Mostre di arte moderna e contemporanea

Colleziona 2010. La scena e il sogno delle fotografie

4 dicembre 2009 - 10 gennaio 2010

Forma - Centro Internazionale di Fotografia
Piazza Tito Lucrezio Caro 1, Milano
Tel. 02-58118067
Orari: 11-21, gio-ven 11-23, lunedì chiuso

Fin dalla nascita, avvenuta nel 2005, il Centro Forma si è proposto come uno spazio molto particolare, il cui scopo era quello di occuparsi di fotografia a 360 gradi. Il progetto era molto ambizioso, ma si può dire che è stato rispettato. Le sue sale ospitano, infatti, mostre, incontri, corsi di formazione e anche una galleria d'arte, dove si possono comprare opere di fotografi affermati e giovani promesse.

Natale è tempo di regali. Si pensa ad amici, parenti, conoscenti, collaboratori, ma poi scappa sempre qualcosa anche per sé. Rappresenta quindi l'occasione perfetta per sollecitare all'acquisto i collezionisti consolidati o attrarne di nuovi. Ecco perché Forma ha deciso di allestire una mostra-mercato, che propone "sogni fotografici" per tutti i gusti. Tra gli autori selezionati, che sono 27, figurano, infatti, i protagonisti delle grandi mostre realizzate nei primi cinque anni di vita di questo spazio (Gianni Berengo Gardin, Piergiorgio Branzi, Robert Capa, Elliott Erwitt, Maurizio Galimberti, Giovanni Gastel, Mario Giacomelli, Mimmo Jodice, William Klein, Josef Koudelka, Sebastiâo Salgado, Albert Watson), quelli che verranno esposti nel 2010 (Flor Garduño, Giorgia Fiorio, Nino Migliori, Ferdinando Scianna) e alcune giovani promesse (Bill Armstrong, Lorenzo Cicconi Massi, Daniele Dainelli, Alessia De Montis, Simona Ghizzoni, Irene Kung, Martin Schoeller, Massimo Siragusa, Paolo Ventura, Marco Zanta, Andrew Zuckerman).

La mostra è arricchita da una sezione speciale, "2 x 3. Our Friends", affidata alla curatela di quattro galleristi (Gabriella Brembati della Galleria Scoglio di Quarto, Claudio Composti di mc2gallery, Suzy Shammah e Paola Sosio della Temporary Gallery), amanti dell'arte e della fotografia, che hanno avuto il compito di proporre altri autori di talento.
La loro scelta è caduta su Enrico Cattaneo, Roberto Kusterle, Walter Niedermayr e Leonardo Vecchiarelli, di cui sono esposte opere di 2 metri x 3.

Lo spessore culturale dell'iniziativa, che non può, e non deve, essere considerata alla stregua di una semplice operazione commerciale, è sottolineato dai testi, che accompagnano le immagini e spiegano le ragioni di ogni scatto. In essi, infatti, vengono raccontati i sogni e le visioni da cui sono nate quelle fotografie, i desideri e le ossessioni che le hanno rese vive.

Sempre negli stessi giorni, Forma propone un'altra esposizione, "La musica del caso", che ricorda l'avventura artistica di Willy Ronis, un importante fotografo francese, recentemente scomparso.

Links ad altre pagine di Artdreamguide correlate