre i festeggiamenti...

  • dettagli
  • Milano
    Samurai. Opere dalla collezione Koelliker
    25 febbraio - 2 giugno 2009

    Palazzo Reale
    Piazza Duomo 12
    Tel. 02-804062
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Il 2009 è l'anno del Giappone e il Comune ha deciso di far conoscere a tutti il complesso e affascinante mondo dei Samurai, i leggendari "guerrieri poeti", che, per sette secoli, hanno governato lo stato lasciando un'impronta fondamentale nella storia e nella cultura di questo paese. Lo spirito, i comportamenti e gli ideali estetici di questa raffinatissima casta nobiliare, sono, infatti, ancora molto presenti nella vita giapponese di tutti i giorni anche se hanno dovuto essere riadattati alle esigenze della modernità. Le armature, gli elmi, le spade e gli accessori esposti, davvero straordinari, arrivano quasi totalmente dalla sterminata Collezione di Luigi Koelliker, anche se non mancano alcuni pezzi che fanno parte delle Raccolte Extraeuropee del Castello Sforzesco. La mostra, che è accompagnata da un vasto programma di incontri, rassegne cinematografiche, visite guidate e attività didattiche, si avvale di numerosi supporti tecnologici, volti a favorire l'interazione del pubblico, e si conclude con una sala dedicata agli eroi dei fumetti giapponesi. I super robot della "Goldrake generation" altro non sono, infatti, che i discendenti dei Samurai, di cui conservano l'aspetto e il codice d'onore.

  • Milano
    Monet. Il tempo delle ninfee
    30 aprile - 27 settembre 2009

    Palazzo Reale
    Piazza Duomo 12
    Tel. 02-804062
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Nel 1890 Claude Monet, che è uno dei più importanti pittori impressionisti ed è entrato a far parte della scuderia di Paul Durand-Ruel, ha finalmente i soldi per soddisfare uno dei suoi sogni, acquistare una casa a Giverny. E visto che ha sempre amato la natura, i fiori, gli alberi, i corsi d'acqua, decide di creare un bel giardino, un luogo emozionante, ricco di colori, di contrasti, di vita, che possa essere di ispirazione per i suoi dipinti...

  • dettagli
  • Milano
    Forattini: coraggio, libertà, sberleffo
    3 luglio - 27 settembre 2009

    Palazzo Reale
    Piazza Duomo 12
    Tel. 02-804062
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Da 36 anni Giorgio Forattini fa conoscere ai suoi affezionati lettori quello che pensa della politica e della società italiana con tratti rapidi e graffianti, frasi brevi e incisive, coraggio e libertà. È giusto quindi che Milano gli renda omaggio con una grande antologica, che fa capire quanta maestria e arte ci sia nei suoi disegni satirici. Quelli di Forattini sono, infatti, dei veri e propri capolavori di ironia, che mettono alla berlina gli usi e i costumi degli italiani e, soprattutto, dei loro politici...

  • dettagli
  • Milano
    Robert Wilson. VOOM Portraits
    15 giugno - 4 ottobre 2009

    Palazzo Reale
    Piazza Duomo 12
    Tel. 02-804062
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Robert Wilson è considerato una delle figure di spicco del teatro sperimentale internazionale, ma la sua multiforme attività non si limita alla realizzazione di spettacoli e scenografie. Nel corso della sua carriera, infatti, si è dedicato anche alla creazione di disegni, sculture, installazioni e opere video e, col suo modo di usare la luce, il movimento e lo spazio, ha influenzato più di un artista. La mostra in corso a Palazzo Reale ci propone un'ampia selezione dei suoi lavori più recenti, una serie di videoritratti ad alta definizione...

  • dettagli
  • Milano
    Alessandro Papetti. Il ciclo del tempo
    3 settembre - 20 settembre 2009

    Palazzo Reale
    Cortile
    Piazza Duomo 12
    Tel. 02-804062
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Con questa mostra, dedicata ad Alessandro Papetti e al suo Ciclo del tempo, l'Assessore alla Cultura di Milano, Massimiliano Finazzer Flory, porta a compimento tre degli impegni che si era prefisso, quello di donare alla città nuovi spazi espositivi, quello di affiancare mostre di arte antica, moderna e contemporanea, quello di promuovere l'opera di artisti attivi sul territorio. L'installazione di Papetti, che è nato a Milano nel 1958, è formata, infatti, da tre grandi ambienti di forma spiraliforme, che avvolgono lo spettatore dandogli l'impressione di trovarsi immerso nella pittura. Un progetto che lo avvicina idealmente a Claude Monet, di cui è in corso una rassegna a Palazzo Reale...

  • dettagli
  • Milano
    Scapigliatura. Un "pandemonio" per cambiare l'arte
    26 giugno - 22 novembre 2009

    Palazzo Reale
    Piazza Duomo 12
    Tel. 02-804062
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Uno degli scopi che il Comune di Milano si è prefisso è quello di contribuire alla riscoperta della storia e delle radici della città. Ecco perché, dopo aver dato spazio al Futurismo, ha deciso di proporre un altro importante movimento artistico nato all'ombra della Madonnina, la Scapigliatura, che non ha ancora avuto il dovuto riconoscimento internazionale, ma ha svolto un compito fondamentale nella lotta contro il conformismo e la tradizione accademica preparando la strada per il Divisionismo e le ricerche successive...

