Mostre di arte moderna e contemporanea

Tomás Maldonado

19 febbraio - 5 aprile 2009

Triennale
Viale Alemagna 6, Milano
Tel. 02-724341
Orari: 10:30-20:30, gio 10:30-23, lunedì chiuso

Secondo Davide Rampello, che ne è il presidente, uno dei compiti più importanti della Triennale è quello di raccontare la contemporaneità e contribuire allo sviluppo della "cultura del progetto". Per questo ha deciso di dedicare una rassegna all'artista e designer argentino Tomás Maldonado, un uomo di grande spessore culturale, che ha avuto un ruolo centrale nel dibattito internazionale sul disegno industriale, sulle nuove tecnologie e sull'ambiente.

Il percorso espositivo, curato da Pierluigi Cerri, è strutturato in forma narrativa per permettere al pubblico di riconoscere le mille sfaccettature del lavoro e del pensiero di Maldonado, che oltre a essere stato uno dei principali esponenti del movimento sudamericano di Arte Concreta e aver svolto un'intensa attività di ricerca in campo industriale, è stato anche progettista, esperto di comunicazione, visual designer, insegnante, saggista, direttore di riviste e molto altro.

I dipinti che Maldonado ha realizzato tra il 1945 e il 1953 e dopo il 2000, quando ha ripreso l'attività artistica, sono affiancati dai progetti ideati per la Olivetti, dove ha lavorato in collaborazione con Ettore Sottsass, e per il Gruppo Rinascente-Upim-Sma, di cui per anni ha curato l'immagine.
Ampio spazio viene dedicato anche all'attività didattica di Maldonado, che tra il 1955 e il 1967 ha insegnato alla famosa "Scuola di Ulm", di cui è stato anche rettore, e oggi è professore emerito del Politecnico di Milano.

La mostra è arricchita da foto, filmati, documenti, riviste e libri, che testimoniano la vastità del lavoro svolto da Maldonado.
Molti di essi fanno parte della ricchissima collezione di volumi di architettura, tecniche costruttive, arte e cultura, che, qualche anno fa, Maldonado ha deciso di donare alla Triennale.

L'esposizione è accompagnata da un interessante catalogo, edito da Skira, che ripercorre le tappe principali dell'avventura di Maldonado, un personaggio "complesso, sfaccettato, polivalente... come il mondo", che ha saputo guardare avanti aprendo nuovi orizzonti per sé e per gli altri. Un impegno che, nel 1998, è stato coronato da due importanti riconoscimenti, il "Compasso d'Oro" alla carriera e la "Medaglia d'oro" di benemerito della scienza e della cultura, conferitagli dal Presidente della Repubblica italiana.

Links ad altre pagine di Artdreamguide correlate