Mostre di arte moderna e contemporanea

MiArt 09. Art Now!
XIV Fiera internazionale di arte moderna e contemporanea

17 aprile - 20 aprile 2009

Fieramilanocity
Ingresso Porta Teodorico
Padiglioni 3 e 4
Info: 02-485501
Orari: ven-dom 11-20, lun 11-18, 16 aprile su invito

Il rilancio di Milano passa anche dall'arte e dalla cultura. Ecco perché, nonostante la crisi, che attanaglia buona parte del globo e si ripercuote sulla vita di milioni di persone, non si può mancare l'appuntamento con MiArt, una delle più importanti fiere italiane di arte moderna e contemporanea. Non si tratta, infatti, di una semplice operazione di mercato, ma di un importante momento culturale attorno al quale è necessario fare sistema. Le opere d'arte, infatti, non sono soltanto dei begli oggetti, da vedere, possedere e collezionare, ma sono anche un importante fattore di innovazione e cambiamento. Aiutano a sviluppare creatività e competitività.

MiArt affronta questo periodo di difficoltà puntando sulla collaborazione di diversi attori (galleristi, collezionisti, critici, artisti, università, editori e istituzioni) e sulla qualità delle proposte, che è garantita da un nuovo Comitato scientifico, di cui fanno parte Emi Fontana, Giangi Fonti, Epicarmo Invernizzi, Federico Luger, Francesca Minini, Mauro Nicoletti, Mimmo Scognamiglio e Giulio Tega.
Cambiano anche i curatori, che sono Giacinto di Pietrantonio per il Contemporaneo e Donatella Volontè per il Moderno. Scompare, infatti, il settore Anteprima, dedicato alle gallerie giovani, che da quest'anno entrano a far parte del Contemporaneo per favorire una comprensione più ampia e completa di tutte le tendenze in atto.

L'allestimento di MiArt è curato da Pierluigi Cerri, che ha invitato alcuni artisti, selezionati dai curatori, a realizzare delle opere-contenitori in luoghi particolari (Ingresso, Reception, Video Lounge, Vip Lounge).
Un'altra novità riguarda la collaborazione che la Fiera ha intenzione di instaurare, di anno in anno, con alcuni artisti di rilievo, che si sono ispirati a Milano.
A inaugurare questo nuovo progetto è Gabriele Basilico, che ha dedicato al capoluogo lombardo delle splendide fotografie, in parte già esposte all'aperto lungo il perimetro del cantiere di Via Melchiorre Gioia.

Come sempre, MiArt sarà accompagnata da un nutrito programma culturale, incentrato su temi come "Lo sconfinamento del collezionismo privato nella sfera pubblica" e "La bellezza oggi". Altri interessanti incontri saranno promossi da IULM, che curerà un convegno di studio, e da Naba, che presenterà una conversazione tra Hans Ulbrich Obrist e Nico Dockx, intitolata "The Collecting Display".

Molti anche gli eventi in città. Oltre a "Miraggi", che prevede l'installazione di sculture monumentali in diversi punti della città (Piazza Scala, l'Ottagono, Piazzetta San Fedele, Piazza Cordusio, Largo Cairoli, Lambrate, il piazzale davanti allo IULM e alcune chiese), preludio a quello che si può ammirare in Fiera, va ricordato il progetto "Enjoy MiArt", che prevede una grande festa di inaugurazione il 17 aprile in uno spazio di Lambrate e l'apertura straordinaria, sabato 18 aprile, fino a notte inoltrata, di musei e gallerie.

Chi preferisce andare per mostre, può scegliere invece tra diverse proposte: "Luigi Colani. Il futuro è a Milano" al Castello Sforzesco, "F. T. Marinetti fondatore del Futurismo" alla Fondazione delle Stelline, "Magdalena Abakanowicz. Space to experience" alla Fondazione Pomodoro, "Così è la guerra! Robert Capa al lavoro" e "Gerda Taro. Una retrospettiva" al Centro Forma, "Emilio Isgrò. Fratelli d'Italia," alla Galleria del Credito Valtellinese, "Anthony McCall. BREATH [the vertical works]" all'Hangar Bicocca, "Extreme Beauty in Vogue"" al Palazzo della Ragione, "Futurismo 1909-2009. Velocità + Arte + Azione" a Palazzo Reale, "Corriere dei Piccoli. Storie, fumetto e illustrazione per ragazzi" alla Rotonda della Besana.

Sul fronte del mercato, una delle novità più eclatanti riguarda il Fondo Acquisti. L'Associazione Amici di MiArt (Fondazione Fiera Milano, Fiera Milano Spa, Fiera Milano International, Camera di Commercio, Regione Lombardia, Banca Popolare di Milano) provvederà, infatti, all'acquisto di opere di artisti presenti in Fiera per esporle, in attesa dell'inaugurazione del nuovo museo di Libeskind, in luoghi pubblici della città.
Anche il Comune ha deciso di commissionare un'opera per il Museo del Contemporaneo e la sua scelta è caduta su Vanessa Beecroft, che ha studiato a Brera ed è una delle poche artiste italiane che contano a livello internazionale. Il suo lavoro, che ha a che fare col tema del cibo e dell'integrazione, sarà esposto per la prima volta al PAC (Padiglione d'Arte Contemporanea) in occasione della mostra che questo spazio ha deciso di dedicare all'artista (17 marzo-5 aprile 2009).

La comunicazione tra MiArt e la città è affidata a "MiArt Magazine", un giornale gratuito d'arte e cultura, che è riuscito a coinvolgere artisti e autori di varie discipline, invitati a rispondere a domande riguardanti Milano, ma per avere informazioni sulla manifestazione e gli eventi correlati, si può guardare anche il sito ufficiale di MiArt.

Links ad altre pagine di Artdreamguide correlate