  • dettagli
  • Milano
    Edward Hopper
    14 ottobre 2009 - 31 gennaio 2010

    Palazzo Reale
    Piazza Duomo 12
    Tel. 02-804062
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio e sab 9:30-22:30. 30 e 31 gennaio fino alle 24

    È arrivata finalmente a Milano l'attesissima mostra su Edward Hopper, anticipata a luglio da un inedito shooting fotografico, che ha reso il pubblico protagonista della campagna di comunicazione. Questa rassegna, infatti, oltre a farci conoscere un artista straordinario, considerato uno degli interpreti più rappresentativi del realismo americano, ha lo scopo di avvicinare più gente possibile al mondo dell'arte per combattere l'ignoranza e l'emarginazione. Hopper, che più di altri ha parlato di solitudine, silenzio e desolazione, è senz'altro l'artista più indicato per affrontare questi argomenti...

  • dettagli
  • Milano
    Shunga. Arte ed Eros nel Giappone del periodo Edo
    21 ottobre 2009 - 31 gennaio 2010

    Palazzo Reale
    Piazza Duomo 12
    Tel. 02-804062
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Gli Shunga, o "immagini della primavera", sono una delle più significative espressioni della corrente artistica dell'ukiyo-e e hanno avuto una straordinaria fioritura tra il 1603 e il 1867, nel periodo dello shogunato dei Tokugaw. I loro contenuti rispecchiano, infatti, i valori della nuova classe borghese delle città, che aveva una concezione prettamente edonistica dell'esistenza...

  • dettagli
  • Milano
    Twister: Marzia Migliora. Quelli che trascurano di rileggere si condannano a leggere sempre la stessa storia (Roland Bartes)
    3 ottobre 2009 - 31 gennaio 2010

    Palazzo Reale
    Piazza Duomo 12
    Tel. 02-804062
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

  • Milano
    Cina. Rinascita contemporanea
    11 dicembre 2009 - 7 febbraio 2010

    Palazzo Reale
    Piazza Duomo 12
    Tel. 02-804062
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Anticipando quella che sarà la programmazione 2010 di "Milano Mondo", che vedrà protagonista la Cina, il Comune ha deciso di proporre una mostra che ripercorre gli ultimi 15 anni della produzione artistica di questo grande paese. L'esposizione, realizzata grazie alla collaborazione di Primo Giovanni Marella, che è stato uno dei primi galleristi a interessarsi all'arte cinese contemporanea, offre al pubblico la possibilità di conoscere 50 artisti e più di 180 opere, tra cui dipinti, installazioni, fotografie, sculture e video...

  • dettagli
  • Milano
    Giappone. Potere e splendore 1568-1868
    7 dicembre 2009 - 8 marzo 2010

    Palazzo Reale
    Piazza Duomo 12
    Tel. 02-804062
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Ceramiche, paraventi, porte scorrevoli, rotoli di carta e di seta dipinti, scatole laccate e intarsiate, testimoniano l'eleganza e la raffinatezza di tre secoli di produzione artistica giapponese, quella che viene generalmente riferita al periodo di Momoyama (1568-1615) e al periodo di Edo (1615-1868). Il percorso espositivo, curato da Gian Carlo Calza, uno dei più noti studiosi d'arte orientale, è strutturato per temi, tra cui natura, potere, città, tradizione, arti decorative e rapporto con l'Occidente. Ricchissimo di capolavori, che arrivano da prestigiosi musei giapponesi, come il Tokyo National Museum, il Kyoto National Museum e l'Osaka Municipal Museum of Art, cambierà ogni tre settimane. I pezzi esposti, infatti, sono così delicati che non si è riusciti a ottenerli in prestito per tutta la durata della mostra.

  • Milano
    Bicentenario di Brera: Brera e la guerra
    10 novembre 2009 - 21 marzo 2010

    Pinacoteca di Brera
    Sala XV
    Via Brera 38
    Tel. 02-89421146
    Orari: 8:30-19:15, lunedì chiuso

    In occasione del Bicentenario, la Pinacoteca di Brera ricorda due momenti cruciali della sua storia, quelli della prima e della seconda guerra mondiale, con una serie di fotografie che provengono dalla fototeca della Soprintendenza per i Beni Artistici e da quella per i Beni Architettonici di Milano. Quelle che emergono sono due realtà differenti, che rispecchiano due diversi tipi di conflitto armato...

  • dettagli
  • Milano
    Maria Mulas. Memoires
    19 maggio - 6 giugno 2009

    Renzo Cortina Associazione Culturale
    Via Mac Mahon 14, interno 7
    Tel. 02-33607236
    Orari: 10-12:30 16:30-19:30, lun mattina e dom chiuso. 17 dicembre 16:30-19:30

    500 mostre sono davvero tante e non sono molte le gallerie che possono dire di aver raggiunto questo traguardo. Ecco perché vale la pena di festeggiare questo evento in grande stile e di approfittare degli scatti di Maria Mulas, una delle più importanti fotografe italiane, che, come amica di Renzo Cortina, ha seguito da vicino l'attività della galleria. Le sue immagini testimoniano la vitalità di questo spazio espositivo, che, in 47 anni, ha ospitato, da visitatori o protagonisti, artisti, scrittori, giornalisti, politici, simpatizzamti e amici. La mostra è curata da Stefano Cortina, che, dopo la morte del padre, ha continuato l'attività.

