Mostre di arte moderna e contemporanea

Art 40 Basel

10 giugno - 14 giugno 2009

Messe Basel
Hall 1, 2
Messeplatz Basel
Orari: 11-19

Art Basel, ideata nel 1970 da un gruppo di galleristi locali, è sicuramente la più importante fiera internazionale dedicata all'arte moderna e contemporanea. È per questo che le gallerie cercano in tutti i modi di entrare a far parte del ristretto numero di espositori, che, ogni anno, vengono selezionati dal Comitato preposto a questo compito. Un'impresa tutt'altro che semplice visto che, per questa edizione, hanno fatto richiesta 1100 gallerie e l'Art Basel Committee ne ha accettate soltanto 300, quelle che hanno offerto le migliori garanzie di correttezza e qualità. Art Basel, infatti, mira ad offrire al pubblico di visitatori, collezionisti, curatori, critici e appassionati solo gli artisti e le proposte più interessanti. Che non sono necessariamente quelle più costose. Accanto ai capolavori che potrebbero tranquillamente trovare spazio in un museo, si possono, infatti, vedere, e magari comprare, anche le opere di artisti emergenti o poco valorizzati, che, in futuro, potrebbero riscuotere un grande successo. È possibile inoltre che, data la crisi, molte opere, e soprattutto quelle sopravvalutate, subiscano un ridimensionamento dei prezzi permettendo a chi è intenzionato a comprare, e ne ha la possibilità, di fare dei buoni affari. L'importante comunque è scegliere bene puntando sui laovori di qualità e su quelli che piacciono.

Le gallerie presenti arrivano da tutte da tutte le parti del mondo, anche se la parte del leone la fanno sicuramente gli Stati Uniti, che mettono in campo 75 espositori. Ben rappresentate sono anche le gallerie tedesche (56), svizzere (33), inglesi (28), francesi (26) e italiane (22). Le altre arrivano da Spagna, Belgio, Austria, Giappone, Brasile, Polonia, Olanda, Danimarca, Irlanda, Canada, Messico, Norvegia, Corea del Sud, Argentina, Finlandia, India, Israele, Russia, Sudafrica, Svezia, Taiwan e Turchia. Girando per gli stand si può quindi avere un'ampia panoramica di quello che succede nel mondo dell'arte.
Le proposte, tutte di qualità, spaziano tra pittura, disegno, scultura, grafica, installazioni, fotografia, film, performance, video e arte digitale. Grande attenzione viene riservata agli artisti emergenti, alcuni dei quali sono ospitati nella sezione Art Statements, e alle opere di grandi dimensioni, per le quali è prevista un'area apposita, denominata Art Unlimited.

Da non perdere sono anche le sezioni Art Premiere, dove vengono messi a confronto artisti di diversa generazione, Art Edition e Artist Books, dedicate alle opere grafiche e all'editoria d'arte, Art Magazines, che propone le principali riviste di settore.

Importanti sono anche le Art Basel Conversations e i dibattiti organizzati all'interno della piattaforma Art Lobby, dove collezionisti, critici, curatori, artisti, editori e direttori di musei si confrontano su temi caldi e di attualità, come il collezionismo di performance, i musei e la sfida del digitale, il rapporto tra pubblico e privato in tempo di crisi.

Molte iniziative si tengono anche fuori dagli spazi fieristici. Basti pensare ai Public Art Projects, esposti nel piazzale antistante Art Basel, al progetto Art Film, realizzato in collaborazione con lo Stadtkino di Basilea, dove vengono proiettati filmati, cortometraggi e video d'artista, alle fiere satellite, che diventano ogni anno più numerose.
Uno degli appuntamenti più attesi è la presentazione di uno spettacolo collettivo sperimentale, Il Tempo del Postino, già visto a Manchester nel 2007, che sarà messo in scena al Teatro di Basilea. A curarlo, ora come allora, sono Hans Ulrich Obrist e Philippe Parreno, che hanno fatto lavorare congiuntamente diversi artisti, ognuno dei quali propone una piéce di diversa lunghezza, dando vita a "un'opera" che occupa tempo anziché spazio.
Non vanno inoltre dimenticati i musei, ricchissimi di capolavori, o le tante attrattive della città e dei dintorni, che da soli varrebbero il viaggio.

Per avere ulteriori informazioni su Art Basel, si può guardare il sito della manifestazione fieristica.
Per conoscere le mostre allestite nei musei o fare qualche gita nelle vicinanze, si possono vedere le pagine che Artdreamguide ha dedicato alle esposizioni e agli itinerari di questa bella zona della Svizzera, al confine con la Francia e la Germania.

Links ad altre pagine di Artdreamguide correlate