Mostre di arte moderna e contemporanea

La musica del caso. Omaggio a Willy Ronis

4 dicembre 2009 - 10 gennaio 2010

Forma - Centro Internazionale di Fotografia
Piazza Tito Lucrezio Caro 1, Milano
Tel. 02-58118067
Orari: 11-21, gio-ven 11-23, lunedì chiuso

Willy Ronis è scomparso in settembre alla veneranda età di 99 anni, 70 dei quali dedicati alla fotografia. Un'istituzione come Forma, che ha lo scopo di insegnare, promuovere e valorizzare questa forma d'arte, non poteva quindi dimenticarsi di lui. È nata così questa mostra, che ricorda l'avventura artistica di questo grande fotografo francese, amico di Robert Doisneau ed Édouard Boubat, altri due importanti rappresentanti di quella che viene definita fotografia umanista. Al pari di loro, provava, infatti, un forte interesse per quello straordinario palcoscenico che è la città e, in particolar modo, per la gente semplice, quella che lavora nelle fabbriche, frequenta i caffè, gioca e ama nei vicoli, nelle piazze, nei parchi.

Le opere esposte sono una sessantina. Rigorosamente in bianco e nero, sono state realizzate in giro per le strade e tra la gente a partire dal 1937 ad anni più recenti. La maggior parte di loro sono state scattate in Francia, il paese che aveva offerto rifugio e lavoro ai genitori di Ronis, esuli dall'Ucraina.
Quello che emerge è un incredibile affresco di vita quotidiana, reso con grazia speciale. Anche se Ronis sosteneva che le sue fotografie erano dovute al caso e avrebbe potute scattarle chiunque, nessun altro, infatti, era in grado di dosare luci e forma, ritmo e armonia, ironia e gravità al pari di lui. E ci voleva ben altro che un po' di fortuna per poter cogliere con la stessa immediatezza e semplicità attimi irripetibili, come quelli del Fronte Popolare, della guerra e del dopoguerra.
Non a caso era proprio lui a sostenere che quello del fotografo era un mestiere duro e che, per esserlo veramente, non bisognava "smettere mai di osservare, di cercare, di guardarsi intorno, di farsi stupire". E lui, da vero "cavallo di razza", l'ha fatto fin che ha potuto. Le sue ultime immagini risalgono, infatti, al 2001.

La mostra è stata realizzata in collaborazione con l'agenzia Rapho/Eyedea, che rappresenta alcuni dei più importanti fotografi francesi, tra cui Ronis.

Sempre negli stessi giorni, Forma propone anche un'altra esposizione, "Colleziona 2010". Pensata per sollecitare all'acquisto i collezionisti consolidati e attrarne di nuovi, consente di vedere le opere di grandi autori internazionali e giovani promesse. Associa quindi uno scopo culturale a quello commerciale.

Links ad altre pagine di Artdreamguide correlate