  • Milano
    Javier Marín. De 3 en 3
    26 novembre 2008 - 6 gennaio 2009

    Rotonda della Besana
    Via Besana 12
    Tel. 02-43353522
    Orari: lun 14:30-19, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Le sculture che il giovane artista messicano Javier Marín espone alla Rotonda della Besana e in alcuni luoghi simbolo di Milano (Piazzetta Reale, Palazzo Reale, Piazza Scala) richiamano l'arte dei grandi maestri italiani e francesi del '500, ma raccontano tematiche strettamente connesse alla cultura preispanica dell'area mesoamericana. Realizzate in resina, marmo e bronzo, aiutano a guardare il presente attraverso la storia e a riflettere sull'inutilità delle guerre e sul cammino dell'uomo, che da sempre alterna conquiste e sconfitte.

  • Milano
    Corriere dei Piccoli. Storie, fumetto e illustrazione per ragazzi
    22 gennaio - 17 maggio 2009

    Rotonda della Besana
    Via Besana 12
    Tel. 02-43353522
    Orari: lun 14:30-19:30, mar-dom 9:30-19:30, gio 9:30-22:30

    Dopo aver dedicato una bella rassegna al suo famoso "domenicale", la Fondazione Corriere della Sera ha deciso di far conoscere al grande pubblico anche il "Corriere dei Piccoli", un giornale a fumetti per "fanciulli", che iniziò a uscire il 27 dicembre 1908, molto prima che arrivassero in Italia "Topolino" e la Walt Disney...

  • dettagli
  • Milano
    Ombre di guerra
    20 novembre 2009 - 10 gennaio 2010

    Rotonda della Besana
    Via Besana 12
    Tel. 02-43353522
    Orari: mar-mer-ven-sab-dom 9:30-19:30

    Il 20 e il 21 novembre scorso si è tenuta a Milano la Conferenza internazionale Science for Peace. L'iniziativa è stata accompagnata da tutta una serie di eventi collaterali tra cui questa mostra, che racconta gli orrori della guerra visti attraverso gli occhi di importanti fotoreporter e corrispondenti internazionali...

  • dettagli
  • Milano
    Alfredo Jaar. It is Difficult
    3 ottobre 2008 - 25 gennaio 2009

    Spazio Oberdan
    Viale Vittorio Veneto/Piazza Oberdan
    Tel. 02-77406300
    Orari: 10-19, mar e gio 10-22, lunedì chiuso

    La mostra che lo Spazio Oberdan ha deciso di dedicare all'artista cileno Alfredo Jaar ha una forte valenza politica e sociale. Affronta, infatti, tematiche molto impegnative, che hanno a che fare col ruolo dell'arte e della cultura come motori di riflessione e di cambiamento. La rassegna fa parte di un progetto di arte pubblica molto più ampio, che coinvolge anche l'Hangar Bicocca e la città...

  • dettagli
  • Milano
    Ivan. Poesia viva
    13 febbraio - 15 marzo 2009

    Spazio Oberdan
    Viale Vittorio Veneto/Piazza Oberdan
    Tel. 02-77406300
    Orari: 10-19, mar e gio 10-22, lunedì chiuso

    Dopo aver trasformato le strade di tutto il mondo in pagine per la sua poesia, il writer milanese Ivan, approda allo Spazio Oberdan per proporre i suoi pensieri a un pubblico ancora più vasto...

  • dettagli
  • Milano
    Las Americas Latinas. Las fatigas del querer
    21 maggio - 4 ottobre 2009

    Spazio Oberdan
    Viale Vittorio Veneto/Piazza Oberdan
    Tel. 02-77406300
    Orari: 10-19:30, mar e gio 10-22, lunedì chiuso. Primo martedì del mese ingresso gratuito

    Sarà il clima, sarà la storia turbolenta che hanno vissuto, ma chi è nato in America Latina conserva sempre in fondo all'anima qualcosa di particolare, inquietante e affascinante al tempo stesso, che ha a che fare con la vita, la morte, il sangue, la violenza, la superstizione e una profonda e rigogliosa sensualità. E questo vale ancora di più per gli artisti. Per conoscere più da vicino la cultura e la storia di questi popoli, che non sono poi così lontani, dato che molti hanno deciso di venire a vivere e lavorare nelle nostre città, la Provincia di Milano ha promosso una mostra e un vasto programma di visite guidate, conferenze e proiezioni cinematografiche...

  • dettagli
  • Milano
    Gabriele Basilico. "Milano ritratti di fabbriche 1978-1980" - "Mosca verticale 2007-2008"
    22 ottobre 2009 - 28 febbraio 2010

    Spazio Oberdan
    Viale Vittorio Veneto/Piazza Oberdan
    Tel. 02-77406300
    Orari: 10-19:30, mar e gio 10-22, lunedì chiuso. Primo martedì del mese ingresso gratuito

    Il Consolato Generale della Federazione Russa ha deciso di festeggiare i 30 anni della sua presenza a Milano proponendo una bella mostra su Gabriele Basilico, che, qualche anno fa, ha portato avanti un progetto di ricognizione della città di Mosca documentando la trasformazione del panorama urbano. La rassegna ha offerto lo spunto per ripercorrere anche la storia di Basilico, che, alla fine degli anni '70, ha realizzato uno dei suoi primi, importanti, servizi fotografici, dedicato, tra l'altro, proprio a Milano. È nata così una mostra particolare, che mette a confronto due momenti storici e due modi di fotografare...

  • dettagli
  • Milano
    Alberto Burri
    11 novembre 2008 - 8 febbraio 2009

    Triennale
    Viale Alemagna 6
    Tel. 02-724341
    Info: 10:30-20:30, lunedì chiuso

    L'omaggio che la Triennale ha deciso di dedicare ad Alberto Burri risponde al desiderio di ricordare uno dei più grandi artisti italiani del dopoguerra, ma ha anche un significato riparatore. È dal 1984, infatti, che non si tiene a Milano una grande mostra su Burri, che è stato uno dei protagonisti dell'Informale europeo...

  • dettagli
  • Milano
    Dritto Rovescio. Fili intrecciati tra arte, design e creatività di massa
    24 febbraio - 29 marzo 2009

    Triennale
    Viale Alemagna 6
    Tel. 02-724341
    Info: 10:30-20:30, gio 10:30-23, lunedì chiuso

    Se un tempo sferruzzare era considerato un "dovere" legato alle necessità della vita quotidiana, oggi, che i negozi forniscono tutto quello che serve, questa pratica si è trasformata in piacere, momento di incontro e socializzazione, e sono molti i paesi in cui vengono organizzate riunioni settimanali tra knitters, ossia persone unite dalla passione per il lavoro a maglia...

  • dettagli
  • Milano
    Tomás Maldonado
    19 febbraio - 5 aprile 2009

    Triennale
    Viale Alemagna 6
    Tel. 02-724341
    Info: 10:30-20:30, gio 10:30-23, lunedì chiuso

    Secondo Davide Rampello, che ne è il presidente, uno dei compiti più importanti della Triennale è quello di raccontare la contemporaneità e contribuire allo sviluppo della "cultura del progetto". Per questo ha deciso di dedicare una rassegna all'artista e designer argentino Tomás Maldonado...

  • dettagli
  • Milano
    InContemporanea 09. Noi siamo qui
    8 maggio - 10 maggio 2009

    Triennale
    Viale Alemagna 6
    Tel. 02-724341
    Orari: 10:30-20:30

    Forte del crescente successo delle scorse edizioni, torna "InContemporanea, la rete dell'arte", che è il frutto di un progetto pluriennale promosso dalla Provincia di Milano per far conoscere le associazioni culturali non profit, attive a Milano e dintorni. L'edizione 2009 della manifestazione, che è curata ancora una volta da Gabi Scardi, punta l'accento sui quartieri della città cercando di svelare a tutti, attraverso incontri, conferenze, workshop, microdrammaturgie e proiezioni, la "Milano sotterranea", che è quella di quartieri o zone diverse come l'Isola, il Parco Sud, Via Padova, Città Studi o la zona di Paolo Sarpi, comunemente nota come Chinatown. Per informazioni sulle iniziative e gli eventi, che si tengono sia fuori che dentro la Triennale, si può guardare il sito: www.incontemporanea.it.

  • Milano
    Fabio Novembre. Il Fiore di Novembre
    21 aprile - 17 maggio 2009

    Triennale
    Viale Alemagna 6
    Tel. 02-724341
    Info: 10:30-20:30, gio 10:30-23, lunedì chiuso

    In occasione del Salone del Mobile, la Triennale ha deciso di rendere omaggio all'architetto e designer Fabio Novembre, già visto in città lo scorso anno. Gli oggetti esposti non sono molti e chi ha visitato la mostra "Insegna anche a me la libertà delle rondini" alla Besana se li ricorda sicuramente, ma l'allestimento, curato da lui, è del tutto inedito e anche di grande effetto. Appena entrati, infatti, gli spettatori si trovano di fronte a un grande fiore rosso e a una serie di quinte teatrali, all'interno delle quali si aggirano gli altri visitatori. Ogni quinta rappresenta una sezione diversa (water, gravity, chaos, order, city, people, venus, love, fiori), dedicata a un oggetto particolare, ed è introdotta da un video che racconta i sogni, le visioni, le fonti, che hanno ispirato il processo creativo di Novembre. La mostra si chiude coi filmati realizzati da Ultrafragola, intitolati "Nessuno è perfetto". In essi, questo artista originale e innovativo, "convinto di poter sedurre tutto ciò che lo circonda", si confronta con altri importanti architetti e designer, come Mario Bellini, Andrea Branzi, Riccardo Dalisi, Ugo La Pietra, Vico Magistretti, Alessandro Mendini, Ettore Sottsass. I giganti sulle cui spalle è salito per vedere più lontano degli altri.

  • Milano
    Giovanni Chiaramonte. In Berlin
    13 maggio - 14 giugno 2009

    Triennale
    Viale Alemagna 6
    Tel. 02-724341
    Info: 10:30-20:30, gio 10:30-23, lunedì chiuso

    Il 9 novembre 1989 è avvenuto un evento epocale, lo smantellamento del Muro di Berlino, e questa città è diventata una delle più gettonate e vitali d'Europa. Giovanni Chiaramonte, che è un grande fotografo, "maestro dell'osservazione e del racconto", è stato più volte a Berlino. Prima e dopo la caduta del Muro. Ha avuto così la possibilità di vedere e testimoniare il suo rapidissimo processo di metamorfosi...

  • dettagli
  • Milano
    Medaglia d'Oro all'architettura italiana 2009. III edizione
    19 maggio - 26 luglio 2009

    Triennale
    Viale Alemagna 6
    Tel. 02-724341
    Info: 10:30-20:30, gio 10:30-23, lunedì chiuso

    Il Premio Medaglia d'Oro all'Architettura Italiana è uno dei riconoscimenti più ambiti dai professionisti del settore. Istituito dalla Triennale di Milano e dalla PARC (Direzione Generale per la qualità e la tutela del paesaggio, l'architettura e l'arte contemporanea), seleziona e premia le opere più interessanti che gli architetti e gli ingegneri italiani hanno realizzato nel nostro paese o all'estero. A vincere questa edizione del concorso, che ha preso in considerazione quello che è stato costruito tra il 2006 e il 2008, sono stati Massimiliano e Doriana Fuksas, cui si deve l'ideazione dello Zenith Music Hall di Strasburgo, ma la giuria, costituita da Barry Bergdoll, Mario Botta, Luis Fernández Galiano, Fulvio Irace e Francesco Prosperetti, ha assegnato anche altri premi speciali e menzioni d'onore. La mostra allestita in Triennale presenta i progetti dei finalisti e dei vincitori.

  • Milano
    Fer Forgé - Il battito di Haiti
    28 maggio - 31 luglio 2009

    Triennale
    Viale Alemagna 6
    Tel. 02-724341
    Info: 10:30-20:30, gio 10:30-23, lunedì chiuso

    Le sgargianti maschere di cartapesta di Jacmel e le splendide sculture in metallo di Croix-des-Bouquets testimoniano l'estro e il talento degli artisti di Haiti, che, utilizzando materiali poveri e di riciclo, riescono a dar vita a opere straordinarie. I loro lavori sono affiancati dalle foto di Roberto Stephenson e Stefano Guindani, che raccontano l'altra faccia di questo paese, ricco di fascino e di contraddizioni. La mostra, curata da Francesco Paolo Campione, direttore del Museo delle Culture di Lugano, in collaborazione con la Fondazione Francesca Rava - N.P.H. Italia Onlus, ha lo scopo di sostenere un importante progetto umanitario, quello della realizzazione di "Francisville", un centro di formazione per i ragazzi di Haiti, che troverà posto a Tabarre (Port au Prince), vicino all'Ospedale pediatrico e al Centro di riabilitazione dei "piccoli angeli". Come ha scritto l'economista Jeffrey Sachs, infatti, "la beneficenza non deve essere semplice elemosina, ma investimento per il futuro".

  • Milano
    Steellife
    26 maggio - 26 agosto 2009

    Triennale
    Viale Alemagna 6
    Tel. 02-724341
    Info: 10:30-20:30, gio 10:30-23, lunedì chiuso

    Il Gruppo Marcegaglia, leader in Europa e nel mondo nella trasformazione dell'acciaio, ha deciso di festeggiare i 50 anni di attività commissionando a 8 artisti (Magdalena Fernandez Arriaga, Julia Bornefeld, Tetsuya Nakamura, Luc Mattenberger, Adeela Suleman, Francesco Bocchini, Subodh Gupta, Zhang Huan) di diversa provenienza e poetica opere realizzate con questo materiale affascinante e lucente, ma difficile da trattare. Le sculture, create all'interno degli stabilimenti Marcegaglia, molto devono all'intervento dei dipendenti (tecnici, ingegneri e artigiani), che hanno messo la loro professionalità al servizio degli artisti e, una volta conclusa la mostra, verranno ospitate all'interno delle fabbriche del Gruppo. Il titolo "Steel life", ricorda quello della "natura morta", ma il significato è del tutto contrapposto. In queste opere, così diverse tra loro, infatti, l'acciaio si trasforma, si rianima, prende vita. Il processo che ha portato alla realizzazione e installazione di questi lavori è ricordato dalle fotografie di Alberto Givanni, che ha documentato tutto quello che è successo.

  • Milano
    Roger Ballen 1982-2008
    7 ottobre - 8 novembre 2009

    Triennale
    Viale Alemagna 6
    Tel. 02-724341
    Info: 10:30-20:30, gio 10:30-23, lunedì chiuso

    Non è la prima volta che la Triennale di Milano ospita una mostra di fotografia, ma in questo caso l'esposizione non è qualcosa di estemporaneo. Fa parte, infatti, di un ciclo appositamente dedicato alla fotografia contemporanea, che questo spazio ha deciso di inaugurare alla grande con le immagini di Roger Ballen. La mostra, curata da Andrea Bellini in collaborazione con la Galleria Massimo Minini, presenta un'ampia selezione di immagini in bianco e nero, che il fotografo americano, erede di "artisti" vicini all'estetica surrealista, come André Kertesz, Man Ray, Ralph Eugene Meatyard e Hans Bellmer, ha scattato tra il 1982 e il 2009. Si ha così la possibilità di seguire un periodo fondamentale della sua carriera...

  • dettagli
  • Milano
    Olivo Barbieri e Ron Zacapa. site specific_MILANO 09
    28 ottobre - 15 novembre 2009

    Triennale
    Viale Alemagna 6
    Tel. 02-724341
    Info: 10:30-20:30, gio 10:30-23, lunedì chiuso

    La prima foto che Barbieri ha scattato da un aereo risale agli anni della sua infanzia. Allora però non era consapevole del fatto che la ripresa dall'alto modifica la prospettiva e, di conseguenza, anche la realtà. Le opere esposte, che fanno parte del progetto "A Different Altitude", mostrano come sono diverse le piazze, i monumenti e le nuove costruzioni di Milano viste da un elicottero...

  • dettagli
  • Milano
    Spaghetti Grafica 2
    26 novembre 2009 - 10 gennaio 2010

    Triennale
    Viale Alemagna 6
    Tel. 02-724341
    Info: 10:30-20:30, gio 10:30-23, lunedì chiuso

    Anche se in genere non ci facciamo caso, la grafica è dappertutto. Si trova nel frigorifero, in edicola, in banca, al cinema, al supermercato, in Internet, in televisione, sui libri, nelle vie delle città ecc. Ci accompagna in ogni momento della giornata e della nostra vita. Ci racconta storie, ci procura emozioni, attira la nostra attenzione. Ignorarla è impossibile. Per fortuna, "ha un bel carattere" e, di conseguenza, fa piacere saperne un po' di più. Ecco allora che torna utile la mostra che il Ministero della Grafica, attivo dal 2005, ha allestito in Triennale per far conoscere a tutti la produzione italiana contemporanea. Il percorso espositivo, ricco di immagini, segni e pittogrammi, è diviso in tre sezioni, che permettono di vedere i progetti realizzati dagli studi selezionati, di valutare i loro portfolio, di dare uno sguardo agli ambienti di lavoro.

  • Milano
    Frank O. Gehry dal 1997
    27 settembre 2009 - 10 gennaio 2010

    Triennale Architettura
    Viale Alemagna 6
    Tel. 02-724341
    Info: 10:30-20:30, gio 10:30-23, lunedì chiuso

    Il Guggenheim Museum di Bilbao, che Frank O. Gehry ha portato a termine nel 1997, ha avuto una tale importanza in ambito architettonico e museale che la Triennale di Milano ha deciso di festeggiare gli ottant'anni del suo autore proponendo una serie di opere realizzate dopo la sua inaugurazione. I progetti in mostra, selezionati da Germano Celant in collaborazione con Gehry, non sono tanti, ma di ognuno sono esposti modelli, fotografie, disegni e video, che aiutano a capire come lavora questo "architetto scultore", che invidia la libertà dei pittori...

  • dettagli
  • Milano
    Che cos'è il design italiano
    6 dicembre 2007 - 25 gennaio 2009

    Triennale Design Museum
    Viale Alemagna 6
    Tel. 02-724341
    Orari: mar-dom 10:30-20:30, lunedì chiuso

    Mostra inaugurale del nuovo museo del design italiano, ricavato all'interno della curva del primo piano del Palazzo dell'Arte, ideato da Giovanni Muzio nei primi anni '30 e risistemato da Michele De Lucchi.

  • Milano
    Oggetti sonori. La dimensione invisibile del design
    18 aprile - 17 maggio 2009

    Triennale Design Museum
    Viale Alemagna 6
    Tel. 02-724341
    Orari: mar-dom 10:30-20:30, lunedì chiuso

    Gli oggetti hanno forma, colore, dimensione, e possono lasciare sulle dita sensazioni diverse secondo il materiale di cui sono fatti. Raramente però ci ricordiamo che possono produrre anche dei rumori, più o meno gradevoli, che sono il riflesso del compito che svolgono (frullatore, macchina da scrivere, ventilatore) o servono per attirare attenzione (sveglia, telefono, bollitore). La mostra allestita nel CreativSet del Triennale Design Museum, curata da Marco Ferreri e Patrizia Scarzella, ci aiuta a riconoscere la dimensione sonora dei prodotti che usiamo quotidianamente e a comprendere quanto possa essere importante il rumore di un oggetto. I designer lo hanno capito e, infatti, durante la progettazione, dedicano grande attenzione a questo argomento. Per saperne di più, si può guardare il sito www.triennaledesignmuseum.it/oggettisonori, realizzato in collaborazione con NABA, la Nuova Accademia di Belle Arti di Milano.

  • Milano
    Giulio Iacchetti. Oggetti disobbedienti
    28 maggio - 28 giugno 2009

    Triennale Design Museum
    CreativeSet
    Viale Alemagna 6
    Tel. 02-724341
    Orari: mar-dom 10:30-20:30, lunedì chiuso

    Giulio Iacchetti è un designer concettuale più interessato alle idee che ai prodotti. Il suo scopo, infatti, non è tanto quello di creare oggetti, quanto quello di suggerire scarti, cortocircuiti e mettere in discussione la forma del mondo. E questo è quello che fanno con semplicità, ironia e provocazione "oggetti disobbedienti" come il portaghiaccio Lingotto, la Vespa Table, il mappamondo Odnom ecc. Grazie a questi "strumenti", che invitano a riflettere e uscire dal coro, Iacchetti riesce, infatti, a mettere in luce le contraddizioni e le aberrazioni del nostro sistema economico, politico e sociale. Dimostrando, una volta di più, che anche attraverso gli oggetti di design, che alcuni giudicano futili ed elitari, si possono insinuare dubbi, lanciare messaggi, lasciare segni profondi. La mostra, curata da Francesca Picchi, è la prima di una lunga serie, dedicata ai giovani designer italiani.

  • Milano
    Ma dove sono finiti gli inventori? Lorenzo Damiani
    23 settembre - 25 ottobre 2009

    Triennale Design Museum
    CreativeSet
    Viale Alemagna 6
    Tel. 02-724341
    Info: 10:30-20:30, gio 10:30-23, lunedì chiuso

    Cosa distingue un inventore da un designer? Secondo Marco Romanelli, che ha curato questa mostra, è tutta questione di libertà dalla forma, di conoscenza dei materiali, di manualità e capacità costruttiva. Lorenzo Damiani, timido, caparbio e sincero, così diverso dai giovani designer contemporanei, possiede tutte queste caratteristiche. Appartiene quindi di diritto alla categoria degli inventori, quegli esseri curiosi e geniali, che "si occupano contemporaneamente di cercare una risposta ai grandi problemi come a rovelli particolari". Come loro, infatti non procede a piccoli passi, ma a balzi, dettati da intuizioni improvvise, che lo portano a sperimentare innesti impensati e costruire oggetti spiazzanti, come il pouff che fa anche l'aspirapolvere, il tavolino che diventa ventilatore, la sedia imbottita di segatura, la poltroncina realizzata con tubi idraulici.

  • Milano
    Serie e Fuori Serie
    21 marzo 2009 - 28 febbraio 2010

    Triennale Design Museum
    Viale Alemagna 6
    Tel. 02-724341
    Orari: 10:30-20:30, gio-ven 10:30-23, lunedì chiuso

    Nel nostro Paese la cultura del progetto e quella industriale sono sempre rimaste distinte, ma non sono mancate le convergenze, che si sono tradotte in vantaggi per entrambi i settori. Dalla loro collaborazione ha preso vita, infatti, un sistema virtuoso, che ha permesso di soddisfare diversi mercati e tipologie di consumatori. Il titolo della mostra, "Serie e Fuori Serie", indica gli estremi trainanti di questo circuito dinamico, che prevede la produzione di oggetti su larga scala ma anche di prototipi e pezzi unici...

  • dettagli
  • Milano
    Guido Crepax. Valentina, la forma del tempo
    21 settembre 2008 - 1 febbraio 2009

    Triennale Bovisa - TBVS
    Via R. Lambruschini 31
    Info. 02-724341
    Orari: mar-dom 11-23, lunedì chiuso

    Guido Crepax è morto il 31 luglio del 2003 ma la sua Valentina è tornata, più bella e intrigante che mai, alla Triennale Bovisa, che ha deciso di rendere omaggio a lei e al suo autore con una grande mostra, aperta fino al 1 febbraio 2009. A curarla sono Caterina Crepax, figlia del famoso disegnatore lombardo, Massimo Gallerani e Gigi Saccomandi, che hanno deciso di dare un'impostazione particolare all'esposizione. Hanno scelto infatti di evidenziare la sfera più intima e domestica della personalità di Crepax e di strutturare il percorso in più stanze, che rappresentano diversi modi di intendere e vivere il tempo...

  • dettagli
  • Milano
    Hsiao Chin. Viaggio in-finito. 1955-2008
    17 febbraio - 5 aprile 2009

    Triennale Bovisa - TBVS
    Via R. Lambruschini 31
    Info. 02-724341
    Orari: mar-dom 11-23, lunedì chiuso

    L'artista cinese Hsiao Chin, che nel 1959 si è trasferito a Milano, dove è entrato in contatto con Lucio Fontana, Roberto Crippa, Piero Manzoni ed Enrico Castellani e, nel 1961, ha fondato, assieme ad Antonio Calderara, il movimento "Il Punto", si è sempre mosso sul confine tra arte orientale e occidentale cercando di conciliare questi diversi modi di concepire il mondo, l'arte e la cultura. La rassegna allestita alla Triennale Bovisa, che per tutto il 2009 ha deciso di aprire gratuitamente i suoi spazi al pubblico, ripercorre la sua carriera attraverso 100 dipinti a olio e acrilico su tela, molti dei quali inediti. Il percorso espositivo, che segue un andamento cronologico ed è suddiviso in 9 periodi, consente di valutare l'evoluzione del suo stile, di comprendere i suoi riferimenti culturali, filosofici ed esistenziali, di intraprendere un "viaggio in-finito", carico di simboli e riferimenti spirituali.

  • Milano
    La mano dell'architetto
    18 aprile - 10 maggio 2009

    Triennale Bovisa - TBVS
    Via R. Lambruschini 31
    Info. 02-724341
    Orari: mar-dom 11-21, gio 11-23

    Villa Necchi Campiglio è una splendida casa museo nel cuore di Milano, progettata negli anni '30 da Piero Portaluppi. Oggi è affidata alle cure del FAI (Fondo per l'Ambiente Italiano), che si è occupato della sua ristrutturazione e, l'anno scorso, l'ha aperta al pubblico. Gestirla comunque non è semplice e i soldi necessari sono davvero tanti. È per questo che Francesca Serrazanetti e Matteo Schubert di alterstudio partners si sono fatti promotori di un'iniziativa, che ha coinvolto 110 architetti di fama internazionale, ognuno dei quali ha donato uno o più schizzi autografi. È nata così una mostra a ingresso gratuito, che consente di vedere, in questo e in altri due spazi espositivi (Villa Necchi Campiglio e sede di "Abitare"), 400 disegni, diversi per tecnica, formato, colore. Molti di loro verranno messi all'asta il 14 maggio, alle 18:30 in Via Mozart 14. Tutti comunque sono in vendita e chiunque può fare la sua offerta scaricando il modulo di interesse dal Sito del FAI. Il ricavato verrà usato a favore di Villa Necchi Campiglio.

  • Milano
    Free Bovisa: Woodstock - The After Party
    26 giugno - 20 settembre 2009

    Triennale Bovisa - TBVS
    Via R. Lambruschini 31
    Info. 02-724341
    Orari: mar-dom 11-21, gio 11-23. Ingresso libero

    Nell'agosto 1969, i dintorni di Bethel, una cittadina dello Stato di New York, vennero invasi da una moltitudine di persone, giunte da ogni dove per assistere al Woodstock Music and Art Fair, uno dei più straordinari festival rock di tutti i tempi, che vide la partecipazione di Jimi Hendrix, Janis Joplin, gli Who, Crosby Stills Nash & Young, Jefferson Airplane, Santana ecc. Furono 3 giorni di pace, musica, amore, libertà, che fecero epoca e aprirono la strada a molti altri raduni collettivi in tutte le città del mondo. A 40 anni di distanza, la Triennale Bovisa racconta, attraverso fotografie, video e interviste, quello che è successo allora e cosa ne pensano i giovani d'oggi. Il giovedì sera, dopo le 19, si tengono dj-set e proiezioni di film in lingua originale con sottotitoli in italiano.

  • Milano
    KayOne. Caratteri mobili
    15 settembre - 2 ottobre 2009

    Triennale Bovisa - TBVS
    Via R. Lambruschini 31
    Info. 02-724341
    Orari: mar-dom 11-21, gio 11-23

    KayOne, classe 1972, è stato uno dei primi writers italiani e, anche se ora fa il pubblicitario e ha ripreso il nome di Marco Mantovani, non ha abbandonato la passione per l'arte e per i graffiti, tanto è vero che spesso partecipa a rassegne di pittura e street art. La mostra allestita alla Triennale Bovisa, curata da Marco Meneguzzo, permette di conoscere i frutti più recenti della sua creatività. Propone, infatti, una serie di tele realizzate tra il 2007 e il 2009, lavori istintivi, che, nonostante un evidente cambiamento stilistico, hanno la stessa forza ed energia di quelli lasciati per strada, sui muri di periferia, confermando la sua capacità di alchimista del colore e della visione. Maggiori informazioni si possono trovare sul sit www.caratterimobili.eu.

  • Milano
    ECO+DENSITY. Milano esporta qualità urbana. La eco-town di Jingwu a Tianjin (Cina)
    15 settembre - 2 ottobre 2009

    Urban Center
    Galleria Vittorio Emanuele 11/12
    Tel. 02-88456555
    Orari: lun-ven 10-18

    L'architetto Joseph di Pasquale e il suo studio, la AM Progetti di Milano, hanno vinto il concorso internazionale di urban design, che il Comune di Jingwu ha indetto nel 2008 per la realizzazione di una nuova eco-città da 75.000 abitanti a Tianijin. L'Urban Center, che sta realizzando un ciclo di mostre sulle "Città delle meraviglie", ha deciso di festeggiare l'evento presentando al pubblico questo progetto, che, nonostante le differenze esistenti tra Cina e Italia, potrebbe offrire più di uno spunto per la trasformazione delle periferie milanesi in un'ottica di efficienza energetica e compatibilità ambientale. Data l'importanza dell'argomento, l'esposizione è accompagnata, da una serie di eventi e iniziative, tra cui una tavola rotonda che, il 28 settembre, alle 18, affronterà il problema dell'eco densità interrogandosi sulla sua possibile applicazione nel nostro territorio.

  • Milano
    La mano dell'architetto
    18 aprile - 10 maggio 2009

    Villa Necchi Campiglio
    Via Mozart 14
    Info. 02-76340121
    Orari: mer-dom 10-18. 22-26 aprile: 10-22

    Villa Necchi Campiglio è una splendida casa museo nel cuore di Milano, progettata negli anni '30 da Piero Portaluppi. Oggi è affidata alle cure del FAI (Fondo per l'Ambiente Italiano), che si è occupato della sua ristrutturazione e, l'anno scorso, l'ha aperta al pubblico. Gestirla comunque non è semplice e i soldi necessari sono davvero tanti. È per questo che Francesca Serrazanetti e Matteo Schubert di alterstudio partners si sono fatti promotori di un'iniziativa, che ha coinvolto 110 architetti di fama internazionale, ognuno dei quali ha donato uno o più schizzi autografi. È nata così una mostra a ingresso gratuito, che consente di vedere, in questo e in altri due spazi espositivi (Triennale Bovisa e sede di "Abitare"), 400 disegni, diversi per tecnica, formato, colore. Molti di loro verranno messi all'asta il 14 maggio, alle 18:30 in Via Mozart 14. Tutti comunque sono in vendita e chiunque può fare la sua offerta scaricando il modulo di interesse dal Sito del FAI. Il ricavato verrà usato a favore di Villa Necchi Campiglio.

  • Milano
    Sopra il sotto. Tombini Art raccontano la Città Cablata
    11 giugno - 30 novembre 2009

    Zona Tortona
    Info: www.metro-web.net

    Per festeggiare i suoi 10 anni di attività, Metroweb, che è titolare della più estesa rete di fibre ottiche d'Europa, ha deciso di organizzare un evento molto particolare. Ha invitato, infatti, alcuni famosi street artists (108, 2501, Abbominevole, Bo130, Dem, El Gato Chimney, Faust, Luze, maba, Microbo, Ozmo, Pho, Santy, Sten&Lex, Ufo5) a colorare i tombini in ghisa di una delle zone più trendy della città, dove si trovano numerosi spazi dedicati alla creatività e all'arte. Chi d'ora in poi passeggerà per le vie Tortona, Savona, Montevideo, Bergognone, Voghera, Stendhal, Bugatti, Forcella, Novi e Cerano dovrà stare molto attento a dove metterà i piedi per non perdere nessuna di queste opere d'arte, che rappresentano una libera interpretazione del concetto di "rete".